Simpatici amici del professorino supplente, siete in grado di spiegare a tutti noi gli aspetti della burocrazia italica …

Simpatici amici del professorino supplente, siete in grado di spiegare a tutti noi gli aspetti della burocrazia italica …

… da tecnico espongo i fatti … voi da burocrati passa gira carte sapete spiegare in termini semplici e precisi (senza la vostra “sto/lta” ed inutile polemica ricorrente …

un cittadino italiano, nato da cittadini italiani e residente in Italia per rinnovare la propria carta di identità o altri documenti specifici deve adeguarsi alle procedure stabilite dalla legge.

Prendere appuntamento telefonico e presentarsi educatamente il giorno e all'ora stabiliti. Portare la documentazione precedente, gli eventuali aggiornamenti, le foto recenti, lasciarsi prendere le impronte delle dita che saranno poi memorizzate in archivio.

Tutto bene, noi cittadini italiani, residenti in Italia, nati in Italia da genitori italiani ci adeguiamo e siamo scrupolosi e contenti di essere riconosciuti con precisione.

… per quale motivo i “barco/nauti” fatti arrivare in condizioni “strane” si rifiutano di farsi riconoscere. Anzi vengono protetti da certe “organizzazioni” che li proteggono. Certe “organizzazioni” affermano che non si debbano riconoscere e certificare (con foto ed impronte) i “barco/nauti” ed anzi essi possano restare liberi di girare indisturbati per il territorio senza pagare biglietto alcuno su treni ed autobus.

   

Modificato da dune-buggi
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

solite    balle  o  bufale   a  favore  di  menti  labili  e  ottuse...  non  li fanno  arrivare ,  non  si  nascondono ,  sono  comunque   schedati   anche  se   non danno  le  generalità e  grazie a    maroni  e  poi  al  coso  sono  rinchiusi  per  mesi e  mesi  senza  diritti...  fatto  salvo  per  poi essere  buttati  sulle   strade   senza  alcuna  protezione  e  quindi  predisposti a  servire  mafie  e delinquenza  comune   se  non   organizzata  ( in  qualche  partito  di dx ) 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, dune-buggi ha scritto:

 

Vignetta-23062018 - Secolo d'Italia

 

Tanta gente voterà sì al referendum convinta di tagliare solo i fannulloni. Mai convinzione fu più errata di questa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/9/2020 in 18:17 , dune-buggi ha scritto:

Simpatici amici del professorino supplente, siete in grado di spiegare a tutti noi gli aspetti della burocrazia italica …

… da tecnico espongo i fatti … voi da burocrati passa gira carte sapete spiegare in termini semplici e precisi (senza la vostra “sto/lta” ed inutile polemica ricorrente …

un cittadino italiano, nato da cittadini italiani e residente in Italia per rinnovare la propria carta di identità o altri documenti specifici deve adeguarsi alle procedure stabilite dalla legge.

Prendere appuntamento telefonico e presentarsi educatamente il giorno e all'ora stabiliti. Portare la documentazione precedente, gli eventuali aggiornamenti, le foto recenti, lasciarsi prendere le impronte delle dita che saranno poi memorizzate in archivio.

Tutto bene, noi cittadini italiani, residenti in Italia, nati in Italia da genitori italiani ci adeguiamo e siamo scrupolosi e contenti di essere riconosciuti con precisione.

… per quale motivo i “barco/nauti” fatti arrivare in condizioni “strane” si rifiutano di farsi riconoscere. Anzi vengono protetti da certe “organizzazioni” che li proteggono. Certe “organizzazioni” affermano che non si debbano riconoscere e certificare (con foto ed impronte) i “barco/nauti” ed anzi essi possano restare liberi di girare indisturbati per il territorio senza pagare biglietto alcuno su treni ed autobus.

   

Vede, sig. VINA-VIL.....lei quando non COPIA-INCOLLA, scrive Kazzate.

" Lo straniero che, a richiesta degli ufficiali e agenti di pubblica sicurezza, non ottempera, senza giustificato motivo, all’ordine di esibizione del passaporto o di altro documento di identificazione e del permesso di soggiorno o di altro documento attestante la regolare presenza nel territorio dello Stato è punito con l’arresto fino ad un anno e con l’ammenda fino ad euro 2.000. "

ART.6 T.U. IMMIGRAZIONE.

Come vede, Sig. VINA-VIL, è opportuno che lei continui a COPIAINCOLLARE, perché le sue idee personali o sono false o sono demenziali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Vede, sig. VINA-VIL.....lei quando non COPIA-INCOLLA, scrive Kazzate.

" Lo straniero che, a richiesta degli ufficiali e agenti di pubblica sicurezza, non ottempera, senza giustificato motivo, all’ordine di esibizione del passaporto o di altro documento di identificazione e del permesso di soggiorno o di altro documento attestante la regolare presenza nel territorio dello Stato è punito con l’arresto fino ad un anno e con l’ammenda fino ad euro 2.000. "

ART.6 T.U. IMMIGRAZIONE.

Come vede, Sig. VINA-VIL, è opportuno che lei continui a COPIAINCOLLARE, perché le sue idee personali o sono false o sono demenziali.

Se  non erro   è  ancora  in  vigore   la  bossi-fini  vero  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, pm610 ha scritto:

Se  non erro   è  ancora  in  vigore   la  bossi-fini  vero  ?

Esatto. Lo straniero che giunge in Italia privo di documenti validi DEVE OBBLIGATORIAMENTE essere trattenuto in un Centro di Identificazione ed Espulsione (CIE) tipo quello di Lampedusa, i cui abitanti possono ringraziare Bossi e Fini.

Per questo il Kaporale Rosario Mojito Lamadonna va processato: sequestrando gli stranieri a bordo di navi ONG, violò la stessa BOSSI-FINI.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963