ARTICOLO 54 COSTITUZIONE IGNOTO AL COSO

Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

Non  c'è  che  dire    continua   a dare  il  buon  esempio

Salvini fa infuriare i cobas: "Non è accettabile che un Senatore della Repubblica pieghi le norme, mettendo a rischio i lavoratori, per la sua campagna elettorale"Non è accettabile che un Senatore della Repubblica pieghi le norme, mettendo a rischio i lavoratori, per la sua campagna elettorale"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

https://thevision.com/politica/salvini-ricco-privilegiato/?fbclid=IwAR2_VIjk5PkxvxoEswM1w8203yPz0mbpoRMps3RiU9FP8W3WtBQEaJXgcI8

SALVINI UOMO DEL POPOLO È UNA FARSA. È UN RICCO CHE FA GLI INTERESSI DEI RICCHI

Quello che sfugge a molti, e quello su cui pochi hanno avuto il coraggio di attaccare Salvini in questi mesi, è che l’ex ministro dell’Interno è parte integrante non solo di quelle élite da cui tanto si allontana, ma anche da quel mondo delle banche, dell’alta finanza e dello “zero virgola” a cui imputa tutti i mali del mondo, giusto quando non c’è un’imbarcazione di qualche Ong da prendere di mira

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sorride con la mascherina abbassata, esattamente come fanno gli ebeti, gli irresponsabili e gli incivili. Cioè il grosso dell'elettorato di questo signore. Che sia uno che usa il popolo (bue) per fare gli interessi dei ricchi, ovvero un populista della peggiore  specie (in questo non dissimile dai Berlusconi e dai Renzi) io lo scrivo da anni. Durante il governo gialloverde scrivevo che era "l'uomo della conservazione messo nel governo del cambiamento per impedire il cambiamento" (vedasi Benetton, TAV, prescrizione, etc.). Non smetterò mai di criticare Di Maio per la scelta dissennata (pur con alcune attenuanti) di allearsi con un simile personaggio. Fu allora che avvenne la "svolta" del Movimento, non certo con il voto di ieri della base. Il mandato zero dei consiglieri comunali è solo una piccola e giustificata eccezione che conferma la regola dei due mandati (che resta valida per tutti gli altri e ben più importanti mandati elettivi), mentre un'alleanza, e un'alleanza sbagliatissima, i 5Stelle l'hanno già fatta nel 2018, per l'appunto. D'altra parte un partito o movimento che non si allea con nessuno ha senso nel caso di una forza ideologica che lotta per la bandiera (es. Potere al Popolo), oppure ha senso in un sistema perfettamente bipolare (come quello americano). Ma nel 2018 Di Maio non solo rinunciò alla possibilità di governare da solo e di rivoltare l'Italia come un calzino, ma rinunciò anche alla possibilità di bipolarizzare radicalmente il sistema. Una eventuale, difficile ma non impossibile vittoria dei 5Stelle alle elezioni anticipate, avrebbe di fatto ridotto il sistema a due sole grandi forze: progressisti (i 5S più la sinistra di Leu e forse la sinistra del Pd, all'epoca ancora in mano al Tappetaro) e conservatori (tutti gli altri). Peccato.   

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Sorride con la mascherina abbassata, esattamente come fanno gli ebeti, gli irresponsabili e gli incivili. Cioè il grosso dell'elettorato di questo signore. Che sia uno che usa il popolo (bue) per fare gli interessi dei ricchi, ovvero un populista della peggiore  specie (in questo non dissimile dai Berlusconi e dai Renzi) io lo scrivo da anni. Durante il governo gialloverde scrivevo che era "l'uomo della conservazione messo nel governo del cambiamento per impedire il cambiamento" (vedasi Benetton, TAV, prescrizione, etc.). Non smetterò mai di criticare Di Maio per la scelta dissennata (pur con alcune attenuanti) di allearsi con un simile personaggio. Fu allora che avvenne la "svolta" del Movimento, non certo con il voto di ieri della base. Il mandato zero dei consiglieri comunali è solo una piccola e giustificata eccezione che conferma la regola dei due mandati (che resta valida per tutti gli altri e ben più importanti mandati elettivi), mentre un'alleanza, e un'alleanza sbagliatissima, i 5Stelle l'hanno già fatta nel 2018, per l'appunto. D'altra parte un partito o movimento che non si allea con nessuno ha senso nel caso di una forza ideologica che lotta per la bandiera (es. Potere al Popolo), oppure ha senso in un sistema perfettamente bipolare (come quello americano). Ma nel 2018 Di Maio non solo rinunciò alla possibilità di governare da solo e di rivoltare l'Italia come un calzino, ma rinunciò anche alla possibilità di bipolarizzare radicalmente il sistema. Una eventuale, difficile ma non impossibile vittoria dei 5Stelle alle elezioni anticipate, avrebbe di fatto ridotto il sistema a due sole grandi forze: progressisti (i 5S più la sinistra di Leu e forse la sinistra del Pd, all'epoca ancora in mano al Tappetaro) e conservatori (tutti gli altri). Peccato.   

Ma   guarda  ,  ma  tutte   queste  ricriminazioni ,   perché  non  sono   valse   quando    si fece   lo streaming   con  Bersani che   credo  era  e  di  molto  più  credibile   sia   del tappetaro  ma  certamente   molto    più  del  coso  con  cui  hanno fatto    il  contratto inciucio eppure   Bersani  fece  una  proposta   seria  e  non  chiedendo  che  governassero assieme  ma  solo  che   li  dessero   fiducia  per   fare  otto  cose   IMPORTANTISSIME   per  l'  Italia    IL CAMBIAMENTO  CHE  ANCHE  LORO  CHIEDEVANO   certo  meglio  l'inciucio  con  l'irresponsabile  fancaxxista...

Modificato da pm610
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

Ma   guarda  ,  ma  tutte   queste  ricriminazioni ,   perché  non  sono   valse   quando    si fece   lo streaming   con  Bersani che   credo  era  e  di  molto  più  credibile   sia   del tappetaro  ma  certamente   molto    più  del  coso  con  cui  hanno fatto    il  contratto inciucio eppure   Bersani  fece  una  proposta   seria  e  non  chiedendo  che  governassero assieme  ma  solo  che   li  dessero   fiducia  per   fare  otto  cose   IMPORTANTISSIME   per  l'  Italia    IL CAMBIAMENTO  CHE  ANCHE  LORO  CHIEDEVANO   certo  meglio  l'inciucio  con  l'irresponsabile  fancaxxista...

Caro Los, la questione è già stata ampiamente discussa e chiarita. Anche per merito dello stesso Bersani che qualche mese dopo il famoso incontro con la delegazione grillina disse che non aveva mai avuto alcuna intenzione di fare alleanze. In sostanza Bersani presentò i suoi punti programmatici e chiese l'appoggio esterno. IN CAMBIO DI NULLA. GRATIS ET AMORE DEI. PRENDERE O LASCIARE. Caro Los, in democrazia non si tratta così una forza politica che ha preso quasi i tuoi stessi voti. Come minimo Bersani avrebbe dovuto dire: se mi appoggiate, non vi do ministeri ma degli 8 punti 3 li mettete voi. Per es. reddito di cittadinanza, spazzacorrotti e taglio dei parlamentari. Niente di niente. L'appoggio esterno gratis poteva (forse) chiederlo Di Maio nel 2018 dopo avere preso 4 milioni e mezzo di voti più del Pd e 5 milioni più della Lega. È sempre opportuno ricordare che durante le votazioni per il Quirinale Grillo fece intendere che avrebbe dato l'appoggio esterno in cambio dell'elezione di Rodotà. Un nome degnissimo e gradito anche alla base del Pd. Niente: Bersani non volle concedere neanche questo. Preferì rieleggere con Berlusconi l'88enne Napolitano e poi fare un governo con Berlusconi. Il quale non diede l'appoggio esterno ma ebbe 4 ministri e 8 sottosegretari. Chi semina vento raccoglie tempesta. Infatti arrivarono l'ictus a Bersani, la pugnalata a Letta, il disastro Renzi con le sue improbabili riformacce (sempre concordate con il delinquente Berlusconi), una legislatura buttata nel cesso e tre scissioni nel Pd. Nella seconda uscì dal partito lo stesso Bersani. Galantuomo e in buona fede, ma privo di coraggio e di strategia, e fallimentare nelle scelte politiche. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, fosforo311 ha scritto:

Caro Los, la questione è già stata ampiamente discussa e chiarita. Anche per merito dello stesso Bersani che qualche mese dopo il famoso incontro con la delegazione grillina disse che non aveva mai avuto alcuna intenzione di fare alleanze. In sostanza Bersani presentò i suoi punti programmatici e chiese l'appoggio esterno. IN CAMBIO DI NULLA. GRATIS ET AMORE DEI. PRENDERE O LASCIARE. Caro Los, in democrazia non si tratta così una forza politica che ha preso quasi i tuoi stessi voti. Come minimo Bersani avrebbe dovuto dire: se mi appoggiate, non vi do ministeri ma degli 8 punti 3 li mettete voi. Per es. reddito di cittadinanza, spazzacorrotti e taglio dei parlamentari. Niente di niente. L'appoggio esterno gratis poteva (forse) chiederlo Di Maio nel 2018 dopo avere preso 4 milioni e mezzo di voti più del Pd e 5 milioni più della Lega. È sempre opportuno ricordare che durante le votazioni per il Quirinale Grillo fece intendere che avrebbe dato l'appoggio esterno in cambio dell'elezione di Rodotà. Un nome degnissimo e gradito anche alla base del Pd. Niente: Bersani non volle concedere neanche questo. Preferì rieleggere con Berlusconi l'88enne Napolitano e poi fare un governo con Berlusconi. Il quale non diede l'appoggio esterno ma ebbe 4 ministri e 8 sottosegretari. Chi semina vento raccoglie tempesta. Infatti arrivarono l'ictus a Bersani, la pugnalata a Letta, il disastro Renzi con le sue improbabili riformacce (sempre concordate con il delinquente Berlusconi), una legislatura buttata nel cesso e tre scissioni nel Pd. Nella seconda uscì dal partito lo stesso Bersani. Galantuomo e in buona fede, ma privo di coraggio e di strategia, e fallimentare nelle scelte politiche. 

 

Come  vedi   resti   sempre   bloccato  , infatti  io l'ho detto  che  non  voleva  fare  il  governo  e  lo  ha  anche  detto   nello streaming  ma  certo  loro a  chiacchiere   come  adesso    dovevano rappresentare  i  cittadini ed  invece   come  è del  tutto  evidente  rappresentano  solo  se  stessi  e  i  loro  interessi....  delle enunciazioni  dei  primi  passi   non esiste  più nulla....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963