La Val di Susa come il Vesuvio

La drammatica emergenza incendi continua anche in pieno autunno. La Val di Susa come il Vesuvio o peggio: le fiamme divampano da settimane, centinaia di abitazioni sgomberate, le polveri sottili avvelenano l'aria fino a Torino e oltre. Minniti assicura di avere mandato tutti i Canadair della flotta (sul Vesuvio solo 3 o 4) ma è costretto a chiedere rinforzi all'Europa (sul Vesuvio fummo aiutati dai francesi, in Piemonte arrivano mezzi da Croazia e Svezia). Il più grande incendio degli ultimi anni in Europa ha colpito questa estate il Portogallo interessando un'area di 60.000 ettari e causando decine di morti, ma fu domato in soli 4 giorni. Questo 2017 è l'anno nero degli incendi, un anno tragico, disastroso. Complici il caldo e la siccità, ma anche lo sciagurato governo Renzi con la sua demenziale idea di sciogliere il corpo forestale dello Stato, dopo quasi due secoli di onorato servizio in difesa del patrimonio boschivo, e di accorparlo (in parte) ai carabinieri. Con tutti i conseguenti problemi della fase di transizione. A fine anno tireremo le somme, ma abbiamo già perso oltre il quadruplo della media degli ettari di boschi perduti negli anni precedenti. Le statistiche dicono anche che nel 2017 siamo di gran lunga il paese europeo con il maggior numero di grandi incendi (quelli che bruciano più di 30 ettari). Ci sono ulteriori dati di fatto.

- La siccità non è certo un problema occasionale. I mutamenti climatici stanno rendendo sempre più lunghi e più frequenti i periodi di siccità o di scarse precipitazioni, specie in aree come il Mediterraneo centrale che, secondo gli esperti, è un'area critica, un climate change hotspot. E i nostri decisori politici sono stati informati.

- Gli incendi boschivi sono un reato per lo più doloso, restano per lo più impuniti, quando i piromani sono individuati vengono spesso rimessi in libertà e dopo la condanna definitiva scontano pene per lo più irrisorie.

- La nostra flotta aerea antincendio è con assoluta evidenza insufficiente. Essa è di proprietà dello Stato ma è stata incredibilmente affidata in gestione a privati i quali lucrano cospicuamente su ogni ora di volo. Dunque sono in palese conflitto d'interessi: più incendi divampano e più lento è lo spegnimento, maggiori sono i guadagni  dei gestori (a spese dei contribuenti).

A fronte di tutto ciò, cosa ha fatto finora il governo Gentiloni? NULLA.  E cosa ha fatto il parlamento? NULLA. Se digitate su Google:

emergenza incendi governo

trovate le Regioni che chiedono al governo lo stato di emergenza. E se digitate

emergenza incendi parlamento

trovate solo qualche interrogazione parlamentare al governo.

Insomma, davanti a questo gigantesco e drammatico problema, tutt'altro che occasionale, questo governo abusivo e inutile, anzi dannoso, e questa maggioranza abusiva e inutile, anzi dannosa, sono stati e sono, sul piano delle misure strutturali, assolutamente e vergognosamente IMMOBILI.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

Una marea di bufale , balle a buon mercato valide solo , e non e ‘ nemmeno detto, per i soliti amici Barbieri e pizzaioli del Cazzaro . Delle volte mi chiedo come possa non farsi Ski.fo a passare le giornate, tutte uguali , intrise di odio e di rancore . Poi capisco che purtroppo e’ una patologia che il Bufalaro deve evidenziare per consentirsi una migliore qualità di vita e mi capacito . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, mark20172 ha scritto:

Una marea di bufale , balle a buon mercato valide solo , e non e ‘ nemmeno detto, per i soliti amici Barbieri e pizzaioli del Cazzaro . Delle volte mi chiedo come possa non farsi Ski.fo a passare le giornate, tutte uguali , intrise di odio e di rancore . Poi capisco che purtroppo e’ una patologia che il Bufalaro deve evidenziare per consentirsi una migliore qualità di vita e mi capacito . 

Quantomeno dovresti tentare di smentirle.

Semprechè tra una spennellata e l'altra sulle carlinghe dei Bell della ex forestale, riesci a postare qualcosa che non sia il solito attacco di bile.

https://www.google.it/amp/m.huffingtonpost.it/amp/2017/07/13/elicotteri-fermi-personale-senza-formazione-e-caos-burocratico_a_23028480/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ancora una volta brucia la vegetazione di sto povero paese ed il risultato é sempre quello: nessun colpevole, vegetazione centenaria irrimediabilmente perduta, solite risposte politike in cui affermano di fare... ma cosa? ed in concreto nessun  intervento drastico x,  almeno provarci, tamponare il disastro. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

ancora una volta brucia la vegetazione di sto povero paese ed il risultato é sempre quello: nessun colpevole, vegetazione centenaria irrimediabilmente perduta, solite risposte politike in cui affermano di fare... ma cosa? ed in concreto nessun  intervento drastico x,  almeno provarci, tamponare il disastro. 

