Il modello cinese resta quello vincente

Ieri la Francia ha contato 20 morti e oltre 7000 nuovi casi, dopo i 32 morti e gli oltre 6000 casi del giorno prima. Il presidente Macron, che aveva categoricamente e prematuramente escluso un nuovo lockdown, è costretto a fare marcia indietro e a dire che farà il possibile per evitarlo. Mentre il primo ministro Castlex si giustifica in termini tragicomici: "Sta succedendo qualcosa che gli scienziati non avevano previsto". Mi ricorda un po' Bertolaso dopo il sisma dell'Aquila. Non gli hanno ancora spiegato che le epidemie sono fenomeni a carattere aleatorio e che le previsioni basate sui modelli deterministici lasciano il tempo che trovano, ovvero sono affette da enormi incertezze. Per esempio, l'ultima stima del tasso di riproduzione virale Rt fornita dal ministero della Salute, relativa al periodo 6-19 agosto (quindi anteriore alla recente impennata dei casi in Italia), è Rt=0,75, ma la fascia d'incertezza è [0,52-1,24] e c'è un'enorme differenza tra un'epidemia in rapida contrazione (Rt=0,52 ben sotto la soglia unitaria) e una in espansione (Rt=1,24 sopra soglia). Gli scienziati non possono fare previsioni puntuali,  possono solo fornire indicazioni per ridurre i rischi di espansione del contagio (ovvero per tentare di tenere Rt sotto soglia). Queste indicazioni vanno contemperate dal decisore politico con istanze di natura economica, pratica, legale, etc., che inevitabilmente limitano l'efficacia delle misure adottate. In effetti, se escludiamo staterelli microscopici e nazioni i cui dati ispirano poca fiducia (come Eritrea, Mongolia, Laos e Cambogia, che tuttora dichiarano zero decessi da Covid) quasi nessun paese al mondo oggi può ragionevolmente dire di essere venuto a capo del problema, nel senso di avere raggiunto un equilibrio stabile, duraturo e accettabilmente doloroso di convivenza con il virus. Stando ai dati, l'unico paese che al momento sembra essere riuscito nell'impresa è quello dove la pandemia è nata: la Cina. Al punto che nella fantasia bacata di qualche dietrologo ciò confermerebbe l'ipotesi che il virus sarebbe stato "creato" dai cinesi per mettersi il pianeta ai propri piedi, dopo avere predisposto un farmaco o un vaccino efficace, e dopo avere lasciato morire circa 4600 dei propri cittadini solo per una messa in scena. Respingo totalmente questa stupidaggine (i virologi concordano sull'origine naturale del patogeno) ma i dati cinesi in effetti sono singolari. Il primo caso confermato (ma solo a posteriori) in Cina (e nel mondo) risale al 17 novembre 2019, il primo decesso al 9 gennaio. La megalopoli di  Wuhan viene messa in quarantena rigidissima il 23 gennaio, poco dopo estesa all'intera provincia di Hubei. In meno di un mese, il 17 febbraio, viene raggiunto il picco della curva epidemiologica, l'8 aprile, dopo 76 giorni, termina il lockdown. A quella data la Cina dichiarava 3335 morti e 81.865 casi. Fino al 16 aprile muoiono altre 7 persone, il 17 aprile vengono aggiunti 1290 decessi in seguito a un riconteggio dei dati pregressi. Il totale sale così a 4632. Ebbene, oggi i decessi dichiarati dalla Cina sono 4634: due soli morti di Covid in oltre 4 mesi in una popolazione di oltre 1,4 miliardi. Mentre i casi totali sono 85.022: poco più di tremila casi confermati in oltre 4 mesi e mezzo dalla fine del lockdown. Oggi la Cina viaggia a una media mobile di 14 nuovi casi al giorno, e in costante calo. L'ultimo decesso risale al 17 maggio: quasi tre mesi e mezzo senza neppure una vittima. La domanda è: sono dati veritieri o truccati? Per quanto ho potuto leggere in Rete, ci sono dubbi sui numeri della fase acuta del contagio (solo in parte risolti dal riconteggio di aprile) ma non per la fase successiva. In realtà in Cina si muore ancora di Covid ma solo a Hong Kong le cui statistiche sono separate. 86 decessi totali nell'ex colonia britannica, 59 dei quali nel mese di agosto. Questa discrepanza può essere in parte spiegata con gli assembramenti nelle varie manifestazioni di piazza in corso contro il governo centrale, ma soprattutto con il diverso stile di vita e la diversa mentalità dei cinesi di Hong Kong, simili a quelli occidentali. Come scrivevo in un post dell'11 marzo (vedi link), il modello cinese (che all'epoca era un ferreo lockdown mentre oggi potremmo definirlo come una rigida osservanza di norme probabilmente più severe delle nostre) difficilmente può adattarsi al nostro stile di vita e al nostro sistema economico. Ragion per cui propendevo per il cosiddetto modello coreano, basato sul testing e sul tracing intensivi. Oggi devo in parte rivedere quel giudizio e per varie ragioni. Prima di tutto la Cina oggi sta molto meglio della Corea del Sud. Prendiamo per esempio i dati di oggi: 9 casi e zero decessi in Cina, 323 casi e 5 decessi in Corea. Inoltre sia il testing che il tracing che riusciamo a fare in Italia non solo si rivelano tuttora insufficienti a garantire una pacifica convivenza con il virus (secondo il prof. Crisanti servirebbero 300.000 tamponi al giorno, ma siamo ancora sotto i 100.000) ma sembrano anche poco graditi alla maggioranza degli italiani. Si pensi ai tanti (turisti di ritorno, insegnanti, etc.) che rifiutano il tampone o il test sierologico per paura dell'eventuale qurantena; si pensi alla scarsa diffusione della app IMMUNI, strumento prezioso per il tracciamento dei contatti; si pensi ai tanti incivili che lasciano false generalità nei ristoranti e nelle discoteche per evitare di essere tracciati. Ma se il modello coreano non ci garba, allora non resta che il modello cinese. Se arriva la temuta seconda ondata dovremo necessariamente richiuderci in casa. E ce lo saremo meritato. Ma (probabilmente) facciamo ancora in tempo per evitarla, e allora dobbiamo guardare al modello cinese di questi ultimi mesi. Studiarlo attentamente e imparare da loro come si fa a convivere con il Covid senza danni all'economia (+3,2% il PIL cinese nel secondo trimestre del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019), ma ovviamente non senza sacrifici individuali.  

https://forum.virgilio.it/argomento/77668-possibili-tre-vie-duscita-per-litalia-forse-una-sola/   

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

26 messaggi in questa discussione

3 ore fa, fosforo311 ha scritto:

... alla recente impennata dei casi in Italia), è Rt=0,75, ma la fascia d'incertezza è [0,52-1,24] e c'è un'enorme differenza tra un'epidemia in rapida contrazione (Rt=0,52 ben sotto la soglia unitaria) e una in espansione (Rt=1,24 sopra soglia). ...

 

Brutto impostore ed allarmista che non sei altro !! I dati odierni , 1440 positivi su circa 100.000 tamponi sono una curreggia inferiore a quella che tiri te dopo che ti sei alzato da tavola ed aver ingurgitato qualche chilo di cibo . Sei il solito ciarlatano convinto di essere al Barber Shop ed inondi il forum di bufale compresa quella sull’Rt che e’ sempre un valore medio e non solo quando fa comodo a te . Oggi l’RT e’ dello 0,68 quindi ben lontano da quel sopra 1 ed il cui sforamento fa scattare l’allerta. del livello di guardia . E sotto 1 non si può minimamente pensare di irrigidire nessun tipo di provvedimento che te , formidabile ebe te , invece ti auguri per fini solo politici . Se non sei d’accordo fatti assumere dall’OMS , caccia tutti quelli imbranati e dichiarati unico virologo di fama mondiale . Siamo nella fase RO quindi in un parametro in cui l’infezione e contenuta agevolmente . Siamo quindi di fronte a casi secondari , un inumero di riproduzione di base descrivendo, in media, il numero di casi secondari di un caso indice, ovvero la media di infezioni generate da un singolo individuo infetto in una popolazione che non è mai venuta a contatto con il nuovo agente patogeno. Si tratta, per capirci, di una caratteristica del virus in una popolazione di soggetti suscettibili, cioè di un valore che rimane uguale a quello inizialmente stimato . Anche per l’altro indicatore e parametro , le terapie intensive , siamo fortunatamente , a dei numeri ridicoli . Meno di 80 su quasi 7.000 . Vergognati a spargere terrore , menagramo ed impostore . 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni sig fosforo, ma per riattivare il metabolismo serve molto movimento e litri di sudore.

Se lei continua a stare seduto per studiare la pandemia per ogni singolo stato di questa terra, non solo non calerà di peso, ma permetterà alla ridicola marketta pisana di continuare a sparare kagate.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi perdoni sig fosforo, ma per riattivare il metabolismo serve molto movimento e litri di sudore.

Se lei continua a stare seduto per studiare la pandemia per ogni singolo stato di questa terra, non solo non calerà di peso, ma permetterà alla ridicola marketta pisana di continuare a sparare kagate.

 

Vede come segnalato in altri post,si da troppo tempo e peso alle esternazioni del fosforo, ormai la sua posizione è chiara, quella di creare confusione e incertezza,il marasma è il suo mestiere, come un venditore di alcool ai minorenni cerca di ubriacare le menti, ma basta un Po di buon senso e saggezza per capire il fallo del suo pensiero, insomma come già stradetto ci vuole self control sulle bufale di un impostore ,e il resto viene da sé, anneghera' nelle sue menzogne,e noi ha sbellicarci dalle risate della sua inutile quanto infondato narcisismo, xché non si corteggia la più brutta del paese,come non si filano i post del suddetto fosforo, finché non dimostrerà di avere un minimo di senso pratico, è dimostrato che il modello svedese più libero e aperto ha mostrato e dimostrato efficacia alla faccia di tutti i gufi allarmisti persecutori, e profeti di anguste previsioni, gli svedesi hanno solo 5700 morti...tiè 

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregio, credo che la marchetta pisana spari kagate a ripetizione e a prescindere. Nella materia in questione io non lo considero minimamente. Non ho neanche letto il suo post. Sarebbe stato come leggere un post del Trota sulla teoria quantistica dei campi. A proposito, pochi giorni fa il prof. Crisanti, mentre era collegato da casa sua con la trasmissione In Onda su La7, aveva in bella mostra, davanti a sé sulla scrivania, un libro che ha subito attirato la mia attenzione. Era lo Schwartz:

Quantum Field Theory and the Standard Model

Ora se un virologo studia la teoria quantistica dei campi e il modello standard delle particelle elementari, non vedo perché l'umile sottoscritto non possa studiare, a livello amatoriale s'intende, l'epidemiologia. Materia probabilmente più legata alla matematica e alla statistica che alla microbiologia. Non a caso uno dei più autorevoli epidemiologi al mondo, il prof. Vespignani, è un fisico. 

In effetti io passo troppe ore davanti al pc. In compenso guardo poco la tv. Martedì scorso ho visto un giallo su Italia1, per l'esattezza la prima lunga puntata di una serie tv:  "Il collezionista di ossa". Un'americanata del tutto inverosimile dove un detective paralizzato a letto scova i peggiori criminali servendosi di Internet. Ma era discretamente avvincente. Ebbene, erano molti mesi che non guardavo un film per intero. Non mi definirei un sedentario, almeno per gli standard urbani, ma so che in campagna è tutt'altra cosa. Lo so perché da ragazzo andai alcuni giorni a raccogliere cocomeri. Ogni giorno salgo e scendo le scale (sesto piano) almeno 4 o 5 volte. Non uso l'ascensore da fine febbraio, cioè da molto prima che la virologa Capua consigliasse a tutti di "fare le scale". Se non ho estrema fretta, non uso l'auto in un raggio inferiore al km (in passato erano 2 km). Pochi giorni fa ho acquistato un  cocomero di 14 kg da un fruttivendolo a circa 500 mt da casa, me lo sono messo sotto il braccio e, senza fretta, ho fatto a piedi anche le scale. Nonostante ciò, questa estate ho rimesso qualche chiletto di troppo. Siamo sempre sotto il livello di guardia ma temo che a settembre dovrò saltare un paio di cene a settimana.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No,no sig fosforo non deve saltare un paio di cene, deve chiudere il computer e fare molto ma molto movimento. Ogni giorno.

