ecco...a palla di lardo non succede di certo

L’effetto delle chiusure uccide. Probabilmente, anche questo barista l’ha ammazzato chi ha legiferato, con le proprie follie politiche: hanno passato mesi a parlare di banchi a rotelle e lasciato correre il virus con i porti aperti. Poi hanno riaperto le scuole e si rifiutano di chiuderle nonostante siano l’unico focolaio per il virus attraverso i trasporti:

Serranda del bar semi abbassata e titolare 54enne senza vita. Aveva aperto l’attività circa sei mesi fa. Dolore, ieri mattina, a Lodi. Intorno alle 10 è stato dato l’allarme per un commerciante di corso Roma, M.C., di Lodi, barista, trovato senza vita nel suo locale. Si tratterebbe di gesto disperato. Sul posto si sono precipitati gli operatori della Croce rossa locale e dell’automedica, più i vigili del fuoco e la polizia. Ma nulla hanno potuto è stato possibile. E lentamente si sono assiepati fuori i clienti del bar ormai affezionati e affranti.

Complimenti a chi ospita in hotel 90mila clandestini scrocconi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963