Attività

Questo stream si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. Certamente, poi i vari ministri supportati da campagne stampa abominevoli dicono che bisogna aumentare l'IVA dicono che le entrate non bastano, dicono che bisogna aumentare le tasse , bruxelles ha paura dell'economia italiana, l'italia è in crisi non ha più soldi e noi a bruxelles come facciamo a campare di reddita sulle spalle degli italiani? le crisi, basta volerle fare le crisi si fanno per distruggere quello che di positivo è stato fatto, le crisi si fanno per far arricchire chi è già ricco , le crisi si fanno per il gioco di certi speculatori , è tutto con il supporto legale di certi governi …. hai mai visto un banchiere dico uno finire in carcere? hai mai visto qualche grosso dirigente di autostrade, eni, enel , assicurazioni, Telecom, iren, finire in carcere?
  3. Oggi
  4. Sicuramente dei fasci che non ci pensano minimamente al bene del pianeta...se poi bisogna andare contro quelli che hanno i soldi e ne vogliono sempre di più...
  5. Sicuramente dei fasci che non ci pensano minimamente al bene del pianeta...se poi bisogna andare contro quelli che hanno i soldi e ne vogliono sempre di più...
  6. Sarà uno che nega anche il coinvolgimento di trump sul russia gate?....
  7. Sarà uno che nega anche il coinvolgimento di trump sul russia gate?....
  8. Siamo nella linea del salvi...indagato...chi guadagna di più non è giusto paghi di più....ecco un buon incentivo per darsi da fare anche in questo modo....
  9. Beh..insomma...si sono presentati ed hanno vinto le elezioni con il fatto che gli indagati e gli incompetenti erano tutti nel P.D....questi devono essere degli infiltrati di tale partito....
  10. Il fascio incompetente li, indagato naturalmente, sentenzia baggianate per il piacere dei suoi elettori, una legge che dà potere ai prefetti in caso di ordine pubblico esiste già ed è del 1931, mai cambiata...ma il fascio li evidentemente finge di non capire...nelle tante città comunque ci sono già le collaborazioni tra sindaci e prefetti, ed altre figure istituzionali....comunque qualcosa deve dire.....adesso poi che è ai ferri corti sia con i grillini che con la raggi.....
  11. La scolaretta ha già trovato la soluzione ai tanti problemi...invece di occuparvi di quelli della dx\grillina occupatevi dei problemi del P.D....che in sostanza sono i veri ed unici...problemi italiani...e pensare che se al Gov. ci fosse un qualcun altro con i litigi che stanno facendo, questi qui tutti, li vedremmo sulle barricate a chiedere le dimissioni.....tra mangiatoie finite...figuriamoci.., litigi infantili per stabilire chi è il meno serio...sono all'apice dell'incompetenza ridicola...
  12. Per la verità l'arresto risale a qualche anno fa. Inoltre non era leghista ma berlusconiano, però si dice che avesse grossa simpatia per Salvini. Parliamo di un caso estremo di camaleontismo politico. Prima democristiano, poi berlusconiano ed eletto al Parlamento. Ma non venendo ricandidato passa all'Udeur di Mastella (simbolo: il Campanile). Fa attaccare manifesti elettorali giganti, ma quando si accorge di avere poche chances manda nottetempo gli attacchini a coprire il Campanile con il simbolo dell'Italia dei Valori. Da Berlusconi a Di Pietro, cioè dal diavolo all'acqua santa, passando per Mastella. Roba da matti! Qualche giornale in Campania lo accosta a Daniele da Volterra, detto il Braghettone. Il pittore incaricato dal Papa di coprire con panneggi e foglie di fico le parti intime dei nudi del Giudizio Universale di Michelangelo. Il Braghettone era pronto a saltare sul Carroccio di Salvini e invece finisce a Poggioreale per tangenti. Meglio così, ma temo che prima o poi qualche sindaco leghista l'avremo anche qui in Campania. Purtroppo. MAI A NAPOLI PERÒ. A proposito: il nostro immenso sindaco, uno degli ultimi baluardi della SINISTRA in Italia, ha annunciato che l'anno prossimo si candiderà a governatore della Campania. Brutta, bruttissima notizia per De Luca: notizia shock. Se osa correre contro DeMa è spacciato in partenza. E lo sa bene. Meglio evitare figuracce e ritirarsi a Salerno, meglio ancora se a vita privata. O ad Agropoli a mangiare squisite fritture di pesce fresco anche a colazione con quel suo amico esperto di clientele. DeMa ha annunciato anche la ripresa del dialogo con i 5Stelle. Dialogo a suo tempo intenso ma rotto per banali incomprensioni. Un vero peccato perché oggi al posto di Di Maio ci sarebbe lui e Salvini non chiuderebbe i porti ma pulirebbe le spiagge. Il trionfo alle regionali ovviamente sarà il trampolino di lancio sulla scena nazionale. Signori, le cose si mettono male, l'Italia rischia con Salvini e la Lega Ladrona un ventennio perfino peggiore di quello berlusconiano. Ma niente paura: la salvezza può venire da Napoli. E non sarebbe la prima volta. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare.
  13. Il ministro plenipotenziario ordina .... i grulli zitti ah no detto qualcosa ma non si è capito cosa.... GRILLINO TI VOGLIO DIRE...TU SOSTIENI UN PREGIUDICATO,CONDANNATO PIÙ VOLTE. Nel 2017 voleva abolire i prefetti e dare più poteri ai sindaci. Oggi invece vuole togliere poteri ai sindaci per darli ai prefetti. Salvini è così, gli interessa provocare, fare propaganda, mica risolvere qualche problema. Questa volta lo ha fatto sui sindaci, l'istituzione più vicina ai cittadini, scelti direttamente dagli elettori. Quelli alla cui porta vanno tutti a bussare quando c’è un problema. Non facciamola passare, è un precedente grave. Salvini è un ministro al servizio delle Istituzioni non un padrone delle Istituzioni e la Costituzione vale più delle sue circolari. Giù le mani dai Sindaci! Ettore Rosato
  14. Oggi è spuntato il caso Siri. Fino a ieri i 5 stelle puntavano il dito contro la Marini. Oggi contro la Marini, che è una persona integra e si è dimessa. Invece, Siri non si dimette. Giustamente se sei della Lega non ti dimetti, ci tieni troppo alla poltrona. Anche se sei indagato per corruzione. O per sequestro di persona. Il Gambiamendo. Il problema è che Siri è il meglio che hanno...
  15. Ieri
  16. Loro sanno quello che fanno... , anche noi .... disastro annunciato .... disastro in atto
  17. Magari a te vero ? ahahahahahah Luce ? Se manco la paghi
  18. In un paese appena serio i sondaggi della Lega da oggi scenderebbero in picchiata. Nel paese di pulcinella non so. Può sembrare un paradosso ma io sono assolutamente convinto che milioni di italiani votano per dei delinquenti sapendo benissimo di votare per dei delinquenti.
  19. Egregio Cortomaltese, il tuo non mi pare un paragone molto azzeccato. La Formula E è prima di tutto una manifestazione sportiva, con un suo interesse specifico, ma probabilmente anche come banco di prova della futura Formula 1. Dove già da qualche anno i motori sono ibridi (infatti consumano assai meno benzina che in passato) ma prima o poi i propulsori termici spariranno e le monoposto diventeranno puramente elettriche come quelle della Formula E (cioè a batteria ricaricabile), ma non è nemmeno esclusa la possibilità della propulsione elettrica a fuel cell (con alimentazione a idrogeno). Certo la Formula E oggi è un ottimo veicolo pubblicitario per la mobilità elettrica. Vedere sfrecciare su una pista, o anche su un circuito urbano come al GP di Roma, vetture molto potenti ma anche molto silenziose e non inquinanti, prepara perfino gli scettici a dare l'addio, entro un paio di decenni al massimo, a pistoni, cilindri, frizioni, cambi (manuali e automatici), candele, benzina, gasolio, etc. La presenza poi dei tradizionali generatori diesel per alimentare le strutture accessorie del carrozzone della Formula E, o per coprire i picchi di richiesta di potenza, sarà anche un neo ma è un neo di poco conto. Cosa vuoi che siano poche decine di litri di gasolio in più bruciati in una città come Roma dove circolano ogni giorno circa due milioni di autovetture, più non so quanti camion, bus, ciclomotori e motocicli? Non è invece del tutto trascurabile il consumo di benzina (nonché di olio) in un gran premio di Formula 1. Ipotizzando 20 monoposto in gara e un consumo di 100 litri di benzina ciascuna (con gli attuali motori ibridi, in passato poteva essere anche il doppio), siamo già a 2000 litri, e più o meno altrettanti dobbiamo aggiungere per ogni sessione di