Attività

Questo stream si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. Tu sei uno dei tanti che ha messo lo striscione inneggiando a Mussolini ?
  3. https://www.youtube.com/watch?v=bebyYc2wfxY&ab_channel=EmanueleDeviato
  4. Questo giorno non va vissuto ripropo- nendo antiche divisioni. E'il giorno in cui abbiamo riconquistato la nostra in- dipendenza, che ha avviato la rinascita della nazione e in cui possiamo tutti rinvenire le radici del nostro patto costituzionale". Lo dice il premier Conte,in un'intervista a Repubblica. "Non è il giorno in cui è prevalsa una ideologia rispetto a un'altra (...), è il giorno in cui il popolo italiano ha espresso una tenace volontà di riscatto e di rigenerazione morale dopo i tragi- ci anni della dittatura e della guerra" Conte condanna poi il blitz di tifosi della Lazio ieri a Milano in omaggio a Mussolini:"Episodi inqualificabili".
  5. Torna il 25 aprile la Giornata mondiale del pinguino (#WorldPenguinDay). La Giornata ricorda la data in cui questi uccelli marini cominciano la migrazione verso nord. Esistono 18 specie di pinguini e vivono tutte nell'emisfero sud, in Antartide, Nuova Zelanda, Africa australe, Sudamerica, Australia. Il pinguino delle Galapagos è quello che vive più a nord di tutti, sopra l'equatore.I pinguini sono a rischio a causa dell'inquinamento, della riduzione di cibo a causa della pesca intensiva nell'Antartide e del cambiamento climatico. Anche in Italia vivono e si riproducono numerosi pinguini: non in natura, ma negli acquari, parchi marini e bioparchi.
  6. Oggi
  7. La Guardia Costiera ha vietato alla Mare Jonio di effettuare attività di ricerca e soccorso (Sar) fino a quando l'imbarcazione non si adeguerà "alla normativa di settore". La decisione è arrivata al termine dell'ispezione che i militari della Guardia Costiera hanno svolto sull'imbarcazione di Mediterranea Saving Human, unica nave umanitaria battente bandiera italiana, dopo il suo rientro nel porto di Marsala la settimana scorsa. L'ispezione è stata effettuata il 19 aprile scorso nel porto di Marsala "a seguito di una avaria non meglio precisata ad un generatore" per verificare le condizioni di sicurezza della navigazione e per la riconvalida della certificazione necessaria alla navigazione. Al termine dell'ispezione, dice la Guardia Costiera, "il Comandante è stato diffidato dall'eseguire operazioni di salvataggio in modo stabile ed organizzato fino a quando l'unità in questione non venga adeguata alla normativa di settore (Dpr 435/91 e Regolamento di Classe) e certificata per il servizio di 'salvataggio'". Soddisfatto il ministro dell'interno Matteo Salvini. "Ottima notizia"ha commentato. "Dopo lo stop agli sbarchi e le direttive per difendere le acque territoriali" prosegue il ministro, "è stata bloccata la nave dei centri sociali, che pretendeva di dettare legge nel Mediterraneo anche grazie ad alcuni parlamentari eletti con i cinquestelle, come De Falco". "Grazie alle Capitanerie di Porto - conclude - Non molliamo e passiamo dalle parole ai fatti".
  8. Il mantra del modello inglese è sempre dietro l’angolo. Un commento del Severgnini di turno ce lo dobbiamo sempre aspettare, giusto per rinvigorire quello spirito esterofilo e *** di molti giornalisti italiani. Adesso che dalle parti della FA Cup, ovvero la principale coppa nazionale di calcio in Inghilterra, hanno deciso di mettere al bando le bollicine alcoliche dai festeggiamenti, siamo curiosi di leggere le eventuali reazioni della stampa di casa nostra. La proposta di adottare anche questo di modello, temiamo faccia ben presto capolino. Sì perché l’assuefazione al politicamente corretto produce risultati sempre più surreali. La Football Association ha deciso quindi, in preda a un eccesso di sobrietà, di mettere al bando lo champagne dalle celebrazioni della finale di coppa tra Manchester City e Watford, in programma il prossimo 18 maggio a Wembley per non urtare i giocatori musulmani!!! ma il tamarindo per il brindisi,potra' essere gasato?????
