Attività

Questo stream si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. E' notizia di questi giorni il premio dato a degli alunni per uno spot da molti giudicato blasfemo; una volta c'era un Re, si chiamava Erode e voleva uccidere Gesù appena nato; i moderni "Erode" di oggi, vorrebbero invece ucciderlo prima che nasca.. http://www.lanuovabq.it/it/pillole-e-spot-blasfemi-ora-si-premia-loffesa-a-dio
  3. Però potrei sbagliarmi e potrebbe essere un altro Dibba . Mi scusino forumisti , allora chiedo loro non 40 minuti ma la bellezza di 75 secondi . Si può fare ?? https://youtu.be/CFZfKQd2CJ4
  4. 40 minuti ?? Scusa Cazzaro di Napoli , te chiedi 40 minuti ed io invece una ventina di secondi di attenzione . E’ lo stesso Dibba ?? https://youtu.be/nFmMGpD9ifM
  5. Oggi
  6. C'E' GRANDE DIFFERENZA DA CHI SCAPPA DALLA GUERRA E CHIEDE UN RIFUGIO "TEMPORANEO" E DA CHI CERCA FORTUNA E PRETENDE UNA "PERMANENTE" SISTEMAZIONE . SOLO NEL SECONDO "CASO" E' POSSIBILE REALIZZARE UN BUSINESS , ED E' SOLO X QUESTO IL MOTIVO CHE ALCUNI "FAVORISCONO" QUESTA IMMIGRAZIONE.
  7. Più di un anno che sono al Gov. e non hanno ancora cambiato un piffero...però la colpa è del renzi....i ciarlatani fasci godono della credulità di chi li vota.....
  8. Non sò se le date corrispondono, ma all'epoca del Gov. Prodi, contro i respingimenti nei confronti degli albanesi il super inquisito e capo fascio berlu, si fece vedere in tv mentre piangeva in mezzo agli immigrati, dicendo che avrebbe voluto che gli Italiani fossero tutti li, per vedere in che stato erano quei "poveretti" che venivano dall'albania...lui che con il suo Gov. poi fece le leggi contro l'immigrazione bossi\fini....
  9. BEL POST CORTOMALTESE, MA CHE "FACCIA" DI BRONZO QUEL PM600 E ROTTI
  10. Credo che dipenda, anche, dal tipo di contenuto, dall'impaginazione la grandezza o meno dei caratteri
  11. L' uso continuo e capillare della rete, ha fatto radicalmente cambiare il modo di fare e veicolare informazione. Ovvero nessuno compra più giornali i cui prezzi salgono e le pagine sono sempre più scarse di contenuti. Insomma passiamo affermare che nell'era di internet si ricevono tantissime ***, notizie, blog, recensioni, ma paradossalmente la gente, oggi, legge poco. E' chiaro che un giorno il cartaceo sarà messo ai margini a tutto vantaggio della tecnologia e dei servizi, sempre più mirati, che ci offre. Allora utilizziamo bene la rete, sanzionando soprattutto chi pubblica "fake news".
