la nuova prossima geografia italica

16 messaggi in questa discussione

15 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

 

Immagini divertenti, foto, barzellette, video, immagini whatsapp divertenti  e frasi. Ogni giorno nuovi conten… | Immagini divertenti, Battute divertenti,  Divertente

 

 

GRAZIE , PARTITO DEMOCRATICO ,  IL PARTITO  CHE  FA POLITICHE RELIGIOSE. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, dune-buggi ha scritto:

 

Immagini divertenti, foto, barzellette, video, immagini whatsapp divertenti  e frasi. Ogni giorno nuovi conten… | Immagini divertenti, Battute divertenti,  Divertente

 

 

Bellissima Italia Futura, piena di fika di tutti i colori !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Bellissima Italia Futura, piena di fika di tutti i colori !!!

fantageopolitica  per   menti  labili   non supportata  da  nessun  dato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Corpo Forestale dello Stato è stato sciolto nel dicembre del duemila sedici ... facendolo confluire nei Carabinieri (se proprio si voleva chiudere sarebbe stato logico farlo confluire nella Polizia). Sarebbe interessante conoscere il nome del ministro che ha commesso una simile assurdità e per quali motivi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, dune-buggi ha scritto:

 

Africa - Italia | BESTI.it - immagini divertenti, foto, barzellette, video

 

 

Dica a Fedriga di mettere i reticolati a Gorizia. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Dica a Fedriga di mettere i reticolati a Gorizia. 

stiamo organizzando le procedure per stendere le reti elettriche come si fa con le mucche e le pecore effinché non escano da recinto, ma anche per non far entrare i lupi ed altri predatori.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

stiamo organizzando le procedure per stendere le reti elettriche come si fa con le mucche e le pecore effinché non escano da recinto, ma anche per non far entrare i lupi ed altri predatori.

Bravi !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Bravi !

magari   per  non far  uscire   certi  padani  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

RECINTI ELETTRIFICATI: CONSIGLI E SOLUZIONI

parco giochi per kumu nisti al pascolo - da sinistra a destra -

seicentodieci - centotrentacinque - cortomaltese - risataaltoadige -

sul retro altri due soggetti in fase di indottrinamento

 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, dune-buggi ha scritto:

 

RECINTI ELETTRIFICATI: CONSIGLI E SOLUZIONI

parco giochi per kumu nisti al pascolo - da sinistra a destra -

seicentodieci - centotrentacinque - cortomaltese - risataaltoadige -

sul retro altri due soggetti in fase di indottrinamento

 

fuori  campo   quella   nera   chiamata  d&b

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, pm610 ha scritto:

fuori  campo   quella   nera   chiamata  d&b

certo, hai ragione, le pecore dal manto nero sono quelle che offrono il latte più pregiato. Quelle bianche solo la lana. Mi viene in mente un paragone tra i cigni bianchi (insignificanti e tutti uguali) ed i cigni neri, assai più nobili ed indipendenti. - buona pioggia bellunese a tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro d/B, nelle immagini di questa tua discussione ciò che mi salta subito all'occhio è la presenza di molte frontiere, direi troppe, troppe linee di confine, o troppe linee di "chiusura" come direbbe un topologo. Queste linee che separano due o più insiemi sono molto delicate, sia sotto l'aspetto politico che sotto quello matematico (o topologico). Bisognerebbe tagliarle, come si è fatto per i parlamentari. Io non so come cambierà la geografia dell'Italia o del mondo nei prossimi decenni o secoli. Ma temo che cambierà soprattutto nelle fasce costiere. Nel senso che rischiamo di vederle arretrare e di vedere sparire atolli, piccole isole e intere città come Venezia, MOSE o non MOSE. È recente un articolo su Nature dove si parla degli effetti irreversibili dello scioglimento dei ghiacci dell'Antartide nel caso in cui superassimo una soglia di temperatura alla quale siamo ormai pericolosamente vicini. Mentre è ben noto che se anche si sciogliessero tutti i ghiacci galleggianti dell'Artico il livello dei mari non si alzerebbe di un solo millimetro (per la stessa ragione per la quale un cubetto di ghiaccio che galleggia emergendo oltre il bordo di un bicchiere pieno, sciogliendosi non fa uscire una sola goccia d'acqua dal bicchiere). Il problema è duplice, perché lo scioglimento dei ghiacci del Polo Sud non solo farebbe alzare di metri il livello dei mari, ma ridurrebbe l'albedo della Terra, cioè il suo coefficiente di riflessione della radiazione solare, e la temperatura globale crescerebbe ulteriormente (questo vale anche per lo scioglimento dei ghiacci artici). Inoltre gli scienziati ci dicono che una volta sciolti questi ghiacci, per farli riformarli non basterebbe ritornare alla temperatura che c'era prima ma bisognerebbe scendere a un valore sensibilmente più basso. In altri termini lo scioglimento e la riformazione dei ghiacci è un processo con isteresi. Per capirci, analogo quello tipico di un termostato (dove la temperatura che lo porta in ON è diversa e maggiore di quella che lo porta in OFF) o del ciclo di magnetizzazione-smagnetizzazione di un materiale ferromagnetico. Anche il processo del riscaldamento globale legato all'effetto serra non può essere invertito semplicemente riducendo le emissioni antropiche di gas serra. Perché la concentrazione di questi gas in atmosfera tenderebbe comunque ad aumentare. Perfino azzerando le emissioni (come Bill Gates si augura che avvenga entro il 2050) servirebbero secoli o forse millenni prima di tornare ai valori di temperatura dell'era preindustriale. Davanti a questi problemi e a queste sfide globali ed epocali che ci attendono (noi e le future generazioni), e rispetto ai quali perfino questa pandemia è poca cosa, a me pare che le linee di frontiera non siano altro che intralci. La cosa migliore è unire le forze e le intelligenze e seguire la scienza quando ci indica dove stiamo andando e i rischi che corriamo se non cambiamo rotta, ma anche quando ci dice da dove veniamo. E la scienza ci dice che con tutta probabilità noi (intendo 7 miliardi e mezzo di persone su questo pianeta) discendiamo TUTTI da un'unica donna, la cosiddetta Eva Mitocondriale. Una donna vissuta in Africa circa 150.000 anni fa.  Forse, se pensassimo a questo fatto, a questa antica nonna comune di tutti noi, non ci guarderemmo l'un l'altro come lupi, ma come fratelli e sorelle (o almeno come cugini) che stanno tutti sulla stessa barca. Saluti

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963