Attività

Questo stream si aggiorna in automatico   

  1. Ultima ora
  2. ecco un altro di DX che si spaccia x SX il RdC va ai fannulloni che lavorano in nero mentre gli 80 euro vanno ai lavoratori peccato che il RdC per averlo bisogna certificare con l'ISEE (almeno sai che significa) mentre gli 80 euro NO quindi vanno anche alla maestrina che guadagna 1500 euro e il consorte invece essendo un imprenditore ne guadagna 20.000 al mese mentre chi monoreddito guadagna poco o nulla gli 80 euro o non li prende oppure li deve restituire, mi sa che voi siete più a DX di FdI.
  3. Repetita iuvant (ma solo a chi non ha il cervello chiuso dalla faziosità). Riscrivo le parole testuali pronunciate da Matteo Renzi, all'epoca presidente del Consiglio, nella conferenza stampa di fine anno, a Palazzo Chigi, il 29 dicembre 2015, alle ore 12:18, ripeto alle ore dodici e diciotto, nel rispondere alla domanda di un giornalista sull'emergenza smog nei centri urbani: "Abbiamo preso l'impegno con Enel, Delrio e Galletti, con l'obbiettivo NELL'ARCO DI UN PAIO DI ANNI, di passare da 2.000 centrali di ricarica elettrica a 20.000 colonnine di ricarica". Ed ecco il link dove verificare quanto sopra: https://www.giornalettismo.com/archives/1982758/discorso-fine-anno-matteo-renzi-conferenza-stampa-diretta-live Promessa ribadita qualche mese dopo in sede ONU, dove veniva indicata tra le "priorità assolute" del governo, ma clamorosamente smentita dai FATTI: a fine 2017 le colonnine pubbliche in servizio erano molte ma molte meno delle 20.000 promesse, e lo sono tutt'ora! Mi si contesta un dettaglio marginale, ovvero la mia constatazione del fatto che il premier MENTIVA non solo sull'obbiettivo ma perfino sul punto di partenza. A fine 2015 lui parlava di "duemila centrali di ricarica elettrica" presenti in Italia. Ebbene io dico che non solo le centrali (o stazioni) pubbliche di ricarica (che possono disporre anche di tre, quattro o più colonnine ciascuna) ma anche le singole colonnine pubbliche in servizio a quella data erano (molte) meno di 2000. SFIDO CHIUNQUE A DIMOSTRARE IL CONTRARIO! Secondo questa pagina del sito Virgilio Motori, datata da Google 4 settembre 2015, le colonnine pubbliche presenti in Italia erano appena 461: https://motori.virgilio.it/auto/auto-elettrica-mappa-dei-punti-rifornimento-in-italia-foto/344/ Secondo questo altro sito, che riporta il dato *** del ministero delle Infrastrutture, a gennaio 2016 le colonnine erano 1700. Ma questo dato, si precisa, non includeva solo le colonnine pubbliche, che sono quelle che qui ci interessano: https://tg24.sky.it/ambiente/2017/01/26/colonnine-elettriche-italia.html
  4. La propensione alla bufala del Cazzaro di Napoli oltre che essere impressionante e’ paurosa . Per smontare quella delle 20.000 colonnine promesse da Renzi ( entro quando , idio ta ?? ) , sarà sufficiente che il Cazzaro citi le parole testuali , dandocene riscontro, delle affermazioni dell’ex Caudillo . Purtroppo la testadiminkia napoletana , portatore di un grave handicap , quello di finire per credere alle bufale che legge sull’unico Quotidiano che legge , e’ soggetto e va incontro a delle figure ridicole . La notizia che riporta , infatti , si riferisce ad un articolo apparso solo sull’acchuappacitrulli il Falso Quotidiano a firma di un certo Salvati .... Il Cazzaro si confonde con l’articolo di cui sotto ed affibbia a Renzi una bufala gratuita . A parlarne fu il Ministro Del Rio che parlo’ di previsione ( previsione , Cazzaro , previsione ) I 3 anni non era il tempo limite per le installazioni bensì delle somme investite per la realizzazione di 20.000 colonnine . Il Governo Renzi parlo’ di 14.500 colonnine installate entro il 2020. Questa e’ la verità , quelle del Cazzaro di Napoli sono le solite bufale . “Il ministro dei Trasporti, Gli raziano Delrio, intervenendo a margine di un convegno durante la presentazione del servizio di car sharing BlueTorino (gruppo Bolloré) e ha dichiarato: “il governo investirà 32 milioni di euro nei prossimi tre anni, tramite il piano nazionale infrastrutture elettrico, per la realizzazione di ventimilastazioni di ricarica per le auto elettriche nel nostro Paese”.
