M5s, Sallusti vs Travaglio: “Appendino? Dici sciocchezze, è indagata per falso in bilancio”. “Quella è una specialità del tuo padrone” Player watermark 00:0002:58 di Gisella Ruccia | 18 ottobre 2017 27 588 Più informazioni su: Alessandro Sallusti,

Polemica al fulmicotone a Dimartedì (La7) tra il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, e il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti. La miccia della discussione èl’avviso di garanzia al sindaco di Torino, Chiara Appendino, indagata per falso in atto pubblico. Sallusti accusa Travaglio di aver minimizzato: “Hai detto un mucchio di sciocchezze, ma prendo atto che parli come un politico grillino senza contradditorio. Per te il reato di cui è accusata la Appendino è quisquilia e invece si tratta di falso in bilancio. Parliamo di roba seria. Poi, per difendere i grillini, dici che col Rosatellum bis non puoi scegliere il tuo candidato” – continua – “Ma secondo te i grillini possono scegliere il loro candidato? Vedi Genova, Milano, Sicilia. O è il candidato che piace a Grillo oppure, anche se vince le primarie, viene messo da parte. Ma di che cosa stiamo parlando?”. Travaglio risponde: “Non ho mai detto che si tratta di una quisquilia. Peraltro, il reato non è falso in bilancio, ma falso in atto pubblico. Quindi, la sciocchezza l’ha detta Sallusti”. “Va bene” – ribatte il direttore de Il Giornale – “Non giochiamo con le parole. Ha falsificato il bilancio, che è un atto pubblico”. “Non è un gioco di parole” – spiega Travaglio – “sono due reati diversi, due articoli differenti del codice penale. Il falso in bilancio è una specialità del tuo padrone. Polemica al fulmicotone a Dimartedì (La7) tra il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, e il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti. La miccia della discussione èl’avviso di garanzia al sindaco di Torino, Chiara Appendino, indagata per falso in atto pubblico. Sallusti accusa Travaglio di aver minimizzato: “Hai detto un mucchio di sciocchezze, ma prendo atto che parli come un politico grillino senza contradditorio. Per te il reato di cui è accusata la Appendino è quisquilia e invece si tratta di falso in bilancio. Parliamo di roba seria. Poi, per difendere i grillini, dici che col Rosatellum bis non puoi scegliere il tuo candidato” – continua – “Ma secondo te i grillini possono scegliere il loro candidato? Vedi Genova, Milano, Sicilia. O è il candidato che piace a Grillo oppure, anche se vince le primarie, viene messo da parte. Ma di che cosa stiamo parlando?”. Travaglio risponde: “Non ho mai detto che si tratta di una quisquilia. Peraltro, il reato non è falso in bilancio, ma falso in atto pubblico. Quindi, la sciocchezza l’ha detta Sallusti”. “Va bene” – ribatte il direttore de Il Giornale – “Non giochiamo con le parole. Ha falsificato il bilancio, che è un atto pubblico”. “Non è un gioco di parole” – spiega Travaglio – “sono due reati diversi, due articoli differenti del codice penale. Il falso in bilancio è una specialità del tuo padrone. hqdefault.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

eheheheh    due   giornalisti  che  portano  avanti  le  idee  di  due  pregiudicati annamo  bbbbeeeenne...

resta  il  fatto  che  l' Appendino  ha  ricevuto  l'avviso  di garanzia  quello  che  per  ALTRI i grulli  volevano  a  prescindere  le  dimissioni

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963