Secondo voi il sig.fosforo è in malafede??

Insomma, passa dalla volpe all'uva??,zizzaga come una biscia?? Del resto noi possiamo errare un dato,oppure ha scrivere,ma fosforo che ha sfrantumato le p.a.l.le con il Covid grazie ai suoi post allarmisti buona parte dell'estate, e noi a ribadire che gli ospedali sono vuoti e le terapie intensive senza cristiani, lui che esalta i metodi repressivi cinesi,quando poi scrive post nervosi e tesi sulla situazione mondiale, chiediamo..ma quale modello hanno seguito quasi tutte le nazioni di questo pianeta?? Lui che non arriva neppure al "dunque" in una semplice discussione dell'Iva.. non per infierire xché non stiamo facendo questo, ma tanto x essere chiari..è credibile?? Nel senso ..noi cerchiamo di adottare il self control all'inglese, in Campania quale comportamento è preponderante?? Sicuramente vi sono eccezioni, ma la regola qual'e?? Sparare nel.mucchio?? E soprattutto lui riconosce quando sbaglia??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

1 ora fa, marzianobravo ha scritto:

Insomma, passa dalla volpe all'uva??,zizzaga come una biscia?? Del resto noi possiamo errare un dato,oppure ha scrivere,ma fosforo che ha sfrantumato le p.a.l.le con il Covid grazie ai suoi post allarmisti buona parte dell'estate, e noi a ribadire che gli ospedali sono vuoti e le terapie intensive senza cristiani, lui che esalta i metodi repressivi cinesi,quando poi scrive post nervosi e tesi sulla situazione mondiale, chiediamo..ma quale modello hanno seguito quasi tutte le nazioni di questo pianeta?? Lui che non arriva neppure al "dunque" in una semplice discussione dell'Iva.. non per infierire xché non stiamo facendo questo, ma tanto x essere chiari..è credibile?? Nel senso ..noi cerchiamo di adottare il self control all'inglese, in Campania quale comportamento è preponderante?? Sicuramente vi sono eccezioni, ma la regola qual'e?? Sparare nel.mucchio?? E soprattutto lui riconosce quando sbaglia??

Caro Marziano, io non amo la polemica personale, mi piace ragionare e discutere nel merito delle cose. Dati, fatti, ipotesi verificabili, deduzioni logiche. Questi devono essere i tuoi punti cardinali se vuoi discutere seriamente con me. Intravedo in te una certa passione nel sostenere le tue opinioni, ma purtroppo mi stai deludendo, ti stai comportando come i peggiori elementi del forum, quelli che esemplificano la famosa massima di Paul Valery:

"Quando non si può attaccare il ragionamento, si attacca il ragionatore".

Non capisco cosa centri la favola di Esopo. Di solito io l'uva la colgo, ma quando non ci riesco, a differenza della volpe e dei forumisti di cui sopra, ammetto i miei limiti e i miei errori. In quella discussione sull'IVA ho esposto in modo chiaro concetti semplicissimi, se qualche cosa ti è sfuggita sono pronto a spiegartela in modo ancora più chiaro.

Non mi pare proprio che le autorità cinesi abbiano fatto ricorso a metodi repressivi per imporre il lockdown. Magari lo hanno fatto in altre circostanze e per altri scopi. In questa occasione il popolo cinese ha accettato con grande serenità e maturità, con spirito di responsabilità e di sacrificio, le rigide misure imposte.

Quello è un popolo serio, non una sommatoria di egoismi. 

Gli egoisti (cioè i viziati dal benessere) stanno a Hong Kong, e non a caso quello è l'unico posto della Cina dove ancora si muore di Covid. Ma la grandissima maggioranza dei cinesi ha capito che la difesa del bene comune richiedeva cooperazione e sacrifici da parte di tutti. Cosa che invece, al di fuori della Cina, non è ancora chiara. Non tutti hanno capito che in una pandemia ciascuno di noi non è che una cellula di un unico organismo di 7 miliardi e mezzo di cellule, e che la vita di tutti dipende dai comportamenti di ciascuno. I sacrifici del popolo cinese sono stati premiati. Oggi la Cina è l'unica grande nazione al mondo che può dire di convivere serenamente con il virus, di averlo quasi "addomesticato". Solo 2 morti in 4 mesi e mezzo! Togliamoci il cappello davanti al popolo cinese, davanti ai suoi medici e ai suoi governanti! Senza quelle scelte e quei sacrifici sarebbe stata un'ecatombe. Con il tasso di mortalità dell'Italia o della Svezia oggi la Cina avrebbe 850.000 morti e la carneficina non sarebbe affatto finita. Saluti

Modificato da fosforo311
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Caro Marziano, io non amo la polemica personale, mi piace ragionare e discutere nel merito delle cose. Dati, fatti, ipotesi verificabili, deduzioni logiche. Questi devono essere i tuoi punti cardinali se vuoi discutere seriamente con me. Intravedo in te una certa passione nel sostenere le tue opinioni, ma purtroppo mi stai deludendo, ti stai comportando come i peggiori elementi del forum, quelli che esemplificano la famosa massima di Paul Valery:

"Quando non si può attaccare il ragionamento, si attacca il ragionatore".

Non capisco cosa centri la favola di Esopo. Di solito io l'uva la colgo, ma quando non ci riesco, a differenza della volpe e dei forumisti di cui sopra, ammetto i miei limiti e i miei errori. In quella discussione sull'IVA ho esposto in modo chiaro concetti semplicissimi, se qualche cosa ti è sfuggita sono pronto a spiegartela in modo ancora più chiaro.

Non mi pare proprio che le autorità cinesi abbiano fatto ricorso a metodi repressivi per imporre il lockdown. Magari lo hanno fatto in altre circostanze e per altri scopi. In questa occasione il popolo cinese ha accettato con grande serenità e maturità, con spirito di responsabilità e di sacrificio, le rigide misure imposte.

Quello è un popolo serio, non una sommatoria di egoismi. 

Gli egoisti (cioè i viziati dal benessere) stanno a Hong Kong, e non a caso quello è l'unico posto della Cina dove ancora si muore di Covid. Ma la grandissima maggioranza dei cinesi ha capito che la difesa del bene comune richiedeva cooperazione e sacrifici da parte di tutti. Cosa che invece, al di fuori della Cina, non è ancora chiara. Non tutti hanno capito che in una pandemia ciascuno di noi non è che una cellula di un unico organismo di 7 miliardi e mezzo di cellule, e che la vita di tutti dipende dai comportamenti di ciascuno. I sacrifici del popolo cinese sono stati premiati. Oggi la Cina è l'unica grande nazione al mondo che può dire di convivere serenamente con il virus, di averlo quasi "addomesticato". Solo 2 morti in 4 mesi e mezzo! Togliamoci il cappello davanti al popolo cinese, davanti ai suoi medici e ai suoi governanti! Senza quelle scelte e quei sacrifici sarebbe stata un'ecatombe. Con il tasso di mortalità dell'Italia o della Svezia oggi la Cina avrebbe 850.000 morti e la carneficina non sarebbe affatto finita. Saluti

A) Lei, egregio, non ha ancora capito che il Marziano Verde è funzionale al Cazzaro Verde, anche se forse non fedele seguace. Per moltissimi aspetti ricalca fedelmente le opinioni di Briatore, Santanchè e Sgarbi (che son peggio di Salvini !);

B) non c'è post in cui non definisca allarmista e decerebrato chi non è d'accordo con lui, Zangrillo e Bassetti. Poi si lamenta e fa la vittima se qualcuno risponde per le rime;

C) nel merito, però, nonostante il parere contrarissimo del mio avatar, si lasci dire che il metodo Cino comunista lo lascio volentieri ai Cinesi. Che ho qualche dubbio sui loro ritardi nel segnalare alla OMS quel che accadde a Wuhan a fine 2019, sui numeri che hanno fornito e sui metodi che hanno adottato. Preferisco i lockdown di Merkel e Conte.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963