prove. Nella politica energetica norvegese più che ipocrisia io vedo oculatezza e lungimiranza. Certo l'ideale sarebbe produrre da fonti rinnovabili e pulite il 100% dell'energia che si consuma, ma questo è l'obbiettivo dell'umanità nei prossimi decenni. Obbiettivo al quale la Norvegia è tra i paesi più vicini con quasi il 70% (pressoché interamente coperto dall'idroelettrico più un po' di eolico) mentre noi siamo poco sopra il 15% (che sale al 35% se ci limitiamo alla sola energia elettrica). È verissimo che solo una minima parte degli idrocarburi estratti in Norvegia (ovvero nel Mar del Nord) è consumata in proprio, mentre la gran parte viene esportata (anche verso l'Italia). Ma il petrolio norvegese è appena il 2% della produzione annua mondiale, il gas poco più del 3%. Quand'anche la Norvegia decidesse di azzerare le esportazioni i suoi *** non avrebbero difficoltà a rifornirsi altrove: magari crescerebbe di poco il prezzo del barile ma le emissioni mondiali di gas serra non diminuirebbero. Certo non possiamo criticare gli scandinavi se non rinunciano ai proventi di queste esportazioni che contribuiscono a farne uno dei primi 5 paesi al mondo per Pil pro capite. Tieni conto che le riserve norvegesi sono in via di esaurimento ed è una scelta molto oculata usare i proventi del petrolio e del gas per anticipare quella conversione energetica verso le fonti rinnovabili che sul lungo periodo è il destino forzato dell'intera umanità (l'alternativa è la catastrofe climatica che ci condurrebbe all'estinzione o al ritorno alla preistoria ben prima dell'esaurimento delle riserve di carbone). Secondo l'annuario statistico 2018 della BP, le riserve di petrolio norvegesi accertate a fine 2017 si esauriranno, all'attuale ritmo di estrazione, entro 11 anni, quelle di gas entro 14. Francamente, da convinto ambientalista, io ammiro un paese dove il prezzo della benzina potrebbe essere il più basso d'Europa e invece è il più alto (noi siamo al secondo posto). La spiegazione del paradosso è presto detta: il governo usa le salate imposte sui carburanti per incentivare l'acquisto di auto elettriche. In Norvegia un'automobile immatricolata su due è elettrica, da noi una su 1000 (si spera che qualcosa cambi grazie al bonus ecologico introdotto dai 5stelle). È notizia recente la decisione del fondo sovrano norvegese, il più grande fondo d'investimento al mondo, che gestisce ben 1000 miliardi di dollari, di liquidare ben 134 partecipazioni nel settore idrocarburi. In un primo tempo sembrava che il fondo dovesse ritirarsi completamente dal settore, poi dopo una discussione politica ha prevalso la scelta di liquidare tutte le piccole partecipazioni e di lasciare in piedi gli investimenti nei colossi petroliferi mondiali (ENI incluso). E qui mi tocca rimettere il dito nella piaga. Come ho scritto più volte, i maggiori ostacoli all'abbandono definitivo delle fonti energetiche fossili e alla conversione globale alle rinnovabili non sono di natura tecnica ma politiche, legate all'enorme influenza delle lobby mondiali del petrolio, del gas, del carbone e del nucleare. https://www.repubblica.it/economia/2019/03/08/news/norvegia_il_piu_grande_fondo_al_mondo_abbandona_in_parte_il_petrolio-221033225/
  20. Strano per Fosforo la verità è solo sua è come i grulli e travaglio solo loro onesti e detentori della verità. Resta il fatto che hanno usato i generatori a gasolio per caricare le auto . PUNTO il resto è FUFFA.
  21. Come governano Roma , ahinoi , governano anche l' Italia.... https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/04/18/roma-il-pd-occupa-il-campidoglio-la-sindaca-si-dimetta-subito-e-raggi-va-via-da-unuscita-secondaria-transennata/5121805/?fbclid=IwAR3-lH3PgdZxwpZloy0EV0D0WEnx62_LtI1IRObpy-eJhFBgG7qgrrdfapU
  22. Sa che il circo della Formula E. mi ricorda la Norvegia ? E sa perché ? Provi ad immaginare un popolo così sensibile alla salvaguardia dell'ambiente da essere arrivato ad acquistare un'auto elettrica ogni due auto vendute. Provi ad immaginare che questo felice Paese sia il più grande produttore di petrolio d'europa ed uno dei maggiori al mondo, al 14° posto. Non trova questi norvegesi minimamente ipocriti ? Che senso ha non inquinare Oslo e vendere petrolio in India ? Così la formula E. , che fa andare a benzina e gasolio tutto il circo, meno le vetture che corrono..... https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.autoblog.it/amp/post/926155/auto-elettriche-norvegia-45-per-cento&ved=2ahUKEwj4iqDmqdrhAhXFK1AKHWtrDa0QFjAIegQICBAB&usg=AOvVaw0NB7dTgwdeCAepPuef9tvl&ampcf=1 https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://it.m.wikipedia.org/wiki/Mercato_del_petrolio&ved=2ahUKEwjv4oy4rNrhAhVDb1AKHbFnDZwQFjACegQIAhAB&usg=AOvVaw3_FsCqwVq2k8j0bM6UZ2mS&cshid=1555614821311
  23. Sbagliato: uso nafta
  24. Molto coraggiosi allora.
  25. Rosicone perché lei è stato inchiappettato dal capitone? Ma sta scherzando? Io sono preoccupato per lei perché non è facile liberarla dall'inchiappettamento. Ci vuole un vero esorcista.
  26. Egregio Acquafresca, pardon Ariafresca, suscettibile io???!!!! Ma se sto rispondendo pazientemente ed educatamente a una mezza dozzina di tuoi post (mentre tu ti associ al falsario del forum nel darmi del kazzaro). Cioè sto rispondendo al NULLA. Perché l'unico argomento che finora hai, o meglio avresti portato (perché io non l'ho visto) sarebbe un link che dici di non riuscire a ritrovare dove si leggerebbe che nel 2015 ci sarebbero state in Italia almeno 2000 colonnine pubbliche di ricarica. Dato marginale ai fini di questa discussione, nondimeno ERRATO. Ho allegato due link dove si leggeva che le colonnine pubbliche erano molte meno di 2000, per giunta lo sono tutt'ora (almeno quelle in servizio effettivo). Ma tu credi di avere ragione, addirittura credi che io sappia che tu hai ragione! Ahahaha! Roba da matti! Amico caro, al momento io so solo tre cose: 1) che mi stai facendo perdere tempo; 2) che in compenso mi stai facendo ridere; 3) che se tu hai ragione, allora Maradona è una schiappa, l'ex Puttaniere di Arcore un monaco di clausura, il Tappetaro un uomo di parola e Salvini si farà missionario comboniano in Africa. Roba da matti!
  27. Si sono svolte in maniera ben diversa? Davvero? E perché? Chi lo ha deciso? A me risulta che sia in un caso che nell'altro ci sono state indagini e, sulla base di quelle indagini, sono stato aperti dei procedimenti. E, sulla base di quelle indagini, ci sono stati degli arresti e degli avvisi di garanzia ( per la Presidente dell'Umbria e per Siri). A te invece cosa risulta? E per quale arcano motivo se non per una norma del Diritto Celoduro, la Presidente è giusto che si sia dimessa e Risi invece no? Stabilisci tu chi è colpevole e chi è innocente? D'ora in poi posso chiamarti Kompagno Giudice Director e avvisarti di essere anche una Toga Rossa o Rossonera?
  1. Carica più attività