LOMBARDIA PER NON FARSI MANCARE NULLA

La storia si ripete.

Fontana e Gallera, non contenti di aver spazzato via la medicina territoriale a favore delle grandi strutture private già prima della pandemia, adesso ci riprovano.

Ci riprovano a cancellare quel poco che ne resta.

Le vittime, questa volta, sarebbero il pronto soccorso e il punto nascita dell'ospedale di Sesto San Giovanni, che verrebbero cancellati.

Perché? Perché alla Regione, che nulla ha fatto in questi mesi, mancherebbero ben 153 medici DI TERAPIA  INTENSIVA  e 459 infermieri. E per recuperarli che fanno? Chiudono alcuni reparti per trasferirne il personale presente.

Ma non è finita qui, perché gli anestesisti e gli infermieri dell'ospedale San Giovanni non finiranno in una struttura qualsiasi. No. Verranno ricollocati nell'ormai famoso Ospedale Fiera di Milano, privo di specializzazioni, in cui potranno occuparsi solo dei casi meno gravi.

Dopo mesi in cui abbiamo visto gaffe su gaffe, contagi su contagi e soprattutto morti su morti, speravamo che, almeno, avessero appreso qualcosa dagli errori.

E invece, nulla.

Sono irrecuperabili, persino di fronte all'orrore di una pandemia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

15 messaggi in questa discussione

Avete voluto il numero chiuso in medicina? e adesso ve lo tenete !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Volete pagare gli infermieri meno di un extracomunitario ? ora vi ritrovate senza .... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

avete voluto chiudere bar, ristoranti, discoteche, vietare le feste tra amici, chiudere le scuole per evitare gli assemblamenti  e poi tollerate questo....

https://www.youtube.com/watch?v=qLuY1MxeTWQ li non si corre il pericolo di contagio ... però seduti a tavola con gli amici è un rischio mortale ... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, mylord611 ha scritto:

Avete voluto il numero chiuso in medicina? e adesso ve lo tenete !!!

ma  con  i governi  di destra   e  la sanità  governata   dalla  destra  che  hanno fatto    ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, mylord611 ha scritto:

Volete pagare gli infermieri meno di un extracomunitario ? ora vi ritrovate senza .... 

Quale  extracomunitario  ?   Il  padano  che non  è  Italiano e  nemmeno  europeo   ?  Lo dice  il  coso   lo ricordi  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Soprattutto mancano i tracciatori dei contatti, come diceva poco fa dalla Gruber il prof. Ricciardi, e la colpa è tutta delle Regioni. I tracciatori in sostanza sono dei giovani che chiamano e intervistano da un call center regionale le persone che un positivo ha dichiarato di frequentare o di avere incontrato a distanza ravvicinata, magari senza mascherina. Gli chiedono ovviamente come stanno, se hanno o hanno avuto febbre e altri sintomi, e se ricordano maggiori dettagli del contatto. Eventualmente queste persone vengono prenotate per un tampone, oppure per un test rapido. Mediamente vanno tracciati una ventina contatti per ogni positivo, se una regione ha 50 positivi in un giorno, come poteva accadere fino a uno o due mesi fa, vanno fatte 1000 telefonate al giorno e possono bastare 4 o 5 tracciatori, ma se i nuovi positivi sono 1000 o 2000, come succede oggi nelle regioni più colpite, ne servono molti di più. Qual è l'effetto: è che non riuscendo a tracciare tutti i contatti, ma solo una minima parte come succede oggi in molte regioni, si lasciano in circolazione molti infetti asintomatici (o paucisintomatici) in grado di diffondere il virus. L'indice di trasmissione sale ben oltre la soglia unitaria (oggi Rt=2.3) e il contagio galoppa. Ricciardi ha anche lamentato lo scarso uso della app per il tracciamento automatico dei contatti e ha ricordato che app analoghe a IMMUNI usate per es. in Ciba e Corea del Sud (dove sono obbligatorie, nda) hanno dato una grossa mano a limitare la circolazione del virus. La colpa non è solo dei cittadini in cui scarseggia il senso civico. Diverse regioni non hanno implementato le opportune interfacce nelle Asl o lo hanno fatto con grave ritardo. Alcuni governatori, specie i leghisti, si sono espressamente schierati per il rifiuto del download  A quanto mi risulta IMMUNI tuttora non è operativa in Veneto benché scaricata da oltre mezzo milione di veneti. A mio avviso ce n'è abbastanza per mandare a casa Zaia e commissariare la Regione. Si conferma ancora una volta che le Regioni non sono solo enti costosi e inutili, ma anche dannosi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, fosforo311 ha scritto:

