Scuola, lettera di una mamma: "Io mia figlia la tengo a casa"

Ho letto questa lettera e devo dire che ha ragione su tutto, non condivido però la sua decisione finale di tenere la figlia a casa, nonostante tutto la scuola, stare in classe con i compagni e i professori è troppo importante per bambini e ragazzi. Che ne pensi?

Metto qui parti della lunga lettera: 
“Mia figlia deve tornare in classe il 24 settembre, perché la scuola pubblica che frequenta la mia bambina di 9 anni ospita il seggio elettorale... ho ancora qualche giorno prima di trovarmi davanti al bivio più importante della mia vita. Devo decidere se mandare o no la mia piccola a scuola....

Non nutro molta fiducia verso l’istituzione, verso le linee guida ministeriali e neppure verso il tentativo dei docenti e dei dirigenti scolastici di ripartire in sicurezza e senza rischi. Ma c’è una verità non detta. La sicurezza in tempi di Covid 2019 è una circostanza impossibile da ottenere.....

Mi hanno scritto, si sono raccomandati che io abbia letto la documentazione Covid 19 pubblicata sul sito del plesso scolastico. Trovo lì un documento da leggere con attenzione. Una dichiarazione da sottoscrivere per consentire l’ingresso in classe di mia figlia. Devo assumermi la responsabilità di ciò che firmo, devo dichiarare molte cose io insieme a mio marito, ad esempio che mia figlia non ha avuto contatti con il covid19 negli ultimi 14 giorni. “Per quanto di nostra conoscenza”, trovo scritto in quel documento. Devo anche impegnarmi a fare in modo che la mia bambina non si tocchi gli occhi e starnutisca eventualmente in mezzo al gomito. Devo esonerare la scuola, il suo dirigente, i suoi docenti, da ogni possibile responsabilità penale per ciò che potrà accadere.....

 Si scarica tutto il peso sulle famiglie. Come si fa a firmare una dichiarazione come questa, come faccio a sapere se è vero ciò che pretendono che io sappia? .... Stiamo combattendo la pandemia con la carta straccia, a colpi di autocertificazioni e carte bollate e burocrazia. Come possiamo fidarci? Come non perdere fiducia nelle istituzioni? ....

Avrebbero dovuto e potuto trasformarla la scuola. Avrebbero dovuto investire sul capitale umano, sulla formazione dei docenti, avrebbero dovuto insegnargli ad adottare la formazione a distanza (cosa che i docenti più dei discenti hanno mostrato di non saper gestire durante il lockdown), formarli sulle metodologie e sulle tecniche ed all’uso delle tecnologie necessarie per erogarla. Avrebbero dovuto dotare le famiglie che non ne hanno la possibilità dei dispositivi elettronici necessari alla formazione a distanza e di connettività.
Avrebbero dovuto e potuto pensare e ripensare una scuola del futuro....

Avevano ed hanno avuto il tempo e le risorse per farlo e invece no: hanno comprato banchi. Banchi che costano troppo, che si usureranno presto e che non risolvono per nulla il problema del distanziamento sociale e non rispondono a quei criteri di sicurezza e minimo rischio di cui vogliono che io e la mia famiglia ci assumiamo quindi ogni responsabilità.

Mentre scrivo mi rendo conto e prendo la mia decisione....  Si attrezzino loro ad insegnare a distanza. Io, mia figlia, la tengo a casa.

Compiti per casa DSA: strategia cardinalità – Dr. Gianluca Lo Presti

Qui il testo completo: https://www.blogsicilia.it/palermo/scuola-covid-paura-mamme/553138/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Questa è la società in cui viviamo, amministratori incapaci che non sanno dove mettere le mani in casi in cui le emergenze si presentano nei loro mandati. Ma non facciamo politica, non serve, quello che mi rammarico è che nessuno si concentra sul vero reale motivo per cui ci troviamo in questa situazione, la questione economica sociale che viviamo, il vero nocciolo del problema, ovvero non si pensa affatto a fare la cosa giusta ma solo quella più redditizia, perché le conoscenze scioentifiche per affrontare situazione come questa ci stanno solo che non si mettono in atto, quel potrebbe essere il motivo, difficile dirlo dato che segretano persino documenti scientifici istruirebbero i cittadini influenzandone un comportamento più consono invece di creare solo dubbi e persino stati di pura paranoia.

Perché accade questo, non so dirlo, quello che posso dire, e di cui non ho dubbi, che nella nostra società, così detta civile, non conta fare la cosa giusta, non importa ottenere un giusto risultato ma quello che conta è fare ciò che più dà reddito. In poche parole, l'importante è fare soldi e si ricorre a qualunque mezzo, anche il più bieco: ingannare, mentire, imporre la propria volontà anche incutendo terrore, oppure istigando la gente a  comportamenti che poi gli vengono rinfacciati con rimbrotti dandogli del negazionisti, complottisti, ecc..

Questi sono i banchi che hanno comprato per le scuole : Arrivano i banchi a rotelle, il sindaco li apre davanti ai cittadini: «Vergogna»

banchi a rotelle

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, vincent29264 ha scritto:

le vere conoscenze scientifiche per affrontare situazione come questa ci stanno solo che non si mettono in atto, quel potrebbe essere il motivo, difficile dirlo dato che segretano persino documenti scientifici istruirebbero i cittadini influenzandone un comportamento più consono invece di creare solo dubbi e persino stati di pura paranoia.

 

F  O  N  T  E ?

 

Attendo con fiducia la documentazione per poterla controllare.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se questa mamma tiene sua figlia a casa a me non frega nulla e se è tanto brava come tutti gli altri che commentano trovino e propongano soluzioni anzichè chiacchierare!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, lelotto2 ha scritto:

F  O  N  T  E ?

 

Attendo con fiducia la documentazione per poterla controllare.

 

Vuoi la fonte? Non hai visto la puntata di rai 3 di presa diretta? Eccotene uno scorcio, se non sei capace di capire quello che realmente dicono ti consiglio di lasciar perdere le domande, dubito che potresti capire in che razza di società viviamo, soprattutto a che ressa di marmaglia stati dando fiducia assoluta. Sempre pensando che la tue parole non siano ambigue, ovvero al pari di quei politici che tanto ambi di seguire.

Ecco uno scorcio della trasmissione di presa diretta di ieri sera : Perché il Sars-Cov2 - Presadiretta 14/09/2020

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, vincent29264 ha scritto:

Vuoi la fonte? Non hai visto la puntata di rai 3 di presa diretta? Eccotene uno scorcio, se non sei capace di capire quello che realmente dicono ti consiglio di lasciar perdere le domande, dubito che potresti capire in che razza di società viviamo, soprattutto a che ressa di marmaglia stati dando fiducia assoluta. Sempre pensando che la tue parole non siano ambigue, ovvero al pari di quei politici che tanto ambi di seguire.

Ecco uno scorcio della trasmissione di presa diretta di ieri sera : Perché il Sars-Cov2 - Presadiretta 14/09/2020

 

Ciao Vincent da d/b - cosa pretendi dal sig. "trentotto", non è neppure in grado di verificare cosa significa il suo nome. Come può essere il grado di vedere e comprendere una puntata televisiva.

Il signor "trentotto" appartiene ai polemici sinistri (oppure ai sinistri polemici), non ha idee, va solamente in cerca di una FONTE ove bagnarsi per poi lasciarsi asciugare al sole. In attesa della pioggia.

Ciao a presto e buona giornata a te Vincent.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963