In Albania le regole sono assai ben diverse che in italia...

Durante un conflitto a fuoco fra criminali, un ignaro passante ci rimise la pelle. I colpevoli furono arrestati e fu determinato da quale arma era partito il colpo fatale per il passante. Il colpevole, oltre che essere un pezzo da novanta della criminalita', era anche molto ricco e compro' il Magistrato che lo assolse per l'omicidio del povero passante. Qualcuno, sapendo in anticipo come sarebbe andata a finire, attese il Magistrato all'esterno del tribunale e gli scarico' l'intero caricatore della pistola nelle gambe. Trasportato in ospedale e rattoppate le ferite, il Magistrato si fece accompagnare all'aeroporto dove lo attendeva un volo privato per l'America, ove, poche ore prima era fuggita anche la di lui famiglia. Di costoro non si e' piu' saputo nulla e nemmeno dell'attentatore.

 

Modificato da virus128

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

1 ora fa, virus128 ha scritto:

Durante un conflitto a fuoco fra criminali, un ignaro passante ci rimise la pelle. I colpevoli furono arrestati e fu determinato da quale arma era partito il colpo fatale per il passante. Il colpevole, oltre che essere un pezzo da novanta della criminalita', era anche molto ricco e compro' il Magistrato che lo assolse per l'omicidio del povero passante. Qualcuno, sapendo in anticipo come sarebbe andata a finire, attese il Magistrato all'esterno del tribunale e gli scarico' l'intero caricatore della pistola nelle gambe. Trasportato in ospedale e rattoppate le ferite, il Magistrato si fece accompagnare all'aeroporto dove lo attendeva un volo privato per l'America, ove, poche ore prima era fuggita anche la di lui famiglia. Di costoro non si e' piu' saputo nulla e nemmeno dell'attentatore.

 

Su una storia del genere negli anni '70-'80 ci avrebbero fatto un film del genere giallo truculento. Ma non credo proprio che i fatti che racconti si siano svolti in quel periodo. All'epoca in Albania c'era un regime comunista autarchico, la gente viveva modestamente ma con dignità e onestà. C'erano pochi migranti (gli esodi di albanesi si erano avuti in epoche precedenti) e pochissima delinquenza. Lo stereotipo dell'albanese che emigra esportando illegalità risale alla fine del secolo scorso, alle terribili crisi economiche degli anni successivi alla caduta del regime e all'anarchia in cui precipitarono ampie zone del paese. In realtà gli albanesi sono sempre stati un popolo fiero e coraggioso, con un rigido codice morale e un forte senso di ospitalità per lo straniero. Tanto è vero che Israele considera il popolo albanese, sebbene a maggioranza musulmana, tra i "Giusti tra le Nazioni" perché durante l'occupazione nazifascista migliaia di ebrei trovarono rifugio e protezione presso famiglie albanesi. Orgogliosamente il regime comunista prese le distanze da quello sovietico, e nel 1968, dopo l'invasione della Cecoslovacchia, l'Albania uscì dal Patto di Varsavia. Negli ultimi anni il paese è in crescita economica e ha chiesto di entrare nell'UE. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Su una storia del genere negli anni '70-'80 ci avrebbero fatto un film del genere giallo truculento. Ma non credo proprio che i fatti che racconti si siano svolti in quel periodo. All'epoca in Albania c'era un regime comunista autarchico, la gente viveva modestamente ma con dignità e onestà. C'erano pochi migranti (gli esodi di albanesi si erano avuti in epoche precedenti) e pochissima delinquenza. Lo stereotipo dell'albanese che emigra esportando illegalità risale alla fine del secolo scorso, alle terribili crisi economiche degli anni successivi alla caduta del regime e all'anarchia in cui precipitarono ampie zone del paese. In realtà gli albanesi sono sempre stati un popolo fiero e coraggioso, con un rigido codice morale e un forte senso di ospitalità per lo straniero. Tanto è vero che Israele considera il popolo albanese, sebbene a maggioranza musulmana, tra i "Giusti tra le Nazioni" perché durante l'occupazione nazifascista migliaia di ebrei trovarono rifugio e protezione presso famiglie albanesi. Orgogliosamente il regime comunista prese le distanze da quello sovietico, e nel 1968, dopo l'invasione della Cecoslovacchia, l'Albania uscì dal Patto di Varsavia. Negli ultimi anni il paese è in crescita economica e ha chiesto di entrare nell'UE. 

E' accaduto 2 anni fa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora