notizia di oggi - letta su virgilio notizie

 

Il coronavirus è stato “creato in un laboratorio a Wuhan“: è questa la tesi della virologa cinese Li-Meng Yan, che ha annunciato la pubblicazione di nuove prove a dimostrazione della sua teoria. Nel corso della trasmissione “Loose Women”, un talk show britannico, la virologa ha fatto la sua denuncia da una località non specificata per ragioni di sicurezza.

Li-Meng Yan, la virologa che ha ipotizzato l’origine in laboratorio del coronavirus, ha lavorato alla Hong Kong School of Public Health e ha accusato il governo cinese di essere stato a conoscenza dell’origine dell’epidemia fin dall’inizio.

Presto, ha annunciato la virologa cinese, arriveranno le prove della natura “sintetica” del Sars-CoV-2 e “tutti, anche chi non è uno scienziato e non ha conoscenze di biologia, sarà in grado di capirle”.

In più, a essere al corrente della trasmissione da uomo a uomo -sempre secondo la virologa – non sarebbe stato solo il governo cinese ma anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).

Questa non è la prima volta che Li-Meng Yan accusa le autorità cinesi, perché anche a luglio aveva detto che Pechino era a conoscenza del potenziale mortale della Covid-19 e aveva tentato di nasconderlo al mondo temendo rivolte.

Già il 31 dicembre, infine, secondo la virologa cinese un suo collega aveva scoperto a Wuhan i primi casi di contagio da uomo a uomo.

  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

alcuni giorni fa su un canale televisivo hanno parlato di una ricercatrice cinese che faceva studi sui coronavirus dei pipistrelli e le cui ricerche erano pubblicate su un sito internet;  nel mese di Settembre i Cinesi hanno oscurato quel sito; evidentemente già a Settembre i Cinesi erano in allarme; su altri siti si parla di frammenti del virus HIV presenti nel coronavirus ed è stata avanzata l'ipotesi che i Cinesi stessero studiano un vaccino per l' HIV inserendo alcuni parti del dna del HIV in un virus dei pipistrelli che non attaccava l'uomo

Sappiamo comunque che nei laboratori militari di tutto il mondo si studia la guerra batteriologica, esiste infatti la guerra chimica, nucleare e batteriologica; quest'ultima consiste nel fabbricare virus e relativo vaccino, vaccinare la propria popolazione magari a sua insaputa nascondendo il vaccino in altri vaccini e una volta resa immune la propria popolazione usare il virus sul nemico;  la guerra chimica l'abbiamo vista con l'iprite nella prima guerra mondiale e in tempi recenti  con i gas nervini, la guerra nucleare l'abbiamo vista in Giappone alla fine della seconda guerra mondiale. la guerra batteriologica la stiamo sperimentando adesso.......; un vecchio proverbio dice che non tutte le ciambelle riescono con il buco e forse ai Cinesi qualche cosa durante le loro ricerche  è andata storta... tipo un vaccino che non ha funzionato

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Ciao Etrusco per le utili ed interessanti notizie. Ciao ed a presto da d/b.

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, dune-buggi ha scritto:

 

è questa la tesi

che ha annunciato la pubblicazione di nuove prove

un talk show britannico

da una località non specificata per ragioni di sicurezza

Li-Meng Yan, la virologa che ha ipotizzato

Presto, ha annunciato la virologa cinese, arriveranno le prove

In più sempre secondo la virologa

 

non sarebbe stato solo il governo cinese

Già il 31 dicembre, infine, secondo la virologa cinese un suo collega aveva scoperto a Wuhan i primi casi di contagio da uomo a uomo.

  

Perdonami una domanda, ma in questo passaggio:

tutti, anche chi non è uno scienziato e non ha conoscenze di biologia, sarà in grado di capirle

 

la virologa cinese pensava a quelli come te?

:D

 

P.s.: tra biologia e sarà avrei tolto la virgola, altrimenti il tutti, che é plurale, sarebbe dovuto essere accompagnato da saranno e non sarà.

Ma non ti preoccupare, é colpa del traduttore dal cinese all'italiano.

Ed ora attendiamo serenamente le NUOVE PROVE.

(anche se pure quelle vecchie tardano ad arrivare)

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

https://www.youtube.com/watch?v=Ol8pvgGS4-Y

La mixomatosi non solo ha sterminato milioni di conigli Australiani ma diffondendosi in tutto il mondo ha sterminato i conigli di tutte le nazioni mondiali con gravi danni anche all' economia italiana , danni fatti non solo all'economia ma anche alla fauna mondiale la mixomatosi colpisce anche le lepri .... che diminuendo di numero non sono più in grado di soddisfare ai bisogni alimentari di altri predatori ,aquile, falchi poiane , ecc, la mixomatosi non è ancora stata debellata e ogni tanto ricompare ... con la mixomatosi il coniglio muore di tumore ... quindi vuol dire che gli agenti che generano il tumore possono essere prodotti artificialmente e questa produzione almeno sui conigli funziona la mixomatosi e contagiosa e provoca tumori ... il sospetto che questi tumori poi possano attaccare anche l'uomo .... anche se dicono di no prima degli anni 50 il tumore era una malattia poco diffusa .... 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora