verranno scarcerati a breve.

 

Mario Seferovic fa scena muta davanti ai pm. L'altro rom: "Io non ero lì". E i loro avvocati provano a negare gli stupri: "Non ci sono prove".

Alle sue vittime diceva: "Prova a parlare e farai una brutta fine". E ancora: "Stai zitta, mi raccomando". Il giovane era consapevole della gravità delle sue azioni e, per questo, chiedeva alle 14enni un silenzio totale, raggiunto con metodi mafiosi (non a caso Il Sinto diceva di essere imparentato con i Casamonica).

Seferovic perseguitava le vittime sui social. E, paradossalmente, è riuscito ad averla vinta. Le vittime infatti, come riporta Il Messaggero, possono portare come prova della violenza solamente le loro parole: "Non ci sono, infatti, certificati o referti medici (proprio perché le due minori hanno denunciato il fatto a distanza di un mese e senza recarsi prima in ospedale) che possano comprovare segni di stupro".Avevate qualche dubbio?? l'importante è che un macellaio venga accusato di tentato omicidio e venga chiesto una penale da svariati centinaia di miaglia di euro!!!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora