Attività

Questo stream si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. La foto del giorno non la voglio vedere. Ritrae un padre e sua figlia affogati, mentre provavano a superare il confine tra morire di fame e la speranza di un futuro migliore. La foto del giorno non la voglio vedere, mi ricorda che io non ho mai dovuto mettere i miei figli su una barca per fuggire da una guerra, da una pestilenza o anche semplicemente dalla miseria che scava nello stomaco e agita le coscienze ( di chi ce l’ha, nda). Ci sono isole nel quarto mondo dove una parte considerevole della popolazione vive senza un rene, avendo venduto l’altro, per sopravvivere. La foto del giorno non la voglio vedere, mi ricorda quanto mi fanno skifo ( e su questo forum ce ne sono in abbondanza , nd), le persone che mi vivono accanto, i falsi cattolici, i veri nazionalisti, gli invasati che sanno solo diffondere odio, alzare muri, per emarginare e escludere i più deboli, i meno fortunati . La foto del giorno è un pugno nello stomaco, un vuoto rancoroso e triste. La fine ingloriosa della nostra misera umanità. Saluti
  3. La Sea Watch 3 è arrivata davanti al porto di Lampedusa, grazie al coraggio del suo Capitano Carola Rackete. Salvini si è “rotto le palle”. Invece la Meloni, con la solita garbata verve, lievemente populista, vuole “affondare la nave”. Dite quello che vi pare, 43 persone sono salve: 43 esseri umani provati da un viaggio difficile e pericoloso sono stati salvati da fame, malattie e guerre per le quali noi occidentali non siamo del tutto irresponsabili. Questo vale più di tutte le politiche, di tutte le polemiche e di tutte le leggi. 43 persone salve, questa è l’unica cosa che conta.
  4. Bisogna ricordare anche chi ha permesso la restituzione in 80 anni.
  5. Oggi
  6. Carola merita rispetto, ed ha avuto il coraggio che noi forse non avremo mai. Il capitone merita un sontuoso solfeggio del sig ippodirector. Quelli che vorrebbero il sequestro e l'affondamento della nave, meriterebbero un premio. Quindici giorni a bordo della nave alla fonda di fronte a Lampedusa.
  7. Prego solo gli Italiani aaaaaammmmmbeccciilli come te e camerati lo vogliono e per nostra fortuna sono ancora una PICCOLA minoranza
  8. zocc ola la definì il pregiudicato piduista , ma certo di grande ha solo la bocca per sparare axxate...
  9. Ieri
  10. La signora sopra anziché pensare ad affondare navi che soccorrono dovrebbe indignarsi e affondare questi suoi adepti... collusi con le mafie e che rubano a tutti noi
  11. Possono sempre intervenire al bungabunga Fede docet...
  12. Ora però c'è il governo gialloverde del cambiamento in peggio purtroppo una massa di cialtroni , ciarlatani , bufalari incoerenti e arruffapopolo
  13. Mai con Salvini Sopra Carola Rackete, Capitana della Seawatch. Laureata in conservazione ambientale alla Edge Hill University nel Lancashire, con una tesi sugli albatros, è stata al timone di una nave rompighiaccio nel Polo Nord per uno dei maggiori istituti oceanografici tedeschi, *Uffi ciale di navigazione per l'Alfred Wegener Institute, presso il quale ha lavorato dal 2011 al 2013. A 25 anni era secondo *Uff iciale a bordo della Ocean Diamond, a 27 anni stesso ruolo nella Arctic Sunrise di Greenpeace. Appena trentenne pilotava piccole barche per escursioni nelle terre più a nord del pianeta, le isole Svalbard, nel mare Glaciale Artico. Ha lavorato anche con la flotta della British Antartic Survey. Sotto, invece, quello che chiama Carola “sbruffoncella”, Matteo Salvini: mai laureato, a carico del Comune di Milano prima, di Radio Padania poi e infine del Parlamento Europeo e dello Stato. Non ha mai lavorato in vita sua, tantomeno da Ministro. Si pensa sappia guidare la ruspa, ma non vi è certezza di questo. Ho finito.
  14. Chi lo dice a di mejo il fanfarone ciarlatano ? https://bari.repubblica.it/cronaca/2019/06/26/news/_l_ilva_di_taranto_chiudera_il_6_settembre_da_bruxelle_l_annuncio_shock_dell_ad_di_arcelormittal-229715581/?ch_id=sfbk&src_id=8001&g_id=0&atier_id=00&ktgt=sfbk8001000&ref=fbbr Geert Van Poelvoorde ha detto che nel momento in cui entrerà in vigore la legge che ha abolito l'immunità penale lo stabilimento sarà chiuso. Di Maio: "Non accetto ricatti, le soluzioni si trovano". E il 4 luglio incontra i vertici dell'azienda
  15. Ricordate chi rubò 49 milioni agli Italiani ora sta al governo
  16. Io sto con Carola e capitanfracassa prima o poi si fracassa...
  17. Rassegnati all’evidenza, pezzodiscemo pisano. La corte europea per i diritti dell’uomo ha respinto il ricorso e la capitana rischia fino a 15 anni per favoreggiamento all’immigrazione clandestina e rifiuto di obbedienza ad una nave da guerra. Il rifiuto e la disobbedienza, si possono accettare così come si devono accettare le conseguenze. Se la nave sarà sequestrata, questo avverrà in un porto italiano, con la giurisdizione italiana e nella sovranità di uno stato. Le uniche conseguenze economiche saranno a carico dei tuoi familiari relative al surplus di psicofarmaci e panini imbottiti. Accomoda la paglia e acciambellati come di consueto, vicino all’aratro. Domani si ricomincia con la faticosa soma. BrP Buon rosicamento Pezzodiscemo
  18. Per avere ulteriori notizie su Cesare Battisti e sulle attività a lui collegate … rivolgersi alle sedi delle “vetrine poco illuminate”, non ricordo bene il nome ma negli ultimi trenta anni è cambiato più volte.
  19. Il presidente del movimento ha scelto con convinzione: "E' stato dalla prima ora una figura molto affidabile per il nostro movimento, che ha sostenuto con coerenza e impegno ogni battaglia. La sua storia politica non ha bisogno di commenti e credo fosse la persona più adatta per ricoprire il ruolo" Oscar Tortosa e Antonello De Pierro Roma - Sarà l'on. Oscar Tortosa il nuovo vice presidente del movimento politico Italia dei Diritti. La carica è rimasta vacante per qualche anno per scelta del presidente Antonello De Pierro, al quale spetta il compito di individuare la persona giusta e procedere all'investitura. Tortosa, ex assessore del Comune di Roma per moltissimi anni e consigliere regionale del Lazio, era già parte integrante dell'organizzazione politica facente capo al giornalista romano come responsabile nazionale per la Politica Interna. Oggi la decisione di De Pierro di volerlo al suo fianco nella gestione del movimento, che appare in buona salute e in costante crescita, è dettata dal fatto di voler dare linfa vitale a una realtà associativa in continua espansione puntando sulla grande esperienza di un politico di lungo corso. Dopo i verdetti emessi dalle urne in occasione delle ultime elezioni, 14 consiglieri eletti in ben 7 comuni, oltre a un numero elevato in quota Idd in altre liste, erano e sono attesi grandi cambiamenti nell'organigramma dirigenziale. Oscar Tortosa Oscar Tortosa e Antonello De Pierro "Oscar Tortosa è stato dalla prima ora una figura molto affidabile per il nostro movimento — ha spiegato De Pierro —, che ha sostenuto con coerenza e impegno ogni battaglia. La sua storia politica non ha bisogno di commenti e credo fosse la persona più adatta per ricoprire il ruolo. Dopo gli ultimi risultati elettorali che, alle amministrative, hanno fatto registrare una crescita esponenziale per il movimento che sono onorato di presiedere, nonostante la ricusazione della lista alle consultazioni europee solo perché penalizzati da norme ingiuste e inique, avevo bisogno di rafforzare l'Ufficio di Presidenza, che per un lungo lasso temporale è rimasto ancorato solo alla mia figura. Mi piace confessare che non è stato facile convincerlo ad accettare. Negli ultimi anni Oscar ha sempre insistito per dare spazio ai giovani, a cui affida la speranza per una palingenesi di un quadro istituzionale disastroso. Un assunto concettuale che mi vede assolutamente d'accordo, ma che non può far prescindere dall'affidare la cura formativa delle nuove leve a chi ha un bagaglio esperienziale tale da aver scritto pagine importanti negli annali della storia politica peninsulare. Oscar è l'emblema della teorizzazione appena espressa e rivendico con orgoglio la sua nomina. Mi dà un notevole sussulto emozionale pensare all'entusiasmo con cui si è messo subito al lavoro, che ha già tracciato la previsione di grandi novità evolutive. Nelle prossime ore credo che annunceremo le prime notizie di rilievo". (Foto di Pino Briotti)
  20. Forse non e’ che ti mancano solo le parole ma pure il cervello . Puoi darci notizie più accurate circa la raccolta di firme per rimetterlo in libertà ?? Aspetto pazientemente !!
  21. Le vite umane vanno sempre salvate ed il porto più sicuro r più vicino era Lampedusa . Nessuno potrà incriminarla di qualcosa. Se le sequestreranno la nave e/o peggio ancora gliela affonderanno , l’Italia sarà costretta a pagarne economicamente . Questa e’ la legge anche se un idio ta della tua portata non lo sa !!
  22. Ciao Direttore da d/b – (io sono sempre educato, diversamente dal polemico teverino che mi critica) – hai presente Cesare Battisti classe mille novecento cinquantaquattro – dopo pochi anni di carcere evade in circostanze strane, gira mezza Europa e poi si trasferisce nel sud Amarica. Qui trascorre circa quaranta anni in alberghi e ristoranti di lusso. Nessuno riesce a capire come e dove trovasse i soldi oppure con quali sistemi gli arrivassero mese dopo mese per circa quaranta anni. Ora è in carcere e gli amici di sinistra stanno organizzando una raccolta di firme per rimetterlo in libertà. Non ho parole.
  23. A parte che andrebbe verificato se Fosforuccio e’ un ingegnere ed anche lo fosse ciò non e’ sinonimo di struttura del pensiero razionale e logica , ma te , l’hai capito che Fosforuccio si dichiara Comunista comunitarista ?? Ahahahaha
  24. sono personalmente contrario alla pena di morte; negli USA per un caso simile sarebbe stata condannata a morte, però non subito, prima le avrebbero fatto trascorrere una ventina di anni nel braccio della morte e poi l'avrebbero giustiziata, in Italia invece si trascorrono una ventina di anni in carcere (meno di venti) e poi si è liberi... evidentemente da un eccesso all'altro, dalla eccessiva durezza degli usa al lassismo e permissivismo dell'Italia
  25. Certo che condivido numerose idee di Fosforo, essendo lui ingegnere ha una struttura del pensiero logica e razionale.
  26. Il geloso è un fastidio per gli altri, ma è un tormento a se stesso. (William Penn) Siete d'accordo?
  27. Solo la nave Sea Watch 3, al largo di Lampedusa con una quarantina di migranti a bordo, è costata nel 2018 oltre un milione e mezzo di euro sommando i lavori in cantiere dell'anno prima e l'acquisto di due gommoni di soccorso. E poi vanno aggiunte le spese per gli equipaggi, oltre al personale a Berlino e Amburgo di 304.069,65 euro. Non poco per aver «soccorso» in mare, come sostiene l'Ong tedesca, 5mila persone nel 2018, anche se il numero sembra un po' alto. Lo scorso anno la nave dei talebani dell'accoglienza è rimasta sotto sequestro a Malta per quattro mesi. Non a caso nel bilancio dell'Organizzazione non governativa si scopre che per Sea Watch 3 sono stati sborsati oltre 31mila euro di spese legali. Nel 2018 la nave, a parte le paghe degli equipaggi, è costata 784.210,41 euro, in pratica il 55,9% dei costi totali. Una cifra ampiamente coperta dalle donazioni, che lo scorso anno sono arrivate, fino al 31 ottobre a 1.797.388,49 euro. La nave della discordia è lunga 55 metri e ogni volta che viene sequestrata cambia comandante, l'unico a venire indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La mossa furbesca evita l'aggravante della reiterazione del reato. Anche questo è un costo legato alle spese legali e agli ingaggi del capitano, ma ci sono altre sorprendenti spese.capite ora perchè hanno tanta voglia di sbarcare in italia????
  1. Carica più attività