  5. Fosforo, non ci provi a fare il furbo con me... lei aveva scritto che Renzi voleva portare le colonnine da 2000 a 20000, sottolineando varie volte il fatto che le colonnine ad oggi erano ancora molte meno di 2000, e quindi Renzi aveva detto il falso. Io non mi arrampico sugli specchi e dico semplicemente la verità: lei ha postato una ca gata pazzesca! E quel che è peggio, lo ha fatto al solo scopo di infangare Renzi. Se proprio vuole farlo, almeno cerchi notizie vere.
  6. Fosforo, non ci provi a fare il furbo con me... lei aveva scritto che Renzi voleva portare le colonnine da 2000 a 20000, sottolineando varie volte il fatto che le colonnine ad oggi erano ancora molte meno di 2000, e quindi Renzi aveva detto il falso. Io non mi arrampico sugli specchi e dico semplicemente la verità: lei ha postato una ca gata pazzesca! E quel che è peggio, lo ha fatto al solo scopo di infangare Renzi. Se proprio vuole farlo, almeno cerchi notizie vere.
  7. Alba è una delle figlie di Vittorio Sgarbi e questa sera ha raggiunto il salotto di Live non è la d’Urso per presentarsi al grande pubblico. Capelli rossi e lunghi, fisico slanciato e aria da intellettuale, è nata due anni prima di sua sorella Evelina, con la quale sembra condividere l’affetto per quel padre apparentemente assente. “Io non c’ero mai, i figli sono delle madri”, spiega d’altra parte il critico d’arte, che tuttavia è riuscito a descrivere, in maniera dettagliata, il primo incontro con la donna che l’ha messa al mondo: “Sua madre è una cantante albanese bravissima che venne alla camera dei deputati, dove io sono non onorevolmente, secondo questa signora”, ha spiegato l’ospite di Barbara D’Urso. “Ha cantato – ha aggiunto poi Sgarbi – e le ho detto puoi venire a cantare da me? Cantando, cantando, è arrivata lei…”. “Io sono un padre accidentale – ha chiarito poi Sbarbi – sono un genitore, sono felice che siano così brave e così belle, ma io non ho alcun merito”. Alba Sgarbi è stata presentata dal padre Vittorio Sgarbi in modo *** solo da pochi anni. Il critico d’arte ha scelto infatti di rendere noto il loro legame solo grazie ad una lunga intervista su Chi, dopo aver menzionato diverse volte in precedenza di avere altre due figlie oltre il primogenito Carlo Brenner. Alba invece è l’ultima nata al critico ed ai suoi occhi “non poteva essere migliore“. Alba nasce dalla relazione precedente fra Sgarbi e Kozeta, una cantante lirica di origine albanese, che sceglierà di allevare la figlia nel proprio Paese. A differenza di Carlo, la ragazza infatti ha preferito non attaccare mai il genitore per la sua assenza ed a quanto pare i due hanno coltivato un rapporto stretto, nonostante le distanze. Inizialmente però Alba non è stata riconosciuta alla nascita da Sgarbi, dato che all’epoca dei fatti la madre aveva un marito. “Studentessa di elettronica a Tirana ed è molto religiosa“: l’ha definita così il critico con orgoglio, rivelando anche di essere anaffettivo. “Ogni tanto mi accarezza“, ha svelato in quell’occasione, ammettendo anche di non sentire lo stesso tipo di trasporto per la figlia" Come seminare figli senza prendersene la responsabilità https://www.ilsussidiario.net/news/cinema-televisione-e-media/2019/4/17/alba-sgarbi-figlia-di-vittorio-e-albanese-e-non-poteva-essere-migliore/1872664/
  8. Oggi
  9. Duello tra Federico Rampini e Gad Lerner a Le parole della settimana su Rai Tre. Il giornalista di Repubblica di fatto in un suo intervento in tv punta il dito contro la sinitra che da qualche tempo si schiera sistematicamente a difesa di rom e immigrati. Una presa di posizione che di fatto, come ha ricordato ilGiornale, spiazza il panorama dei commentatori rossi, come lo stesso Gad Lerner. E così va in scena lo scontro. Rampini non usa giri di parole e affonda il colpo: "Guarda caso queste storie terribili accadono soltanto nei quartieri popolari, dove ormai il Partito Democratico prende voti. Non è ai Parioli che ci sono questi problemi di convivenza tra poveri. E se la sinistra prende voti solo ai Parioli ci sarà una ragione". A questo punto arriva, stizzito, l'intervento di Lerner che ribatte proprio sul tema dell'accoglienza per rom o richiedenti asilo: "Il problema è che ai Parioli e nelle altre zone dei centri cittadini, un edificio, un locale ha un tale valore immobiliare che nessuno mai penserebbe di destinarlo all’accoglienza dei richiedenti asilo o dei rom". Insomma tra le righe il concetto che passa è abbastanza chiaro: i risedenti dei quartiri borghesi possono giudicare chi non vuole immigrati e rom come vicini di casa, ma di certo "dato l'elevato valore degli immobili" non possono certo accogliere loro i disperati. La dittatura del radicl-chic dunque si palesa un'altra volta. Accoglienza sì, ma lontano da casa mia...
  10. Sono in sostanza d'accordo. In Italia c'è un grave problema di stagnazione dei consumi interni. Servono misure strutturali per incrementare il potere d'acquisto delle famiglie. Il reddito di cittadinanza è il giusto punto di partenza. Perché aiuta le famiglie più povere cioè quelle con la maggiore propensione marginale al consumo. Gli 80 euro vanno a chi ha una propensione minore o molto minore (es. famiglie con doppio reddito) e sono comunque pochi per rappresentare uno stimolo concreto. Sono un privilegio inefficace e inaccettabile. Del resto è noto che nacquero come mancia elettorale. Subito dopo le europee vanno aboliti. L'aumento dell'IVA farebbe esattamente il contrario di ciò che oggi serve al paese. Deprimendo i consumi di chi già oggi stringe la cinghia e in generale di tutto il ceto medio. Ci sarebbe una corsa ai prodotti a basso costo, al mercato nero, alle bancarelle dei cinesi, al mercato on line: un disastro per il piccolo commercio, per il made in Italy e per l'occupazione. Un ministro dell'Economia serio oggi può pensare a tutto eccetto che a un aumento dell'IVA (sebbene al riguardo i suoi predecessori siano molto più colpevoli di lui). Dopo le europee Tria va mandato a casa. Naturalmente è anche assurdo il solo pensare a una flat tax. Le tasse devono diminuire per i poveri non per i ricchi. Probabilmente per Salvini è solo propaganda elettorale, ma se insisterà allora gli italiani dovranno indossare il gilet giallo e alzare le barricate.
  11. Questa storia è surreale, la Prati che dice che sta per sposarsi con un certo Mark Caltagirone, il fidanzato ora sarebbe in Libia, intanto stanno circolando delle foto, che sono di un altro, un povero avvocato Cagliaritano che chiede di non pubblicarle, ha moglie e figli e questa storia ovviamente lo sta disturbando, Dagospia però le pubblica perchè dice che ormai fanno parte della storia. All'avvocato le foto ovviamente sono state rubate, si chiama Daniele Cortis e dice che chiederà i danni, un risarcimento, ecco la sua mail a Dagospia Intanto la Prati si sente male e continua a dire che presto si sposerà... Buongiorno, sono Daniele Cortis e sono il soggetto di cui avete pubblicato le fotografie quale papabile nuovo marito della sig.ra Pamela Prati. Ciò è assolutamente falso. Ho appreso tale assurdità per il tramite delle numerose telefonate che mi sono pervenute da parte di conoscenti che mi avvisavano e mi chiedevano lumi al riguardo. Io sono un avvocato cagliaritano che ha una propria famiglia e non ha mai conosciuto la sig.ra Pamela Prati. Trattandosi di un abuso, Vi invito a provvedere all'immediata rimozione delle mie fotografie dal Vostro sito e contestualmente scusarVi e spiegare che si è trattato di un errore o di uno scherzo di cattivo gusto. Del pari, Vi invito a formulare una proposta di risarcimento del danno per tutti i disagi che tale illegittima condotta mi sta creando. Sto comunque provvedendo a sporgere regolare denuncia presos la polizia postale e preannuncio che agirò in ogni sede per vedere tutelati i miei diritti ed i miei interessi davanti ad ogni competente sede. Resto a disposizione per ogni altro eventuale chiarimento anche al numero di cellulare. Daniele Cortis https://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/fermi-tutti-foto-che-finto-mark-caltagirone-inviava-ad-alessia-201376.htm
  12. sì, ha proprio capito male.
  13. Il tuo intervento mi era sfuggito, non sto al computer h24, ma è una bella pretesa la tua. Amico caro, nemmeno io ho il tempo per ricercare il tuo link www.vattelapesca.it. Il motore di ricerca che ho indicato, che è al primo posto nella lista Google, individua i punti di ricarica pubblici effettivamente operativi e aperti a tutti gli automobilisti. Per esempio per Napoli (1 milione di abitanti) ne indica uno solo, in via Pigna. Con la media di Napoli sarebbero appena 60 in tutta Italia. Lo stesso fanno altri motori, però io ho notato che in città ci sono almeno altre due colonnine non ancora allacciate alla rete o fuori servizio, comunque non operative. Poi ci sono le colonnine private e quelle riservate ai proprietari di vetture elettriche di un singolo produttore, es. le stazioni di ricarica veloce della Tesla. Questo sito dice che a fine 2017 le colonnine pubbliche erano 2741: https://www.fleetmagazine.com/colonnine-ricarica-auto-elettriche-italia/ Ma in ogni caso, e questo è il punto in discussione, eravamo lontanissimi dalle 20.000 promesse da Renzi (e lontanissimi dalla media europea, per es. in Germania erano oltre 25.000, in Francia oltre 16.000). Ma perché arrampicarsi sugli specchi per difendere un indifendibile bugiardo quando sarebbe più facile dire la verità e cioè che quella promessa era solo propaganda e aria fritta?
  14. Mantenga la sua promessa e si defili per sempre dalla politica. Incapace derelitto, con la famiglia immersa nei guai giudiziari. BrM
  15. Ho notato per esempio che la caxxata delle 1644 colonnine elettriche, che hai ripostato ora, dopo che sei stato sgamato, non l'avevi rimessa. Infatti ieri ti avevo postato un link, e non è certo l'unico, che ti smentiva. Ora non ho nè voglia nè tempo di ricercarlo, ma nella realtà sembra che le colonnine siano molte di più. Buona ricerca
  16. Cosa hai notato, egregio Ariafresca? Hai notato che la storiella delle auto elettriche che al Gran Premio di Roma andrebbero a gasolio era, come ho pazientemente spiegato, solo l'ennesima COLOSSALE BUFALA confezionata per screditare e denigrare la sindaca Raggi? Hai notato che lo svergognato falsario del forum (il quale ridicolmente si permette di dare del falsario a me che documento tutto quello che scrivo) si era spinto a negare perfino l'evidenza di uno dei tanti annunci, di una delle tante (finte) "priorità assolute" del parolaio toscano che nella conferenza stampa di fine anno del 29 dicembre 2015 alle ore 12:18 prometteva di fronteggiare il problema dello smog nei centri urbani e di stimolare la mobilità elettrica incrementando entro due anni le colonnine pubbliche di ricarica da 2.000 a 20.000? https://www.giornalettismo.com/archives/1982758/discorso-fine-anno-matteo-renzi-conferenza-stampa-diretta-live Promessa poi solennemente ribadita in sede ONU il 21 aprile 2016 nell'ambito di un ambizioso programma ambientalista in 10 punti rimasto desolatamente sulla carta. Oggi, 18 aprile 2019, ore 10:08, il motore di ricerca https://www.colonnineelettriche.it ci dice che le colonnine pubbliche operative in Italia sono 1644. Sono aumentate di 5 unità in due giorni ma sono molte meno di quelle promesse dal bugiardo di Rignano e di quelle presenti nei paesi europei seri (in Norvegia già a fine 2017 erano oltre 9000). Oggi l'Enel ne promette 14.000 entro il 2022, il bugiardo di Rignano ne prometteva 20.000 entro il 2017. Questi sono i fatti tutto il resto è fango, propaganda, menzogna. Saluti
  17. Sig.director, immagino che le radical chic di sx diranno le stesse identiche cose che dicono quando i casi di femminicidio avvengono per mano di italiani. E lo stesso faranno di sicuro tutte le persone, italiane e non, uomini o donne, dotate di cervello e buon senso e umanità. Niente a che fare con lei quindi. E lei cosa dice?
