Sull’aumento dell’eta Pensionabile ...

Qualche “Leonardo” del furum , già ci prova . Le prove vengono dalla Campania , terra di formidabili Cazzari e Bufalari . Per queste categorie di persone l’aumento  dell’età pensionabile collegato all’aspettativa di vita,  tanto discusso in questi giorni , e’ opera del PD e del governo Gentiloni . Allora chiarisco meglio tanto per ristabilire una verità che Cazzari e Bufalari Partenopei , straziani  per soddisfare le loro gravi patologie . No, queste norme non le ha stabilite questo Governo ma è stato il Governo Berlusconi con la Lega al governo con i decreti-legge 78/2009 e 78/2010 e confermati dal governo Monti con il 201/2011.
Queste leggi hanno previsto l'aggancio automatico dell'età pensionabile all'incremento della speranza di vita, il posticipo della decorrenza dei trattamenti pensionistici (cd. finestre) e, da ultimo, un generale incremento dei requisiti pensionistici.
Il Governo Gentiloni sta cercando di trovare una soluzione per sospendere l’aumento dell’età pensionabile. Questa è la verità e sarebbe l’ora di ringraziare il PD ed il Governo .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Il decreto legge 201/2011?

Quello che è stato convertito in legge il 22 dicembre 2011 con il voto favorevole dei senatori Marco Filippi , Granaiola, Lumia, Carofiglio, Ignazio Marino, Chiti, Casson, Nicola Rossi, Anna Maria Serafini e pattume analogo?

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per  ora   all' opposizione   ci  sono  quelli votati  per  sostenere  un  pregiudicato  piduista  che  è  il  fautore   dell'adeguamento  delle  pensioni collegandolo appunto all'allungamento  della  vita  media... ma  molti  scordano il peggio del  peggio che  è lo scalone   Maroni da  lì  nasce  tutto...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora