Attività

Questo stream si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. Qualcuno dei miei 25 lettori necessita della prova che fosforo31 è un panzanaro seriale con seri problemi psichiatrici? Quanto sopra è la prova definitiva. Invito il cialtronissimo panzanaro fosforo31 a telefonare senza ulteriori indugi al numero 0815666503 oppure recarsi personalmente in Largo Madonna delle Grazie n.1 Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti
  3. Oggi
  4. Egregio Cazzaro di Napoli , senza voler entrare nell’argomento che non ho seguito ma che a livello epidermico mi fa schierare immediatamente dalla parte degli immigrati, ti consiglierei caldamente di non ripetere il tuo appello ai Krampus di venire a Napoli. Non vorrei che lo prendessero sul serio, accettandolo. E visto come si sono comportati i Napoletani dinanzi alle più che molteplici “invasioni” subite da chicchessia nel corso dei secoli , non sarebbe una sorpresa vedere i Napoletani che “cedono” pure ai filonazisti dei Krampus . Eccetto per i “femminielli” che, invece, terrebbero un comportamento molto ma molto meno dialogante con sti razzisti per la ragione che invochi e che riguarda bastoni e sfinteri.
  5. Ahahahahahaha !! Il Cazzaro di Napoli colpisce ancora !! E de brutto !! Mo si dedica al colpo al cerchio ed uno alla botte . Di una cosa siamo certi : il Cazzaro di Napoli rimane equidistante sul problema . Insomma , dalle sue parole non si capisce che giudizio da sul Mes . Un po’ favorevole ed un ...po’ no . Insomma , aspetta l’imbeccata di Giggino O’Fischer prima di propendere decisamente verso una posizione che sarà quella che imboccherà ...Giggino O’ Fischer che , al momento, appare alquanto frastornato . Nel frattempo , però , il Cazzaro di Napoli non ce la fa proprio a stare “ con le mani in mano “ e dopo averci notiziato circa la putta nata che avrebbe fatto se fosse stato primo ministro greco , ovvero che non avrebbe accettato le condizioni che l’Europa impose alla Grecia preferendo il default e l’uscita dall’euro ( compensata dal turismo ?? ....ahahahahaha ), ecco che il Cazzaro di Napoli deve necessariamente “compattare “ il senso del discorso perché , da ciò che scrive, esprime una sua “personale “ critica verso chi , invece , quelle condizioni le accetto . Ed allora svelo un segreto ammesso che non lo sappiate . Sapete chi accetto’ quelle condizioni ?? . Tsipras !! E Tsipras e’ stato il fondatore di Shiriza , il partito a cui il Cazzaro ha dato il proprio voto nelle politiche del 2013. Quindi lo capite perché il Cazzaro partenopeo pur dando dell’ idio ta a ...Tsipras ( senza nominarlo però, nda) , ritiene pure giusto “ non poter biasimare “ chi quelle condizioni le accetto’ . Perché poi , cosi aggiunge il Cazzaro di Napoli , “ chi ci garantisce che senza il soccorso estero le cose non avrebbero potuto andare perfino peggio” ?? Ahahahahahaha!! Ue’ guaglio’ , ca nisciuno e’ fesso .
  6. Lei continua indefessamente ad errare . Parli per lei , please : mediocre sarà lei . Dopodiché vedo che insiste nella sua logorroica ironia dell’essere o non essere : lei non e’ analfabeta così come non si e’ fermato alla quinta elementare così come non fa il contadino . Questo suo continuo ripetere sta cosa , mi scusi eh , mi da l’impressione che venga usata quando e’ in difficoltà e viene buttata in piazza quando vuol far “capire” all’interlocutore che non ha capito qualcosa che non ...”ha capito sul serio”. Quindi non e’ affatto una questione di laurea . Anzi !! Anche in quel settore , nella mia vita , ho incontrato una enorme moltitudine di persone laureate che non valevano e/o capivano un caz.z.o e tantissime , con appena la terza media, ma piene di risorse intellettuali di prim’ordine .
  7. Che il MES sia un meccanismo pasticciato, come tante altre cose fatte in sede europea, inclusa la moneta unica, è più che probabile: non è facile mettere d'accordo tanti paesi con problemi ed esigenze tanto diverse. È anche vero però che è un meccanismo pensato per dare una mano ai paesi che combinano pasticci finanziari dopo essersi scelti governanti a dir poco inadeguati (tipo il greco Simitis, ma potrebbe capitare anche a noi ma.sochisti che ci siamo scelti Berlusconi e Renzi e che potremmo sceglierci un Salvini). Questi paesi non possono pretendere la manna dal Cielo, in qualche modo dovranno pur pagare i loro errori (anche per non essere indotti a ripeterli). Ho la sensazione che ci sia un eccesso di allarmismo su questa riforma del MES, per tre motivi. 1) Essendo complicata e pasticciata, ed essendoci il precedente delle lacrime e sangue della Grecia, fa gioco ai sovranisti per spargere diffidenza e paure e per indebolire l'Europa e i partiti europeisti. 2) Questa riforma del MES è migliorabile e va giudicata in un contesto più ampio di riforme, come dice Di Maio, ma sembra già migliore o meno peggio della versione vigente. Per esempio mi pare di aver letto che l'inflizione della misure lacrime e sangue per i paesi che fanno i pasticci sarebbe meno automatica di prima. 3) Alla fine ogni Stato resta sovrano e nessuno sarà obbligato a ricorrere al MES. Chi lo farà avrà fatto, come la Grecia, la sua analisi costi/benefici. I greci non esprimono più un Platone o un Aristotele (ma quanti paesi al mondo hanno espresso negli ultimi 23 secoli simili titani del pensiero?) però non hanno l'anello al naso. Io quelle condizioni non le avrei mai accettate, sarei andato in default e sarei uscito dall'euro puntando tutto sul turismo favorito dal cambio monetario, ma non posso biasimare chi ha ritenuto che senza il soccorso estero le cose sarebbero andate perfino peggio sul lungo periodo. Sono d'accordo sul parlamento europeo: i suoi poteri dovrebbero aumentare, quelli della Commissione diminuire. Saluti
  8. Ieri
  9. Questo lo dice lei è che è tutto dire .... ma sappiamo che per lei il peggio è a sx lo conferma ogni giorno...
  10. o peggio Erode e non sono a sinistra .. · Spero che tutti i miei amici mettano questa immagine sulla loro bacheca. Spero che tutti i miei amici mettano questa immagine sulla loro bacheca.
  11. Ho seguito udienze dal vivo. Non mi è capitato mai di sentire un avvocato contestare una data fissata dal giudice. Certo che un avvocato può contestare una testimonianza o l'opportunità di una perizia (ci mancherebbe) ma questo fa parte dello svolgimento di un processo o di una udienza preliminare. Durante l'udienza l'avvocato interviene e dice quello che ritiene più opportuno dire. Solo durante l'udienza però. Subito dopo tuttavia, quello che decide su eventuali rinvii o sulla opportunità o meno di altre udienze, di prove documentali e quant'altro, é esclusivamente il giudice, a sua discrezione e sulla base della prima data disponibile. E sulle date non chiede mai niente a nessuno. Di solito guarda un'agenda, stabilisce la nuova data e ne da comunicazione. Terrà conto del pericolo di prescrizione? Terrà conto delle osservazioni dell'avvocato? Può essere o non essere, ma non v'è certezza. Il criterio, da quello che so io, è legato piuttosto "alla prima data utile" che non è detto sia funzionale alle esigenze del pericolo di prescrizione.