Vasti incendi anche in Lombardia, ma non siamo in agosto siamo quasi a novembre. I primi grossi incendi dell'anno risalgono a marzo, nel Lazio e in Toscana. L'Italia è da oltre 7 mesi in balìa dei piromani ma il governo e la maggioranza sono immobili, assenti, latitanti. Ormai è netta la sensazione che per questi incapaci, per questi abusivi che occupano e paralizzano le istituzioni, gli incendi boschivi siano disastri casuali e ineluttabili, come i terremoti, e non già atti criminali, atti terroristici da prevenire (nelle cause e negli effetti) e da reprimere con il massimo rigore. Chi appicca un incendio mette in fuga la gente dalle case, attenta al patrimonio pubblico e a quello privato, attenta alla salute e alla vita delle persone. Chi può dire quanti cittadini residenti presso i boschi inceneriti, quanti vigili del fuoco, quanti eroici volontari si ammaleranno di cancro per le polveri sottili respirate durante questi incendi? Centinaia, forse migliaia.  Se tutti i piromani di questo disastroso 2017 si fossero sfogati su Montecitorio, palazzo Madama e palazzo Chigi, avrebbero di sicuro fatto meno danni. Ormai non ci resta che sperare in una nuova maggioranza, in un nuovo governo. Speriamo in gente nuova, in gente onesta e capace che ami l'Italia più del potere e del conto in banca. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Ormai non ci resta che sperare in una nuova maggioranza, in un nuovo governo. Speriamo in gente nuova,

Quella stessa gente che modificò la legge di Prodi che diceva non si poteva costruire sui terreni brucia, modificandola in non costruire solo se si accerta che sono incendi dolosi.....in non posso dimenticare le porcherie fatte dalla dx e non riesco a focalizzarmi solo nello screditare renzi per aumentare il consenso nei riguardi di quella dx nulla facente, o similare dei grillini....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, sempre135 ha scritto:

... non riesco a focalizzarmi solo nello screditare renzi per aumentare il consenso nei riguardi di quella dx nulla facente, o similare dei grillini....

Renzi si scredita ampiamente da solo. Il migliore alleato dei suoi critici e dei suoi avversari è lui stesso, con la sua plateale, arrogante, inconcludente immaturità, con la sua capa fracida come diciamo a Napoli. Uno che attacca frontalmente il governatore della banca centrale con l'accusa più grave che si può muovere a un governatore (non avere vigilato) e poi lo lascia dov'era per altri 6 anni; uno che gioca a fare il predicatore, che sale sull'ambone di un altare, davanti al leggìo col Vangelo, e fa un comizietto politico non autorizzato; uno che gioca a fare il capotreno, che afferra con voluttà il microfono del suo trenino elettorale e invita i passeggeri a votare per lui a marzo 2018 (come se la data del voto la stabilisse lui); uno così - credimi - in nessun paese serio lo prenderebbero minimamente in considerazione come candidato premier, ma al massimo come candidato cabarettista o pagliaccio da circo.

Saluti

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Renzi si scredita ampiamente da solo. Il migliore alleato dei suoi critici e dei suoi avversari è lui stesso, con la sua plateale, arrogante, inconcludente immaturità, con la sua capa fracida come diciamo a Napoli. Uno che attacca frontalmente il governatore della banca centrale con l'accusa più grave che si può muovere a un governatore (non avere vigilato) e poi lo lascia dov'era per altri 6 anni; uno che gioca a fare il predicatore, che sale sull'ambone di un altare, davanti al leggìo col Vangelo, e fa un comizietto politico non autorizzato; uno che gioca a fare il capotreno, che afferra con voluttà il microfono del suo trenino elettorale e invita i passeggeri a votare per lui a marzo 2018 (come se la data del voto la stabilisse lui); uno così - credimi - in nessun paese serio lo prenderebbero minimamente in considerazione come candidato premier, ma al massimo come candidato cabarettista o pagliaccio da circo.

Saluti

 

Renzi e’ il tuo incubo. Occhio alle coronarie . Spesso e’ letale . Ai Cazzari quasi sempre ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Renzi si scredita ampiamente da solo. Il migliore alleato dei suoi critici e dei suoi avversari è lui stesso, con la sua plateale, arrogante, inconcludente immaturità, con la sua capa fracida come diciamo a Napoli. Uno che attacca frontalmente il governatore della banca centrale con l'accusa più grave che si può muovere a un governatore (non avere vigilato) e poi lo lascia dov'era per altri 6 anni; uno che gioca a fare il predicatore, che sale sull'ambone di un altare, davanti al leggìo col Vangelo, e fa un comizietto politico non autorizzato; uno che gioca a fare il capotreno, che afferra con voluttà il microfono del suo trenino elettorale e invita i passeggeri a votare per lui a marzo 2018 (come se la data del voto la stabilisse lui); uno così - credimi - in nessun paese serio lo prenderebbero minimamente in considerazione come candidato premier, ma al massimo come candidato cabarettista o pagliaccio da circo.

Saluti

 

Uno cosi lo hanno appena eletto negli states.....uno cosi può darsi voglia emulare in qualche maniera chi faceva le corna nella foto di gruppo del vertice in europa.....uno cosi lo abbiamo già avuto e anche peggio...e uno cosi può darsi sia di ritorno, oppure i seguaci di chi voleva dare le coordinate del nostro Parlamento ad al qaeda per i suoi missili, uno cosi screditato può darsi che perda ma se anche uno peggiore arriverà non sarà cosi bistrattato....non faccio paragoni con il sindaco di Roma, di prima e di adesso...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, sempre135 ha scritto:

 

27 minuti fa, sempre135 ha scritto:

Uno cosi lo hanno appena eletto negli states.....uno cosi può darsi voglia emulare in qualche maniera chi faceva le corna nella foto di gruppo del vertice in europa.....uno cosi lo abbiamo già avuto e anche peggio...e uno cosi può darsi sia di ritorno, oppure i seguaci di chi voleva dare le coordinate del nostro Parlamento ad al qaeda....

Senti, secondo te esiste in Italia uno capace, in 5 anni di legislatura, di dimezzare la corruzione e l'evasione fiscale? E di far applicare le sentenze (cioè di far scontare sei mesi di carcere a un condannato a sei mesi di carcere) e di mandare in galera i corrotti, i grandi evasori e i piromani? E capace di investire, in aziende pubbliche, qualche decina di miliardi nell'innovazione e nella green economy, invece di regalarli ai confindustriali o sotto forma di bonus e mance agli elettori? Se esiste, io mi accontenterei di uno così. Di sicuro uno così non l'abbiamo mai visto al governo negli ultimi decenni, ragion per cui dico che serve gente nuova. Con quelli già visti e rivisti, da Berlusconi a Renzi, l'Italia non va da nessuna parte, peggio ancora con i due sciagurati incapaci che si mettono insieme con le larghe intese (già viste e riviste pure quelle). Quanto alla battuta di Grillo su al-Qaeda, può sembrare un po' estrema ma la satira funziona così. Non dimentichiamo che questo è un parlamento eletto in violazione della Costituzione, un gregge di nominati e di abusivi che porta a termine una intera legislatura "in prorogatio". Un caso unico al mondo, un precedente grave e pericoloso per la democrazia, o per quel poco che ce ne resta. 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Senti, secondo te esiste in Italia uno capace, in 5 anni di legislatura, di dimezzare la corruzione e l'evasione fiscale? E di far applicare le sentenze (cioè di far scontare sei mesi di carcere a un condannato a sei mesi di carcere) e di mandare in galera i corrotti, i grandi evasori e i piromani? E capace di investire, in aziende pubbliche, qualche decina di miliardi nell'innovazione e nella green economy, invece di regalarli ai confindustriali o sotto forma di bonus e mance agli elettori? Se esiste, io mi accontenterei di uno così. Di sicuro uno così non l'abbiamo mai visto al governo negli ultimi decenni, ragion per cui dico che serve gente nuova. Con quelli già visti e rivisti, da Berlusconi a Renzi, l'Italia non va da nessuna parte, peggio ancora con i due sciagurati incapaci che si mettono insieme con le larghe intese (già viste e riviste pure quelle). Quanto alla battuta di Grillo su al-Qaeda, può sembrare un po' estrema ma la satira funziona così. Non dimentichiamo che questo è un parlamento eletto in violazione della Costituzione, un gregge di nominati e di abusivi che porta a termine una intera legislatura "in prorogatio". Un caso unico al mondo, un precedente grave e pericoloso per la democrazia, o per quel poco che ce ne resta. 