  18. E quelle di dx invece?....e quando la "signora" carfagna eliminò la legge voluta da Prodi contro le violenze alle donne, che dissero?...sarà per quello che sempre la "sig" è stata lasciata fuori dalle liste di sforza it?....che ingratitudine.....
  19. E quelle di dx invece?....e quando la "signora" carfagna eliminò la legge voluta da Prodi contro le violenze alle donne, che dissero?...sarà per quello che sempre la "sig" è stata lasciata fuori dalle liste di sforza it?....che ingratitudine.....
  20. Se non aumentano, i soldi li dovranno trovarli in altra maniera...e sicuramente sarà taglio alla sanità ed alla scuola...cosi le persone normali, senza incassi extra, si troveranno comunque alla cac., pardon, alla frutta...
  21. Concordo, l'ho notato anche io.
  22. Dunque aumentare L' I.V.A. è un suicidio economico il cittadino italiano a qualunque partito politico appartenga tra imu tasi tari addizionali camunali , ragionali, statali ed europee trattenute sullo stipendio, sugli staordinari, iva su qualunque cosa comperi si va dal semplice gelato al loculo cimiteriale si arriva a pagare di tasse oltre il settanta per cento è tutto questo in cambio di nulla ormai la sanità è quasi tutta a pagamento, le scuole anche quelle dell' obbligo costano sempre di più, i mezzi pubblici ,non parliamo, provate a prendere un treno regionale e poi mi dite, la nostra difesa fa ridere i polli , ormai i nostri soldati a forza di tagli sono costretti a difenderci con le cerbottane, le banche rubano i soldi e truffano i *** ( nessuno finora è finito in prigione) le forze dell' ordine stuprano, massacrano di botte, siamo invasi da orde di clandestini che dobbiamo mantenere, ecc, ecc, l'e ditte private eni, enel, Telecom, iren, assicurazioni, televisione, fanno quello che vogliono ed impongono i prezzi che gli pare tanto il mercato è libero per rubare basta essere autorizzati da un governo che problema c'è? tutto legale, i continui espropri per costruire cose che poi saranno privatizzate ecc, ecc, ma stiamo scerzando? vogliamo ancora continuare così? con tutti questi problemi da risolvere oltre alle botte delle forze dell' ordine ancora tasse? così in virtù di questo aumento di tasse i prodotti che si devono esportare non sono più convenienti e giù crisi giù stangate così il governo è forte da segnali decisi giù bastonate agli onesti lavoratori espropriamo le case degli italiani così l'europa apprezza , questa è l'unica cosa che i governi sanno fare : tassare null' altro . oltretutto il petrolio sta salendo moltissimo di prezzo ,e le tasse che si pagano sulla benzina , gasolio, gas ecc, ecc, aumentano sempre più in maniera esponenziale andando ad aumentare a dismisura gli introiti dello stato e gonfiando ben bene le tasche di quelli di bruxselles, e ora di finirla semmai serve una riduzione delle tasse affinché i nostri prodotti divengano competitivi
  23. Ma si, togliamo pure gli 80 euro (inutili solo per chi non li ha presi), ed aumentiamo così le tasse di 960 mensili ad una parte di lavoratori italiani. Poi regaliamo pure soldi ai ricchi con la flat tax, regaliamo soldi giustamente ai bisognosi e molto meno giustamente a chi lavora in nero e ai fannulloni con il reddito di cittadinanza, non aumentiamo l'iva e riduciamo l'Italia sul lastrico. Tanto poi questo governo di buffoni cade e toccherà a qualcun altro ritirare su per l'ennesima volta questa povera Italia. Ci meritiamo di meglio di questi cialtroni al governo! Garantito!!!!!!
  24. Ieri
  25. Questo governo non aumenterà mai l'IVA. Sarebbe un provvedimento non solo (molto) impopolare ma oggettivamente (molto) dannoso per l'economia, dunque controproducente, nonché altamente riprovevole, per non dire immorale, sotto l'aspetto sociale. Molto più semplice abolire gli inutili 80 euro, costruire nuove carceri per rinchiudervi gli evasori (inclusi gli evasori dell'IVA), cancellare il TAV e le opere inutili, tagliare la spesa militare e uscire dalla Nato (ente costoso e inutile), supertassare i big della telefonia, della televisione e del commercio on line (provvedimento che rilancerebbe il piccolo commercio e il made in Italy), imporre una patrimoniale ai ricchi, mandare a casa Tria (deludente e inadeguato). Meno semplice ma molto efficace sarebbe l'abolizione delle Regioni, enti costosi e inutili dove imperano corruzione, inefficienza, spreco, kakistocrazia e clientelismo: 20 bubboni pestiferi incistati nel corpo del paese. Una possibilità estrema sarebbe l'uscita dall'Eurozona e il ritorno alla lira e alla svalutazione competitiva. Francamente oggi non saprei dire se questo sarebbe un male minore o peggiore dei 4 punti in più di IVA di cui si parla. Ma può anche darsi che l'euro muoia di morte naturale, o che i paesi membri si mettano d'accordo per fargli l'eutanasia. Saluti
  26. Come tanti altri assolti e/o archiviati ma gli onesti non si scusano
  27. "Il primo “maresciallo” d’Italia, ministro degli interni Matteo Salvini, emana direttive anche ai vertici della Difesa, chiedendo di intervenire contro le ONG impegnate a salvare i migranti nel Mediterraneo.I militari commentano che queste “sono cose che accadono nei regimi e non in democrazia. Noi rispondiamo al ministero della difesa e al capo dello Stato”.Salvini non solo va oltre i suoi poteri, chiudendo i porti, ma ora vuole dare ordini anche ai militari.Credo che abbia ragione Eugenio Scalfari quando scrive che “Salvini vuole la dittatura e, se si prosegue così, Salvini sarà il dittatore. Non c’è il populismo senza la dittatura”. Prosegue poi Scalfari: “Di Maio a sinistra non ci sta per niente, fa finta”.Io mi chiedo cosa aspetta la sinistra a parlare così, senza tanti giri di parole. Cosa aspettano tanti intellettuali a uscire da boriosi distinguo e inutili reticenze.È come se dominasse un clima di conformismo che impedisce di vedere i pericoli che corre la democrazia.Nella storia della sinistra italiana la difesa della democrazia è stata un tratto predominante e qualificante del suo impegno.Di lì si deve ripartire e trovare la forza per svolgere il ruolo a cui siamo chiamati nell'interesse del Paese."
  28. Questo uomo è un fascista , e come tale deve essere cacciato a pedate..... , per tradimento dei valori della repubblica italiana! L'Italia ha già detto no alla dittatura ,è ora di dirlo con voce alta!!! Ha isolato e screditato il nostro paese in ambito internazionale, ha diviso il popolo italiano in una guerra tra democratici e fascisti/restauratori. Ha messo in pericolo la stabilità economica del paese per fini propagandistici! Cosa stanno aspettando le istituzioni democratiche della repubblica? Non è forse abbastanza chiaro il disegno di questo individuo ,che dovrebbe lavorare in nome di tutto il popolo ,ma invece lavora sempre per una parte sola? FUCILAZIONE PER ALTO TRADIMENTO! PRIMA DI ESSERE TRASCINATI IN UNA NUOVA GUERRA . PER RESTITUIRE ALL'ITALIA UN MINIMO DI DIGNITA'! ANCHE HITLER E MUSSOLINI FURONO VOTATI !
  1. Carica più attività