MA VERAMENTE LO VOTATE ?

 

 Questo è una parte del curriculum del competitor di Emiliano in Puglia, quello che per gli amici di Renzi e Calenda è meglio di Emiliano.

.L'immagine può contenere: 4 persone

Nella foto Fitto il giorno della lettura della sentenza del 2013, che lo dichiarò colpevole di una mezza dozzina di reati e lo condannò a quasi 4 anni di reclusione. Sentenza ribaltata in appello e poi confermata in cassazione ma caduta in prescrizione. 🔴 Ma a parte questo, #Fitto chi?* Quello che voleva vendere l’Acquedotto Pugliese alla #Nestlè? * Quello che firmò un bond da 870 milioni di euro con Merrill Lynch rischiando di mandare in bancarotta la Puglia?* Quello che portò con l'assessore Rocco Palese la #Puglia a un deficit di 1163 miliardi di vecchie lire (580 milioni di euro)?* Quello che aveva assunto 1600 dipendenti senza copertura finanziaria?* Quello che riconvertì in reparti di lungo degenza 22 ospedali?* Quello di quando per curare o diagnosticare un tumore bisognava partire per i viaggi della speranza al #Nord?* Quello che incentivava la sanità privata mentre chiudeva gli ospedali?* Quello del #Salento terra sconosciuta al mondo? * Quello che votò contro le indagini e le perquisizioni a #Berlusconi sul #caso Ruby?* Quello stesso che votò in parlamento affermando che sempre quella #Ruby era nipote di #Mubarak? * Quello di una Puglia senza Apulia Film Commission, senza #Bollenti Spiriti, con le politiche giovanili e culturali inesistenti?* Quello che da Ministro per il #sud, dopo non aver ottenuto niente, accettò che i soldi europei per il meridione andassero a pagare le multe per le quote latte degli allevatori del nord?* Quello che oggi dice che vuol dare la maggior parte dei soldi del #Mes alla sanità del nord?* Quello che se vincesse darebbe la vicepresidenza a un leghista e la #Cultura a #Sgarbi?* Quello che governerebbe con i #leghisti?No, grazie!
Mai più con Fitto
Modificato da pm610
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

SE C’ERO DORMIVO

Luca Zaia non sa mai nulla.

Ciò che gli accade intorno lo coglie sempre di sorpresa, sarà responsabilità di altri, le fatalità, Roma, le cavallette.

Circa un decennio fa incriminavano quasi tutta la giunta regionale veneta di cui era vicepresidente per lo scandalo MOSE, ma lui non ne sapeva nulla.

Non sapeva come mai non si fosse alzato il MOSE quando Venezia sprofondava e veniva raccolta dai giovani mentre Zaia reggeva un cartello con scritto “Borgonzoni Presidente” in un palazzetto a Bologna.

Il caso di inquinamento da Pfas che avvelena il vicentino da 13 anni lo trova impreparato;

“Chi ha sbagliato paghi” tuonava dopo la storia dei consiglieri che si intascavano i famosi 600€, infatti è stato trovato un posto nuovo nel Parlamento Europeo, dall’odiata Unione.

Il dissesto idrogeologico che ogni anno distrugge i territori veneti e le vite ad essi legate sono fatalità: Belluno, Verona, Rovigo, Venezia sono andate in ginocchio spesso negli ultimi due anni ma lui non sapeva mai il motivo, non credeva potesse esser legato al fatto che la Regione Veneto è la prima per consumo di suolo e che le sue politiche del cemento ovunque gli hanno fatto valere il soprannome di Luca Ghiaia.

Cemento che spesso si scopre essere pieno di rifiuti tossici, come nella zona tra Mestre e Venezia, dove “serve fare chiarezza, è intollerabile“.

Meno male che c’è la Sanità Veneta, il fiore all’occhiello dell’amministrazione che nasconde per oltre un anno le responsabilità di chi ha avvelenato 91 bambini con un batterio killer nel più grande punto nascite del Veneto.

Non male per la Lega, che fino a qualche mese fa sbraitava “Bibbiano” ad ogni comizio elettorale.

Zaia, che nomina direttamente i suoi fidati a direttori generali delle aziende ospedaliere, invoca chiarezza, ma da chi la pretende? Dalle madri che hanno scoperto e denunciato l’accaduto?

È possibile che “il campione del centro destra”, colui che danno vincente con la più larga percentuale alle Elezioni Regionali non sappia mai nulla di ciò che lo circonda?

Lo vediamo sempre allegro e vivace quando è ora di tagliare un nastro, da Vinitaly o davanti alle telecamere, però nei momenti che contano lui non c’è mai e se c’era, dormiva

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il popolo fascio la testa la usa per tener separate le orecchie....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

questa  è  l' élite  e con la  miglior  meritocrazia  dei  dx 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963