muti i somari
PENOSO TENTATIVO DI SCHIVARE PERNACCHIE

16 messaggi in questa discussione

Ma e’ uno scherzo ?? Il capo grillebete contestato ?? 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eheheheheh

patetico intervento nel tentativo ( vano) di controbilanciare una realtà oggettiva che si tocca anche con il più poderoso degli zoccoli.

Voglio ricordare al Povero perissodattilo che la piazza, quella con il popolo che acclama un politico, è diventato un mesto ricordo che non appartiene più al PartitoDisonesto.

Quella piazza è diventata UNICO appannaggio del M5S e qualsiasi attacco politico denigrante, miseri inciuci di palazzo e leggi elettorali fatte con avversari politici, Identificano senza appello, la volontà di ostacolare il voto di dieci milioni di italiani. 

Estremo  e ultimo tentativo, di un massa di imbroglioni che ancora tirano i fili di burattini asserviti e sciocchi.

 

Modificato da shinycage

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

CIUF CIUF, il trenino del Tappetaro è  arrivato in Campania, la seconda regione d'Italia per abitanti, di gran lunga la prima per gravità e urgenza dei suoi problemi, irrisolti e spesso aggravati dalla politica. Disoccupazione, lavoro nero, camorra, abusivismo edilizio, dissesto idrogeologico, sversamenti abusivi (anche dalle industrie del Nord) e contaminazione del suolo e delle acque, per non parlare di quelle micidiali superbombe a tempo che sono il Vesuvio e soprattutto i Campi Flegrei, che nessuno sa quando esploderanno ma tutti sanno che coglieranno i nostri  politicanti del tutto impreparati. Ebbene, il Tappetaro ha fatto tappa ad Avellino, città terremotata e ricostruita (non da lui), e a Paestum, area archeologica del salernitano, dove il nostro non ha mancato di elogiare il ras della zona, il suo amico De Luca, ricordando le squisite mozzarelle di bufala che il governatore gli mandava a palazzo Chigi (speriamo non a spese della Regione). Ma qualche frittura di pesce no? Naturalmente ampi servizi sia sui tg nazionali che sul tg regionale. Telerenzi, ex Rai, segue il trenino come se fosse la carovana del Giro d'Italia e come se il Tappetaro fosse  Gimondi o Eddy Merckx. Per contro la partecipazione popolare è minima, a parte la claque degli iscritti alle sezioni locali del Pd. Come volevasi dimostrare, si tratta essenzialmente di un tour di propaganda il cui target è il pubblico televisivo (o almeno quegli sfortunati che non hanno il telecomando a portata di mano). Il tg regionale ha annunciato che domani il Tappetaro sarà a Pietrarsa, sede in epoca borbonica di uno dei più importanti stabilimenti ferroviari del mondo, oggi ridotto a museo. Lo zar di tutte le Russie vi mandava i suoi ingegneri ad apprendere da noi napoletani come si costruivano i treni e le locomotive a vapore, cioè i prodotti della più alta tecnologia dell'epoca. Ma al museo di Pietrarsa il Tappetaro era stato già l'anno scorso: in qualità di premier affetto da annuncite vi annunciò un miliardo in più per i beni culturali (chi l'ha visto?). Nessuna notizia, al momento, di una tappa nella terza città d'Italia, che in epoca borbonica era la terza d'Europa e la prima, AL MONDO, ad avere l'acqua corrente nelle case dei cittadini e un servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. All'epoca essa era anche, a giudizio di Stendhal (e di molti altri) "senza nessun paragone la città più bella dell'Universo". Orbene, sui gusti di un tappetaro non voglio discutere, ma, con tutto il rispetto per il bellissimo e interessantissimo museo ferroviario di Pietrarsa, non si capisce perché il nostro lo visiti per la seconda volta in due anni e si perda, a pochi km di distanza, la città più bella dell'Universo. Forse una spiegazione possiamo intuirla dall'articolo che allego, relativo proprio alla prima visita a Pietrarsa. A quanto pare il Tappetaro, quando scende al Sud, prende qualche...lieve... ehm... precauzione. Chi lo sa, forse non si sente troppo sicuro o troppo amato da queste parti, o ha qualcosa di cui rimproverarsi nelle sue politiche verso il Sud, quelle che indussero l'Espresso a uscire con un famosa copertina in cui il Meridione era scomparso dalla cartina dell'Italia. Ma insomma, alla fine il Tappetaro andava a Pietrarsa, mica a Kabul o a Raqqa! E stia tranquillo: è vero che a noi napoletani piacciono molto i pomodori, e apprezziamo anche le uova, ma, se avesse letto Elsa Morante, saprebbe che questa è anche "la città più civile del mondo, la vera regina delle città, la più signorile, la più nobile, la sola vera metropoli italiana".

