Attività

Questo stream si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. gai',in contrapposizione a VOI di sx che in 5 anni di governi abusivi non avete mai messo in moto una ruspa.finita la benzina??
  3. Ho capito. Intendevi dire che fra un po' ci sarà la liberazione dal Capitano. Questo va già meglio, in effetti in quella foto si presenta bene. Fotogenico verrebbe da dire.
  4. Festeggiare l'abbattimento delle ma-fie e cupole? E da quando in qua sono state abbattute?
  5. Festeggiare l'abbattimento delle ma-fie e cupole? E da quando in qua sono state abbattute?
  6. ciaoè.fammi capire: festeggiare l'abbatimento della ma-fie e cupole,non è festeggiare?? ah scusa..per un serdegnolo della barbagia non è capibile....
  7. Festeggia mi sarà una parola grossa e impegnativa Kompagno. Forse ti sei sbagliato ma, se così fosse, cosa festeggia?
  8. se h.ahahah vive in veneto,i casi sono : è un importato dal sud (molto provabile!)...e quindi,un infiltrato.gl i infiltrati ,in genere,non sono bene accetti
  9. Festeggia mi sarà una parola grossa e impegnativa Kompagno. Forse ti sei sbagliato ma, se così fosse, cosa festeggia?
  10. La festa della Liberazione per Matteo Salvini è tutta concentrata sulla sua "missione", cioè quella di "liberare l'Italia da tutte le mafie - come ha scritto il ministro dell'Interno su Twitter - un cancro che va affamato e distrutto". E per celebrare degnamente il 25 aprile, Salvini diffonde il video dell'ultima rappresaglia dello Stato contro la criminalità: "Ruspare la villa di un boss - dice Salvini con un neologismo - è qualcosa per cui vale la pena fare il ministro".
  11. ahahah.ah, da quello che ho capito, vive in Veneto. Cosa vuoi dire Kompagno che i campi del Veneto sono come quelli delle Pampas? Non lo sapevo Kompagno. (Tra l'altro mi è parso di capire che anche tu abiti nel Veneto Kompagno. Ma allora.....come sarebbe a dire?).
  12. Non ci avevo pensato.
  13. Non ci avevo pensato.
  14. Non ci avevo pensato.
  15. Non ci avevo pensato.
  16. ahahaha (risatona)..vebbè che vivi nei campi alla pampas sconfinata..( come l'ispiratore tuo) ma tu sei rimasto ai musulmani con il turbante in testa?? ri-ahahahahaha
  17. Non ci avevo pensato.
  18. ah,e io che pensavo prospettassi la canzone faccetta nera.....
  19. sei scusabile..pe rl'eta'...e quindi, manco con un filmato che fa vedere che per prendere fuoco un legno di quercia ci vuole una fiamma libera potente e mirata,manco lo capisci.hai provato a fare una carotidografia?? magari hai le arterie che portano ossigeno al cervello semiotturate....
  20. dunque,per sintetizzare:l'attuale governo doveva fare le leggi che voi di sx avete messo in campo,e quindi pe rla sicurezza abolirle.pero'.....quandè che ti candidi al nobel pe rla pace?? ambriago........
  21. prima di fare le morali,studiati la storia,quella vera!! vuoi che parliamo della strage di via rasella??? ok.. Secondo i critici, e secondo alcuni militari tedeschi sopravvissuti, i 156 uomini della 11ª compagnia del battaglione Bozen coinvolti nell’attacco, comandati dal maggiore Helmut Dobbrick, non erano un reparto operativo ma solo riservisti altoatesini entrati nell’esercito tedesco per affinità etniche ed aggregati al Polizei Regiment della Wehrmacht, con compiti di semplice vigilanza urbana[8]. Altre testimonianze al contrario documentano la partecipazione del Bozen ad alcuni rastrellamenti. L’esplosione non uccise solo trentatre militari tedeschi, ma anche due civili italiani (di cui un bambino di 13 anni), ferendone anche altri quattro. Ai famigliari dei due civili morti nell’attentato non è mai stato riconosciuto alcun risarcimento dalla magistratura italiana, in quanto l’attacco è stato catalogato come legittimo atto di guerra. L’attentato fu perpetrato dai partigiani nonostante fosse noto che i tedeschi applicassero sommariamente la rappresaglia per ogni attacco subito, come in numerosi altri casi. La rappresaglia di 330 prigionieri si sarebbe potuta forse evitare (secondo quanto affermato dallo stesso generale Kappler che la ordinò), se gli attentatori si fossero consegnati alle autorità tedesche, come nel noto caso di Salvo_D’Acquisto.
  22. Intanto, forse proprio perché lui è andato a Corleone, le piazze per il 25 Aprile quest'anno si sono riempite più degli anni scorsi. Almeno da noi. https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2019/04/25/il-corteo-del-25-aprile-a-cagliariin-4mila-per-le-strade-del-capo-136-871730.html
  23. Oggi
  24. "Darò tutto senza paura per liberare il Paese dagli occupanti: mafia, camorra e 'ndrangheta", ha detto il ministro dell'Interno. Ecco, cominciasse col dire al sottosegretario Armando Siri ed all'altro Giancarlo Giorgetti che sarebbe meglio se spiegassero certe frequentazioni siculo-genovesi.......
  25. Ripeto, a beneficio dei perditempo e dei decerebrati cui la faziosità ha divorato il cervello: Radio Radicale è una emittente radiofonica, cioè un'azienda privata, cioè una società di capitali la cui denominazione sociale è Centro di Produzione S.p.a. È di questa società che ci interessano i bilanci, visto che in entrata ci sono milioni di euro di noi contribuenti. I Radicali Italiani sono un (microscopico) partito politico che dai contribuenti riceve, come risulta dai bilanci, poche decine di migliaia di euro l'anno, immagino tramite il 2 per mille o le donazioni. Di questo partitino e dei suoi quattro spiccioli a bilancio non ce ne può fregardimeno.
  26. A Cagliari e a Sassari però in molti non hanno obbedito. Sarà ammutinamento? https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2019/04/25/il-corteo-del-25-aprile-a-cagliariin-4mila-per-le-strade-del-capo-136-871730.html
  1. Carica più attività