Napoli: guerriglia urbana contro De Luca

I napoletani non ci stanno al coprifuoco imposto da De Luca e hanno messo a ferro e fuoco la città ..cassonetti incendiati, macchine con i vetri rotti,sassaiole, al grido di b@st@*rdo e co*nig*lio all'indirizzo del governatore, questo è un esempio di cosa portano i politici da 4soldi che abbiamo al governo e nelle istituzioni locali,normale che la gente comune voglia essere libera da codesti tiranni e incapaci, più andremo avanti 0,  più queste scene si ripeteranno anche in altre città, anzi le forze dell'ordine fanno male ad asservire questi impostori di palazzo e dovrebbero schierarsi col popolo

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

26 messaggi in questa discussione

2 ore fa, marzianobravo ha scritto:

I napoletani non ci stanno al coprifuoco imposto da De Luca e hanno messo a ferro e fuoco la città ..cassonetti incendiati, macchine con i vetri rotti,sassaiole, al grido di b@st@*rdo e co*nig*lio all'indirizzo del governatore, questo è un esempio di cosa portano i politici da 4soldi che abbiamo al governo e nelle istituzioni locali,normale che la gente comune voglia essere libera da codesti tiranni e incapaci, più andremo avanti 0,  più queste scene si ripeteranno anche in altre città, anzi le forze dell'ordine fanno male ad asservire questi impostori di palazzo e dovrebbero schierarsi col popolo

by by Willy

Visualizza immagine di origine

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oltre che a Napoli, ieri notte, i fascisti di Forza Nuova sono scesi in piazza anche a Roma.
E lo hanno fatto al grido di "stop dittatura sanitaria". Già così, già vedere nostalgici di una dittatura marciare calpestando la Costituzione protestando contro una dittatura che nemmeno esiste fa ridere.
Ma ancor più ridere fanno le foto e i video della manifestazione: otto, nove, dieci persone che, mentre sfilavano, venivano irrise dai balconi, dai cittadini del quartiere Garbatella.
Davvero terribile questa dittatura che consente loro di scendere in piazza e di urlare alla dittatura, per di più violando il coprifuoco.
Se non esistessero, bisognerebbe quasi inventarli.
Ma dato che esistono, bisognerebbe soltanto scioglierli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, pm610 ha scritto:

122635031_10158202926171896_235671130546177373_o.jpg?_nc_cat=108&ccb=2&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=th2wiJCnRmsAX9c78ML&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=fc24567ae20b5981dee412e6f1c33304&oe=5FBA3991

guardavo ieri sera in televisione la diretta su Sky , li a Napoli non erano semplicemente in otto; poi giustamente lei può dire che era una cosa organizzata, che c'era di mezzo la camorra e gli spacciatori, ma non si può negare che il problema esista, abbiamo un governo che aveva tutto l'estate a disposizione per preparare l'autunno, per predisporre i trasporti, per separare i ragazzi che vanno a scuola dalle persone che vanno a lavorare, invece non hanno fatto niente, o meglio qualche cosa l'anno fatta, hanno vanificato i sacrifici che tutti noi abbiamo fatto la scorsa primavera riaprendo discoteche, sale da ballo, non controllando movida e spiagge dove extracomunitari senza mascherina giravano indisturbati di ombrellone in ombrellone, mente ragazzine senza mascherina si proponevano per fare treccine alle signore, come se il virus non fosse mai esistito,

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

guardavo ieri sera in televisione la diretta su Sky , li a Napoli non erano semplicemente in otto; poi giustamente lei può dire che era una cosa organizzata, che c'era di mezzo la camorra e gli spacciatori, ma non si può negare che il problema esista, abbiamo un governo che aveva tutto l'estate a disposizione per preparare l'autunno, per predisporre i trasporti, per separare i ragazzi che vanno a scuola dalle persone che vanno a lavorare, invece non hanno fatto niente, o meglio qualche cosa l'anno fatta, hanno vanificato i sacrifici che tutti noi abbiamo fatto la scorsa primavera riaprendo discoteche, sale da ballo, non controllando movida e spiagge dove extracomunitari senza mascherina giravano indisturbati di ombrellone in ombrellone, mente ragazzine senza mascherina si proponevano per fare treccine alle signore, come se il virus non fosse mai esistito,