https://www.google.it/amp/www.ilmattino.it/AMP/foto_cecchini_renzi-1658635.html

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

CIUF CIUF, il trenino del Tappetaro è  arrivato in Campania, la seconda regione d'Italia per abitanti, di gran lunga la prima per gravità e urgenza dei suoi problemi, irrisolti e spesso aggravati dalla politica. Disoccupazione, lavoro nero, camorra, abusivismo edilizio, dissesto idrogeologico, sversamenti abusivi (anche dalle industrie del Nord) e contaminazione del suolo e delle acque, per non parlare di quelle micidiali superbombe a tempo che sono il Vesuvio e soprattutto i Campi Flegrei, che nessuno sa quando esploderanno ma tutti sanno che coglieranno i nostri  politicanti del tutto impreparati. Ebbene, il Tappetaro ha fatto tappa ad Avellino, città terremotata e ricostruita (non da lui), e a Paestum, area archeologica del salernitano, dove il nostro non ha mancato di elogiare il ras della zona, il suo amico De Luca, ricordando le squisite mozzarelle di bufala che il governatore gli mandava a palazzo Chigi (speriamo non a spese della Regione). Ma qualche frittura di pesce no? Naturalmente ampi servizi sia sui tg nazionali che sul tg regionale. Telerenzi, ex Rai, segue il trenino come se fosse la carovana del Giro d'Italia e come se il Tappetaro fosse  Gimondi o Eddy Merckx. Per contro la partecipazione popolare è minima, a parte la claque degli iscritti alle sezioni locali del Pd. Come volevasi dimostrare, si tratta essenzialmente di un tour di propaganda il cui target è il pubblico televisivo (o almeno quegli sfortunati che non hanno il telecomando a portata di mano). Il tg regionale ha annunciato che domani il Tappetaro sarà a Pietrarsa, sede in epoca borbonica di uno dei più importanti stabilimenti ferroviari del mondo, oggi ridotto a museo. Lo zar di tutte le Russie vi mandava i suoi ingegneri ad apprendere da noi napoletani come si costruivano i treni e le locomotive a vapore, cioè i prodotti della più alta tecnologia dell'epoca. Ma al museo di Pietrarsa il Tappetaro era stato già l'anno scorso: in qualità di premier affetto da annuncite vi annunciò un miliardo in più per i beni culturali (chi l'ha visto?). Nessuna notizia, al momento, di una tappa nella terza città d'Italia, che in epoca borbonica era la terza d'Europa e la prima, AL MONDO, ad avere l'acqua corrente nelle case dei cittadini e un servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. All'epoca essa era anche, a giudizio di Stendhal (e di molti altri) "senza nessun paragone la città più bella dell'Universo". Orbene, sui gusti di un tappetaro non voglio discutere, ma, con tutto il rispetto per il bellissimo e interessantissimo museo ferroviario di Pietrarsa, non si capisce perché il nostro lo visiti per la seconda volta in due anni e si perda, a pochi km di distanza, la città più bella dell'Universo. Forse una spiegazione possiamo intuirla dall'articolo che allego, relativo proprio alla prima visita a Pietrarsa. A quanto pare il Tappetaro, quando scende al Sud, prende qualche...lieve... ehm... precauzione. Chi lo sa, forse non si sente troppo sicuro o troppo amato da queste parti, o ha qualcosa di cui rimproverarsi nelle sue politiche verso il Sud, quelle che indussero l'Espresso a uscire con un famosa copertina in cui il Meridione era scomparso dalla cartina dell'Italia. Ma insomma, alla fine il Tappetaro andava a Pietrarsa, mica a Kabul o a Raqqa! E stia tranquillo: è vero che a noi napoletani piacciono molto i pomodori, e apprezziamo anche le uova, ma, se avesse letto Elsa Morante, saprebbe che questa è anche "la città più civile del mondo, la vera regina delle città, la più signorile, la più nobile, la sola vera metropoli italiana".

https://www.google.it/amp/www.ilmattino.it/AMP/foto_cecchini_renzi-1658635.html

 

Intanto mi sia consentita una considerazione di carattere umanitario : la patologia conclamata di cui soffrono i 2 energumeni di cui sopra , e’ seria : Trattasi di anoressia cerebrale . Una malattia importante che nel giro di poco tempo porta ad una “dissociazione dalla realtà “ con gravi problemi per chi ne soffre ed anche per coloro che gli stanno vicini costretti a cure costose che depauperano le già striminzite finanze familiari . Se a ciò si aggiunge che uno di loro gia soffre di un handicap fisico importante come la semicecita’ , capirete quanta pena possono ingenerare verso chi gli ascolta . Praticamente la patologia consiste nel prendere di mira un soggetto che ritengono pericoloso per loro e per il territorio che calpesta ed ecco allora che , quotidianamente , sin dalle prime luci drll’alba e fino a notte fonda devono trovare e/o escogitare tuttocio’ che di negativo , la loro mente malata assimila al personaggio , “odiato”, e gliela attribuisce . Ammetterò , comunque , che ad avere a che fare con personaggi simili che , pur ingenerano una bonaria ed affettuosa compassione visto che debbono “passare “ l’intera giornata con colui che pensavano , ahimè ingenuamente , di esserselo tolto di torno ma invece se lo trovano sempre tra i piedi più gasato ed entusiasta di prima , mi suscita pure un’involontaria comicità . Prima di tutto vorrei sottolineare la estrema educazione di Renzi nei confronti del Givernatore De Luca per il dono delle splendide mozzarelle di bufala che il Governatore suole offrirgli tutte le volte che si incontrano . Dopodiché non ho dubbio alcuno nel non riscontrare come vere le parole del C.....O Fosforo. Come potrebbe essere altrimenti ?? Come potrei mettere in discussione le parole di un ex ragazzo prodigio , magari che non ha saputo mantenere le promesse , ma che a 2 anni sapeva leggere , a 4 anni andava personalmente all’edicola a comprare i quotidiani ed a 6 anni parlava già in latino (fluente , ndr). Potrei solo disquisire che le problematiche citate ( scarsità di acqua nelle case dei cittadini napoletani, raccolta differenziata dei rifiuti inferiore pure a quella di Kabul o Raqqua) non dipendono assolutamente da un segretario di un partitino come il PD , ma dovrebbero , almeno credo , anche al Sindaco della vera metropoli italiana che però ha un problema enorme ed , al momento , sconosciuto al Bufalaro : E’ abitata da tanti , forse troppi ...Napoletani che , probabilmente , domani andranno a tirare i meravigliosi prodotti dell’agricoltura napoletana in quel di Pietrarsa sobbarcandosi pure una trasferta seppur poco costosa quando potrebbero fare altrettanto con il loro primo cittadino , un tempo Magistrato , che condivideva con un altro magistrato Campano , tal Wodcook, un triste primato : in 20 anni di onorata carriera non hanno concluso positivamente una inchiesta a loro assegnata . Saluti e scusatemi Cazzari ( se po’ di’ o si rischia la bannatura ?). 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, shinycage ha scritto:

Pd, il treno di Renzi viaggia in incognito: per evitare proteste e insulti a ogni fermata si cancellano programma e date

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/10/26/pd-il-treno-di-renzi-viaggia-in-incognito-per-evitare-proteste-e-insulti-a-ogni-fermata-si-cancellano-programma-e-date/3935203/

 

Musica triste,struggente...Più che un viaggio in treno a me pare una Via Crucis....