A quanto mi risulta IMMUNI tuttora non è operativa in Veneto benché scaricata da oltre mezzo milione di veneti.

l'app immuni fa pensare alla vicenda del "SISTRI"  (se non sapete cosa doveva essere  e le cause del suo fallimento fate ricerche su Google)  oppure  alla "*** degli scontrini" tutte cose fallite anche  prima di iniziare; affinché l'app immuni potesse funzionare sarebbe stato necessario che tutti gli Italiani dai vecchi ai bambini fossero tutti  in possesso di un telefono compatibile con relativo abbonamento alla connessione internet, quindi in una famiglia di 5 persone 5 telefonini; non so quante famiglie in Italia si possano permettere economicamente questo  visto che  ci sono milioni di famiglie senza nemmeno una banale   connessione internet  adsl  (non parliamo poi  della fibra.....) e con gravi difficoltà sia tecniche che economiche per fare seguire ai propri figli le lezioni della scuola a distanza.. credere che l'App immuni in Italia potesse funzionare era ed è pura utopia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

l'app immuni fa pensare alla vicenda del "SISTRI"  (se non sapete cosa doveva essere  e le cause del suo fallimento fate ricerche su Google)  oppure  alla "*** degli scontrini" tutte cose fallite anche  prima di iniziare; affinché l'app immuni potesse funzionare sarebbe stato necessario che tutti gli Italiani dai vecchi ai bambini fossero tutti  in possesso di un telefono compatibile con relativo abbonamento alla connessione internet, quindi in una famiglia di 5 persone 5 telefonini; non so quante famiglie in Italia si possano permettere economicamente questo  visto che  ci sono milioni di famiglie senza nemmeno una banale   connessione internet  adsl  (non parliamo poi  della fibra.....) e con gravi difficoltà sia tecniche che economiche per fare seguire ai propri figli le lezioni della scuola a distanza.. credere che l'App immuni in Italia potesse funzionare era ed è pura utopia.

Per usare IMMUNI non basta un semplice telefonino, serve uno smartphone. Secondo il Censis a fine 2018 il 73,8% degli italiani possedeva uno smartphone. In quell'anno si è verificato il sorpasso nel numero di questi dispositivi su quello dei televisori. Probabilmente oggi ce l'ha almeno l'80% degli italiani.

https://www.kongnews.it/robonews/censis-utilizzo-degli-smartphone-in-dieci-anni-la-percentuale-di-utenti-ha-toccato-il-738/

Purtroppo IMMUNI al momento è stata scaricata solo dal 12,5%, e in Veneto, come ho spiegato, non funziona ancora. Per la connessione non è affatto necessaria una connessione fissa adsl o a fibra ottica con annesso wi-fi, che per giunta consente di usare IMMUNI solo in casa (utile comunque se arrivano ospiti), ma è necessaria l'ordinaria connessione in rete mobile 4G disponibile su tutti gli smartphone.

Per l'implementazione in ambiente domestico della DAD (didattica a distanza) credo che ci siano sussidi del MIUR per gli studenti delle famiglie meno abbienti.     

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono parole mie ma approvo ogni sillaba.

Fossi in Conte, adotterei le stesse misure anticovid della Svezia e farei selezione negli ospedali come la Svizzera. Farei  pagare  il  ricovero  come  in  America . Adotterei  il  sistema  sanitario  dei  Paesi  Africani  e poi, mi preparerei 20 kg di popcorn e 10 casse di birra e mi godrei lo spettacolo di vedervi morire come mosche. Sono parole forti, lo so, ma sentirvi lagnare per ogni *** di cosa che vi si dice è alienante. "Dittatura sanitaria", "Conte come il DVCE" e altre vaccate così ( pronunciate, spesso, proprio da fascistoidi) fanno ridere, se non ci fosse da piangere. Avete rotto i *** con gli autobus pieni zeppi e, ora che vogliono reintrodurre una d.a.d. più forte ( per ridurre assembramenti dentro le scuole e nei mezzi pubblici) rompete ancora la fava perché" i vostri figli sono in prigione". I teatri sono in crisi da 20 anni perché nessuno ci andava ( preferivate stare a casa a guardare la D'Urso) e ora che li hanno chiusi, sembrate tutti Dario Fo. Scaricavate film pirata da internet e, per questo, i cinema chiudevano. Ma ora siete tutti Fellini. Comprate di tutto su Amazon, ma ora vi stanno a cuore i negozietti di quartiere e i poveri artigiani.  Che  sono  quelli   che  fino  a  ieri  dichiaravano  reddito  zero e  oggi  si  lamentano  perdite  milionarie ....

La verità è che siete ipocriti. Disfattisti. Ignoranti come   " bestia  " .

Vi meritate il dj del papeete a capo della vostra mediocrità.

Il virus, dopo le 18, non è più contagioso? La mascherina è dannosa perché ti fa respirare la tua co2 e ti rincoglionisce, vogliono far fallire l'Italia ecc... No, mi dispiace deludervi. La mascherina non c'entra. Eravate rincoglioniti anche prima.

Poi, ovviamente, capisco che essere una partita iva, di questi tempi, sia la cosa peggiore che possa esserci. Ma è una pandemia. Tutto il mondo è in questa situazione. Addirittura molto peggio. Cosa era meglio? Tenere il negozio aperto e avere tutti i clienti morti?  O  morti  voi  stessi  ?

Comunque vi invidio. Vorrei essere anche io come voi e urlare " non ce n'è coviddi!" e avere sempre la verità in tasca, dall'alto della mia cultura maturata presso l'università della vita.

Ne usciremo migliori. Manco per il caXXO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, pm610 ha scritto:

122440864_2427003824267548_5035672295893416077_o.jpg?_nc_cat=108&ccb=2&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=M6zGi72gqbAAX_gVyZR&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=95639b16be67beff1eb06685888ffcaa&oe=5FBE3063

Sig pm610 bisogna che si rassegni; questi signori sono all'opposizione, non può dare loro colpe che sono solo di chi è attualmente al governo e sta governando male altrimenti fa come quel lupo...

Un lupo vide un agnello che beveva ad un torrente, sotto di lui, e gli venne voglia di mangiarselo. Così, gli disse che bevendo, sporcava la sua acqua e che non riusciva nemmeno a bere.
“Ma tu sei a monte ed io a valle, è impossibile che bevendo al torrente io sporchi l’acqua che scorre sopra di me!” rispose l’agnello. Venuta meno quella scusa, il lupo ne inventò un’altra: “Tu sei l’agnello che l’anno scorso ha insultato mio padre, povera anima!”. E l’agnello, di nuovo, gli rispose che l’anno prima non era ancora nato, dunque non poteva aver insultato nessuno.
“Sei così bravo a trovare delle scuse per tutto” gli disse il lupo “ma io non posso mica rinunciare a mangiarti!” e saltò addosso al povero agnellino.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Sig pm610 bisogna che si rassegni; questi signori sono all'opposizione, non può dare loro colpe che sono solo di chi è attualmente al governo e sta governando male altrimenti fa come quel lupo...

Un lupo vide un agnello che beveva ad un torrente, sotto di lui, e gli venne voglia di mangiarselo. Così, gli disse che bevendo, sporcava la sua acqua e che non riusciva nemmeno a bere.
“Ma tu sei a monte ed io a valle, è impossibile che bevendo al torrente io sporchi l’acqua che scorre sopra di me!” rispose l’agnello. Venuta meno quella scusa, il lupo ne inventò un’altra: “Tu sei l’agnello che l’anno scorso ha insultato mio padre, povera anima!”. E l’agnello, di nuovo, gli rispose che l’anno prima non era ancora nato, dunque non poteva aver insultato nessuno.
“Sei così bravo a trovare delle scuse per tutto” gli disse il lupo “ma io non posso mica rinunciare a mangiarti!” e saltò addosso al povero agnellino.

L'agnellino lo arrostiamo ! E il centrodestra rimane una banda di ladri. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

L'agnellino lo arrostiamo ! E il centrodestra rimane una banda di ladri. 

 e   questo  bel  agnellino   invece  se  lo  mangia  la  mafia https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/10/27/ndrangheta-in-emilia-42-condanne-al-processo-grimilde-ventanni-di-carcere-allex-consigliere-comunale-di-fdi-a-piacenza/5981241/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963