  12. La mia lunga e tribolata esperienza di vita mi induce a evitare per quanto possibile, il più possibile, principalmente tre categorie di persone: gli avvocati, i notai e i mestieranti della politica che spadroneggiano nella PA. Gli imbrogli che sono capaci di fare sono inenarrabili. A volte capita che un amico meno esperto mi chieda consiglio se rivolgersi o meno all'avvocato X o al notaio Y o all'assessore regionale Z. Premesso che perfino in queste categorie ci può essere qualche onesto (rara avis), non di rado sono costretto a rispondere all'amico, per il suo bene: "Non ti ci avvicinare proprio a quello lì, fai conto che sia un portatore sano di Ebola". Saluti
  13. Mai scritto né pensato quello che mi attribuisci. Ho scritto che un avvocato (ma può farlo anche il pm) ha tutto il diritto di ricordare al giudice, nel corso del dibattimento, che sul procedimento in corso incombe la prescrizione. E ha tutto il diritto di invitare esplicitamente il giudice a fare il suo dovere, ovvero scongiurarla onde garantire pienamente il diritto di imputati e parti lese ad avere giustizia. Se hai seguito qualche udienza penale dal vivo (io ne ho seguite almeno una dozzina), forse ti sarà capitato di vedere un avvocato difensore o di parte civile o il pm chiedere espressamente al giudice di respingere la richiesta della controparte di escutere un testimone o di far effettuare una perizia e simili. La motivazione più frequentemente addotta è che quella testimonianza o quella perizia sarebbe una perdita di tempo, un intralcio alla giustizia. Nel caso poi in cui un organo giudicante, nel passaggio da un grado di giudizio all'altro, tardasse nel fissare l'udienza di un procedimento a rischio prescrizione, gli avvocati delle parti lese possono inviare una doglianza scritta, in sostanza un sollecito, all'organo ritardatario, come hanno fatto gli avvocati delle parti civili per il processo rinviato in Appello cui accennavo in un precedente post. Saluti
  14. Fosforo, non funziona così. Dopo ogni udienza il Giudice non consulta nessuno. Aggiorna ad una nuova data e tutti prendono esclusivamente nota senza commentare. Non esiste che un avvocato si azzardi a dire al Giudice "questa data non va bene". Il problema non si pone neanche.
  15. Ma perché continuate a spararvi archibugiate mentre il vero nemico se la gode , e non è Renzi , ma salvini con i suoi alleati della destra più estrema.
  16. I cambi di casacca sono non colpa del vincolo di mandato , ma dai nominati cosa che è successa dal 94 in poi con l'avvento dell' unto che in parlamento ha portato di tutto e di più , ma che sapeva come si fa a mandare a picco l' Italia . Era quello che è sceso in campo per evitare di portare i libri in tribunale e questo lo afferma il suo braccio destro....e che non lo dico io ma una sentenza passata in giudicato con la copertura delle mafie... Ergastolano stalliere docet... e purtroppo i Padri Costituenti questo non lo avevano previsto purtroppo
  17. Sa perché i Leopoldini sono grandi? Perché sono circondati da mediocri come me e lei. Io perché sono analfabeta, lei perché la sua laurea l'ha persa per strada.
  18. Che non è solo "er bomba" è una bomba ad orologeria.
  19. Ti sbagli. A vietare di fare una ataznorts del genere è l'istinto di conservazione. Nel caso in cui l'avvocato fosse carente di istinto di conservazione ci penserà la rimbalzata del giudice a instillare nel malcapitato avvocato questa virtù fondamentale per un rapporto conciliante con la durezza del vivere. In un'aula di tribunale il solo risultato che otterrà il geniale avvocato che si rivolga al giudice in termini tipo " ué, Giuvà, facimm'ampress ! " sarà quello di farsi prendere sulle scatole dallo stesso. Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti
  20. Lei che dice ??
  21. Vede ?? Non si smentisce nemmeno in questo post di risposta alla mia precisa osservazione . Non deve disperare almeno per il futuro , ma oggi , sig ahaha.ha , non ci siamo . Lei non e’ mediocre solo quando ci dice che ha frequentato solo la quinta elementare e la sua mansione lavorativa e’ quella di coltivare campi e vigneti . Lei e’ mediocre proprio perché ...e’ mediocre !! E guardi , non c’è nessuna predisposizione al leaderismo per capirlo . Vede , io non sono irraggiungibile come lei adombra ironicamente , non lo sono perché non sono mai andato in fuga e mai penserò ad andarci . Lei uguale pari pari . Non andrà mai in fuga perché , di solito , in fuga , i gregari non ci vanno e quando quando qualche volta capita , sono richiamati subito all’ordine dai rispettivi capitani. Per il resto , non ci pensi . Pensarci significa stare male e lei tutte le volte che pensa a Renzi sta male . E la capisco : ha buttato via archibugio e munizioni a sale ed ora si ritrova a partecipare alle spese affinché Leopoldino il Grande o Leopoldino il Bomba vada a giro per il mondo anche con i danari suoi . Brrr , brividi . Da decorazioni .
  22. Urka......a brutto muso significa andare, molto probabilmente, al voto. È sicuro che Leopoldino sia d'accordo con lei?
  23. Debbo ammetterlo . La legge di stabilità in discussione non è esaltante per quanto riguarda la riduzione del debito pubblico e la crescita. Si è fatto un grande sforzo solo per rimanere a galla e mantenere gli impegni assunti all’atto della formazione del nuovo governo: primo, evitare l’aumento dell’Iva, secondo, il taglio del cuneo fiscale nelle buste paga dei lavoratori, terzo, asili nido gratis, quarto, concentrare i pochi investimenti possibili sulla riconversione “green”, quinto, non fare più tagli lineari su sanità e scuola come accaduto fino ad oggi. I 23miliardi per evitare l’aumento dell’Iva si sono mangiati quasi tutto. Non se ne poteva fare a meno, non farlo avrebbe significato un aumento del costo della vita di oltre 500 euro a famiglia in un anno. Per il resto sono piccole cifre, poco più che simboliche per dare un segno di inversione di tendenza che, tuttavia, è sovrastato dalle menzogne fascio destrebeti. Soprattutto se si consideri che la “finanziaria” predisposta dal precedente governo, nelle carte ereditate da Gualtieri, non solo era dubitativa sulla cancellazione dell’aumento dell’Iva, ma prevedeva 7 miliardi di tasse in più. Per forza, dovendo mantenere Quota 100 e Reddito di Cittadinanza ( vere iatture in campo politico ed economico ) mancavano e mancano i soldi per tutto il resto. Dopo avere scassato i conti e le prospettive, il M5S ha preteso di continuare su quei provvedimenti sciagurati. Sono una palla al piede e prima ce ne rendiamo conto non sarà mai troppo presto . Ma l’altra palla al piede è la mancanza di coraggio di chi, come il PD, non è stato capace di dire a brutto muso ai grillini che continuando a finanziare quelle scempiaggini si strozzava la nostra economia e si faceva solo un regalo alla destra. A brutto muso aggiungendo che se volessero andare a votare si accomodino a raccogliere il loro 10% o poco più. Fine del miracolo per molti di loro e rientro nei ranghi di Cazzari napoletani che si dovrebbero mettere in cerca di chi “rovinare “ subito dopo . Saluti
  24. Mi confermi che non esiste nessuna legge, norma, regola o disposizione scritta che vieti a un avvocato di invitare espressamente il giudice a fare tutto il possibile, ma proprio TUTTO, per evitare che il processo finisca miseramente in prescrizione e che la giustizia registri l'ennesimo fallimento. Ovviamente, per opportunità, deontologia professionale e buona educazione, l'avvocato generalmente inviterà il giudice a non perdere tempo usando le parole più rispettose o i giri di parole cui sono adusi i legulei, ma NULLA VIETA a un avvocato di alzare la voce in nome della giustizia e del suo cliente, e di essere esplicito anche rivolgendosi al presidente della Corte. Forse non lo conosci, ma quello che segue non è o non è solo un proverbio popolare: TUTTO CIÒ CHE NON È VIETATO È PERMESSO. È molto di più: si chiama principio di libertà e vale in tutti i paesi liberi. Puoi leggerlo per es. qui, un sito di consulenza legale analogo a quello cui hai linkato: https://www.laleggepertutti.it/148544_tutto-cio-che-non-e-vietato-e-consentito
  25. prova ad ascoltare le canzoni di Herbert Pagani e di Marisa Sannia - prova anche a consultare il sito più volte ricordato - la banda dei sei -
  26. prova ad ascoltare le canzoni di Herbert Pagani e di Marisa Sannia - prova anche a consultare il sito più volte ricordato - la banda dei sei -
  27. Si,l'uomo è cieco e per molti anni non si è accorto di distruggere la terra piano piano.. però non voglio essere cosi catastrofica quando si può ancora fare molto per salvarla! Diamo ai giovani ottimismo e speranza di far bene e lavorare tutti insieme per il bene comune! Si stanno già muovendo in questa direzione...e il 2020 sarà senz'altro migliore!!
  1. Carica più attività