Se ne ritorni a casa e dica che sta collezionando successi ovunque....Qualcuno gli crederà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, shinycage ha scritto:

Pd, il treno di Renzi viaggia in incognito: per evitare proteste e insulti a ogni fermata si cancellano programma e date

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/10/26/pd-il-treno-di-renzi-viaggia-in-incognito-per-evitare-proteste-e-insulti-a-ogni-fermata-si-cancellano-programma-e-date/3935203/

 

Fischi pernacchie ed insulti durante il Tour si sono sprecati.Devo dire che è molto amato dagli italiani....se gira in incognito.Faccia una cosa buona e giusta...Se ne torni a Rignano e dica che sta ancora girando con il treno.E' un maestro a raccontare balle.Qualcuno gli crederà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

38 minuti fa, virus128 ha scritto:

Fischi pernacchie ed insulti durante il Tour si sono sprecati. Devo dire che è molto amato dagli italiani....se gira in incognito.Faccia una cosa buona e giusta...Se ne torni a Rignano e dica che sta ancora girando con il treno.E' un maestro a raccontare balle.Qualcuno gli crederà.

Ripeto: è solo un tour televisivo, una passerella mediatica offerta gratis al Tappetaro dai media asserviti, prima che scatti la finzione della par condicio elettorale. Offerta in particolare da Telerenzi (ex Rai) dove siamo noi abbonati a pagare le troupe al seguito (o a bordo?) del trenino. Naturalmente fischi e pernacchi sono censurati, ma io sono convinto che il Tappetaro sarebbe disposto pure a beccarsi qualche pomodoro e qualche uovo in piena faccia (tanto ce l'ha di bronzo) pur di conquistare il voto di qualche residuo pollo che si fa ancora  suggestionare dalle chiacchiere e dai trenini. Saluti 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

 

Ripeto: è solo un tour televisivo, una passerella mediatica offerta gratis al Tappetaro dai media asserviti, prima che scatti la finzione della par condicio elettorale. Offerta in particolare da Telerenzi (ex Rai) dove siamo noi abbonati a pagare le troupe al seguito (o a bordo?) del trenino. Naturalmente fischi e pernacchi sono censurati, ma io sono convinto che il Tappetaro sarebbe disposto pure a beccarsi qualche pomodoro e qualche uovo in piena faccia (tanto ce l'ha di bronzo) pur di conquistare il voto di qualche residuo pollo che si fa ancora  suggestionare dalle chiacchiere e dai trenini. Saluti 

Pur costandomi molto , non posso che confermare le parole del Bufalaro. Del resto e’ impossibile non concordare con l’arguzia , la capacità di pronta osservazione che manifesta l’ex bambino prodigio . La sua nota capacità di sintesi di cui ci onora di farci leggere , ci anticipano lo scenario futuro di una fiction che verrà trasmessa a reti unificate sui media televisivi ( tutti) aderenti al Telerenzi e naturalmente finanziata dai cittadini negletti e sfruttati e che vedrà protagonista il Caudillo di Rignano . Di sicuro , per questa nuova serie e’ fondamentale che il protagonista accetti non volentieri , ma più che volentieri , e per motivi pratici di copioni da recitare , anche pomodorini del Vesuvio , possibilmente a o’ piennolo e uova ( possibilmente sode) che la parte migliore dei cittadini della vera metropoli italiana , Napoli , riterranno opportuno lanciarli in pieno volto e che non si sia fatto suggestionare dalle grandi capacità artistiche del protagonista principale come non si converrebbe a dei cittadini che mai , e ripeto il mai , hanno fatto sfoggio di schiena piegata e culet.to in su nonostante che a cercare di metterglielo in quel posto ci abbiano provato Borboni , Re , Regine , CecchiBeppe , Lauri e Gavi. Non ci sono riusciti lasciando intonsi e vergini  i propri kulet.ti . Perché sia chiaro , la dignità , l’essere tutti d’un pezzo , il non dover chiedere mai niente ed a nessuno e’ proverbiale nel mondo e guai a chi dice il contrario . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963