Finalmente Zinga “rientra” In se stesso

Se in Toscana vince alla grande ed in Liguria ed alle suppletive in Sardegna si perde rovinosamente un motivo ci sarà. E sembra esserci arrivato Zinga nonostante il livoroso Provenzano, che mena fendenti contro tutti ma liscia il pelo ai cinque stelle, e Orlando, sconfitto nel suo disegno ligure e che oggi continua a prendersela con le imprese. Questi ormai sono sedimentati nel rancore e sono , a mio avviso, difficilmente redimibili per qualcosa di positivo. Zingaretti nel giro di un anno ha cambiato totalmente schema di gioco. Finalmente !!  Un anno fa anche lui cercava di demolire le proposte di Italia Viva per realizzare un asse di ferro incontrastato con gli scappati di casa a 5 stelle . Dalle tasse etiche del passato Def, ai temi della giustizia, l'idillio era perfetto e Italia Viva veniva vista come un fastidioso rompiscatole.
Famosa rimase la sua frase :” ah ci ha i soldi lui?" quando Renzi lanciò la proposta dii accelerare e realizzare le opere pubbliche e che ora , invece, sono diventate leggi dello stato con sommo dispiacere della Trottolina con il Kulo rotto . Poi magari lo Zinga faceva qualche sparata propagandistica come lo ius e soli l'abolizione dei decreti sicurezza tanto per tacitare qualchhe malumore interno ma con nessuna seria intenzione di realizzarli. Ma ora è arrivato al capolinea di questa corsa ed è costretto a cambiare schema di gioco.  Ecchecavolo , sul Mes il Pd ci ha messo la faccia non solo in Italia ma anche in sede Europea con i Gentiloni ed i Sassoli.  Ed ora che fa perde ulteriormente tempo? 
Anche gli stupidi capiscono che se proroghi l'emergenza Covid ci saranno ulteriori spese sanitarie e non potrai investire nella sanità territoriale, nelle attrezzature, nel processo di digitalizzazione che occorre realizzare.  Ed a questo punto , un redivivo Nicola ha deciso di far convergere la sua azione con quella di Italia Viva in merito. E lo stesso sugli aspetti relativi alle modifiche costituzionali per superare il bicameralismo perfetto, dove la sintonia con Renzi è evidente.  Insomma , marciare divisi per colpire uniti.  E' questo lo schema finalmente adottato per fare pressione sui cinque stelle evitando di litigare nel campo del centro sinistra.  E questa ricostruzione è pienamente desumibile ed esplicitata da Repubblica di oggi e dal Foglio di ieri. 
Ed il cui contenuto può riassumersi così: "Se Zingaretti vuole dettare temi e contenuti della iniziativa di governo ha bisogno del sostegno e delle proposte di Italia Viva".

1) Vedi sul Foglio Valentini https://www.ilfoglio.it/politica/2020/10/02/news/sulle-riforme-costituzionali-zinga-fa-asse-con-renzi-contro-il-grillismo-1128057/

2) Vedi  Giovanna Casadiio su Repubblica di oggi.
https://www.repubblica.it/politica/2020/10/01/news/nicola_zingaretti_pd_governo_roma_raggi-269138104/?ref=RHPPLF-VZ-I257386543-C8-P1-S4.4-T1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

quando Renzi lanciò la proposta dii accelerare e realizzare le opere pubbliche e che ora , invece, sono diventate leggi dello stato con sommo dispiacere della Trottolina con il Kulo rotto . 

xxxxxxxxxxx

Robe da matti, non c'è politico che non abbia detto bisogna incentivare le opere pubbliche e la ridicola marketta pisana bocca piena, lo accredita a Leopoldino.

Come dire: la ridicola marketta pisana ha ripreso, anzi non ha mai smesso, di vuotare i pitali del suo signore e padrone.

 

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963