Aneddoto

Un cieco sta rientrando verso casa, non è accompagnato ma conosce perfettamente il percorso lo fa tutti i giorni, casa, tabaccaio, casa. Giunto all'angolo, viene urtato da un altra persona che procede in direzione opposta, e sente una voce irritata che ,lo appella:

" Non ci vede? Guardi dove va!"

"Eccerto che nun ce vedo so' ceco"

Un attimo di silenzio imbarazzato poi la voce:

"Comunque faccia piàù attenzione"

"No guardi che ad esse' onesti è lei che doveva fa' attenzione"

Voce irritata:

"lei non sa chi sono io"

"Eccerto so' cieco mica la vedo"

"Conte, io sono Conte"

"Embè, io so' marchese!"

" Guardi sono Conte di cognome"

" Conte? Che ce sta Roma Inter? Forza Inter tanto io so laziale"

La voce sempre più irritata:

"No, no, l'altro"

"Azzurro il pomeriggio è troppo azzurro, bella sta canzone, me sempre piaciuta..."

!"Nooooo, nemmeno"

Quasi in un urlo:

"Io sono Conte, Giuseppe Conte!"

" Ahhh m'bé quello....

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963