Il prossimo anno porterà due cocomeri per 500 metri, se calerà di 28 chili.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

No,no sig fosforo non deve saltare un paio di cene, deve chiudere il computer e fare molto ma molto movimento. Ogni giorno.

Il prossimo anno porterà due cocomeri per 500 metri, se calerà di 28 chili.

Per quella che è la mia personale esperienza, egregio, posso dirti che saltare la cena, ma saltarla sul serio, cioè andare a dormire digiuni (ma ben dissetati), è un metodo doloroso ma efficace e rapido per perdere peso. Al momento il mio obbiettivo non è perdere 28 chili ma solo 7. Se ne perdessi 28 diventerei quasi come Piero Fassino e delle due l'una: o morirei o spiccherei il volo come in assenza di gravità. Oggi peso (a digiuno) 94,5 kg, mentre 10 anni fa ero vicino ai 120. Ma non ero obeso! Con l'età e con qualche acciacco ho infatti perso massa grassa ma anche massa magra (muscoli). Il mio indice di massa corporea

IMC = peso/altezza²  oggi vale: 

94,5/(1,91)² = 25,9

Convenzionalmente un soggetto viene definito:

normopeso se 18,5 < IMC < 25;

sovrappeso se IMC > 25;  obeso se IMC > 30;

sottopeso se IMC < 18,5; di grave magrezza se IMC < 16. 

Naturalmente bisognerebbe tenere conto anche della struttura fisica e della massa magra del soggetto. Un atleta con molta massa magra si può considerare normopeso anche per valori di IMC sensibilmente maggiori di 25. Io non sono più un atleta (lo ero in gioventù) ma ho sempre avuto una corporatura robusta, non sono mai stato un longilineo, se non nell'adolescenza (mentre da bambino nei primi anni ero sottopeso e i miei, molto preoccupati, mi sottoposero a cure ricostituenti, dopo le quali diventai grassottello). Diciamo quindi che oggi dovrei collocarmi nella parte alta della fascia di normalità. Assumendo allora come obbiettivo IMC=24, ottengo un peso forma pari a 

(1,91)² x 24 = 87,5 kg

Che raggiungerò perdendo per l'appunto 7 kg. Obbiettivo che conto di raggiungere, a Dio piacendo, entro Natale. Non posso mica saltare il cenone della Vigilia?

Saluti 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Vede come segnalato in altri post,si da troppo tempo e peso alle esternazioni del fosforo, ormai la sua posizione è chiara, quella di creare confusione e incertezza,il marasma è il suo mestiere, come un venditore di alcool ai minorenni cerca di ubriacare le menti, ma basta un Po di buon senso e saggezza per capire il fallo del suo pensiero, insomma come già stradetto ci vuole self control sulle bufale di un impostore ,e il resto viene da sé, anneghera' nelle sue menzogne,e noi ha sbellicarci dalle risate della sua inutile quanto infondato narcisismo, xché non si corteggia la più brutta del paese,come non si filano i post del suddetto fosforo, finché non dimostrerà di avere un minimo di senso pratico, è dimostrato che il modello svedese più libero e aperto ha mostrato e dimostrato efficacia alla faccia di tutti i gufi allarmisti persecutori, e profeti di anguste previsioni, gli svedesi hanno solo 5700 morti...tiè 

Ohibò, mi sa che ora ti stai allargando troppo, caro Marziano. Eppure ti ho sempre trattato con rispetto. Non vorrei che il tuo livello di civiltà fosse pari al tuo livello culturale. Ti informo infatti che "Po", con la maiuscola e senza accento, è il nome di un fiume e non la contrazione di "poco" che si scrive con la minuscola e con l'apostrofo. Altri incivili del forum mi avevano dato dell'impostore, senza mai riuscire a dimostrarlo (quindi gli impostori erano loro) ma tu aggiungi un'offesa del tutto nuova. Come a molti maleducati, ti manca la cultura ma non la fantasia. Mi paragoni a un "venditore di alcol ai minorenni". Viste la tua ingenuità (che in quest'epoca di gaglioffi è quasi una virtù) e le scemenze che scrivi (non sempre, solo quando parli della pandemia) tu potresti essere un mio cliente, cioè un minorenne alcolizzato. Al momento la Svezia ha 5821 decessi (fonte Worldometer) che sono circa un sesto di quelli dell'Italia, ma ha poco più di 10 milioni di abitanti contro i nostri oltre 60 milioni. Quindi come mortalità, cioè rapporto decessi/popolazione, la Svezia sta messa grosso modo come noi, cioè PEGGIO di quasi tutti gli altri paesi europei. E non è affatto vero che la Svezia non abbia applicato misure profilattiche e restrittive. Per es. ha chiuso le università e le scuole secondarie e ha vietato gli assembramenti sopra le 50 persone. Puoi leggerle qui alla voce misure di contenimento: 

https://it.wikipedia.org/wiki/Pandemia_di_COVID-19_del_2020_in_Svezia

La Svezia ha una densità di popolazione molto più bassa della nostra e un grado di inquinamento atmosferico sensibilmente minore. L'età mediana della popolazione è oltre 6 anni inferiore alla nostra (41,1 contro 47,3). E ha un sistema sanitario più efficiente del nostro. Tutti questi fattori avrebbero dovuto attenuare la letalità del virus in Svezia.