  9. “Le Bras Freres”, la società edile che montava l’impalcatura attorno alla guglia di Notre-Dame, ha ammesso oggi davanti agli inquirenti che alcuni dei suoi operai fumavano nel cantiere. La società si è detta “rammaricata” per il fatto che alcuni operai abbiano violato il divieto di fumare nel cantiere, ma ha “escluso” ogni legame fra le sigarette e l’incendio della cattedrale. Il legno di quercia vecchio di 800 anni prende molto fuoco difficilmente, per incendiarlo serve un innesco potente, altro che sigarette!come dimostra il filmato quindi,come ha fatto a prendere fuoco la cattedrale???? https://twitter.com/i/status/1120451628270784517
  10. Vittorio Brumotti è tornato a occuparsi di spaccio nelle zone adiacenti la stazione di Padova. Città quasi perduta. L’inviato è tornato a vedere la situazione dopo il primo servizio fatto il 24 novembre del 2017 con la sua troupe che fu aggredita.Nel servizio andato in onda lunedì sera su Canale 5, Brumotti mostra prima come funziona lo spaccio con scambi di piccole dosi di sostanza stupefacente e proposte di vendita di ogni tipo di droga dall’hashish alla marijuana passando per la cocaina e l’eroina. L’inviato poi tenta di inseguire alcuni pusher che scappano sotto la pioggia e gli tirano anche bottiglie di plastica. Infine Brumotti mette in evidenza la presenza della mafia nigeriana. video all'uopo: https://streamable.com/j3ejk Nota : sembra che le cosiddette "autorita'"si siano accorti dello spaccio/degrado perchè Brumotti ha fatto il servizio!!!!!
  11. Deve scusarmi Sig. Ahaha.ha , devo farle una domanda : L’ha Letta la legge di bilancio di questo governicchio di scappati da casa ?? Ricapitoliamo la questione in maniera sintetica : Salvini prima del voto ha promesso di tagliare le tasse sulla benzina in occasione del “primo Consiglio dei Ministri”. Di fatto i margini economici abbastanza stretti con i quali ogni governo è costretto a fare i conti a causa dell’alto debito pubblico ha reso impossibile dare seguito al taglio promesso ma che però aveva permesso , fraudolentemente , di mettersi in saccoccia diversi consensi. Con l’ultima versione approvata della legge di bilancio il governo ha sterilizzato sia le clausole di salvaguardia dell’Iva che quelle delle accise. Per garantire la clausola di salvaguardia (che, ricordiamo, rientra nell’accordo tra Governo italiano e la Commissione Europea) ci sono 400 milioni in più di accise sui carburanti per il triennio 2020/2022.
  12. Ovvero il governo gialloverde si è dichiarato, da solo e con qualche elettore quale lei , essere più bravo nel risolvere *********** lei, diversamente da me, cosa ha fatto?
  13. Guerrafondaio!
  14. Insultare e denigrare chi non la pensa come noi ?? Beh , ti dirò quel che penso circa i Fascisti . Hai ragione , non andrebbero ne’ insultati ne’ denigrati !! Io farei un bel fascio unico e gli “appenderei” direttamente ottenendo, in una botta unica , un duplice obbiettivo ...!!
  15. Tutti i cittadini hanno pari dignità....ecc ecc. ********* Perché allora insultare e denigrare chi pensa diversamente da noi? È un articolo quello della costituzione, scritto diversamente, ma che assomiglia maledettamente ad "ama il prossimo tuo come te stesso". Sono parole che invitano, o dovrebbero invitare, tutti, nessuno escluso, a moderare atti e linguaggio, per evitare di esasperare ancora più gli animi già esasperati. Seguire questi insegnamenti richiede impegno e sacrificio per tutti. Cosa difficile ma non impossibile. Non è vero Sig Mark?
