Purtroppo ci terremo il governo Conte fino al 2023

Il verdetto del popolo é inappellabile, il referendum ha blindato.il parlamento ,diteci chi nella maggioranza può votare contro Conte.e l'esecutivo sapendo di andare a nuove elezioni e quindi essere tagliato?? Sicuramente non lo farà l'onorevole Pinco pallino, ma come lui ci sono altri 300, come del resto osserviamo il desiderio di Salvini e Meloni che con il loro Si..di non prendersi responsabilità e rimanere all'opposizione ,non potevamo aspettarci altro da incompetenti atti ad urlare come pescivendolo..unica forza vivida e di governo resta il Pd,peccato.il ricatto che si avrà x i prossimi 3anni,e il doversi tenere e mantenere i furbastri grillini dei quali si capisce con la loro propaganda sbandierata x il Si,che lo scopo era ben altro...blindare e ricattare il parlamento 

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

ma se hai la lingua  piena di peluzzi a forza di *** i kuli di questi governo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, director12 ha scritto:

ma se hai la lingua  piena di peluzzi a forza di *** i kuli di questi governo

Caro director,Salvini ,è il primo le**c**c*hin*o  del governo altrimenti avrebbe optato x il No,adesso Conte rimane in carica fino a naturale scadenza,pena taglio di onorevoli..che non sono mica fessi ha perdere anni stipendio 

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Caro director,Salvini ,è il primo le**c**c*hin*o  del governo altrimenti avrebbe optato x il No,adesso Conte rimane in carica fino a naturale scadenza,pena taglio di onorevoli..che non sono mica fessi ha perdere anni stipendio 

quindi,tu tifi per...??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, director12 ha scritto:

quindi,tu tifi per...??

la democrazia innanzitutto.. e poi osserviamo che voi della Lega siete uguali se non il  peggior dei malandrini ,avete la doppia faccia , e vero?? E poi venite a dire che volete governare, ma dove?? Ma quando?? Non solo non avete voglia ma non siete in grado di stare all'esecutivo ,avete le^c**c@to,per il Si..x mantenere il posto x altri 3 anni,non preoccupatevi il governo non cadrà, così dall'opposizione potete continuare a sparare c@z*z*@t&

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, marzianobravo ha scritto:

la democrazia innanzitutto.. e poi osserviamo che voi della Lega siete uguali se non il  peggior dei malandrini ,avete la doppia faccia , e vero?? E poi venite a dire che volete governare, ma dove?? Ma quando?? Non solo non avete voglia ma non siete in grado di stare all'esecutivo ,avete le^c**c@to,per il Si..x mantenere il posto x altri 3 anni,non preoccupatevi il governo non cadrà, così dall'opposizione potete continuare a sparare c@z*z*@t&

e chi sarebbero i democratici?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Il verdetto del popolo é inappellabile, il referendum ha blindato.il parlamento ,diteci chi nella maggioranza può votare contro Conte.e l'esecutivo sapendo di andare a nuove elezioni e quindi essere tagliato?? Sicuramente non lo farà l'onorevole Pinco pallino, ma come lui ci sono altri 300, come del resto osserviamo il desiderio di Salvini e Meloni che con il loro Si..di non prendersi responsabilità e rimanere all'opposizione ,non potevamo aspettarci altro da incompetenti atti ad urlare come pescivendolo..unica forza vivida e di governo resta il Pd,peccato.il ricatto che si avrà x i prossimi 3anni,e il doversi tenere e mantenere i furbastri grillini dei quali si capisce con la loro propaganda sbandierata x il Si,che lo scopo era ben altro...blindare e ricattare il parlamento 

e sarà   meglio  ma  anche  per  dopo  il  2023  perché  l'alternativa  sono quelli  del  disastro  2011

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, marzianobravo ha scritto:

Il verdetto del popolo é inappellabile, il referendum ha blindato.il parlamento ,diteci chi nella maggioranza può votare contro Conte.e l'esecutivo sapendo di andare a nuove elezioni e quindi essere tagliato?? Sicuramente non lo farà l'onorevole Pinco pallino, ma come lui ci sono altri 300, come del resto osserviamo il desiderio di Salvini e Meloni che con il loro Si..di non prendersi responsabilità e rimanere all'opposizione ,non potevamo aspettarci altro da incompetenti atti ad urlare come pescivendolo..unica forza vivida e di governo resta il Pd,peccato.il ricatto che si avrà x i prossimi 3anni,e il doversi tenere e mantenere i furbastri grillini dei quali si capisce con la loro propaganda sbandierata x il Si,che lo scopo era ben altro...blindare e ricattare il parlamento 

Considerazione corretta ma le premesse non mi trovano d'accordo. Ti ricordo che questo taglio dei parlamentari era nel programma elettorale 2018 dei 5 Stelle ed era nel "contratto" di governo stipulato tra Di Maio e Salvini. Dire che la stabilità del governo da domani risiederà nella paura dei parlamentari di perdere la poltrona è almeno riduttivo. Essa risiede e risiederà prima di tutto nella capacità, nella personalità e nello spirito di mediazione del presidente del Consiglio. Un leader al di sopra delle parti che ha gestito in modo ammirevole la crisi più difficile per il Paese dalla fine della guerra. All'interno e in Europa. Come i fatti mi hanno già dato ragione di scrivere, abbiamo trovato un vero statista dopo molti decenni. È di oggi l'ennesimo elogio all'Italia da parte dell'OMS. Per non parlare degli elogi del New York Times. Se Giuseppe Conte fondasse un partito (o decidesse di diventare il leader del M5S) vincerebbe eventuali elezioni anticipate in carrozza. Inoltre da questa tornata elettorale esce ulteriormente indebolito Salvini (la Lega in Veneto è surclassata dalla lista Zaia) così come Renzi, il quale continuerà a mettersi di traverso ma solo sulla soglia di sbarramento. Inoltre Zingaretti, a differenza di Salvini, si sta dimostrando un alleato leale del Movimento, almeno a livello nazionale. Tra i politici non grillini il suo SÌ al referendum è stato probabilmente uno dei più sinceri, anzi direi uno dei pochi davvero sinceri. Ha ragione pm610: avere questo governo in carica fino al 2023 e andare alle elezioni con una forte alleanza programmatica tra le stesse forze è quanto di meglio si possa augurare all'Italia sotto il profilo politico. Il Conte bis si sta rivelando molto meglio del Conte uno. Mi dispiace per te ma il Conte ter (2023-2028) sarà meglio ancora.   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Considerazione corretta ma le premesse non mi trovano d'accordo. Ti ricordo che questo taglio dei parlamentari era nel programma elettorale 2018 dei 5 Stelle ed era nel "contratto" di governo stipulato tra Di Maio e Salvini. Dire che la stabilità del governo da domani risiederà nella paura dei parlamentari di perdere la poltrona è almeno riduttivo. Essa risiede e risiederà prima di tutto nella capacità, nella personalità e nello spirito di mediazione del presidente del Consiglio. Un leader al di sopra delle parti che ha gestito in modo ammirevole la crisi più difficile per il Paese dalla fine della guerra. All'interno e in Europa. Come i fatti mi hanno già dato ragione di scrivere, abbiamo trovato un vero statista dopo molti decenni. È di oggi l'ennesimo elogio all'Italia da parte dell'OMS. Per non parlare degli elogi del New York Times. Se Giuseppe Conte fondasse un partito (o decidesse di diventare il leader del M5S) vincerebbe eventuali elezioni anticipate in carrozza. Inoltre da questa tornata elettorale esce ulteriormente indebolito Salvini (la Lega in Veneto è surclassata dalla lista Zaia) così come Renzi, il quale continuerà a mettersi di traverso ma solo sulla soglia di sbarramento. Inoltre Zingaretti, a differenza di Salvini, si sta dimostrando un alleato leale del Movimento, almeno a livello nazionale. Tra i politici non grillini il suo SÌ al referendum è stato probabilmente uno dei più sinceri, anzi direi uno dei pochi davvero sinceri. Ha ragione pm610: avere questo governo in carica fino al 2023 e andare alle elezioni con una forte alleanza programmatica tra le stesse forze è quanto di meglio si possa augurare all'Italia sotto il profilo politico. Il Conte bis si sta rivelando molto meglio del Conte uno. Mi dispiace per te ma il Conte ter (2023-2028) sarà meglio ancora.   

La collaborazione tra PD e M5S era scritta nelle stelle.....

Peccato che non sia andata in porto con Bersani nel 2013.

Ci saremmo risparmiati il Leopoldino, che fece le scarpe a quel galantuomo di Pierluigi Bersani grazie proprio al giacobinismo grillino di allora.

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Il verdetto del popolo é inappellabile, il referendum ha blindato.il parlamento ,diteci chi nella maggioranza può votare contro Conte.e l'esecutivo sapendo di andare a nuove elezioni e quindi essere tagliato?? Sicuramente non lo farà l'onorevole Pinco pallino, ma come lui ci sono altri 300, come del resto osserviamo il desiderio di Salvini e Meloni che con il loro Si..di non prendersi responsabilità e rimanere all'opposizione ,non potevamo aspettarci altro da incompetenti atti ad urlare come pescivendolo..unica forza vivida e di governo resta il Pd,peccato.il ricatto che si avrà x i prossimi 3anni,e il doversi tenere e mantenere i furbastri grillini dei quali si capisce con la loro propaganda sbandierata x il Si,che lo scopo era ben altro...blindare e ricattare il parlamento 

A me sta bene che il governo Conte arrivi al 2023

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

La collaborazione tra PD e M5S era scritta nelle stelle.....

Peccato che non sia andata in porto con Bersani nel 2013.

Ci saremmo risparmiati il Leopoldino, che fece le scarpe a quel galantuomo di Pierluigi Bersani grazie proprio al giacobinismo grillino di allora.

Deve scusarmi Sig Corto , ma la sua affermazione e’ smentita dai fatti che poi sono l’unica cosa che conta . Tralasciando il fatto che quel “gentiluomo “ di Bersani riuscì a non vincere le elezioni del 2013 praticamente correndo contro nessuno e sbagliando una decina di rigore a porta vuota , rammento che ci sono state , in un anno , due occasioni di stretta alleanza elettorale tra PD e M5S. Sono state quelle di Umbria e Liguria . Sono in grado di affermare , e quindi parlo con la evidenza dei fatti e non delle chiacchiere , che sono stati 2 autentici colpi da KO ricevuti in pieno volto . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Considerazione corretta ma le premesse non mi trovano d'accordo. Ti ricordo che questo taglio dei parlamentari era nel programma elettorale 2018 dei 5 Stelle ed era nel "contratto" di governo stipulato tra Di Maio e Salvini. Dire che la stabilità del governo da domani risiederà nella paura dei parlamentari di perdere la poltrona è almeno riduttivo. Essa risiede e risiederà prima di tutto nella capacità, nella personalità e nello spirito di mediazione del presidente del Consiglio. Un leader al di sopra delle parti che ha gestito in modo ammirevole la crisi più difficile per il Paese dalla fine della guerra. All'interno e in Europa. Come i fatti mi hanno già dato ragione di scrivere, abbiamo trovato un vero statista dopo molti decenni. È di oggi l'ennesimo elogio all'Italia da parte dell'OMS. Per non parlare degli elogi del New York Times. Se Giuseppe Conte fondasse un partito (o decidesse di diventare il leader del M5S) vincerebbe eventuali elezioni anticipate in carrozza. Inoltre da questa tornata elettorale esce ulteriormente indebolito Salvini (la Lega in Veneto è surclassata dalla lista Zaia) così come Renzi, il quale continuerà a mettersi di traverso ma solo sulla soglia di sbarramento. Inoltre Zingaretti, a differenza di Salvini, si sta dimostrando un alleato leale del Movimento, almeno a livello nazionale. Tra i politici non grillini il suo SÌ al referendum è stato probabilmente uno dei più sinceri, anzi direi uno dei pochi davvero sinceri. Ha ragione pm610: avere questo governo in carica fino al 2023 e andare alle elezioni con una forte alleanza programmatica tra le stesse forze è quanto di meglio si possa augurare all'Italia sotto il profilo politico. Il Conte bis si sta rivelando molto meglio del Conte uno. Mi dispiace per te ma il Conte ter (2023-2028) sarà meglio ancora.   

Non è riduttivo per niente,il fatto del ricatto di perdere la poltrona con il taglio nella prossima legislatura, chi mai vorrebbe anticiparla?? Logico che  i partiti di  maggioranza abbiano fatto questo gioco per blindare il parlamento, a nessuno piace essere colpito nella tasca,il resto sono solo frescacce..strano che anche l'opposizione abbia prestato le terga,al ricatto del referendum, ma non erano loro che dovevano dare la spallata?? Dimostrazione di come il Carroccio e Fdi siano ridicoli  adesso anche al loro interno ci saranno onorevoli che vorranno tirare questa legislatura fino al '23, risultato..l'opposizione è fuori gioco.. quindi con il rapporto di forza cambiato tra Pd e 5s, Zingaretti può benissimo influire sull'esecutivo e far approvare la scelta del Mes che serve alla nazione intera

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Deve scusarmi Sig Corto , ma la sua affermazione e’ smentita dai fatti che poi sono l’unica cosa che conta . Tralasciando il fatto che quel “gentiluomo “ di Bersani riuscì a non vincere le elezioni del 2013 praticamente correndo contro nessuno e sbagliando una decina di rigore a porta vuota , rammento che ci sono state , in un anno , due occasioni di stretta alleanza elettorale tra PD e M5S. Sono state quelle di Umbria e Liguria . Sono in grado di affermare , e quindi parlo con la evidenza dei fatti e non delle chiacchiere , che sono stati 2 autentici colpi da KO ricevuti in pieno volto . 