Caro Marziano, ti invito a essere più educato e più riflessivo nei tuoi scritti.

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Ohibò, mi sa che ora ti stai allargando troppo, caro Marziano. Eppure ti ho sempre trattato con rispetto. Non vorrei che il tuo livello di civiltà fosse pari al tuo livello culturale. Ti informo infatti che "Po", con la maiuscola e senza accento, è il nome di un fiume e non la contrazione di "poco" che si scrive con la minuscola e con l'apostrofo. Altri incivili del forum mi avevano dato dell'impostore, senza mai riuscire a dimostrarlo (quindi gli impostori erano loro) ma tu aggiungi un'offesa del tutto nuova. Come a molti maleducati, ti manca la cultura ma non la fantasia. Mi paragoni a un "venditore di alcol ai minorenni". Viste la tua ingenuità (che in quest'epoca di gaglioffi è quasi una virtù) e le scemenze che scrivi (non sempre, solo quando parli della pandemia) tu potresti essere un mio cliente, cioè un minorenne alcolizzato. Al momento la Svezia ha 5821 decessi (fonte Worldometer) che sono circa un sesto di quelli dell'Italia, ma ha poco più di 10 milioni di abitanti contro i nostri oltre 60 milioni. Quindi come mortalità, cioè rapporto decessi/popolazione, la Svezia sta messa grosso modo come noi, cioè PEGGIO di quasi tutti gli altri paesi europei. E non è affatto vero che la Svezia non abbia applicato misure profilattiche e restrittive. Per es. ha chiuso le università e le scuole secondarie e ha vietato gli assembramenti sopra le 50 persone. Puoi leggerle qui alla voce misure di contenimento: 

https://it.wikipedia.org/wiki/Pandemia_di_COVID-19_del_2020_in_Svezia

La Svezia ha una densità di popolazione molto più bassa della nostra e un grado di inquinamento atmosferico sensibilmente minore. L'età mediana della popolazione è oltre 6 anni inferiore alla nostra (41,1 contro 47,3). E ha un sistema sanitario più efficiente del nostro. Tutti questi fattori avrebbero dovuto attenuare la letalità del virus in Svezia.

Caro Marziano, ti invito a essere più educato e più riflessivo nei tuoi scritti.

Ma, soprattutto, in Svezia non ci sono Marziani. Sarebbe bene che uno svedese ci spiegasse come va la pandemia su Marte.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh eh eh , Cazzaro !! Nun te sbaglia’. Io quando ti dico che sei un impostore non lascio alla sola offesa il termine !! Te lo dimostro e te lo motivo !!  Sempre !! Ed ora sta a te dimostrarmi che non e’ così . Ma non lo farai perché un impostore ed un panzanaro fugge davanti alla verità .  Vero , la Svezia , proporzionalmente , ha , più o meno in base al numero di abitanti , gli stessi morti dell’Italia . Ma non ha fatto praticamente lockdown e di ciò ha beneficiato la popolazione e soprattutto l’economia svedese . Dopodiché , e per lì stesso motivo , allora sei stato il solito Panzanaro quando hai scritto i dati degli USA . Sei stato un Panzanaro e bugiardo quando hai attribuito agli Usa , 15 giorni fa , 230.000 morti mentre , ai dati di ieri , siamo a 183.000 morti . Lo hai fatto rappreswntando gli USA come il Paese che più di tutti gli altri sta peggio per il Covid . Ed anche qui , Cazzaro , se fai il rapporto con la popolazione , essendo la popolazione USA 7 volte superiore a quella italiana ,il numero dei morti e’ ancora Infinitamente inferiore a quella italiana che ammonta a circa 35.000.  E’ semplice sai , Cazzaro . Basterà fare 35.000x7 . E la somma fa 245.000. Quindi 60.000 morti in meno che l’Italia. Ma il Cazzaro non lo dirà preferendo ricoprire il forum di dati e formule che non vogliono dire un caz.z.o

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guardi, ridicola marketta pisana, che a lei non avanza tempo di chiamare Panzanaro il sig fosforo, in quanto di panzane ne scrive a iosa tutti i giorni.

In quanto ai numeri non è passato molto tempo da quando ha dato " i numeri" pure lei, e io glielo ho fatto notare.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Guardi, ridicola marketta pisana, che a lei non avanza tempo di chiamare Panzanaro il sig fosforo, in quanto di panzane ne scrive a iosa tutti i giorni.

In quanto ai numeri non è passato molto tempo da quando ha dato " i numeri" pure lei, e io glielo ho fatto notare.

Egregio, io ho il forte sospetto che l'incivile pisano panzanaro lo sia per natura, o per devianza psicologica e patologica, visto che non mi risulta stipendiato dai giornaletti della destraccia, quelli che i panzanari li hanno a libro paga. Da alcuni mesi a questa parte la mia fonte principale per i dati sulla pandemia è Worldometer. Sito serissimo utilizzato in campo statistico da vari governi nazionali, da giornali e riviste tra le più prestigiose al mondo, da aziende come IBM e HP, da università come quella di Oxford, dalle Nazioni Unite e da centri di ricerca come il CERN di Ginevra, e non so se mi spiego. In particolare per gli USA esso è, di gran lunga, la fonte più attendibile e più aggiornata, giacché raccoglie i dati direttamente sul territorio e li pubblica in tempo reale. Piccole discrepanze con altre fonti, nel caso degli altri paesi, possono derivare dal fatto che il bollettino pandemico di Worldometer viene aggiornato alla mezzanotte UTC, corrispondente alle 2 ora italiana.

