Prima che il Terrorista Covid Fosforuccio entri in azione alla luce dei nuovi dati ...

 

Dopo aver affermato e ripetuto che mascherine e distanziamento sono provvedimenti da seguire , sara’ bene ricordare : 
1)Contagiato NON  vuol dire malato.
2)Guariti VUOL dire vivo. 
3)Ricoverato in terapia intensiva NON vuol dire morto.

Con quelle semplici definizioni, si scopre che ci sono tanti contagiati asintomatici che non avranno mai sintomi di malattia ...tenere nascosto che il numero dei guariti è tale che non si rendono necessarie le campagne di vaccinazione, è da creti ni .... I ricoverati in terapia intensiva entrano non PER ma CON, avendo altre patologie per le quali in Terapia Intensiva ci entravano lo stesso. Poi oh, se piove intelligenza, la prossima volta chiudete l'ombrello oppure spaccatelo in testa al terrorista Cazzaro napoletano !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Urka......

Anche la ridicola marketta pisana si è laureata in medicina e ora prende il posto del sig fosforo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'ombrello di cui parla il confuso falsario pisano può ficcarselo in quel posto, visto che ci è abituato. La vaccinazione anti-Covid, se e quando sarà trovato un vaccino efficace, non sarà solo necessaria ma dovrà essere OBBLIGATORIA. Per TUTTI, in Italia e nel mondo intero. Questo se si vorrà sul serio eradicare il patogeno in tempi ragionevoli, ovvero prima che si esaurisca la  protezione vaccinale, la cui durata, secondo la maggioranza degli esperti, potrebbe essere relativamente breve. Ripropongo poi questo vecchio articolo all'attenzione dei forumisti seri e di qualche pseudoscienziato poco serio:

https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2020/04/30/news/coronavirus_asintomatici_ma_con_la_polmonite_lesioni_nella_meta_dei_contagiati_di_codogno_-255293656/amp/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Cazzaro , ovviamente non risponde e scappa come un leprotto oppure , a piacere , come un topo di fogna . Vista la mia premessa che tutti possono andare a controllare , che puntualizzava l’osservanza delle norme in fatto di uso di mascherine e di relativo distanziamento sociale ,  il mio post tendeva a verificare 3 semplicissime puntualizzazioni che il Cazzaro partenopeo non contesta e/o confuta . Evidentemente lo spergiuro Fosforo mi legge ( Giuro che non leggerò mai più un post del maleducato del Forum .  -  Fosforo , Cazzaro Napoletano , il 17/7/2016). Farfuglia robe che non c’entrano niente con il tema discusso , invia un link che non aggiunge niente alle mie riflessioni ma servono solo al Cazzaro per allungare il brodo con l’acqua , ma , lo stesso Pulcinella campano , non si sogna nemmeno lontanamente di contestare e/o confutare le mie 3 semplici constatazioni che vado a ripresentare fiducioso che il tarpone di fogna , dopo attenta rilettura possa riscontrare :  1) E’ vero o non vero che i Contagiati da Covid non sono ammalati di Covid ??   2) E’ vero o non e’ vero che essere guarito dal Covid significa essere vivi ??  3) E’ vero o non e’ vero che tutti coloro che entrano in terapia intensiva ci entrerebbero ugualmente per tutt’altre patologie che non siano Covid e che non e’ scritto da nessuna parte che entrare da vivi in Terapia Intensiva significa uscirne  da morti ??  Tutto qua !! Il Cazzaro non si affanni a spargere caga te svicolando da 3 semplici domande a cui basterebbe rispondere con dei SI o con dei NO.  Purtroppissimo per il Cazzaro Napoletano qua non siamo al Barber Shop di Carmine Petruzziello dove può “imperare” a piacimento tra una rimodulazione di barba alla Bud Spencer e le caga te che qui emette e’ chiamato a spazzarle via pena far diventare il forum simile a molti suoi concittadini che , per estremo senso di compassione , definirei “poco attenti all’igiene personale “. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dice la ridicola marketta pisana

..........non aggiunge niente alle mie riflessioni.:D:D:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, mark222220 ha scritto:

 

Dopo aver affermato e ripetuto che mascherine e distanziamento sono provvedimenti da seguire , sara’ bene ricordare : 
1)Contagiato NON  vuol dire malato.
2)Guariti VUOL dire vivo. 
3)Ricoverato in terapia intensiva NON vuol dire morto.

