ragazzo in coma..aggredito da "italiani" dicono i giornaletti....

Il pugno violentissimo che ha mandato in coma Giuseppe Pio D’Astolfo è stato un 13enne. UN ROM, ma i media hanno nascosto la notizia per giorni definendo gli aggressori ‘italiani’.

L’aggressione è scattata nella notte tra sabato e domenica all’ex stazione ferroviaria Sangritana: Giuseppe aveva chiesto di abbassare la musica e un branco di rom l’ha aggredito in modo brutale. Protagonisti della violenza 5 ragazzi, tutti cittadini italiani appartenenti alla stessa famiglia rom. Diamo la cittadinanza a questa feccia, così i giornali possono dire che sono stati italiani.
Il colpo alla tempia sinistra che ha mandato il 18enne in coma. Dei 5 rom, i maggiorenni sono solo due, peraltro già noti alle forze dell’ordine.e qualcuno come l iconsidera??

https://archive.santegidio.org/pageID/64/langID/it/itemID/8311/id/8311/idLng/1089/RASSEGNA-STAMPA.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

quando si parla di eliche del dna,non si sbaglia mai!! questo ha 13 anni!! non punibile!! ma tranquilli...mance se ne avesse 20 andrebbe in galera:grazie alle leggi delle sx buoniste,questi sono a piede libero!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963