Ebbene, al momento in cui scrivo i decessi totali negli USA, secondo Worldometer, sono 186.874. Quindi non potevano essere 230.000 15 giorni fa, come mi attribuisce il ridicolo falsario pisano. Vero è che non io ma il CDC, l'agenzia federale di controllo della salute pubblica, alla data del 26 agosto stimava un eccesso di mortalità negli USA, non giustificabile dai dati confermati Covid, compreso tra circa 30mila e 82mila unità. Il che significa che i morti effettivi da Covid negli USA potrebbero oggi essere compresi tra 217mila e 269mila circa. Anche in Italia abbiamo sicuramente dei morti da Covid non testati. Secondo i dati incrociati ISTAT relativi a marzo e aprile mancano all'appello circa 17mila decessi, che porterebbero il nostro totale a oltre 52mila.

Il panzanaro pisano non è solo negato per l'epidemiologia (e questo ci può stare) ma lo è anche per la geografia e la demografia. La popolazione americana non è 7 volte quella italiana. Se così fosse gli USA avrebbero oltre 420 milioni di abitanti. Ma ne hanno in realtà circa 331 milioni, quindi solo 5 volte e mezza la nostra popolazione. Di conseguenza il tasso di mortalità (decessi/abitanti) negli Stati Uniti, calcolato sempre sui decessi confermati, è ormai molto vicino al nostro. Secondo Worldometer al momento gli USA hanno 564 morti per milione di abitanti, contro i nostri 587. Ma il loro tasso di mortalità è in rapida crescita (circa 3 punti al giorno), mentre il nostro cresce molto più lentamente (circa un punto ogni 8 giorni), quindi a questi ritmi gli USA ci raggiungeranno e ci supereranno nel giro di un paio di settimane. Quando avverrà il sorpasso, provvederò a informare il forum e il panzanaro pisano. 

Saluti  

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Egregio, io ho il forte sospetto che l'incivile pisano panzanaro lo sia per natura, o per devianza psicologica e patologica, visto che non mi risulta stipendiato dai giornaletti della destraccia, quelli che i panzanari li hanno a libro paga. Da alcuni mesi a questa parte la mia fonte principale per i dati sulla pandemia è Worldometer. Sito serissimo utilizzato in campo statistico da vari governi nazionali, da giornali e riviste tra le più prestigiose al mondo, da aziende come IBM e HP, da università come quella di Oxford, dalle Nazioni Unite e da centri di ricerca come il CERN di Ginevra, e non so se mi spiego. In particolare per gli USA esso è, di gran lunga, la fonte più attendibile e più aggiornata, giacché raccoglie i dati direttamente sul territorio e li pubblica in tempo reale. Piccole discrepanze con altre fonti, nel caso degli altri paesi, possono derivare dal fatto che il bollettino pandemico di Worldometer viene aggiornato alla mezzanotte UTC, corrispondente alle 2 ora italiana.

Ebbene, al momento in cui scrivo i decessi totali negli USA, secondo Worldometer, sono 186.874. Quindi non potevano essere 230.000 15 giorni fa, come mi attribuisce il ridicolo falsario pisano. Vero è che non io ma il CDC, l'agenzia federale di controllo della salute pubblica, alla data del 26 agosto stimava un eccesso di mortalità negli USA, non giustificabile dai dati confermati Covid, compreso tra circa 30mila e 82mila unità. Il che significa che i morti effettivi da Covid negli USA potrebbero oggi essere compresi tra 217mila e 269mila circa. Anche in Italia abbiamo sicuramente dei morti da Covid non testati. Secondo i dati incrociati ISTAT relativi a marzo e aprile mancano all'appello circa 17mila decessi, che porterebbero il nostro totale a oltre 52mila.

Il panzanaro pisano non è solo negato per l'epidemiologia (e questo ci può stare) ma lo è anche per la geografia e la demografia. La popolazione americana non è 7 volte quella italiana. Se così fosse gli USA avrebbero oltre 420 milioni di abitanti. Ma ne hanno in realtà circa 331 milioni, quindi solo 5 volte e mezza la nostra popolazione. Di conseguenza il tasso di mortalità (decessi/abitanti) negli Stati Uniti, calcolato sempre sui decessi confermati, è ormai molto vicino al nostro. Secondo Worldometer al momento gli USA hanno 564 morti per milione di abitanti, contro i nostri 587. Ma il loro tasso di mortalità è in rapida crescita (circa 3 punti al giorno), mentre il nostro cresce molto più lentamente (circa un punto ogni 8 giorni), quindi a questi ritmi gli USA ci raggiungeranno e ci supereranno nel giro di un paio di settimane. Quando avverrà il sorpasso, provvederò a informare il forum e il panzanaro pisano. 

Saluti  

Quando uno e’ un Panzanaro seriale ed un bugiardo professionista e professionale come il Cazzaro di Napoli , devi arrenderti oppure inseguirlo da tutte le parti e legnarlo continuamente . Io ho scelto la seconda opzione . Il Cazzaro afferma di non aver mai detto che le vittime del Covid in USA , 15 giorni fa , erano 230.000.  Certo , il Cazzaro non potrebbe nemmeno dare le stime , ma il Cazzaro ha ripreso e dato per buona una notizia non confermata da nessun ente mondiale per farla propria . Per sputare tutto il suo veleno e , subito dopo , per costruirci sopra un post del caz.z.o . Il Cazzaro e’ un pezzodimmerda propenso alla menzogna di “comodo” . Già all’epoca glielo feci presente e scappo’ a gambe levate !! L’unico ente autorizzato a dare i numeri veri e non quelli farlocchi del Pulcinella partenopeo sono quelli della John Hopkins University. A 18 ore fa erano 183.000 contro i 230.000 del Cazzaro di 15 giorni fa . A voi la scelta a chi credere !!  Veniamo agli abitanti degli USA . Io ho affermato che sono 7 volte di più di quelli dell’Italia . Il Cazzaro “ contesta “ il mio dato affermando che sono solo 5 volte di più . L’immonda maschera Pulcinelliana fa finta di dimenticare che ho già spiegato il perché delle 7 volte . Lo ripeto : Gli abitanti USA sono 360 milioni . A questi vanno aggiunti quasi 60 milioni di immigrati regolari ed irregolari . La somma fa 420 milioni . L’Italia , di abitanti , ne fa 60 milioni . Credo che sia molto semplice fare 6x7 = 42.  Adesso vediamo se lo pseudo ingegneretto fallito che lavora da casa ai progetti dei Centro Sociali smentisce . 