  16. Quali sono le accise che sono state aumentate?
  17. Ed appreso , come era direi logico , che sto governo “sopporta” con grande fastidio tutte le commemorazioni che nella giornata di oggi si svolgeranno , convinto che il “Comunistone” Cazzaro di Napoli non troverà il tempo per fare un post dove si “scandalizzerà “ verso i suoi amici di “ sinistra” a 5 stelle che tollerano più che partecipare convintamente , certo che, invece di stigmatizzare violentemente simile comportamento , ammorberà il forum sulle biodegradabili e su Radio Radicale , vorrei dire io qualcosa sulla enorme festa di oggi . Il 25 Aprile si festeggia la vittoria tra la democrazia e la dittatura fascista. E’ chiaroooo ?? Ci siamo ??? Quel giorno, il nostro paese ha iniziato un percorso attraverso il quale, come dice l' Art 3 della nostra Costituzione ."Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali". Chi stava dall' altra parte voleva un paese dove le distinzioni c'erano eccome, ed erano quelle dei forti contro i deboli. La strada è ancora lunga , basta leggere la cronaca di quello che succede in Italia tutti i giorni. Però su una cosa concordo, chi non vuole festeggiare il 25 Aprile , può andare altrove, fare altro ... Io sommessamente, pacatamente suggerirei di andare a fare in Kulo. Ma è un' opinione (ci mancherebbe , nda) Siamo in democrazia ...!! Saluti
  18. Una grandissima ipocrisia questa...cercare di far leva sul P.D. pretendendo che dia un sostegno ad un qualcosa voluta da degli incapaci ridicoli....perchè non chiederlo ai loro alleati se non fossero intenti a bisticciare su cavolate, si vuole nascondere la loro inettitudine coinvolgendo per forza e perfidia il "criticato" per eccellenza...è un ipocrisia....e anche malcelata...
  19. Ieri
  20. Io conterò sul fatto che gli uomini di una certa età ci vedono poco.. perciò,sexxualmente non vedono una cippa..haha
  21. Parole dette da chi ? DAGLI ONESTI ma vaffff..
  22. Nogarin INDAGATO non si dimette e lo candidano alle europee. Raggi INDAGATA non si dimette. De Vito ARRESTATO non si dimette. Honestà!! ANSA.IT Arresto De Vito: a Raggi, non mi dimetto - Ultima Ora "In questo periodo ho pensato spesso, per il rispetto che ho verso l'istituzione, di dimettermi da presidente dell'Assemblea capitolina, carica che ho amato e che ritengo di avere svolto con onore e con piena cognizione dei suoi equilibri e tecnicismi dall... (ANSA)
  23. IL problema non è essere criticato ma non fare quello che ad altri addebitano . Ovvero il governo gialloverde si è dichiarato, da solo e con qualche elettore quale lei , essere più bravo nel risolvere meglio degli altri i problemi degli italiani pertanto fare peggio e poi nascondersi dietro le magagne degli altri non lo rende migliore e tanto meno risolve i problemi. ALLORA IL PIDDI non regge più... perchè appunto stanno facendo e di molto peggio
  24. Non e’ un caso che chi vuole la chiusura di Radio siano i Fascisti a 5 stesse , il giornaletto diretto da Marco Pregiudicato Travaglio e qualche profeta dello stesso come il Cazzaro di Napoli Fosforo 41. Radio Radicale Il palinsesto di Radio Radicale ruota intorno ai lavori delle due Camere del Parlamento. La radio è obbligata dalla convenzione con il Ministero delle poste e telecomunicazioni a trasmettere nel corso dell’anno almeno il 60% delle sedute delle due Camere nella fascia oraria che va dalle 8 alle 21. Nel tempo residuo, Radio Radicale tenta di documentare anche l’attività di altre istituzioni così come i congressi, i festival e le maggiori assemblee di tutti i partiti politici, le assemblee e i convegni organizzati dalle maggiori associazioni del mondo del lavoro e dell’impresa, manifestazioni o conferenze stampa di particolare interesse, dibattiti e presentazioni di libri. Esistono alcuni appuntamenti fissi nel palinsesto come la rassegna dei quotidiani Stampa e regime, i notiziari, e le rubriche. Ogni giorno i redattori della radio realizzano interviste con parlamentari, esperti e protagonisti della vita politica e civile. - Dove trasmette Su gran parte del territorio nazionale. Le nostre frequenze si possono ricercare nella pagina Come ascoltarci. - Come viene finanziato Radio Radicale riceve ogni anno poco meno di 8 milioni di euro quale corrispettivo della convenzione con lo Stato per la trasmissione delle sedute del Parlamento, e 4 milioni di euro di contributo dal fondo per l’editoria in quanto riconosciuta dalla legge 7 agosto 1990, n. 230, “Impresa radiofonica che svolge attività di informazione di interesse generale”. Radio Radicale è l’unico soggetto tra quelli che ottengono i contributi ad avere una rete nazionale (spende oltre 3,7 milioni di euro l’anno solo per la gestione tecnica della rete) ed è anche l’unica a destinare la quasi totalità del palinsesto per mandare in onda programmi di servizio pubblico. La legge 7 agosto 1990, n.230, oggi utilizzata come requisito per accedere al contributo editoria, riconosceva per il triennio 1990-1992, alle imprese radiofoniche private che svolgevano attività di informazione di interesse generale, un contributo complessivo di 20 miliardi di lire. Il contributo veniva concesso alle emittenti che nei tre anni precedenti avessero: trasmesso quotidianamente propri programmi informativi su avvenimenti politici, religiosi, economici, sociali, sindacali o letterari per non meno di nove ore comprese tra le ore sette e le ore venti ed utilizzato esclusivamente per la diffusione dei propri programmi, in ciascuno dei tre anni, almeno 60 impianti di trasmissione ubicati in almeno 35 province e in almeno 14 regioni italiane e che, quantomeno nel terzo anno, avessero esteso il numero di impianti al 50 per cento delle province e all'85 per cento delle regioni. Si trattava quindi di una norma che, di fatto, riconosceva il servizio pubblico svolto da Radio Radicale fino a quel momento. Dal 1994 Radio Radicale si è aggiudicata la gara per l’assegnazione della convenzione per la trasmissione delle sedute parlamentari. - Si tratta di un doppione di Gr Parlamento? Radio Radicale costa allo Stato poco meno di 8 milioni di euro l’anno e non può trasmettere pubblicità. Di Gr Parlamento non esiste un bilancio pubblico. E’ parte dei servizi richiesti dal contratto di servizio. ll servizio svolto da Radio Radicale è regolamentato da un contratto con il Ministero dello Sviluppo economico che prevede una percentuale minima di sedute da trasmettere, le modalità di separazione rispetto alle altre trasmissioni, l’invio mensile dei resoconti delle ore di trasmissione e la collocazione rispetto agli altri programmi. Il servizio svolto da Gr parlamento è regolato da tre righe del contratto di servizio e nessuna forma di controllo né di rendicontazione risulta essere prevista. Radio Radicale rende disponibili tutte le sedute parlamentari in audio-video sul proprio sito dal 1998. Le sedute, dopo la diretta, vengono presentate in schede che rispettano la scansione delle varie fasi dei lavori parlamentari. L’aggiornamento avviene ora per ora, in tempo reale. Sul sito di Gr parlamento sono ascoltabili solo alcune rubriche dell’emittente. Radio Radicale ha sempre svolto il servizio di trasmissione delle sedute parlamentari, molti anni prima della convenzione del 1994. Grazie a questo le prime sedute pubblicate su internet da Radio Radicale risalgono al mese di settembre del 1976. Per molti anni le registrazioni di Camera e Senato sono state realizzate solo da Radio