IL CAZZARO VERDE

Eccolo il politico che promette tutto e il contrario di tutto a tutti.

In Veneto ha appena promesso di nuovo l’autonomia regionale. Ma qualche giorno fa diceva “prima i campani” (quindi prima dei veneti). E ancora prima dava precedenza ai lombardi, ai toscani, ai calabresi, ai liguri.

A tutti promette di venire prima. A tutti promette tutto. Il fantastico, l’incredibile: ogni desiderio, con lui, diventa realtà. E a sentirlo parlare sembra di trovarsi in quelle fiere di paese che si vedono nei film: venghino siore e siori, che qui c’è la pozione miracolosa. Un sorso (o un voto) e si può aver tutto: autonomia regionale, meno tasse (ma facciamo anche zero, tanto che cambia?), case per tutti, zero sbarchi. E tutti che ottengono tutto “prima” di qualcuno. Come se Salvini avesse il potere di piegare lo spaziotempo per farli arrivare tutti nello stesso momento ma “prima” degli altri.

Peccato però che la realtà, quella vera, sia un’altra.

E che “prima”, con Salvini, non viene niente e nessuno. Perché quella pozione che vende è una brodaglia di retorica e propaganda, che serve a lui a prender voti, non agli altri ad avere qualcosa.

Facciamo allora una cosa intelligente: a queste regionali diciamoglielo noi un “prima” qualcosa, a lui e alla Lega.

Prima vi ritirate dalla politica, voi e le vostre pozioni, meglio è per l’Italia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Riflessione seria basata sulla logica.

Oggi Alessandro Vergallo, presidente degli anestesisti italiani, dice chiaramente che "I pazienti che arrivano in terapia intensiva hanno sviluppato la malattia come nei mesi di inizio della pandemia. Non ci convince chi dice che il patogeno si è indebolito".Ovviamente al lancio della notizia si è scatenato l’inferno.Un commento però in particolare mi ha colpito: “Ma ci provate gusto a fare terrorismo?”.Ora io non voglio scadere nel “professorismo” fastidioso, altezzoso. Ma davvero ho trovato quel commento, e tanti altri sulla stessa falsa riga, di un’immaturità unica.Perché infatti il dott. Vergallo, medico professionista, dovrebbe provare piacere a fare terrorismo? O Speranza, o Conte o chiunque altro sia nelle condizioni di fare appelli o affermazioni in materia (in un senso o nell’altro: come medico o istituzione). Non passa per il cervello che non sia terrorismo, ma pura constatazione? O, meglio ancora, responsabilità?Io penso allora che questa immaturità, che spesso coglie tante persone (tutti eh, siamo tutti umani), rischi però ora di creare un enorme problema culturale in questo Paese. Di incancrenirsi e diventare parte del sistema, portandoci a volere, a desiderare che qualcuno ci chiuda davvero gli occhi sui problemi che non vogliamo vedere, perché così è più comodo.E ciò è un problema perché è così che nascono i "mostri” in politica: quando c’è un popolo che inizia a chiedere che gli si dica non la cosa più giusta, ma quella più comoda, iniziano a spuntare i venditori di fumo pronti ad offrirgliela in cambio del voto. Venditori di fumo che una volta pieni di voti si trasformano, puntualmente, in "mostri".

E il risultato sulla società è quasi sempre un disastro. Garantito.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sbaglierò io, ma avverto una inusuale “sobrietà” da parte di Salvini (e Meloni) nel commentare il massacro inaudito e straziante di Willy Monteiro a Colleferro.

Strano, perché di solito sono politici che parlano molto.

Verrebbe quasi da pensare che, se la vittima non fosse stata di colore e gli assassini non fossero stati italiani (e fascisti), entrambi avrebbero parlato molto, ma molto di più.

E magari, se la vittima fosse stata italiana e i macellai extracomunitari, ci avrebbero marciato per anni con la propaganda.

Ma sicuramente sbaglio io.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oggi   sceneggiata  ad  imitazione    della  statuina   di  Milano , cosa   già  vista   e   hanno  ben  poca   fantasia  questi  bufalari  maldestri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963