L'epidemia nel mondo: 183 mila morti negli Usa. In India record di contagi

Ieri alle 07:19

Sono oltre 25 milioni i casi di coronavirus ufficialmente registrati nel mondo, secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins. I decessi totali sono invece oltre 842mila.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L’unico ente autorizzato a dare i numeri veri e non quelli farlocchi del Pulcinella partenopeo sono quelli della John Hopkins University. 

Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Ente autorizzato da chi, ridicola marketta pisana?

Dimostrare quanto asserisce.

Guardi un po' qua cosa ha appena scritto il sig fosforo:

"Ebbene, al momento in cui scrivo i decessi totali negli USA, secondo Worldometer, sono

 186.874. Quindi non potevano essere 230.000 15 giorni fa", come mi attribuisce il ridicolo falsario pisano.

Appena 3.874 più di quelli annunciati da lei, ma se avrà la bontà di porre attenzione, dice anche: "secondo Worldometer", quindi non secondo lui, ma secondo, ripeto, Worldometer.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/30/2020 in 09:51 , fosforo311 ha scritto:

Ohibò, mi sa che ora ti stai allargando troppo, caro Marziano. Eppure ti ho sempre trattato con rispetto. Non vorrei che il tuo livello di civiltà fosse pari al tuo livello culturale. Ti informo infatti che "Po", con la maiuscola e senza accento, è il nome di un fiume e non la contrazione di "poco" che si scrive con la minuscola e con l'apostrofo. Altri incivili del forum mi avevano dato dell'impostore, senza mai riuscire a dimostrarlo (quindi gli impostori erano loro) ma tu aggiungi un'offesa del tutto nuova. Come a molti maleducati, ti manca la cultura ma non la fantasia. Mi paragoni a un "venditore di alcol ai minorenni". Viste la tua ingenuità (che in quest'epoca di gaglioffi è quasi una virtù) e le scemenze che scrivi (non sempre, solo quando parli della pandemia) tu potresti essere un mio cliente, cioè un minorenne alcolizzato. Al momento la Svezia ha 5821 decessi (fonte Worldometer) che sono circa un sesto di quelli dell'Italia, ma ha poco più di 10 milioni di abitanti contro i nostri oltre 60 milioni. Quindi come mortalità, cioè rapporto decessi/popolazione, la Svezia sta messa grosso modo come noi, cioè PEGGIO di quasi tutti gli altri paesi europei. E non è affatto vero che la Svezia non abbia applicato misure profilattiche e restrittive. Per es. ha chiuso le università e le scuole secondarie e ha vietato gli assembramenti sopra le 50 persone. Puoi leggerle qui alla voce misure di contenimento: 

https://it.wikipedia.org/wiki/Pandemia_di_COVID-19_del_2020_in_Svezia

La Svezia ha una densità di popolazione molto più bassa della nostra e un grado di inquinamento atmosferico sensibilmente minore. L'età mediana della popolazione è oltre 6 anni inferiore alla nostra (41,1 contro 47,3). E ha un sistema sanitario più efficiente del nostro. Tutti questi fattori avrebbero dovuto attenuare la letalità del virus in Svezia.

Caro Marziano, ti invito a essere più educato e più riflessivo nei tuoi scritti.

Guardi fosforo,lei può pure avermi preso x attaccabrighe,ma le ricordo che in Svezia il lockdown non c'è stato a differenza dei 3mesi dell" Italia,quindi il suo teorema è frittura con olio di palma e non con extravergine, i risultati catastrofici auspicati da voi gufi allarmisti in Svezia non vi sono registrati, anzi e il bel paese che ha fatto brutta figura a livello sanitario,in primis la Lombardia, pur con tutti gli accorgimenti e restrizioni adottati la figura,di c.a.c.c.a..è fatta..dimostrazione del fallimento del modello "convento di clausura" italo-cinese ,ormai siamo abituati alle panzane televisivo-giornalistiche,riportate sul web,vi mettete pure ha snocciolare come sapienti dei dati, ma li sapete interpretare?? Fare un analisi con cognizione di causa?? Lo sappiamo chiediamo troppo alle vostre deboli menti,voi usate.solo una piccola parte di emisfero del cervello,e soprattutto siete emotivi,poco razionali, calcolatori,ma con la calcolatrice, a mente poco o niente,non che noi abbiamo queste facoltà, ma il buon senso sembra essere stato lasciato in un cassetto, ve lo ribadiamo...il virus più che ai polmoni,ha preso il vostro cervello, la psicosi, la degenerazione dell'informazione, insomma siete soggetti adeguati ad uno studio psicologico neurologico, del futuro non vi è certezza,ma del passato sul fatto che l'Italia ha fatto ca.zza.te non vi è dubbio,consolatevi non siamo i soli,mal comune mezzo gaudio?? Non sarebbe meglio prendere dai migliori..??

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Guardi fosforo,lei può pure avermi preso x attaccabrighe,ma le ricordo che in Svezia il lockdown non c'è stato a differenza dei 3mesi dell" Italia,quindi il suo teorema è frittura con olio di palma e non con extravergine, i risultati catastrofici auspicati da voi gufi allarmisti in Svezia non vi sono registrati, anzi e il bel paese che ha fatto brutta figura a livello sanitario,in primis la Lombardia, pur con tutti gli accorgimenti e restrizioni adottati la figura,di c.a.c.c.a..è fatta..dimostrazione del fallimento del modello "convento di clausura" italo-cinese ,ormai siamo abituati alle panzane televisivo-giornalistiche,riportate sul web,vi mettete pure ha snocciolare come sapienti dei dati, ma li sapete interpretare?? Fare un analisi con cognizione di causa?? Lo sappiamo chiediamo troppo alle vostre deboli menti,voi usate.solo una piccola parte di emisfero del cervello,e soprattutto siete emotivi,poco razionali, calcolatori,ma con la calcolatrice, a mente poco o niente,non che noi abbiamo queste facoltà, ma il buon senso sembra essere stato lasciato in un cassetto, ve lo ribadiamo...il virus più che ai polmoni,ha preso il vostro cervello, la psicosi, la degenerazione dell'informazione, insomma siete soggetti adeguati ad uno studio psicologico neurologico, del futuro non vi è certezza,ma del passato sul fatto che l'Italia ha fatto ca.zza.te non vi è dubbio,consolatevi non siamo i soli,mal comune mezzo gaudio?? Non sarebbe meglio prendere dai migliori..??

Il buonsenso dice che il virus è una cosa molto seria, che in primavera c'è stata una ECATOMBE:

Coronavirus, tra marzo e maggio 160 mila morti in più in Europa rispetto al 2019.

Per cui il suo allegro e festoso negazionismo è del tutto fuori luogo. E se oggi i nuovi casi di agosto sono 20/100.000 in Italia come in Germania (inferiori ai 30/100.000 della Svezia, per non parlare di Francia, Romania e Spagna) forse ne va merito anche alla maggiore durezza delle misure adottate.

A me pare che su Marte siate un po' tutti come quel tale che si è ricoverato a Milano per la prostatite ai polmoni.

Che dal 1 al 17 agosto ha aperto la discoteca a 8/10.000 persone, e adesso incolpa i clienti di essersi ammassati.

Infine: eviti di definire "decerebrati" quelli che non la pensano come lei e come il Cazzaro Verde. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Infine: eviti di definire "decerebrati" quelli che non la pensano come lei e come il Cazzaro Verde. 

Xxxxxxx

👏👏👏👏👏

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Guardi fosforo,lei può pure avermi preso x attaccabrighe,ma le ricordo che in Svezia il lockdown non c'è stato a differenza dei 3mesi dell" Italia,quindi il suo teorema è frittura con olio di palma e non con extravergine, i risultati catastrofici auspicati da voi gufi allarmisti in Svezia non vi sono registrati, anzi e il bel paese che ha fatto brutta figura a livello sanitario,in primis la Lombardia, pur con tutti gli accorgimenti e restrizioni adottati la figura,di c.a.c.c.a..è fatta..dimostrazione del fallimento del modello "convento di clausura" italo-cinese ,ormai siamo abituati alle panzane televisivo-giornalistiche,riportate sul web,vi mettete pure ha snocciolare come sapienti dei dati, ma li sapete interpretare?? Fare un analisi con cognizione di causa?? Lo sappiamo chiediamo troppo alle vostre deboli menti,voi usate.solo una piccola parte di emisfero del cervello,e soprattutto siete emotivi,poco razionali, calcolatori,ma con la calcolatrice, a mente poco o niente,non che noi abbiamo queste facoltà, ma il buon senso sembra essere stato lasciato in un cassetto, ve lo ribadiamo...il virus più che ai polmoni,ha preso il vostro cervello, la psicosi, la degenerazione dell'informazione, insomma siete soggetti adeguati ad uno studio psicologico neurologico, del futuro non vi è certezza,ma del passato sul fatto che l'Italia ha fatto ca.zza.te non vi è dubbio,consolatevi non siamo i soli,mal comune mezzo gaudio?? Non sarebbe meglio prendere dai migliori..??

Caro Marziano, anch'io quando posso evito di usare la calcolatrice. Un calcolo fatto a mente mi dice che la Cina ha circa 140 volte la popolazione della Svezia. Ma i dati dicono che ha meno decessi da Covid della Svezia: 4634 contro 5821. Questo non ti dice nulla? A me dice due cose. Sempre calcolando a mente, mi risulta che la Svezia ha un tasso di mortalità (decessi/popolazione) circa 180 volte PIÙ ALTO di quello della Cina. Mi risulta di conseguenza che il rigido modello cinese, ti piaccia o no, è stato molto ma MOLTO PIÙ EFFICACE di quello svedese nel limitare le vittime. Non solo. Pur avendo adottato misure soft di contenimento, la Svezia non ha evitato un crollo del PIL nel secondo trimestre: meno 8,3% sullo stesso periodo del 2019 (fonte Eurostat). Mentre la Cina, dopo un meno 6,8% nel primo trimestre, ha registrato un buon rimbalzo con un +3,2% nel secondo trimestre. Giustamente dici che dobbiamo prendere esempio dai migliori. Bene, qui l'esempio migliore al mondo è senza dubbio e sotto tutti gli aspetti quello della Cina.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Caro Marziano, anch'io quando posso evito di usare la calcolatrice. Un calcolo fatto a mente mi dice che la Cina ha circa 140 volte la popolazione della Svezia. Ma i dati dicono che ha meno decessi da Covid della Svezia: 4634 contro 5821. Questo non ti dice nulla? A me dice due cose. Sempre calcolando a mente, mi risulta che la Svezia ha un tasso di mortalità (decessi/popolazione) circa 180 volte PIÙ ALTO di quello della Cina. Mi risulta di conseguenza che il rigido modello cinese, ti piaccia o no, è stato molto ma MOLTO PIÙ EFFICACE di quello svedese nel limitare le vittime. Non solo. Pur avendo adottato misure soft di contenimento, la Svezia non ha evitato un crollo del PIL nel secondo trimestre: meno 8,3% sullo stesso periodo del 2019 (fonte Eurostat). Mentre la Cina, dopo un meno 6,8% nel primo trimestre, ha registrato un buon rimbalzo con un +3,2% nel secondo trimestre. Giustamente dici che dobbiamo prendere esempio dai migliori. Bene, qui l'esempio migliore al mondo è senza dubbio e sotto tutti gli aspetti quello della Cina.

