Umberto Eco

«I social media danno diritto di parola a legioni di ***-be-cil-li che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli ***-be-cil-li».

 

Sì, lo so, il discorso è vecchio desueto e scontato lo abbiamo letto tutti e tutti automaticamente ci siamo esclusi. Già gli altri,  sono gli altri, già sempre e solo gli altri, ma come cita una canzonetta all'apparenza banale chi sono gli altri...

ma che strano, basta una piccola riflessione, neppure tanto profonda per capire che gli altri, i beceri, gli ignoranti, i facinorosi, beh sì, quegli altri.. siamo noi.

:(

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

14 messaggi in questa discussione

25 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

«I social media danno diritto di parola a legioni di ***-be-cil-li che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli ***-be-cil-li».

 

Sì, lo so, il discorso è vecchio desueto e scontato lo abbiamo letto tutti e tutti automaticamente ci siamo esclusi. Già gli altri,  sono gli altri, già sempre e solo gli altri, ma come cita una canzonetta all'apparenza banale chi sono gli altri...

ma che strano, basta una piccola riflessione, neppure tanto profonda per capire che gli altri, i beceri, gli ignoranti, i facinorosi, beh sì, quegli altri.. siamo noi.

:(

Innanzitutto...noi sappiamo di non sapere,altro discorso e mettersi nei panni degli altri, qualcuno vorrebbe i nostri?? I nostri guai?? Quindi i facili e banali stereotipi lasciamoli pure attaccati alla catena,la palla al piede della morale e moralismo, sono buoni x gli ipocriti, del resto far buon viso a cattivo gioco è capitato a tutti,se qualcuno e di altro avviso...si alzi e lo giuri, ma condividere un esperienza un comportamento comune non fa mezzo gaudio, ma tristezza, cosa si è costretti a fare pur di campare,xro così è la vita, gli altri non siamo noi,gelosi della nostra individualità e piccola originalità ed è straordinario l'indipendenza e la serietà in cui alcuni personaggi che mettono anima spirito e corpo nel loro agire a cui ci ispiriamo,senza identificarci completamente ,sono un ideale un aspirazione, una meta  insomma nudi alla meta  dato che di fronte a loro si è indifesi come neonati  come un legionario di fronte a Cesare 

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Innanzitutto...noi sappiamo di non sapere,altro discorso e mettersi nei panni degli altri, qualcuno vorrebbe i nostri?? I nostri guai?? Quindi i facili e banali stereotipi lasciamoli pure attaccati alla catena,la palla al piede della morale e moralismo, sono buoni x gli ipocriti, del resto far buon viso a cattivo gioco è capitato a tutti,se qualcuno e di altro avviso...si alzi e lo giuri, ma condividere un esperienza un comportamento comune non fa mezzo gaudio, ma tristezza, cosa si è costretti a fare pur di campare,xro così è la vita, gli altri non siamo noi,gelosi della nostra individualità e piccola originalità ed è straordinario l'indipendenza e la serietà in cui alcuni personaggi che mettono anima spirito e corpo nel loro agire a cui ci ispiriamo,senza identificarci completamente ,sono un ideale un aspirazione, una meta  insomma nudi alla meta  dato che di fronte a loro si è indifesi come neonati  come un legionario di fronte a Cesare 

va bene, questo è il fumo, ma... l'arrosto?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi chiedo: il filosofo, pensatore, ecc, ecc, cosa avrebbe detto se le legioni di imbe-cilli fossero state zitte?

Magari tra quegli imbe-cilli chiacchieroni, al bar, davanti ad un bicchiere di vino, c'era pure l'operatore ecologico che raccoglieva la monnezza del filosofo, e allora nuovamente mi chiedo: cosa avrebbe detto se avesse dovuto gestire personalmente la sua monnezza perché non esistevano gli operatori ecologici?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi chiedo: il filosofo, pensatore, ecc, ecc, cosa avrebbe detto se le legioni di imbe-cilli fossero state zitte?

Magari tra quegli imbe-cilli chiacchieroni, al bar, davanti ad un bicchiere di vino, c'era pure l'operatore ecologico che raccoglieva la monnezza del filosofo, e allora nuovamente mi chiedo: cosa avrebbe detto se avesse dovuto gestire personalmente la sua monnezza perché non esistevano gli operatori ecologici?

un modo elegante per girare attorno al carro senza sapere dìve attaccare i buoi.

xD

ps. signor ahahahah non necessariamente gli operatori ecologici sono degli i,m,b,eci,l,l,i (lei li sta offendendo) più facile che lo siano degli pseudo leureati.

Mi stia bene.

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

un modo elegante per girare attorno al carro senza sapere dove attaccare i buoi.

xD

ps. signor ahahahah non necessariamente gli operatori ecologici sono degli i,m,b,eci,l,l,i (lei li sta offendendo) più facile che lo siano degli pseudo leureati.

Mi stia bene.

volevo aggiungere che non necessariamente gli operatori ecolocici sprecano il loro tempo a postare çassate in rete, anche qui è sempre più facile che a farlo siano degli pesudo laureati.

Buona notte

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sgarbi non lo si può mettere da nessuna delle due parti....come ***.be.ci.ll.e ci farebbe un figurone ma non si può offendere gli altri con la sua nullità, si è accasato con la sua giusta parte quello si....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, sempre135 ha scritto:

Sgarbi non lo si può mettere da nessuna delle due parti....come ***.be.ci.ll.e ci farebbe un figurone ma non si può offendere gli altri con la sua nullità, si è accasato con la sua giusta parte quello si....

Sgarbi  è  solo  un  gran  caprone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, il.pignonista ha scritto:

un modo elegante per girare attorno al carro senza sapere dìve attaccare i buoi.

xD

ps. signor ahahahah non necessariamente gli operatori ecologici sono degli i,m,b,eci,l,l,i (lei li sta offendendo) più facile che lo siano degli pseudo leureati.

Mi stia bene.

I buoi si attaccano sempre davanti a un carro, sig pignoni sta, e glielo dice uno che fin da bambino  compiva queste manovre.

Quello che intendevo dire è che i luminari alla Umberto Eco alle volte pontificano dall'alto della loro cultura come fossero loro gli imbe-cilli, al bar, davanti ad un bicchiere di vino:

1) quegli imbe-cilli (citati dal filosofo ecc, ecc,) sono quelli che gli pagano uno stipendio o che comprano i  libri di questi luminari.

2) ognuno di noi ha una funzione che permette alla società di continuare a funzionare ed evolvere. Gli imbe-cilli eseguono quei lavori che permettono ai luminari di attendere ai loro studi e alle loro ricerche, per poi pontificare contro gli imbe-cilli che con il loro umili lavori, li hanno aiutati a diventare luminari.

 

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

I buoi si attaccano sempre davanti a un carro, sig pignoni sta, e glielo dice uno che fin da bambino  compiva queste manovre.

Quello che intendevo dire è che i luminari alla Umberto Eco alle volte pontificano dall'alto della loro cultura come fossero loro gli imbe-cilli, al bar, davanti ad un bicchiere di vino:

1) quegli imbe-cilli (citati dal filosofo ecc, ecc,) sono quelli che gli pagano uno stipendio o che comprano i  libri di questi luminari.

2) ognuno di noi ha una funzione che permette alla società di continuare a funzionare ed evolvere. Gli imbe-cilli eseguono quei lavori che permettono ai luminari di attendere ai loro studi e alle loro ricerche, per poi pontificare contro gli imbe-cilli che con il loro umili lavori, li hanno aiutati a diventare luminari.

 

Signor ahahaha a parte il titolare dell'esternazione, avrebbe potuto essere chiunque altro è il concetto e quello che conta, e decisamente Umberto Eco o non Umberto Eco, non si discosta assolutamente da quanto in realta stia avvenendo e "mi consenta" gli imbe..ecc ecc appartengono a tutte le categorie che consentano o meno al sig, Eco di sbarcare il lunario.

Sampre davanti?? Ma no, ma dai, non lo avrei mai detto.

 

ps, sul fatto che ognuno di noi abbia una sua funzione nella società non lo metto in dubbio, anche i parassiti, piattole,pidocchi,zecche,  e le zanzare nel nostro sistema hanno una loro funzione, resta da vedere sa abbiano anche qualche utilità.

 

:D

 

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

I buoi si attaccano sempre davanti a un carro, sig pignoni sta, e glielo dice uno che fin da bambino  compiva queste manovre.

Quello che intendevo dire è che i luminari alla Umberto Eco alle volte pontificano dall'alto della loro cultura come fossero loro gli imbe-cilli, al bar, davanti ad un bicchiere di vino:

1) quegli imbe-cilli (citati dal filosofo ecc, ecc,) sono quelli che gli pagano uno stipendio o che comprano i  libri di questi luminari.