Radicale. Il Parlamento provvedeva alla sola produzione dello stenografico e la Rai non realizzava nessuna documentazione integrale. Nelle fasce non occupate dalle sedute parlamentari, Radio Radicale, al di fuori di qualsiasi finanziamento pubblico, documenta l’attività anche delle altre istituzioni, così come i congressi e i maggiori eventi di tutti i partiti politici, i convegni organizzati dalle maggiori associazioni del mondo del lavoro e dell’impresa, manifestazioni o conferenze stampa di particolare interesse, dibattiti e presentazioni di libri. Gli eventi registrati, che solo in minima parte trovano spazio nel palinsesto, sono fruibili via internet da qualsiasi utente. Il costo della sola produzione esterna, della archiviazione e della pubblicazione integrale su internet degli eventi esterni supera i 2 milioni di euro l’anno. Nessuna attività del genere è effettuata da GR Parlamento. - Qual'è il legame con il Partito radicale? Radio Radicale è di proprietà del Centro di Produzione s.p.a. il cui socio di maggioranza è l'Associazione politica lista Marco Pannella che detiene il 51,91% delle azioni. - La musica Radio Radicale si caratterizza per l’assenza totale di spazi musicali commerciali. Gli stacchi tra un programma e l’altro sono riempiti con musica da requiem, scelta che risale alla campagna radicale contro lo sterminio per fame nel mondo, quando il Partito radicale decise di abbrunare in segno di lutto il proprio simbolo. La radio iniziò allora a trasmettere brani di messe da requiem per ricordare le centinaia di persone quotidianamente sterminate dalla fame e dalla denutrizione. Le musiche trasmesse sono quindi brani delle messe da requiem di Mozart, Verdi e Fauré.
  25. E’ perfettamente inutile , mastodontico idio ta , che tu faccia finta di non capire quel che dico e che ti limiti , bovinamente , a destreggiarti nel solito pistolotto simil post 68. Non gli spetta , chiarooo ?? Ed il motivo per cui non gli spera devi chiederlo a quella massa urlante di scappati da casa che hanno posto il certificato di residenza come condizione sine qua non per ottenerlo . Sei connesso , ora ?? “Continuano le polemiche relative al Reddito di cittadinanza. E' di Federconsumatori Campanial'ultima denuncia: "Troviamo assurdo - attacca il presidente Rosario Stornaiuolo - che in un Paese che conta 50mila senza tetto non si pensi di erogare il Reddito di cittadinanza anche a queste persone. E l'unico motivo per cui non viene dato è che i clochard non hanno residenza. Napoli è la seconda città italiana per persone che vivono in mezzo alla strada e per questo motivo appoggiamo a proposta dell'assocazione Avvocati di strada per dare anche ai senza tetto questa misura contro la povertà". Ora ti e più chiaro impareggiabile deficien te ??
  26. Il fatto che un dirigente del PD si metta a ridere (sic) di fronte a un appello ad aiutare i cittadini senza fissa dimora (e senza reddito) a ottenere il Reddito di Cittadinanza cui hanno diritto, la dice lunga, cari forumisti seri, su quanto POCO O NULLA di sinistra sia rimasto in quel partito. Se i dirigenti locali dimenticano o addirittura irridono l'impegno nel sociale, non si vede cosa ci stiano a fare le sezioni di partito sul territorio, se non a spartirsi tessere e clientele. Vuol dire che i senza tetto di Napoli si rivolgeranno alla Caritas, ai volontari, ai patronati e ai MEET UP dei 5Stelle. Come ho già scritto, la residenza anagrafica non è una concessione ma un DIRITTO SOGGETTIVO del cittadino, ed è un OBBLIGO per l'impiegato comunale concederla, anche a un senza fissa dimora. Lo sancisce una sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione. https://www.fiopsd.org/la-residenza-un-diritto/
  1. Carica più attività