Saluti

Spero qualcuno non voglia riferirsi allo Svizzero come gente nuova e capace......uno che trasferisce tutto in Svizzera sicuramente al sicuro dalle tasse, e predica il suo rendiconto in Italia, uno che già parte come grande evasore......spero non si voglia credere siano i seguaci di uno cosi che possano mettere a posto l'Italia, che se si vuole si possono guardare i molti risultati di tanta gente nuova.....raggi esclusa....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Vasti incendi anche in Lombardia, ma non siamo in agosto siamo quasi a novembre. I primi grossi incendi dell'anno risalgono a marzo, nel Lazio e in Toscana. L'Italia è da oltre 7 mesi in balìa dei piromani ma il governo e la maggioranza sono immobili, assenti, latitanti. Ormai è netta la sensazione che per questi incapaci, per questi abusivi che occupano e paralizzano le istituzioni, gli incendi boschivi siano disastri casuali e ineluttabili, come i terremoti, e non già atti criminali, atti terroristici da prevenire (nelle cause e negli effetti) e da reprimere con il massimo rigore. Chi appicca un incendio mette in fuga la gente dalle case, attenta al patrimonio pubblico e a quello privato, attenta alla salute e alla vita delle persone. Chi può dire quanti cittadini residenti presso i boschi inceneriti, quanti vigili del fuoco, quanti eroici volontari si ammaleranno di cancro per le polveri sottili respirate durante questi incendi? Centinaia, forse migliaia.  Se tutti i piromani di questo disastroso 2017 si fossero sfogati su Montecitorio, palazzo Madama e palazzo Chigi, avrebbero di sicuro fatto meno danni. Ormai non ci resta che sperare in una nuova maggioranza, in un nuovo governo. Speriamo in gente nuova, in gente onesta e capace che ami l'Italia più del potere e del conto in banca. 

caro Fosforo, sì, la stagione nn é quella buona x dar colpa all'autocombustione, nn veritiera manco nella stagione afosa appena trascorsa.  di certo nn é un problemino di facile soluzione ma finora mi pare nn ci sia stato, ad onor del vero, nè con la DX, nè con la SX, neppure un accenno a qualke rimedio.  avanti così, altro ke Canadair:  o sperare nella Divina Provvidenza o imparare danza della pioggia a comando x scongiurar incendi sul nascere.  di questo passo riskiano pure gli alberi cittadini ed i cagnolini nn avranno + un posto dove alzare la zampetta.

Gli incendi in altre sedi, nn sarebbe male ma...  x il resto, siamo sicuri ci sia gente ke ama la Patria + del potere e del proprio C/C?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

caro Fosforo, sì, la stagione nn é quella buona x dar colpa all'autocombustione, nn veritiera manco nella stagione afosa appena trascorsa.  di certo nn é un problemino di facile soluzione ma finora mi pare nn ci sia stato, ad onor del vero, nè con la DX, nè con la SX, neppure un accenno a qualke rimedio.  avanti così, altro ke Canadair:  o sperare nella Divina Provvidenza o imparare danza della pioggia a comando x scongiurar incendi sul nascere.  di questo passo riskiano pure gli alberi cittadini ed i cagnolini nn avranno + un posto dove alzare la zampetta.

Gli incendi in altre sedi, nn sarebbe male ma...  x il resto, siamo sicuri ci sia gente ke ama la Patria + del potere e del proprio C/C?

Gentile Uvabianca, come ho scritto, alla siccità e alle sue conseguenze dobbiamo prepararci e dobbiamo abituarci a conviverci, almeno per i prossimi decenni. Un problema  enorme,  epocale, planetario, ma che colpisce particolarmente aree geografiche come la nostra. I nostri governanti lo sanno, sono stati informati (proprio in Italia ospitiamo uno dei maggiori centri internazionali di studio sui mutamenti climatici) ma finora non hanno fatto NULLA. Se da un anno all'altro quintuplicassero le rapine in banca o l'evasione dell'IVA o gli sbarchi dei clandestini, il governo resterebbe immobile? Nel 2017 sono quintuplicati gli incendi boschivi e il governo se ne è infischiato altamente. Una città come Roma ha rischiato il razionamento dell'acqua potabile, e il governo se ne è infischiato altamente. In questi giorni i climatologi lanciano l'allarme sulla concentrazione della CO2 in atmosfera, che continua a crescere. Di questo passo rischiamo la catastrofe planetaria non più a fine secolo ma a metà secolo. Perfino la Cina, la cui economia dipende tuttora dal carbone, ha invertito la tendenza e negli ultimi due anni ha ridotto le sue emissioni di gas serra. Noi siamo uno dei pochissimi paesi occidentali che negli ultimi due anni le ha incrementate. E il nostro governo se ne infischia altamente. Anzi permette ai petrolieri di sondare con tecniche invasive i fondali dei nostri mari alla ricerca di idrocarburi.

Per fortuna tra qualche mese voteremo. La tv di regime tutte queste cose non ce le ricorderà: dobbiamo ricordarcele noi quando saremo nella cabina elettorale.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963