Con quelle semplici definizioni, si scopre che ci sono tanti contagiati asintomatici che non avranno mai sintomi di malattia ...tenere nascosto che il numero dei guariti è tale che non si rendono necessarie le campagne di vaccinazione, è da creti ni .... I ricoverati in terapia intensiva entrano non PER ma CON, avendo altre patologie per le quali in Terapia Intensiva ci entravano lo stesso. Poi oh, se piove intelligenza, la prossima volta chiudete l'ombrello oppure spaccatelo in testa al terrorista Cazzaro napoletano !! 

1)Contagiato NON  vuol dire malato.

CONDIVIDO AL 100%, TUTTAVIA SPERAVO CHE LEI DICESSE:

1) Contagiato NON vuol dire infettivo.

Infatti, caro Mark, è ormai evidente a tutti che COVID 19 è un virus stronzio, forte coi deboli e debole coi forti.

Per cui con tanti ventenni contagiati e non malati, siamo felici per loro, ma ci preoccupa la prospettiva di contagio dei loro nonni ottantenni e diabetocardiopatici.

Non può mica cavarsela dicendo che tanto quelli la terapia intensiva e la camera mortuaria erano loro destino comunque !!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Poi oh, se piove intelligenza, la prossima volta chiudete l'ombrello oppure spaccatelo in testa al terrorista Cazzaro napoletano !! 

Xxxxxxxxxccccc

Quel giorno nel quale è piovuta l'intelligenza, la ridicola marketta pisana, preferì scappare per non bagnarsi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

1)Contagiato NON  vuol dire malato.

CONDIVIDO AL 100%, TUTTAVIA SPERAVO CHE LEI DICESSE:

1) Contagiato NON vuol dire infettivo.

Infatti, caro Mark, è ormai evidente a tutti che COVID 19 è un virus stronzio, forte coi deboli e debole coi forti.

Per cui con tanti ventenni contagiati e non malati, siamo felici per loro, ma ci preoccupa la prospettiva di contagio dei loro nonni ottantenni e diabetocardiopatici.

Non può mica cavarsela dicendo che tanto quelli la terapia intensiva e la camera mortuaria erano loro destino comunque !!

Caro Cortomaltese, sgombriamo il campo: TUTTI i contagiati sono potenzialmente infettivi fino alla guarigione, per la semplice ragione che il virus è presente nel loro organismo, in particolare nelle vie respiratorie (naso, faringe, etc.). In un malato senza più sintomi e in via di guarigione, come pure in un asintomatico destinato a restare tale (ma nessuno può saperlo in anticipo), questa carica virale è molto bassa (ben diverso il caso dei presintomatici, cioè degli asintomatici destinati ad ammalarsi), quindi è improbabile, ma non impossibile, che trasmettano una dose infettante ad altri. La carica virale non è l'unico parametro in gioco: giocano anche la distanza e la durata del contatto. Facciamo un caso limite: se fai il bagnino e fai 5 minuti di respirazione bocca a bocca con una bella ragazza che stava affogando e che ha una carica virale quasi impercettibile, la dose infettante te la becchi lo stesso (ma ne valeva la pena). E, anche se sei giovane, purtroppo corri qualche rischio di morire.

L'ISS ha pubblicato (finalmente!) una statistica seria (ma tuttora incompleta) sul campione dei 35.563 deceduti in Italia al 7 settembre e positivi al Covid. 

L'età media dei deceduti è 80 anni, l'età mediana 82 (cioè il 50% dei deceduti aveva 82 o più anni). Il 57,4% erano maschi. Il 6,8% dei deceduti non presentava alcun sintomo al momento del ricovero.

Sono morti 4 bambini nella fascia 0-9 anni; zero decessi tra 10 e 19 anni; 15 decessi nella fascia 20-29; 68 nella 30-39; 312 nella 40-49; 1241 nella 50-59; 3571 nella 60-69; 9298 nella 70-79; 14554 nella 0-89; 6499 over 90. 

In relazione alle cause di morte sono state esaminate solo 4190 cartelle cliniche. Dalle quali risulta che questi deceduti presentavano una media di 3,4 patologie pregresse e una mediana di 3. Erano 158, cioè il 3,8%, quelli non avevano nessuna patologia prima di infettarsi. Se estrapoliamo questo dato all'attuale totale di quasi 36.000 deceduti, ricaviamo che sono morte di Covid in Italia quasi 1400 persone perfettamente sane prima di infettarsi. In particolare, almeno 14 di queste (quelle di cui è stata analizzata la cartella clinica) avevano meno di 40 anni.

Premesso ciò, a mio modesto avviso la vita di un 90enne malato terminale vale né più né meno di quella di un neonato. 

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia#8

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963