  12. Il sera toujours plus intelligent et plus facile d’aider une ou deux personnes de confiance qui souffrent du vrai goût. À la recherche de pensées qui émanent de trop de personnes à la maison, les cuisiniers peuvent gâcher le bouillon. Nous avons tous notre propre style et nos activités quotidiennes. De nombreuses robes de mariée de couturière de ce type reprennent le grand jour de l’illusion, une conférence qui n’a jamais eu lieu robe cortège fille solde, ou au mieux, dont elles se souviennent. Prends-le toi-même. Rendez votre style de vie facile. La raison pour laquelle cela peut être compliqué et déroutant. Il est préférable de garder une vue équilibrée lorsque vous commencez à trouver la robe. Comme on le dit souvent, cela sait exactement ce qui va se passer ou s’entraîner à long terme. La vie peut être une surprise. Les choses semblent généralement fonctionner par elles-mêmes. Vous ne devriez pas paniquer lorsque vous faites la course. Le temps file et vous flânerez probablement le long de cette clôture. N'ayez aucune peur. Il est préférable d’avoir beaucoup de photos avec vous après avoir rendu visite à votre expert en mariage, afin de planifier votre réception de mariage beaucoup mieux et plus facilement. Ce type de photos peut parfois provenir des vêtements d'un bon ami que vous avez tout simplement respectés, et les photos montrent les styles actuels à travers des photos de publications sur le mariage. Après tout, qui veut être démodé. Votre expert brassicole actuel ne peut que préciser les informations que vous communiquez à la femme et que vous communiquez. Les robes de mariage ne ressemblent pas aux autres robes que vous avez déjà essayées. Les résultats finaux peuvent être inattendus. La liberté et l'ouverture d'esprit incluent les conseils. Des variations de vêtements que vous n'auriez jamais imaginées vous charmeraient font de vous un interprète incroyable. Si cela ressemble à une tenue magnifique, vous le remarquerez immédiatement.
  13. Ieri
  14. Intervista un po' lunga, ma densa e interessante, vi assicuro che sono 40 minuti "veloci". Si parla del Movimento, della sua natura, dei suoi errori, dei suoi pregi e dei suoi difetti (che spesso coincidono) e delle sue prospettive. Si parla di proposte concrete per il futuro del paese e di prospettive del governo. Si parla dell'attualità e del colossale scandalo politica-magistratura. Si parla un pochino anche del privato. Qualche preghiera. Se volete intervenire in questa discussione, prima guardatevi bene il video per intero, magari prendendo qualche appunto; e nel commentare non divagate: per favore, limitatevi ai contenuti dell'intervista. Infine, ricordatevi sempre una cosa, che peraltro emerge chiarissimamente da ogni parola, da ogni fotogramma del video: l'intervistato non è un politico, è un semplice cittadino, è uno di noi. https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/17/travaglio-intervista-di-battista-salvini-cerca-pretesto-per-far-cadere-il-governo-m5s-mantenga-i-nervi-saldi/5262483/?pl_id=1&pl_type=category
  15. Li rimandano indietro ? si da salvini ahahahahahah
  16. Nella lista del ministro delle interiora questo sfratto non esiste... amici dei camerati
  17. La storia della Germania che rimanda gli immigrati in Italia è la migliore dimostrazione di quanto Salvini e il suo governo prendano in giro gli italiani. Allora, provo a spiegarlo nella maniera più semplice possibile: la Germania sta spedendo in Italia tutti gli immigrati entrati in Europa passando per il nostro paese e poi emigrati irregolarmente in Germania. Perché “irregolarmente”? Perché esiste un trattato internazionale, chiamato “regolamento di Dublino” che prevede che le richieste di asilo degli immigrati arrivati in Europa debbano essere esaminate dal “paese di prima accoglienza”, che è anche quello che deve decidere se concedere loro una forma di protezione (tramite la quale andare dove vogliono, in Europa) o se debbano essere rimpatriati. E il “paese di prima accoglienza”, spesso, è stato proprio l’Italia, anche perché è difficile che un gommone africano sbarchi in Svezia. In pratica, la Germania sta semplicemente applicando un trattato europeo firmato anche dal nostro paese. Il Regolamento di Dublino (prima “Convenzione di Dublino”) ha subito diverse revisioni, negli anni, e la seconda fu nel 2003, sotto il secondo governo Berlusconi. E indovinate chi c’era al governo con lui? Esatto, la Lega Nord. Naturalmente, la regola del “paese di prima accoglienza” sfavorisce, per quanto riguarda la gestione dell’immigrazione e l’accoglienza, i paesi di confine, quindi è stata molto criticata. E sono state fatte diverse proposte di riscrittura di quella regola. Nell'ultima proposta di revisione del 2018, quella a cui ha lavorato Elly Schlein, la regola del paese di prima accoglienza era stata eliminata e sostituita da un ricollocamento automatico degli immigrati “per quote” nei vari paesi europei. E anche qui: indovinate chi non si è mai presentato alle 24 riunioni in commissione fatte per cambiare quel regolamento? Esatto: la Lega. E secondo voi chi si è astenuto dal votarne la revisione, al parlamento europeo? Salvini e la Lega. Il M5S ha votato direttamente contro, invece. Perché? Perché i paesi del blocco di Visegrad, gli alleati sovranisti di Salvini, non volevano sentir parlare di “ridistribuzione”. Orban e gli altri non volevano accogliere neanche un solo immigrato. Quindi, oggi, la Germania rimanda qui gli immigrati applicando una regola europea firmata anche da un governo in cui c’era la Lega, il cui superamento non è stato voluto da Salvini e dal M5S. Avete presente quando si fanno le riunioni tra i ministri, in Europa? Quelle tra ministri dell’interno, ad esempio, di cui l’ultima verteva sul tema dell’immigrazione? Servono a decidere, appunto, queste cose. E Salvini, il nostro ministro dell’interno, dopo averne saltate 6 su 7, ha ben pensato di non andare neanche a quella sull'immigrazione, perché doveva andare a fare campagna elettorale in tv da Barbara D’Urso. Leggo anche che gli immigrati che non vogliono essere rispediti in Italia vengono messi sull'aereo con la forza, a volte vengono addirittura sedati, perché qui non ci vogliono proprio tornare. Ed è indubbiamente una cosa orrenda ed esecrabile, ma fa abbastanza ridere leggere giornalacci come “Il Giornale” o “Libero” che parlano di “disumanità della Merkel” per un viaggio in aereo da sedati, quando il nostro governo paga i libici per incarcerarli e sottoporli alle peggiori torture. È allucinante il livello di ridicolo al quale ci stiamo abituando. Ma voi continuate pure a farvi prendere per il Q.lo da Salvini, che fa la faccia cattiva bloccando 50 poveracci in mezzo al mare, ci mancherebbe. Questa situazione l’ha creata lui.
  18. La storia della Germania che rimanda gli immigrati in Italia è la migliore dimostrazione di quanto Salvini e il suo governo prendano in giro gli italiani. Allora, provo a spiegarlo nella maniera più semplice possibile: la Germania sta spedendo in Italia tutti gli immigrati entrati in Europa passando per il nostro paese e poi emigrati irregolarmente in Germania. Perché “irregolarmente”? Perché esiste un trattato internazionale, chiamato “regolamento di Dublino” che prevede che le richieste di asilo degli immigrati arrivati in Europa debbano essere esaminate dal “paese di prima accoglienza”, che è anche quello che deve decidere se concedere loro una forma di protezione (tramite la quale andare dove vogliono, in Europa) o se debbano essere rimpatriati. E il “paese di prima accoglienza”, spesso, è stato proprio l’Italia, anche perché è difficile che un gommone africano sbarchi in Svezia. In pratica, la Germania sta semplicemente applicando un trattato europeo firmato anche dal nostro paese. Il Regolamento di Dublino (prima “Convenzione di Dublino”) ha subito diverse revisioni, negli anni, e la seconda fu nel 2003, sotto il secondo governo Berlusconi. E indovinate chi c’era al governo con lui? Esatto, la Lega Nord. Naturalmente, la regola del “paese di prima