campania:che aspettano a chiuderla??

“L’obiettivo è avere equilibrio tra nuovi positivi e guariti. Ma se abbiamo mille contagi e duecento guariti è lockdown”, ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Facebook. “Se abbiamo un incremento ogni giorno di 800 nuovi positivi chiudiamo tutto. Non drammatizzo, faccio un calcolo numerico”, ha aggiunto il governatore.

due piccole considerazione:

a) non prima delle elezioni,vero??

b) chiudi tutto,...tanto i napoletani campano lo stesso con il reddito da poltrona!!

 

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

15 messaggi in questa discussione

Non so quello che succederà nella mia regione nelle prossime settimane o mesi, so solo che De Luca tornerà a essere quello che è sempre stato prima della pandemia: uno sceriffo di cartone, buono per la macchietta di Crozza. Ha ingannato i campani con le sue chiacchiere: 7 mesi di chiacchiere e di campagna elettorale dopo le quali ci ritroviamo a corto di posti letto, di medici, di infermieri, di tamponi e di strutture per eseguirli e processarli. Spero che il governo non ripeta il tragico errore fatto con Fontana e Gallera: questo signore andrà cacciato e la Regione commissariata. Peraltro basta girare un poco nelle strade e ascoltare la gente: quello che prima era quasi un san Vincenzo Protettore ora è già diventato, come diciamo a Napoli, 'na mezza cazetta, nu zì nisciuno. Se si rivotasse domenica perderebbe la poltrona. In ogni caso, anche se il trend non promette nulla di buono, la Campania è ancora lontana dalle condizioni in cui scattò il lockdown della Lombardia. Quel giorno, l'8 marzo, la Lombardia aveva 399 ricoverati in terapia intensiva e 2217 nei reparti ordinari. In Campania oggi sono 63 e 576 rispettivamente. L'8 marzo in Lombardia morivano di Covid 113 persone, oggi in Campania ne sono morte 5. Quello che bisogna fare urgentemente è chiudere i bar, i pub e le paninerie, perché i giovani non sanno contenersi e i gestori non sanno o non vogliono contenerli. I ristoranti e le pizzerie possono restare aperti fino alle 23 ma con un rigoroso distanziamento dei posti, di almeno 1,5 mt, anche all'interno della stessa comitiva se non si tratta di familiari stretti e conviventi. Inoltre servono controlli a tappeto nelle strade per l'obbligo di mascherina, e in tutti i locali pubblici, chiese incluse. A chi sgarra 1000 euro di multa e 5 giorni di chiusura del locale alla prima infrazione, per tre mesi alla seconda. Le forze dell'ordine devono ricevere un ordine preciso: NESSUNA INDULGENZA CON NESSUNO! Mascherina sotto la bocca? 1000 euro di multa. Si è allentato l'elastico ed è scesa sotto il naso? 500 euro. I controlli vanno fatti a sorpresa, da agenti  preferibilmente in borghese. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

: NESSUNA INDULGENZA CON NESSUNO! Mascherina sotto la bocca? 1000 euro di multa. Si è allentato l'elastico ed è scesa sotto il naso? 500 euro. I controlli vanno fatti a sorpresa, da agenti  preferibilmente in borghese. 

sig fosforo non si offenda per quello che sto per dire; LEI HA MILLE RAGIONI ma in una città  (Napoli)  dove è normale andare in tre sul motorino, dove mettersi il casco  sul motorino è un optional , dove molti girano con l'auto senza assicurazione le giuste  multe che lei auspica rischiano di essere pura utopia...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

sig fosforo non si offenda per quello che sto per dire; LEI HA MILLE RAGIONI ma in una città  (Napoli)  dove è normale andare in tre sul motorino, dove mettersi il casco  sul motorino è un optional , dove molti girano con l'auto senza assicurazione le giuste  multe che lei auspica rischiano di essere pura utopia...

Caro Etrusco, proprio ieri i tg nazionali hanno dato notizia di un bar della movida partenopea che era ancora aperto alle 2 di notte ed è stato chiuso per 5 giorni con 800 euro di multa. Per quanto riguarda i motorini con tre a bordo si tratta ormai di un luogo comune o di una leggenda metropolitana. Anni fa se ne vedevano, ma non così numerosi come si racconta, oggi sono rarissimi perché i falchi della polizia sono sempre in giro (anche per proteggere i turisti) e li beccano subito. Certo sulle multe a chi non indossa la mascherina sono scettico anch'io. Molti verranno beccati ma 9 volte su 10 si chiuderà un occhio. A meno che non torniamo ad avere 800 morti al giorno. Come disse l'avvocato inglese Mills, corrotto da Berlusconi e reo confesso, ma prosciolto per prescrizione: siete un paese cattolico, credete nel perdono. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Viva la Lombardia emblema della serietà sul rispetto delle norme anti covit.....xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Non so quello che succederà nella mia regione nelle prossime settimane o mesi, so solo che De Luca tornerà a essere quello che è sempre stato prima della pandemia: uno sceriffo di cartone, buono per la macchietta di Crozza. Ha ingannato i campani con le sue chiacchiere: 7 mesi di chiacchiere e di campagna elettorale dopo le quali ci ritroviamo a corto di posti letto, di medici, di infermieri, di tamponi e di strutture per eseguirli e processarli. Spero che il governo non ripeta il tragico errore fatto con Fontana e Gallera: questo signore andrà cacciato e la Regione commissariata. Peraltro basta girare un poco nelle strade e ascoltare la gente: quello che prima era quasi un san Vincenzo Protettore ora è già diventato, come diciamo a Napoli, 'na mezza cazetta, nu zì nisciuno. Se si rivotasse domenica perderebbe la poltrona. In ogni caso, anche se il trend non promette nulla di buono, la Campania è ancora lontana dalle condizioni in cui scattò il lockdown della Lombardia. Quel giorno, l'8 marzo, la Lombardia aveva 399 ricoverati in terapia intensiva e 2217 nei reparti ordinari. In Campania oggi sono 63 e 576 rispettivamente. L'8 marzo in Lombardia morivano di Covid 113 persone, oggi in Campania ne sono morte 5. Quello che bisogna fare urgentemente è chiudere i bar, i pub e le paninerie, perché i giovani non sanno contenersi e i gestori non sanno o non vogliono contenerli. I ristoranti e le pizzerie possono restare aperti fino alle 23 ma con un rigoroso distanziamento dei posti, di almeno 1,5 mt, anche all'interno della stessa comitiva se non si tratta di familiari stretti e conviventi. Inoltre servono controlli a tappeto nelle strade per l'obbligo di mascherina, e in tutti i locali pubblici, chiese incluse. A chi sgarra 1000 euro di multa e 5 giorni di chiusura del locale alla prima infrazione, per tre mesi alla seconda. Le forze dell'ordine devono ricevere un ordine preciso: NESSUNA INDULGENZA CON NESSUNO! Mascherina sotto la bocca? 1000 euro di multa. Si è allentato l'elastico ed è scesa sotto il naso? 500 euro. I controlli vanno fatti a sorpresa, da agenti  preferibilmente in borghese. 

Ma vergognati , vai , deficiente !!  E ringrazia De Luca se a Napoli non ci sono state centinaia e centinaia di morti !! Fosse dipeso da quell’inetto sindaco di Napoli , De Magistris , oggi , a Napoli , ci sarebbero centinaia di funerali al giorno . Sto ebe te non e’ stato buono a far rispettare una che una ordinanza ed infatti , Napoli , si accolla da sola , il 70% dei positivi della Campania !! Ma te guarda un po’ sto deficiente di Cazzaro che invece di tessere le lodi del miglior Governatore italiano gli sputa addosso tutto il suo livore e odio di frustrato allo stadio terminale . Ti faccio presente , ebe te , che le ordinanze ed i controlli di pub , bar e paninoteche , spettano al Sindaco e che l’invio delle forze dell’ordine e’ una decisione che spetta al governo centrale . Ci pensasse il tuo amico Giuseppi . Devi smetterla , idio ta , di fare il fi no c chio con il Kulo degli altri . Ebe te !! 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Avete capito signori?

La ridicola marketta pisana accusa il sindaco di Napoli dell'aumento del covid in Campania.

Poi si smentisce perché le ordinanze per i pub, bar, paninoteche, e aggiungo io negozi vari, spettano al sindaco, senza rendersi conto di aver appena detto che se dipendeva dal sindaco oggi ci sarebbero centinaia di funerali al giorno.

Tutto questo lo dice dal suo osservatorio sul lung'Arno di Pisa.

Se non ci sono centinaia di funerali al giorno, ridicola marketta pisana, vuol dire che anche De Magistris ha fatto il suo dovere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Testadiminkia , leggi bene !!  Il responsabile sanitario della città e’ il Sindaco della città stessa e non il Governatore.   Napoli , un sesto della popolazione campana , ha il 70% dei contagi totali della Campania !! Smetti di fare la piccosetta smorfiosetta tanto il pipì non te lo do !!  Anzi , ricreazione finita , ti rimando in Kulo come meritano le idio te come te !! Stop con tuo grande dispiacere . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, mark222220 ha scritto:

Testadiminkia , leggi bene !!  Il responsabile sanitario della città e’ il Sindaco della città stessa e non il Governatore.   Napoli , un sesto della popolazione campana , ha il 70% dei contagi totali della Campania !! Smetti di fare la piccosetta smorfiosetta tanto il pipì non te lo do !!  Anzi , ricreazione finita , ti rimando in Kulo come meritano le idio te come te !! Stop con tuo grande dispiacere . 

Ridicola marketta pisana, deve prendere atto che esercitare il mestiere di slappatrice di pudenda sul lung'Arno le sta bruciando il cervello, o almeno quella piccola parte che sopravvive in quella scatola ossea che tiene distanziata l'orecchia dx da quella sx.

Mi permetta le ricordarle che la frase qui sotto l'ha scritta lei, provi a rileggerla:

"Fosse dipeso da quell’inetto sindaco di Napoli , De Magistris , oggi , a Napoli , ci sarebbero centinaia di funerali al giorno "

le faccio presente, sempre più ridicola marketta pisana, che ha usato il verbo al condizionale, il che fa presupporre che le centinaia di funerali da lei menzionati non ci sono, e pure lei, seppure con il cervello bacato, se ne rende conto, nonostante sia proprio l'odiato Magistris a governare la città.

Se non ci sono le centinaia di funerali da lei menzionati, significa che il responsabile sanitario, cioè il sindaco, ha amministrato bene.

Quindi se deve mandare a fare in Q.lo qualcuno, mandi se stessa, vedrà che tra i vecchi clienti ci sarà ancora qualcuno in grado di soddisfarla.

Buona continuazione di giornata.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non capisci unasega Trottolina . Le disposizioni le da la Regione. Chi le fa rispettare e controllare nelle relative città e’ il Sindaco (De Magistris , Sindaco di Napoli , 27 cause istituite , vinte 0, perse 27.  Decine e decine di indagati ed arrestati , decine e decine di assolti ). Trottolina , limitati a controllare la temperatura del latte proveniente dalle mucche che hai munto). 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Suvvia ridicola marketta pisana non si faccia prendere dall'irritazione, altrimenti i suoi slappamenti  distratti faranno allontanare i clienti sul lung'Arno.

Beva una buona camomilla e poi rilegga i suoi post con calma, magari riesce a scoprire le kagate con le quali farcisce i suoi miseri pensieri.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ah ecco , brava Trottola , ahahahaha . Hai detto una caga ta puzzolente ed ora cerchi riparo con le camomille!! Ahahahaha !! No no , basta davvero . Non si può dedicare tutto questo tempo ad una fetecchiona perdipiu poco più che ventenne . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prima che i due neuroni due abbandonassero la sua povera zucca, ridicola marketta pisana, riusciva a rendersi conto delle immense kagate che.emetteva per tenersi al caldo, ultimamente però è diventata alquanto incontinente. Perché non ricorre ad un buon medico?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, mark222220 ha scritto:

Testadiminkia , leggi bene !!  Il responsabile sanitario della città e’ il Sindaco della città stessa e non il Governatore.   Napoli , un sesto della popolazione campana , ha il 70% dei contagi totali della Campania !! Smetti di fare la piccosetta smorfiosetta tanto il pipì non te lo do !!  Anzi , ricreazione finita , ti rimando in Kulo come meritano le idio te come te !! Stop con tuo grande dispiacere . 

Vorrei chiederle in base a quale norma di legge il responsabile sanitario della città è il Sindaco e non il Presidente della Regione o il Capo del Governo.

La prego sig. Mark, sia preciso:

Legge n......del.......articolo....comma....

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gli dia il tempo di soddisfare l'ultimo cliente della giornata e risponderà, sig cortomaltese.

Le assicuro che con le dovute ricerche, la ridicola marketta pisana farà un figurone.

Anzi sarà lei ad avergli fornito l'occasione per fare il figurone.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963