Ci siamo un attimino informati..e noi le bal.le che vengono dette ogni giorno le buttiamo nella riciclata,e abbiamo buona memoria,ad Aprile la Cina aveva più di 8mila decessi,come fanno adesso ad averne 4mila?? Le solite bufale mediatiche a cui abbocca chi ha la memoria corta e la solita disonesta' intellettuale di chi pubblica queste *ci*altro*nerie, non si affanni fosforo lei fa parte della gran massa di catastrofisti,che direbbero e farebbero.qualsiasi cosa pur di mistificare la realtà, insomma giochi di prestigio di basso livello, a cui i paesi nordici come la Svezia non sono abituati dato il loro alto livello di democrazia, sulla nostra e quella cinese non ci metterei la mano sul fuoco,visti i personaggi e gli esponenti di spicco..e che spicco a cui siamo abituati

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, marzianobravo ha scritto:

Ci siamo un attimino informati..e noi le bal.le che vengono dette ogni giorno le buttiamo nella riciclata,e abbiamo buona memoria,ad Aprile la Cina aveva più di 8mila decessi,come fanno adesso ad averne 4mila?? Le solite bufale mediatiche a cui abbocca chi ha la memoria corta e la solita disonesta' intellettuale di chi pubblica queste *ci*altro*nerie, non si affanni fosforo lei fa parte della gran massa di catastrofisti,che direbbero e farebbero.qualsiasi cosa pur di mistificare la realtà, insomma giochi di prestigio di basso livello, a cui i paesi nordici come la Svezia non sono abituati dato il loro alto livello di democrazia, sulla nostra e quella cinese non ci metterei la mano sul fuoco,visti i personaggi e gli esponenti di spicco..e che spicco a cui siamo abituati

Tra il CAZZARO VERDE e il MARZIANO VERDE, resta solo da stabilire chi li spara più grosse.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, marzianobravo ha scritto:

Ci siamo un attimino informati..e noi le bal.le che vengono dette ogni giorno le buttiamo nella riciclata,e abbiamo buona memoria,ad Aprile la Cina aveva più di 8mila decessi,come fanno adesso ad averne 4mila?? Le solite bufale mediatiche a cui abbocca chi ha la memoria corta e la solita disonesta' intellettuale di chi pubblica queste *ci*altro*nerie, non si affanni fosforo lei fa parte della gran massa di catastrofisti,che direbbero e farebbero.qualsiasi cosa pur di mistificare la realtà, insomma giochi di prestigio di basso livello, a cui i paesi nordici come la Svezia non sono abituati dato il loro alto livello di democrazia, sulla nostra e quella cinese non ci metterei la mano sul fuoco,visti i personaggi e gli esponenti di spicco..e che spicco a cui siamo abituati

Caro Marziano, sei vuoi discutere con me devi essere più serio e allegare le fonti. Dici che ti sei informato, allora fammi sapere dove hai letto che in Cina ad aprile c'erano 8000 morti, grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Tra il CAZZARO VERDE e il MARZIANO VERDE, resta solo da stabilire chi li spara più grosse.

Beh,non bisogna stupirsi,le i.n.f.or.maz.io.ni dei mass media sono come le scritte degli i.d.i.o.ti  sui muri basta una verniciata ed è tutto nell'oblio, del resto la gente dimentica facilmente, da un giorno all'altro,non si ricorda neppure cosa ha mangiato..si possono fare certe capriole come un trapezista, e poi xché dovremmo ricordare ??? Tanto può essere fasullo pure cio' che loro i cosiddetti professionisti dell'informazione  hanno asserito mesi fa'..insomma cacciata fuori una ba.ll.a,ecco arrivarne un altra, di fatto negli ultimi 5 anni si è prodotto più inf.orm.az.io.ni che nel resto della storia umana,ma visto il livello è tutta roba buona x l'economia circolare,oppure incartare il pesce, e con questo..i nostri saluti e baci

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Caro Marziano, sei vuoi discutere con me devi essere più serio e allegare le fonti. Dici che ti sei informato, allora fammi sapere dove hai letto che in Cina ad aprile c'erano 8000 morti, grazie.

Prima di tutto noi ci fidiamo del nostro cervello e del nostro buon senso ..noi ci ricordiamo che ad Aprile i morti in Cina erano più di 8000.adesso c'è scritto ad aprile.. 2570,e i morti totali ad oggi poco piu di 4000,insomma credibile  come i 3 euro in carta..  noi non ci fidiamo né del regime comunista cinese, ne degli italiani che lo seguono come un guru, preferiamo la democrazia svedese, siamo antifascisti, e lo sappiamo che stiamo vivendo un periodo storico viscido ,sia a livello legislativo che d'inf.orm.az.ion.e 

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ricordiamo che come ci sono i carabinieri malfattori ,ci sono i furbetti pure su chi pubblica i dati ufficiali,quindi bisogna prendere con le pinze le notizie e con le molle i cosiddetti professionisti dell'informazione ,unica cosa certa questa pandemia si sta rilevando una bufala mediatica,insomma un influenza come un altra è diventato un caso planetario, il ma*soch*ismo* è il vostro mestiere, ci sarà un prezzo da pagare, data la stupidità umana, l'importante che siete pronti..siete pronti??

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Ricordiamo che come ci sono i carabinieri malfattori ,ci sono i furbetti pure su chi pubblica i dati ufficiali,quindi bisogna prendere con le pinze le notizie e con le molle i cosiddetti professionisti dell'informazione ,unica cosa certa questa pandemia si sta rilevando una bufala mediatica,insomma un influenza come un altra è diventato un caso planetario, il ma*soch*ismo* è il vostro mestiere, ci sarà un prezzo da pagare, data la stupidità umana, l'importante che siete pronti..siete pronti??

che tristezza aver rovinato un pianeta e sacrificato esseri viventi SPECIE ANIMALI e i nostri antenati.... per ritrovare dei mezzi di imbecillaggine in mano a tutti liberi di spararne a raffica e dare l'input a chi di dovere per manovrarci come burattini

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963