CVD , PRIMA I TOSCANI AHAHAHAHAHAH

Detto e  ridetto  in tempi  non  sospetti   ,  ma  certo  lei  tiene    ai conterranei  Toscani  come    ci  ha  tenuto  per  i  cittadini di Cecina   dove  l'avevano eletta   sindaco ,  per  poi   mollarli  per  una  POLTRONA   più  comoda e  più remunerata 


CECCARDI E BORGONZONI: LA POLTRONA EUROPEA È PIÙ COMODA DELL'OPPOSIZIONE REGIONALE
Susanna Ceccardi, la candidata farlocca di Matteo Salvini in Toscana, ha ripetuto esattamente il copione già malissimamente interpretato da Lucia Borgonzoni, la candidata farlocca di Matteo Salvini in Emilia Romagna. Così anche la Susanna, come la Lucia, lascia (per troppo amore, naturalmente) la poltroncina di capo del’opposizione, dove toccherebbe lavorare, e torna al suo seggio in Europa, come Borgonzoni tornò al suo seggio a Roma. Insomma la Lega è la solita vecchia solfa. Dopo avere commentato la vittoria di Giani con un esilarante “Abbiamo perso, ma a quelli che hanno vinto diciamo che si può anche perdere”, Susanna Ceccardi deve avere pensato che rimanere in Toscana a fare opposizione l’avrebbe tenuta sotto i riflettori che l’hanno spinta a lasciare la poltrona di Cascina, o forse che dalla Regione Toscana non avrebbe potuto fare ciò che fa in Europa: votare contro le leggi a favore dell’Italia insieme ai neofascisti-sovranisti di Bruxelles per poter poi raccontare in Italia che l’Europa odia l’Italia ed ha lasciato la poltroncina di capo dell’opposizione a qualcun’altro. Che dire, le belle tradizioni che si tramandano alle generazioni!
Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

120188417_10158140385506896_4374994676010150191_o.jpg?_nc_cat=1&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=mT6EQbFwvhQAX9fi642&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=1d2a3c574f8b7299ecab1d60d1f706e3&oe=5F945257

Sono febbricitante e sotto cortisone. Il medico mi ha detto di stare a casa. Io gli ho risposto: ‘Sì, stia tranquillo. Passo prima ad Anguillara Sabazia. Poi da Formello e finisco a Terracina, ma alla sera arrivo a casa. Ci tenevo troppo a essere qua’.”

Quelle che leggete sono le parole, incredibili, di un senatore della Repubblica.

Sono le parole, senza ormai più alcun ritegno, del leader dell'opposizione, già Ministro dell'Interno.

Sono le parole di chi, scientemente, pur di raccattare qualche voto, decide di mettere in pericolo quei cittadini che lui dovrebbe rappresentare.

Perché Matteo Salvini non si è limitato a queste dichiarazioni deliranti, realizzate in un evento elettorale.

No, pur sapendo di avere la febbre, ha deciso di scattarsi selfie senza alcuna mascherina con i presenti. Il tutto, con la compiacenza del direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, che se la rideva mentre era lì ad ascoltarlo e a intervistarlo.

A memoria, non ricordiamo leader dell'opposizione così irresponsabili e sprezzanti della regole minime del vivere civile.

Lei è ufficialmente un pericolo per gli italiani, senatore Salvini.

E questa volta, per sua stessa ammissione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963