Guardi che la Liguria la perse la leopoldina Lella Lella Paita cinque anni fa. Dopo aver vinto le primarie del Centrosinistra (con i voti del centrodestra), e aver così battuto il rosso Cofferati, seppe perdere contro uno sconosciuto venuto da Novi Ligure, che sembrava l'orso Yoghi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guardi che stiamo parlando delle “alleanze” dei giorni nostri . Se andiamo a ritroso potrei dire qualcosa pure io del perché la Paita perse . Ma non interessa e non e’ importante nessuna ricostruzione storica . L’unico fatti certo e’: il PD quando si allea con il M5S perde e perde malamente. Io mi aspetto che qualcuno mi dica che non e’ vero oppure che pur perdendo questa e’ la strategia giusta da seguire e magari , poi , mi spieghi pure ste strategie . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, mark222220 ha scritto:

il PD quando si allea con il M5S perde e perde malamente. Io mi aspetto che qualcuno mi dica che non e’ vero oppure che pur perdendo questa e’ la strategia giusta da seguire e magari , poi , mi spieghi pure ste strategie

Per intanto ci governa assieme, mentre Leopoldino dopo aver favorito l'alleanza, sta facendo di tutto per distruggerla. Per sostituirla con chi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

La collaborazione tra PD e M5S era scritta nelle stelle.....

Peccato che non sia andata in porto con Bersani nel 2013.

Ci saremmo risparmiati il Leopoldino, che fece le scarpe a quel galantuomo di Pierluigi Bersani grazie proprio al giacobinismo grillino di allora.

Ma quante volte lo devo ripetere? Quella chiesta da Bersani all'epoca non era collaborazione e tanto meno alleanza, era una forma di schiavitù. La sua proposta era: questo è il mio programma, voi appoggiate il mio governo dall'esterno e io non vi do niente, neppure un sottosegretario, al massimo possiamo discutere insieme qualche punto (del mio programma non del vostro). Ma quanti voti avevano preso i due partiti? Praticamente la stessa percentuale, il 25,5%, anzi nei collegi nazionali qualche voto in più i 5Stelle. Ma Bersani aveva il premio di maggioranza alla Camera. Preso anche grazie ai voti dell'alleata SEL, poi tradita, e soprattutto grazie all'incostituzionale Porcellum. Bersani è un galantuomo, un sincero democratico e una persona educata, quindi tuttora io non riesco a capire come abbia potuto sedersi a un tavolo con una proposta così offensiva, indecente e irrispettosa della democrazia. Ma molto educati e pazienti furono anche i suoi interlocutori. Al loro posto io mi sarei alzato e me ne sarei andato dopo 5 minuti.     

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Guardi che stiamo parlando delle “alleanze” dei giorni nostri . Se andiamo a ritroso potrei dire qualcosa pure io del perché la Paita perse . Ma non interessa e non e’ importante nessuna ricostruzione storica . L’unico fatti certo e’: il PD quando si allea con il M5S perde e perde malamente. Io mi aspetto che qualcuno mi dica che non e’ vero oppure che pur perdendo questa e’ la strategia giusta da seguire e magari , poi , mi spieghi pure ste strategie . 

La strada giusta è quella di Emiliano e De Luca, Giani e Bonaccini.

Poi se il M5S si accorda (o si accoda) tanto meglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Guardi che stiamo parlando delle “alleanze” dei giorni nostri . Se andiamo a ritroso potrei dire qualcosa pure io del perché la Paita perse . Ma non interessa e non e’ importante nessuna ricostruzione storica . L’unico fatti certo e’: il PD quando si allea con il M5S perde e perde malamente. Io mi aspetto che qualcuno mi dica che non e’ vero oppure che pur perdendo questa e’ la strategia giusta da seguire e magari , poi , mi spieghi pure ste strategie . 

La verità..se il Pd si alleava coi grillini facendo i conti avrebbe perso lo stesso sia in Veneto che nelle Marche, poi sappiamo tutti come è andata male in Liguria ,difatti Zingaretti sbaglia quando parla di unità x vincere...le elezioni regionali lo sconfessano, i 5s sono irrilevanti dappertutto..pure nella loro roccaforte in Campania dove hanno preso un misero 12% contro lo strapotere di De Luca, invece sarebbe ora di dire che noi del Pd dobbiamo correre da soli, e fare le pulci a questo governo ,come noi le facciamo ai forumisti filogovernativi, siete una pletora di asserviti alla poltrona ,come aver votato  Si,ha reso ancora più appiccicati col c.lo i vostri poltronari onorevoli..che di onorevole non hanno neppure le mutande che portano

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963