Qui non si tratta di vanificare gli sforzi (peraltro inutili ) di Marzo Aprile ,ma di osservare che la maggioranza dei contagi sono asintomatici, e noi dovremmo stare a casa per chi sta bene?? La follia insomma..la psicosi generale sul virus, la malafede di mass media e del governo, poi...la messa in ginocchio definitiva di commercio e industriale, vi ha dato di volta al cervello il Corona virus, altro che polmoni..il bombardamento allarmista  costante ,vi ha reso come mister cretinetti..cioè una marmaglia di pecore che vengono dirette in un burrone, e finiteci voi nella mierda cari servi della gleba..incapaci di ragionare se non tramite tubo catodico 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, il.pignonista ha scritto:

by by Willy

Visualizza immagine di origine

Bye bye analfabeta pignonista..

By marziano 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Bye bye analfabeta pignonista..

By marziano 

willy sempre più divertente xD

http://www.gifmaniacos.com/Looney-Tunes/coyote/TgC_comic365.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sig.ri marziani voi siete contagiati asintomatici?

Se non lo siete, fatevi contagiare!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mettiamo le cose in chiaro. Dopo il discorso dai toni quasi apocalittici di De Luca (in diretta su molte tv locali) che minacciava 40 giorni di lockdown completo e che si conferma grande attore tragicomico (con una faccia meno banale di quella del burocrate in pensione avrebbe fatto carriera nel cinema e nel teatro) gestori di bar, ristoranti e simili, commercianti, etc. erano scesi in piazza per protestare. C'era pure qualche barbiere e qualche parrucchiere. Era una manifestazione assolutamente pacifica. Poi sono arrivati i pescatori nel torbido, i teppisti, la feccia specializzata in guerriglia urbana. Hanno fatto un po' di vandalismo, bruciato cassonetti, assalito qualche auto della polizia, approfittato della presenza di tanta gente perbene che ha costretto gli agenti a moderarsi nella reazione. Sono stati arrestati solo due teppisti. Chi erano? Due baristi, due camerieri? Due parrucchieri timorosi di dover chiudere per altri due mesi? No: erano due noti pregiudicati per spaccio di droga. E allora qual è la verità? La verità è che il cosiddetto coprifuoco (parola orrenda e assolutamente impropria, come ho scritto più volte e come ha spiegato meglio di me Massimo Fini sul Fatto) danneggia alcune attività commerciali, ma danneggia soprattutto le attività illegali e la camorra. Non a caso durante il lockdown della prima ondata tutte le attività illegali, dallo spaccio al parcheggio abusivo, dalla prostituzione al contrabbando, hanno subito un brusco rallentamento. In quei due mesi la camorra ha perso milioni di euro al giorno. E ora fomenta disordini e fa leva sul disagio sociale per evitare un altro periodo di vacche magre. Inutile aggiungere che i due teppisti sono stati processati per direttissima, condannati e rimessi in libertà. Al contrario di quanto accade nei paesi seri, dove i condannati vengono messi in carcere. Ma questo è il paese di Pulcinella, che non è Napoli ma l'Italia intera. Anche se forse si potrebbe tentare, per es. varando leggi speciali e durissime, di provare a essere seri almeno durante questa pandemia. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Sig.ri marziani voi siete contagiati asintomatici?

Se non lo siete, fatevi contagiare!