2) ognuno di noi ha una funzione che permette alla società di continuare a funzionare ed evolvere. Gli imbe-cilli eseguono quei lavori che permettono ai luminari di attendere ai loro studi e alle loro ricerche, per poi pontificare contro gli imbe-cilli che con il loro umili lavori, li hanno aiutati a diventare luminari.

 

Ecco , brava Trottolina . Continua pure ad attaccare i buoi davanti al carro che rimane una opera meritoria per chi , oltre a fare la mungitrice , opera nel settore agro alimentare , vinicolo ed agricolo.   Per quanto riguarda il Sig Eco Umberto , lasci perdere e non si preoccupi se ha pontificato davanti ad un bicchiere di vino . La sua e’ una cultura vera e può pure permettersi di farlo visto che nel , mondo , sono state oltre 60 milioni le persone che hanno letto i suoi libri . Su questo forum c’è uno a cui fai la servetta e che pontifica pure lui. Solo che lo fa al Barber Shop di Carmine Petruzziello e su questo forum cercando di imbonire più storioni che può !! Quindi , mi creda , meglio essere imboniti da uno come Eco che da un Cazzaro napoletano . Te hai scelto quest’ultimo e so’caz.zi amari . Ti piacciono amari , vero ?? 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come ha giustamente detto il sig pignonista, anche i monolaureati, ammesso che lo siano, possono essere imbe-cilli scrivendo kagate per il gusto di scriverle, che poco o nulla hanno a che fare con quello che ho detto.

La ridicola marketta pisana lo ha dimostrato ancora una volta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Trottolina , in discussione c’era Eco e te l’hai di nuovo buttata fuori dal vaso che e’ , comunque , il massimo a cui puoi addivenire !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi chiedo: il filosofo, pensatore, ecc, ecc, cosa avrebbe detto se le legioni di imbe-cilli fossero state zitte?

Magari tra quegli imbe-cilli chiacchieroni, al bar, davanti ad un bicchiere di vino, c'era pure l'operatore ecologico che raccoglieva la monnezza del filosofo, e allora nuovamente mi chiedo: cosa avrebbe detto se avesse dovuto gestire personalmente la sua monnezza perché non esistevano gli operatori ecologici?

Guardi che la professione di operatore ecologico è arrivata con l'industrializzazione,con la migrazione dalle campagne alle città, del resto anche i nostri calcolatori sono di questa generazione, lo sviluppo di nuove esigenze della civiltà occidentale xro' sta comportando un ritorno alla terra e al mercato green e quindi alcuni mestieri destinati a sparire come è sempre stato dopo cambiamenti epocali,questa pandemia può dare l'occasione x esempio di far ritornare il nostro consumo alle energie rinnovabili evitando plastica,carbone,petrolio e quindi ridimensionare il lavoro tanto bistrattato di spazzino,poi,mangiando più verdure e derivati orofrutticoli eliminando gli allevamenti intensivi ,lei sig. Ahahah potrebbe ritrovarsi disocuppato,oppure ricoventire la sua cascina inserendo il trattore e attrezzi da allevamenti come museo,sarebbe più ecologico non crede?? Queste sono idee non nostre.. ma dei grandi imprenditori che si rivolgono sempre più all'elettrico,poi green peace che noi ammiriamo x le sue lotte oppure la LAV stanno orientando verso la pet teraphy ,l'utilizzo di animali ,diciamo che si sta muovendo qualcosa,e noi non siamo certi, ma qualche forumista, oppure borghese cittadino potrebbe cedere il passo o riconvertirsi sempre se ci riesce,dato che i politici sono attaccati alla poltrona, ma gli italiani non scherzano hanno le ventose al c.lo pur di mantenere il posto, tradizione tramandata dai nostri avi,e dura a morire

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Trottolina , in discussione c’era Eco e te l’hai di nuovo buttata fuori dal vaso che e’ , comunque , il massimo a cui puoi addivenire !!

Quella che vuota i pitali al padrone è lei ridicola marchetta pisana, lei citando Eco, ne ha preso lo spunto per aggiungere le minkiate che le frullano nella zucca al posto di quei due neuroni due che l'hanno abbandonata stufi di assecondarla.

Il massimo a cui può arrivare unsa falsa laureata come lei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963