telecamere e videosorveglianza.ci sentiamo al sicuro? ok..s e non fosse per le leggi che proteggono i delinquenti

Nei luoghi pubblici, infatti, sono ormai obbligatorie per questioni di sicurezza, e il loro uso sta diventando sempre più diffuso anche nella sfera privata

Per quanto riguarda quest’ultimo campo di applicazione, però, bisogna tenere conto della legge; dal momento le problematiche legate alla diffusione delle telecamere di sorveglianza nei locali pubblici e privati cominciarono a palesarsi già verso la fine del 2000, il Garante per la protezione dei dati personali ha stilato un decalogo di norme da osservare strettamente, in modo da non violare la *** e incorrere in problemi di natura penale. Nel privato il rischio di violazione della *** è inferiore; ciò non toglie che esistano comunque delle restrizioni e che le aree sottoposte a videosorveglianza debbano essere “notificate” agli eventuali visitatori mediante l’esposizione, in zone ben visibili e sul limitare della zona d’interesse, di appositi cartelli che segnalano in maniera chiara e ben visibile che si sta per accedere a una zona dove sono presenti delle telecamere. Per fare un esempio pratico, quindi, nel caso si voglia piazzare una telecamera domestica come quella descritta sul sito https://fabiolosa.com/victure-pc530-recensione/ all’esterno di un appartamento situato in un condominio, in modo da controllare la zona antistante la porta d’ingresso, questa dovrà montata in modo da non riprendere la porta dell’appartamento vicino oppure la tromba delle scale. Lo stesso tipo di restrizione è valido per le telecamere installate esternamente nelle proprietà private, per controllare giardini o ingressi; il loro posizionamento deve essere studiato in modo da evitare la ripresa diretta di aree ad accesso pubblico, quindi la strada antistante o le proprietà confina.

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Come la vorrebbe questa legge sig Frizz?

Vorrebbe essere controllato in tutto quello che fa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Come la vorrebbe questa legge sig Frizz?

Vorrebbe essere controllato in tutto quello che fa?

se vado in banca,posta,in un qualsiasi ufficio,in una piazza..in una via..e mi riprendono,sto tranquillo..perchè non no nulla da nascondere..mentre tu,e quelli che magari timbrano i badge altrui,le telecamere non le vogliono!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La videosorveglianza negli ambienti di lavoro

Fatta eccezione per le banche, gli uffici, gli ospedali e altre strutture pubbliche, le restrizioni descritte in precedenza, per quanto riguarda l’installazione nelle proprietà private, sono valide anche per i negozi e le attività commerciali.

In ambito lavorativo, infatti, l’uso delle telecamere è soggetto a norme ancor più restrittive, sia per la salvaguardia della *** dei clienti sia per evitare che le registrazioni video siano utilizzate come strumento di controllo per i lavoratori invece che per il loro scopo primario di sicurezza.

Le telecamere, quindi, devono essere posizionate in luoghi chiaramente visibili, ma non possono essere installate nelle aree dove i dipendenti o il titolare eseguono il lavoro, né puntate sulle postazioni adibite allo stesso; inoltre alle entrate devono essere esposti i cartelli che indicano la loro presenza all’interno del locale.quindi,se  i ltuo dipendente ruba nella cassa.tu NON puoi riprendere,ed usare il video come prova pe r la denuncia!! ecco perchè la legge copre  i delinquenti!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Okkio sig Frizz se prevalesse il suo pensiero, potrebbe trovarsi, in futuro, con una telecamera nel vater.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Okkio sig Frizz se prevalesse il suo pensiero, potrebbe trovarsi, in futuro, con una telecamera nel vater.

di certo i sindacati strizando l'occhiolono alla ue hanno fatto un bel lavoro....gia' a proteggere chi ruba

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

di certo i sindacati strizando l'occhiolono alla ue hanno fatto un bel lavoro....gia' a proteggere chi ruba

Fuori il nome del cassiere ladro.

Sennò taci, invece di insultare tutta una categoria di lavoratori in supermercati, banche, centri commerciali.

Si ricordaranno dei leghisti pidocchi come te a settembre, stanne certo !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mio marito spesso è fuori casa e, a dire il vero questo non è divertente. Potete aiutarmi a trovare una buona opzione per proteggerti? Ho sentito dire che i sistemi di sicurezza fanno un ottimo lavoro e danno il senso di sicurezza, ma io non ho minima idea cosa dovrei scegliere. Vorrei trovare qualcosa di più semplice possibile, senza le funzioni troppo moderne ma inutili, come nel Ajax, sicuramente non capiro’ il controllo dal telefono, e per me tutte queste tecnologie sono solo un nome, vorrei trovare qualcosa di più pratico possibile.
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/8/2020 in 18:03 , director12 ha scritto:

La videosorveglianza negli ambienti di lavoro

Fatta eccezione per le banche, gli uffici, gli ospedali e altre strutture pubbliche, le restrizioni descritte in precedenza, per quanto riguarda l’installazione nelle proprietà private, sono valide anche per i negozi e le attività commerciali.

In ambito lavorativo, infatti, l’uso delle telecamere è soggetto a norme ancor più restrittive, sia per la salvaguardia della *** dei clienti sia per evitare che le registrazioni video siano utilizzate come strumento di controllo per i lavoratori invece che per il loro scopo primario di sicurezza.

Le telecamere, quindi, devono essere posizionate in luoghi chiaramente visibili, ma non possono essere installate nelle aree dove i dipendenti o il titolare eseguono il lavoro, né puntate sulle postazioni adibite allo stesso; inoltre alle entrate devono essere esposti i cartelli che indicano la loro presenza all’interno del locale.quindi,se  i ltuo dipendente ruba nella cassa.tu NON puoi riprendere,ed usare il video come prova pe r la denuncia!! ecco perchè la legge copre  i delinquenti!!

Tante volte non è il dipendente ad "impoverire" la cassa. Lei ha contato quanti "imprenditori" (compreso qualche importante leghista) hanno sulle corna condanne per bancarotta?

Lo sa che il bancarottiere è proprio uno che ruba a se stesso ??

Non lo capisce ? Chieda alla suora di sostegno, le farà un disegnino !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963