Il.virus vi è da Novembre '19 ,difatti sono pochi coloro8 che non vi sono venuti a contatto, scoperto in Italia a fine febbraio '20 col solito ritardo tutto nostrano si è fatto un can can..da ballerina del mouline Rouge che dura ancora oggi, i test siero logico non sono affidabili come i tamponi, quindi ahaha.ha detto che nessuno può sapere il pregresso di un anno fa ,si metta l'animo in pace, in questo paese su oltre 400mila contagi, gli asintomatici sono 300mila, che poi dire che il virus è letale ,xché vi sono anziani che decedono, dobbiamo presupporre che lei lo sia, quindi si trova nella soglia di essere moribondo..si riguardi e non dimentichi la dentiera 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

VOGLIAMO  TORNARE  AL  PIENO NELLE  TERAPIE  INTENSIVE  , QUESTO  SI  AUGURA  IL  MARZIANO E  IL  SUO MENTORE   IL  COSO CAPITANFRACASSA   E CAMERATI  VARI 

L'anziano signore che vedete in questa foto si chiama Lucio. E questo non è uno scatto risalente a marzo, ma a due giorni fa. Anche Lucio, purtroppo, è finito in terapia intensiva. Significa che non solo non potrà avere alcun contatto ma nemmeno ricevere visite dalle persone a lui più care. Solo, completamente solo, se non fosse per i medici. In questa fotografia tenera e al contempo dolorosa, è con una videochiamata che Lucio riesce a comunicare con suo figlio. A sentire la sua voce, a poterne vedere l'immagine. Come Lucio, sono ormai tante le persone ricoverate negli ultimi giorni. E diverse sono quelle finite in terapia intensiva. Ognuno di noi, nel proprio piccolo, può però fare la differenza mantenendo comportamenti responsabili. Ricordiamocelo sempre. 

122706222_10158203133631896_4792954298434965548_n.jpg?_nc_cat=1&ccb=2&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=nJZvNOJekZ4AX8zJUT2&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=eb90fcc34970372bddad4453ecc3ad30&oe=5FB9C67C

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Dispiace tanto per tutti quelli che hanno avuto il senso civico sin dal primo momento, limitandosi anche per le proprie vacanze nel rispetto di se stessi e per gli altri. I negazionisti saranno contenti perché è questo il risultato delle loro fregnacce. Spero tanto che questi pseudo persone vengano tempestivamente arginate, bloccate, private della loro libertà e multate
L'immagine può contenere: una o più persone e incendio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lorenzo TosaOk, forse è il caso di chiarire meglio due o tre concetti su quello che è successo ieri. Il primo Quegli atti di criminalità scientifica e organizzata non hanno nulla a che vedere con Napoli e i napoletani, con la dignità con cui migliaia di persone hanno sempre dimostrato di affrontare la pandemia, con il legittimo diritto di commercianti e lavoratori di esprimere il proprio dissenso, le proprie ansie, le proprie paure. Anzi, le prime e vere vittime di ieri sono la stragrande maggioranza di napoletani onesti e perbene costretti a subire, oltre al dramma sanitario ed economico, anche tutto questo fango. Due. Non c’è nessuna rabbia o disperazione che giustifichi il lanciare bombe carta, aggredire giornalisti, tirare dei sassi contro la polizia o bruciare cassonetti. Questa non è una rivoluzione, questa è la solita feccia fascista, populista, negazionista, forconista che nella storia ha sempre trasformato le disgrazie in tragedie Tre. Potrà anche essere liberatorio o suonare consolatorio, ma non servirà a nulla scaricare unicamente su questo governatore o quel governo le responsabilità di una pandemia che ci riguarda tutti e che tutti, nessuno escluso - politica, cittadini, scienza, informazione - non abbiamo fatto abbastanza per scongiurare quando ancora eravamo in tempo. Oggi quel tempo è scaduto da un pezzo. Ed è ora che ne prendiamo atto. Quattro. Quello che ieri è accaduto a Napoli è solo la prova generale di una strategia della tensione pronta a divampare ovunque, orchestrata da quel mix di fascisti, estrema destra, ultras e clan locali che - come sempre è avvenuto nei momenti di crisi - usano e cavalcano la disperazione della gente per attaccare frontalmente le istituzioni democratiche. Come se non bastasse il Covid, come se non fosse sufficiente la tragedia economica che ne consegue, prepariamoci ad affrontare anche un terzo nemico: quell’onda nera che aspettava da anni un’altra occasione per uscire dalle fogne in cui la Storia si è incaricata di mandarla. Oggi più che mai la politica ha un compito immane e cruciale: fare di tutto per tenere lontane rabbia e violenza, per farsi argine civile, sociale, democratico tra il popolo in difficoltà e le frange estreme e criminali che su quella rabbia soffiano e prosperano.          In quella faglia si gioca il destino di questo Paese. E di tutti noi.  Potevamo rinunciare tutti a un piccolo pezzetto di normalità in cambio di salute e stabilità. Alcuni hanno preferito non rinunciare a nulla. Ora la stiamo pagando tutti. Tutta
Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, pm610 ha scritto:
Dispiace tanto per tutti quelli che hanno avuto il senso civico sin dal primo momento, limitandosi anche per le proprie vacanze nel rispetto di se stessi e per gli altri. I negazionisti saranno contenti perché è questo il risultato delle loro fregnacce. Spero tanto che questi pseudo persone vengano tempestivamente arginate, bloccate, private della loro libertà e multate
L'immagine può contenere: una o più persone e incendio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lorenzo TosaOk, forse è il caso di chiarire meglio due o tre concetti su quello che è successo ieri. Il primo Quegli atti di criminalità scientifica e organizzata non hanno nulla a che vedere con Napoli e i napoletani, con la dignità con cui migliaia di persone hanno sempre dimostrato di affrontare la pandemia, con il legittimo diritto di commercianti e lavoratori di esprimere il proprio dissenso, le proprie ansie, le proprie paure. Anzi, le prime e vere vittime di ieri sono la stragrande maggioranza di napoletani onesti e perbene costretti a subire, oltre al dramma sanitario ed economico, anche tutto questo fango. Due. Non c’è nessuna rabbia o disperazione che giustifichi il lanciare bombe carta, aggredire giornalisti, tirare dei sassi contro la polizia o bruciare cassonetti. Questa non è una rivoluzione, questa è la solita feccia fascista, populista, negazionista, forconista che nella storia ha sempre trasformato le disgrazie in tragedie Tre. Potrà anche essere liberatorio o suonare consolatorio, ma non servirà a nulla scaricare unicamente su questo governatore o quel governo le responsabilità di una pandemia che ci riguarda tutti e che tutti, nessuno escluso - politica, cittadini, scienza, informazione - non abbiamo fatto abbastanza per scongiurare quando ancora eravamo in tempo. Oggi quel tempo è scaduto da un pezzo. Ed è ora che ne prendiamo atto. Quattro. Quello che ieri è accaduto a Napoli è solo la prova generale di una strategia della tensione pronta a divampare ovunque, orchestrata da quel mix di fascisti, estrema destra, ultras e clan locali che - come sempre è avvenuto nei momenti di crisi - usano e cavalcano la disperazione della gente per attaccare frontalmente le istituzioni democratiche. Come se non bastasse il Covid, come se non fosse sufficiente la tragedia economica che ne consegue, prepariamoci ad affrontare anche un terzo nemico: quell’onda nera che aspettava da anni un’altra occasione per uscire dalle fogne in cui la Storia si è incaricata di mandarla. Oggi più che mai la politica ha un compito immane e cruciale: fare di tutto per tenere lontane rabbia e violenza, per farsi argine civile, sociale, democratico tra il popolo in difficoltà e le frange estreme e criminali che su quella rabbia soffiano e prosperano.          In quella faglia si gioca il destino di questo Paese. E di tutti noi.  Potevamo rinunciare tutti a un piccolo pezzetto di normalità in cambio di salute e stabilità. Alcuni hanno preferito non rinunciare a nulla. Ora la stiamo pagando tutti. Tutta