accoglienza” sfavorisce, per quanto riguarda la gestione dell’immigrazione e l’accoglienza, i paesi di confine, quindi è stata molto criticata. E sono state fatte diverse proposte di riscrittura di quella regola. Nell'ultima proposta di revisione del 2018, quella a cui ha lavorato Elly Schlein, la regola del paese di prima accoglienza era stata eliminata e sostituita da un ricollocamento automatico degli immigrati “per quote” nei vari paesi europei. E anche qui: indovinate chi non si è mai presentato alle 24 riunioni in commissione fatte per cambiare quel regolamento? Esatto: la Lega. E secondo voi chi si è astenuto dal votarne la revisione, al parlamento europeo? Salvini e la Lega. Il M5S ha votato direttamente contro, invece. Perché? Perché i paesi del blocco di Visegrad, gli alleati sovranisti di Salvini, non volevano sentir parlare di “ridistribuzione”. Orban e gli altri non volevano accogliere neanche un solo immigrato. Quindi, oggi, la Germania rimanda qui gli immigrati applicando una regola europea firmata anche da un governo in cui c’era la Lega, il cui superamento non è stato voluto da Salvini e dal M5S. Avete presente quando si fanno le riunioni tra i ministri, in Europa? Quelle tra ministri dell’interno, ad esempio, di cui l’ultima verteva sul tema dell’immigrazione? Servono a decidere, appunto, queste cose. E Salvini, il nostro ministro dell’interno, dopo averne saltate 6 su 7, ha ben pensato di non andare neanche a quella sull'immigrazione, perché doveva andare a fare campagna elettorale in tv da Barbara D’Urso. Leggo anche che gli immigrati che non vogliono essere rispediti in Italia vengono messi sull'aereo con la forza, a volte vengono addirittura sedati, perché qui non ci vogliono proprio tornare. Ed è indubbiamente una cosa orrenda ed esecrabile, ma fa abbastanza ridere leggere giornalacci come “Il Giornale” o “Libero” che parlano di “disumanità della Merkel” per un viaggio in aereo da sedati, quando il nostro governo paga i libici per incarcerarli e sottoporli alle peggiori torture. È allucinante il livello di ridicolo al quale ci stiamo abituando. Ma voi continuate pure a farvi prendere per il Q.lo da Salvini, che fa la faccia cattiva bloccando 50 poveracci in mezzo al mare, ci mancherebbe. Questa situazione l’ha creata lui.
  19. Tema interessante e purtroppo ricorrente anche se con altri itinerari ed altri metodi … NON riesco a capire, ammetto la mia NON competenza e NON conoscenza … ma queste organizzazioni che noleggiano navi ed imbarcazioni con strane bandiere extra (molto extra) mediterranee da che parte sono entrante e come sono entrate e con quali secondi, terzi, quarti fini e finalità … GRAZIE a tutti e tutte coloro che saranno in grado di capire e sapere meglio di me medesimo.
  20. urka.... il signor ippodirector è stato colpito da ictus cerebrale.
  21. NO! Il sardegnolo è andato a sedare il toro perchè lei, sig ippodirector, non venisse scambiato dal toro per una mucca desiderosa di affetto.
  22. Lei invece che ne sa, sig ippodirector?
  23. diverso si, praticamente deserto.
  24. si ricordi signor ippodirector di disinfettare bene il beccuccio del piffero che ha fatto arrivare dalla Romania perchè costava poco.
  25. l problema non è schierarsi pro o contro il tabaccaio che spara ad un ladro alle spalle. Il problema è rendersi conto che questo modo di fare politica produce violenza e insicurezza. La sinistra si riappropri del tema “sicurezza”’con coraggio, senza indugio. Un ladro deve stare in galera, non ammazzato a terra. La sicurezza te la garantisce lo Stato, attraverso le forze dell’ordine, non la pistola che puoi tenerti nel cassetto. Le forze di polizia vanno tenute in strada a tutela del territorio, non a creare cordoni e rimuovere striscioni nei comizi dei ministri.
  26. mi permetta sig ippodirector di farle presente che l'Italia non va avanti, non per i numeri di protocollo, per i faldoni, per le marche cicerone, ma per l'ignoranza delle persone che si ritengono superiori alle maestre di sostegno.
  1. Carica più attività