como:da fuoco alla casa.morti i suoi figli

Dramma della follia a Como. Un uomo di nazionalità marocchina di 49 anni avrebbe volontariamente appiccato il fuoco all’abitazione in cui viveva con quattro bimbe di età compresa tra i 3 e i 12 anni. Lui e tre dei suoi 4 figli sono morti. Le piccole vittime, che avevano tra i 4 e i 12 anni, erano state soccorse già in arresto cardiaco all’interno dell’appartamento che in quel momento eta saturo di fumi da incendio. Due di loro sono stati trasportati all’Ospedale Sant’Anna. Per entrambi è stato constatato il decesso dopo un prolungato tentativo di rianimazione cardiopolmonare. Stessa sorte per un terzo, portato all’Ospedale Valduce di Como.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

una risorsa che NON paghera' piu' la pensione  wronsco e pm610!!! uno che è venuto in italia ad ammazzare i figli!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

anke questa è una brutta storia e le vittime, come al solito, son gli innocenti. le notizie dicono sia stato lui ad appiccare il fuoco e ne sia rimasto vittima assieme a tre delle quattro figlie. veramente una morte orribile.

con una madre, sempre stando alle notizie, instabile mentalmente, il mio pensiero compassionevole va alla piccola superstite.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

una risorsa che NON paghera' piu' la pensione  wronsco e pm610!!! uno che è venuto in italia ad ammazzare i figli!!!

nn voglio commentare il caso dal lato politico x rispetto a tre bambine innocenti morte ed una x la quale i medici stan facendo il possibile x salvarla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chi  amministra  il  comune  di  Como  ???  Certo    pensano  solo  agli  immigrati, non  prima   agli  Italiani...  ma  vaff  se  questo  è  il trattamento   che  danno  ai  privilegiati...

Mi chiedo se i responsabili del servizio sociale del Comune di Como e l'assistente sociale che doveva seguire questa povera famiglia, possono dire di aver fatto... il possibile per evitare questa immane tragedia. Mi chiedo se i cittadini che hanno letto la lettera di richiesta d'aiuto di questo padre, pubblicata da un giornale locale, hanno avuto, almeno per un breve momento, un sentimento di vicinanza e di solidarietà per le sue parole o se è prevalsa l'indifferenza o peggio il fastidio, per questi immigrati che hanno, pure, la pretesa di essere aiutati a casa nostra. Non servono le lacrime e la commozione a posteriori, serve solo che ci interroghiamo, tutti, sul perché un popolo generoso come gli Italiani è stato trasformato, da una politica corrotta e senza scrupoli, in un popolo che pensa solo a se stesso, che persegue solo il proprio benessere, il proprio vantaggio senza curarsi degli altri.
Ci hanno incattivito anche l'animo.

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/papà-di-como-aveva-scritto-a-un-giornale/ar-AAtN78t?ocid=sf

Uvetta  secca  della   tua  solidarietà  peregrina a  chi  ritieni   feccia è  meglio non  la  esprimi, e  vedo  che  hai  fatto   una  tirata  di  orecchi   al  tuo camerata   direttoretto  perchè  il  suo  post  corretto  politicamente   esprime   quello  che  tu    condanni  in  altri....lui  si  che  sa    cosa  sia   solidarietà  nelle    disgrazie.  

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

......un popolo generoso come gli italiani è stato trasformato......mi auguro che ognuno di noi si renda conto da sé- di ciò che accade nel nostro paese ed autonomamente agisca senza naturalmente eccedere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, pm610 ha scritto:

Chi  amministra  il  comune  di  Como  ???  Certo    pensano  solo  agli  immigrati, non  prima   agli  Italiani...  ma  vaff  se  questo  è  il trattamento   che  danno  ai  privilegiati...

Mi chiedo

eccollolla'..il vero benpensante delle sinistre...il moralizzatore...quello del giorno dopo..poveraccio..bravo a puntare il dito verso i l comune,che secondo lui deve avere risorse per ognuno che vanta dei problemi personali...o i vari assistenti sociali,.che sempre secondo il benpensante dovrebbero trasformarsi in un bancomat a fondo perduto per ognuno che non ha voglia di far nulla..ecco,questo è il punto:il marocchino aveva scritto una lettera (magari dettata da un mediatore culturale di turno) al comune...ma invece,perchè non ha preso carta  e penna per trovare u nlavoro onesto? e si..dicono lo cercava..ecco no..s e uno vuole in italia i llavoro esiste...in campagna..come badante,come accompagnatore...come assistente in cucina.....come manovale..ma sono lavoro IMPEGNATIVI.. USURANTI..coe dicono.molto meglio aspettare u n assegno dal comune,vero sindacalista del c@@o??? losoio21..era megli che quella boccaccia te la sigilli!!!!!ambecilloiideeeee

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....NON  pagherà più la pensione....i lavori che rifiutano gli italiani perché considerati "disonorevoli" ....fosse rivista questa opinione -le pensioni potranno essere pagate da italiani che un tempo rifiutavano i lavori disonorevoli? che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, pm610 ha scritto:

... questi immigrati che hanno, pure, la pretesa di essere aiutati a casa nostra. Non servono le lacrime e la commozione a posteriori, serve solo che ci interroghiamo, tutti, sul perché un popolo generoso come gli Italiani è stato trasformato, da una politica corrotta e senza scrupoli, in un popolo che pensa solo a se stesso, che persegue solo il proprio benessere, il proprio vantaggio senza curarsi degli altri.

Ci hanno incattivito anche l'animo.

Uvetta  secca  della   tua  solidarietà  peregrina a  chi  ritieni   feccia è  meglio non  la  esprimi, e  vedo  che  hai  fatto   una  tirata  di  orecchi   al  tuo camerata   direttoretto  perchè  il  suo  post  corretto  politicamente   esprime   quello  che  tu    condanni  in  altri....lui  si  che  sa    cosa  sia   solidarietà  nelle    disgrazie.  

ecco il solito ignorante ke nn capisce un cappero e nn si smentisce mai... sei solo capace scrivere sempre a sproposito, specie in sto caso dove neppure la morte di innocenti ti fa desistere dal politicare a vanvera. solo la tua fantasia bacata vede quello ke nn c'è; Director é libero commentare quanto e come ritiene opportuno e nn ha bisogno di miei interventi.

nn scrivo e nn scriverò un'opinione a sfondo politico x rispetto delle 3 bambine morte e dell'ultima ke lotta x sopravvivere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963