Terapia intensiva (TI) è il reparto ospedaliero dove vengono praticate cure intense di bassa,media, alta, intensità..oppure dopo un intervento per la fase di monitoraggio,...detto ciò non tutte la terapia intensiva sono uguali , inutile fare drammi,se non si sanno le cose ....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

VOGLIAMO  TORNARE  AL  PIENO NELLE  TERAPIE  INTENSIVE  , QUESTO  SI  AUGURA  IL  MARZIANO E  IL  SUO MENTORE   IL  COSO CAPITANFRACASSA   E CAMERATI  VARI 

L'anziano signore che vedete in questa foto si chiama Lucio. E questo non è uno scatto risalente a marzo, ma a due giorni fa. Anche Lucio, purtroppo, è finito in terapia intensiva. Significa che non solo non potrà avere alcun contatto ma nemmeno ricevere visite dalle persone a lui più care. Solo, completamente solo, se non fosse per i medici. In questa fotografia tenera e al contempo dolorosa, è con una videochiamata che Lucio riesce a comunicare con suo figlio. A sentire la sua voce, a poterne vedere l'immagine. Come Lucio, sono ormai tante le persone ricoverate negli ultimi giorni. E diverse sono quelle finite in terapia intensiva. Ognuno di noi, nel proprio piccolo, può però fare la differenza mantenendo comportamenti responsabili. Ricordiamocelo sempre. 

122706222_10158203133631896_4792954298434965548_n.jpg?_nc_cat=1&ccb=2&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=nJZvNOJekZ4AX8zJUT2&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=eb90fcc34970372bddad4453ecc3ad30&oe=5FB9C67C

Terapia intensiva (TI) è il reparto ospedaliero dove vengono praticate cure intense di bassa, media e alta intensità, oppure una fase di monitoraggio dopo un intervento, inutile fare drammi se non si sanno le cose..Non tutte la terapia intensiva sono uguali, quindi il vostro allarmismo tenetevelo x voi..

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, marzianobravo ha scritto:

I napoletani non ci stanno al coprifuoco imposto da De Luca e hanno messo a ferro e fuoco la città ..cassonetti incendiati, macchine con i vetri rotti,sassaiole, al grido di b@st@*rdo e co*nig*lio all'indirizzo del governatore, questo è un esempio di cosa portano i politici da 4soldi che abbiamo al governo e nelle istituzioni locali,normale che la gente comune voglia essere libera da codesti tiranni e incapaci, più andremo avanti 0,  più queste scene si ripeteranno anche in altre città, anzi le forze dell'ordine fanno male ad asservire questi impostori di palazzo e dovrebbero schierarsi col popolo

Complottisti, neofascisti e ultras nelle chat sulle rivolte di Napoli contro il lockdown

Il presidente della commissione Antimafia, Nicola Morra: «Accertata la presenza reale di uomini dei clan della Pignasecca, del Pallonetto e dei Quartieri Spagnoli». Intanto la procura indaga e la polizia ha fermato in flagranza due persone. Ecco i video della notte di scontri

https://www.editorialedomani.it/fatti/complottisti-neofascisti-e-ultras-le-chat-sulle-rivolte-di-napoli-contro-il-lockdown-wwwtduov?fbclid=IwAR0CUC00IIK4vrjPPvFKd0vSSTF_Viu4QIgAMb9YZ-gTyv2d3LWwkKRTqWY

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, pm610 ha scritto:

Oltre che a Napoli, ieri notte, i fascisti di Forza Nuova sono scesi in piazza anche a Roma.
E lo hanno fatto al grido di "stop dittatura sanitaria". Già così, già vedere nostalgici di una dittatura marciare calpestando la Costituzione protestando contro una dittatura che nemmeno esiste fa ridere.
Ma ancor più ridere fanno le foto e i video della manifestazione: otto, nove, dieci persone che, mentre sfilavano, venivano irrise dai balconi, dai cittadini del quartiere Garbatella.
Davvero terribile questa dittatura che consente loro di scendere in piazza e di urlare alla dittatura, per di più violando il coprifuoco.
Se non esistessero, bisognerebbe quasi inventarli.
Ma dato che esistono, bisognerebbe soltanto scioglierli.

Certo che bisognerebbe scioglierli. Applicando la Costituzione che vieta espressamente la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista. Ed è del tutto chiaro ed evidente che Casapound e Forza Nuova sono due formazioni neofasciste. Altrimenti cosa sono, nostalgici dei pantaloni alla zuava? Ammiratori degli antichi romani, quelli che si salutavano a braccia tese? Ma nel paese di Pulcinella gli consentiamo pure di presentarsi alle elezioni. Molto più seri di noi i greci che hanno sciolto Alba Dorata, che era stato il terzo partito del paese e che ha tuttora parlamentari europei. In molti paesi seri sarebbe stata sciolta anche la Lega Nord, quella di Bossi e Maroni, e pure di Salvini fino al 2018. La quale aveva all'art.1 dello statuto la secessione della cosiddetta Padania. In palese violazione dell'art.5 della Costituzione, secondo il quale la Repubblica è una e indivisibile. In realtà non mi risulta che la Lega Nord sia stata sciolta, è  stata solo affiancata dal partito di Salvini. Pensiamo come sarebbe bella l'Italia se fosse un paese serio. Niente neofascisti, Salvini che farebbe il bagnino, Berlusconi a raccontare barzellette a Formigoni durante l'ora d'aria. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, marzianobravo ha scritto:

I napoletani non ci stanno al coprifuoco imposto da De Luca e hanno messo a ferro e fuoco la città ..cassonetti incendiati, macchine con i vetri rotti,sassaiole, al grido di b@st@*rdo e co*nig*lio all'indirizzo del governatore, questo è un esempio di cosa portano i politici da 4soldi che abbiamo al governo e nelle istituzioni locali,normale che la gente comune voglia essere libera da codesti tiranni e incapaci, più andremo avanti 0,  più queste scene si ripeteranno anche in altre città, anzi le forze dell'ordine fanno male ad asservire questi impostori di palazzo e dovrebbero schierarsi col popolo

Brava merd.accia marziana. Esalta i teppisti e camorristi napoletani.

Se ti trovo a incendiare cassonetti o a compiere qualsiasi atto di teppismo, ti contagio con supposte di Covid.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Il.virus vi è da Novembre '19 ,difatti sono pochi coloro8 che non vi sono venuti a contatto, scoperto in Italia a fine febbraio '20 col solito ritardo tutto nostrano si è fatto un can can..da ballerina del mouline Rouge che dura ancora oggi, i test siero logico non sono affidabili come i tamponi, quindi ahaha.ha detto che nessuno può sapere il pregresso di un anno fa ,si metta l'animo in pace, in questo paese su oltre 400mila contagi, gli asintomatici sono 300mila, che poi dire che il virus è letale ,xché vi sono anziani che decedono, dobbiamo presupporre che lei lo sia, quindi si trova nella soglia di essere moribondo..si riguardi e non dimentichi la dentiera 

Lei è un coraggioso sig marziano, ci faccia vedere come si infetta un marziano.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo311 ha scritto:

..... In molti paesi seri sarebbe stata sciolta anche la Lega Nord, quella di Bossi e Maroni, e pure di Salvini fino al 2018. La quale aveva all'art.1 dello statuto la secessione della cosiddetta Padania. In palese violazione dell'art.5 della Costituzione, secondo il quale la Repubblica è una e indivisibile. In realtà non mi risulta che la Lega Nord sia stata sciolta, è  stata solo affiancata dal partito di Salvini. Pensiamo come sarebbe bella l'Italia se fosse un paese serio. Niente neofascisti, Salvini che farebbe il bagnino, Berlusconi a raccontare barzellette a Formigoni durante l'ora d'aria. 

Senti senti il Cazzaro napoletano !! Eppero’ !! Io sarei pure d’accordo con lui a mettere fuori legge i leghisti solo che mi viene in mente che con questi razzisti i suoi compagni di partito c’hanno fatto pure un governo . Invece di provare a metterlo fuorilegge , gli amici del Cazzaro , lo hanno pure salvato da un processo . Invece gli amici del *** , invece di private a metterli fuori legge , hanno nominato il capo dei leghisti vice primo ministro . Ed in tutto ciò il Cazzaro dove era ?? Avete sentito mai la sua voce che si alzava forte nel forum per fare la richiesta che fa ora ?? All’epoca la Costituzione veniva violata ?? All’epoca l’Italia era un paese più bello o più’ brutto ?? Più serio o no ?? Il Cazzaro di Napoli : un enorme impostore , un bruttissimo personaggio ed un disonesto intellettualmente . Insomma , una mer da umana !!’

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, pm610 ha scritto:

122764329_629919587647456_5759118684388119613_o.png?_nc_cat=104&ccb=2&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=Vc693-fqbVAAX_hm89w&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=dafe2e5269b24ee1ba216ae6e039f921&oe=5FBC0FED

p. non ti sbagliare agli Agnelli avete sempre leccato il ..lo

Fassino docet

xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, fosforo311 ha scritto:

....Era una manifestazione assolutamente pacifica. Poi sono arrivatieppisti, la feccia specializzata in guerriglia urbana. Hanno fatto un po' di vandalismo, bruciato cassonetti, aSono stati arrestati solo due teppisti. Chi erano? Due baristi, due camerieri? Due parrucchieri timorosi di dover chiudere per altri due mesi? No: erano due noti pregiudicati per spaccio di droga. E allora qual è la verità? La verità è che il cosiddetto coprifuoco (parola orrenda e assolutamente impropria, come ho scritto più volte e come ha spiegato meglio di me Massimo Fini sul Fatto) danneggia alcune attività commerciali, e. Inutile aggiungere che i due teppisti sono stati processati per direttissima, condannati e rimessi in libertà. Al contrario di quanto accade nei paesi seri, dove i condannati vengono messi in carcere. Ma questo è il paese di Pulcinella, che non è Napoli ma l'Italia intera. Anche se forse si potrebbe tentare, per es. varando leggi speciali e durissime, di provare a essere seri almeno durante questa pandemia. 

Certo certo , tutto vero Cazzaro !! Poi però su viene a sapere che i due teppisti arrestati fanno parte dei Centri Sociali /Cobas . E tutto cambia , Cazzaro ?? Perché la conosciamo bene la tua antica predilezione per queste organizzazioni . Lo sappiamo bene che stai dalla parte di chi “spacca “ tutto . O meglio , stai con quelli che si dichiarano di sx spaccando tutto , non lo sei altrettanto quando a spaccare tutto sono i fascisti . Allora , ora , Cazzaro , che fai ??  Chiedi ugualmente leggi speciali o sono compagni che sbagliano? Siamo nel Paese di Pulcinella oppure famo una deroga ?? I condannati debbono stare in gattabuia o dobbiamo rimetterli in libertà ?? Ci illumini formidabile testadiminkia !! 

Napoli, centri sociali e Cobas contro la polizia: bombe carta e bottiglie contro la sede di Confindustria

172718213-db0d160b-1fe0-47c3-aada-f16c7f7ef735.jpg
 
24 OTT 2020
 
 
 
 

Ancora tensione a Napoli, dopo le scene di guerriglia urbana di venerdì sera. Nuovi incidenti sono scoppiati nella centralissima piazza dei Martiri, dove i manifestanti dei centri sociali dei Cobas, dei Carc e di altre sigle di estrema sinistra hanno fatto esplodere tre bombe carte e lanciato bottiglie contro la polizia.

 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963