Il cattolico destrebete

PER I "CATTOLICI" DISTRATTI: 
..........................................................  
1) Io sono il Signore Dio tuo, non avrai altro Dio fuori di me.
2) Non nominare il nome di Dio invano.
3) Ricordati di santificare le feste.
4) Onora il padre e la madre.
5) Non ammazzare.
6) Non commettere atti impuri.
7) Non rubare.
8) Non dire falsa testimonianza.
9) Non desiderare la donna d'altri.
10 ) Non desiderare la roba d'altri.

Non sono un prete, tanto non darei maggiore garanzia, ma cerco di riflettere sull'ipocrisia. Spero che si salvi qualcuno, tra coloro che si definiscono cattolici, io sono un selvaggio che rincorre una semplice parola: Verità! Per questo ce l'ho con l'ipocrisia, che ne è l'esatto contrario. Iniziamo? Ok -  1) quanti di voi riconoscono un solo Dio, e non riempiono la loro vita di idoli? Tutto ciò che assume troppa importanza, da eclissare la tua fede, è un idolo! La tua squadra del cuore, la macchina, il vestire alla moda, i vizi del fumo o dell'alcool, l'attaccamento ai soldi, ecc. tutti idoli, che non ti daranno futuro, e che comunque lascerai quì .... 2) Ci sono sedicenti cattolici che bestemmiano, in molti modi. Giurano il falso, quando devono salvarsi le chiappe. Nel nome di Dio, ancora oggi, farebbero guerra ai Musulmani, o ad altre religioni.  Nel nome di un Dio che non conoscono veramente, giustificano ingiustizie, sopraffazioni, la pena di morte ecc.  e naturalmente rivendicano ( politicamente ) che il loro è il vero Dio.  3) Molti vanno a Messa la domenica, ma non sanno perché ci vanno: abitudine, tradizione familiare, per un'immagine politicamente corretta, si, anche per mettersi in mostra in funzione del voto cattolico. Ma si assiste, più che ad un rendimento di grazie, del popolo verso il suo Dio, ad una specie di sartoria iniqua, dove il taglia e cuci di certe linguacce, viene operato sulla pelle di poveri cristi, e questo prima di entrare in chiesa, ma anche dopo aver fatto la Comunione ... ci si accosta all'Eucaristia, con una tranquillità spaventosa, che sembra piuttosto sciatteria morale e spirituale. Altri non trovano nemmeno il tempo, di andare a Messa, perché hanno troppo da fare con i propri idoli, ma naturalmente, nessuno osi mettere in dubbio la loro matrice cattolica. In realtà, santificare un giorno di festa ... sembra non interessare molto. 4) Molti sedicenti cattolici, si dimenticano facilmente questo comandamento, infatti il rispetto per i propri genitori non ha più la sacralità di una volta. Già da ragazzi imparano a contestare i genitori, e magari frequentano l'Azione Cattolica, fanno gli Scout, o fanno parte dei gruppi di CL, la più politicizzata delle realtà cattoliche, o il Rinnovamento dello Spirito, o altre realtà. Poi quando crescono e formano famiglia, il rispetto per i genitori diventa funzionale, secondo quanto posso "scucire" o essere disponibili come nonni-sitter. Quando giunge la stagione della vita, in cui avrebbero bisogno di aiuto, allora o si gira al largo, o se proprio devono intervenire, li rifilano in una casa di riposo. ma nello stesso tempo, si riesce a pavoneggiarsi con gli amici, perché la sistemazione è buona.  5) Non dice non uccidere, ma non ammazzare, coinvolgendo anche gli animali. Troppi tra i cattolici, per giustificarsi dicono: non ho ucciso nessuno!  Ma la malevolenza, di quelle linguacce di cui prima, uccidono l'onore, la dignità delle persone. La cattiveria, uccide la vita nell'altro, gli spegne la luce e a volte lo spinge fino al suicidio. Ma naturalmente, per certe persone, non è successo nulla, il loro non dio è con loro! Il maltrattamento degli animali poi, è permesso per certe coscienze, tanto un animale non ha anima... io ritengo che siano queste persone senza anima, o con un'anima persa nelle tenebre, ma si dicono cattoliche.  6) Non commettere atti impuri, lo traducono come esclusivamente diretto alla ***. Per il resto: la ***, la violenza sessuale praticata da posizione dominante, e per non vomitare, taglio corto: tutte le iniquità, le sozzure praticate a danno di bambini, di donne, e a volte di diversamente abili, il ricatto sessuale praticato sugli immigrati che si finge di aiutare, ecc.  tutto questo nel segreto, mentre l'immagine del "buon cattolico" è salva, finché non giunge il momento della verità!  7) è il comandamento più violato al mondo. Qual'è il cattolico, ( anche se spero che qualcuno ci sia ) che avendo la possibilità di arricchirsi, si ferma di fronte alla questione morale? Abbiamo visto vescovi e preti, rubare senza scrupoli, alle loro comunità, all'istituzione dell'otto x mille ecc. Se le guide percorrono certi sentieri, certamente i politici cattolici si sentono giustificati, e allora  basta baciare Crocifissi in pubblico, pregare la Madonna di Medjugorie, e anche se freghi 49 milioni alla collettività, ti senti perfettamente cattolico, e puoi rivendicare il diritto ai voti cattolici, e insieme all'impunito di Arcore, rivendicare il titolo di difensore della cattolicità. Vorrei ricordare che Gesù Cristo ebbe a dire: chi è fedele nel poco, è fedele nel molto,  quindi chi ruba poco, se avesse l'occasione ruba molto! Non rubare! 8) non dire falsa testimonianza? Aiuto! Qualcuno ha detto che siamo nell'era della "Post-Verità", cioè della menzogna liberalizzata. Qual'è il cattolico, ( anche qui spero che qualcuno ci sia ) disposto a dire la verità anche contro il proprio interesse?  La falsa testimonianza, ormai abita tranquillamente anche nei tribunali, dove dovrebbe essere perseguita. La falsità, è ormai presente in ogni ambito, dietro maschere di perbenismo. 9) Il divieto di desiderare la donna d'altri, sembra che per tanti cattolici non ci sia ... almeno, sedicenti cattolici!  Quelli che con la scusa della frequentazione di gruppi e associazioni, sono sempre a caccia, e non guardano in faccia a nessuno, non si fanno scrupolo di rovinare famiglie, come coyotes seminano il loro squallore, pur definendosi cattolici.  Gente di un egoismo stratosferico, incapace di empatia, incapace di amore vero, ma nascosti a volte da una maschera perbenista si considerano cattolici di prima scelta... E a rovinare famiglie, a volte ci sono stati, e ci sono tutt'ora anche così detti pastori, che però chiederanno perdono al Signore!  10) Non desiderare la roba d'altri, è parente del 7° non rubare, e quanti cattolici giurerebbero: io no, non faccio quelle cose! Poi scopri che il volontario, la brava ***, dopo essersi scelta un'anziana abbiente come vittima, te la spolpano lasciandola pulita come nocciolo di prugna! Quando poi scopri che il perfetto cattolico, amico del parroco, truffa il pensionato, facendolo firmare transazioni a senso unico, con un unico beneficiario. Truffe e raggiri, della più squallida qualità, perpetrati con l'inganno, tradendo la fiducia, facendosi un baffo di ogni regola morale, scopri che sono opera di sedicenti cattolici, e allora t'incazzi!  Se mi è concesso, vorrei dire: se questi sono cattolici, perché lisciano l'autorità costituita, e nella Chiesa riescono a ricoprire ruoli importanti, ad avere onori e riconoscimenti, io dico loro che NON SONO CRISTIANI.  Potranno anche fregiarsi del termine cattolico, pregare la Madonna di Medjugorie, o frequentare gruppi e associazioni, ma non sono cristiani. Se poi seguono i difensori del cattolicesimo - Dio - Patria - Famiglia, e sono anche xenofobi e razzisti, NON SONO CRISTIANI e non lo dico io, ma il Vangelo che non conoscono.  Per concludere, vorrei che questa cruda disamina di comportamenti, rivolta a cattolici distratti, che fingono di non vedere l'iniquità, di non sapere, che sono molto portati a volgere lo sguardo altrove, per dire poi di ignorare, possa servire come riflessione. Se in questi comportamenti ti ritrovi, anche soltanto marginalmente, c'è qualcosa da cambiare, per il tuo stesso bene. Tutti possiamo cambiare, se ci rendiamo conto di aver sbagliato, ma dobbiamo essere nella verità. Avere il coraggio della verità, e non fingere di non sapere che certe proposte ci portano lontani dal Vangelo, fanno di noi cattolici del nulla! Certamente non cristiani!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Fossero solo ignoranti...il fatto è che sono anche fascisti..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/10/2020 in 18:16 , wronschi ha scritto:

PER I "CATTOLICI" DISTRATTI: 
..........................................................  
1) Io sono il Signore Dio tuo, non avrai altro Dio fuori di me.
2) Non nominare il nome di Dio invano.
3) Ricordati di santificare le feste.
4) Onora il padre e la madre.
5) Non ammazzare.
6) Non commettere atti impuri.
7) Non rubare.
8) Non dire falsa testimonianza.
9) Non desiderare la donna d'altri.
10 ) Non desiderare la roba d'altri.

Non sono un prete, tanto non darei maggiore garanzia, ma cerco di riflettere sull'ipocrisia. Spero che si salvi qualcuno, tra coloro che si definiscono cattolici, io sono un selvaggio che rincorre una semplice parola: Verità! Per questo ce l'ho con l'ipocrisia, che ne è l'esatto contrario. Iniziamo? Ok -  1) quanti di voi riconoscono un solo Dio, e non riempiono la loro vita di idoli? Tutto ciò che assume troppa importanza, da eclissare la tua fede, è un idolo! La tua squadra del cuore, la macchina, il vestire alla moda, i vizi del fumo o dell'alcool, l'attaccamento ai soldi, ecc. tutti idoli, che non ti daranno futuro, e che comunque lascerai quì .... 2) Ci sono sedicenti cattolici che bestemmiano, in molti modi. Giurano il falso, quando devono salvarsi le chiappe. Nel nome di Dio, ancora oggi, farebbero guerra ai Musulmani, o ad altre religioni.  Nel nome di un Dio che non conoscono veramente, giustificano ingiustizie, sopraffazioni, la pena di morte ecc.  e naturalmente rivendicano ( politicamente ) che il loro è il vero Dio.  3) Molti vanno a Messa la domenica, ma non sanno perché ci vanno: abitudine, tradizione familiare, per un'immagine politicamente corretta, si, anche per mettersi in mostra in funzione del voto cattolico. Ma si assiste, più che ad un rendimento di grazie, del popolo verso il suo Dio, ad una specie di sartoria iniqua, dove il taglia e cuci di certe linguacce, viene operato sulla pelle di poveri cristi, e questo prima di entrare in chiesa, ma anche dopo aver fatto la Comunione ... ci si accosta all'Eucaristia, con una tranquillità spaventosa, che sembra piuttosto sciatteria morale e spirituale. Altri non trovano nemmeno il tempo, di andare a Messa, perché hanno troppo da fare con i propri idoli, ma naturalmente, nessuno osi mettere in dubbio la loro matrice cattolica. In realtà, santificare un giorno di festa ... sembra non interessare molto. 4) Molti sedicenti cattolici, si dimenticano facilmente questo comandamento, infatti il rispetto per i propri genitori non ha più la sacralità di una volta. Già da ragazzi imparano a contestare i genitori, e magari frequentano l'Azione Cattolica, fanno gli Scout, o fanno parte dei gruppi di CL, la più politicizzata delle realtà cattoliche, o il Rinnovamento dello Spirito, o altre realtà. Poi quando crescono e formano famiglia, il rispetto per i genitori diventa funzionale, secondo quanto posso "scucire" o essere disponibili come nonni-sitter. Quando giunge la stagione della vita, in cui avrebbero bisogno di aiuto, allora o si gira al largo, o se proprio devono intervenire, li rifilano in una casa di riposo. ma nello stesso tempo, si riesce a pavoneggiarsi con gli amici, perché la sistemazione è buona.  5) Non dice non uccidere, ma non ammazzare, coinvolgendo anche gli animali. Troppi tra i cattolici, per giustificarsi dicono: non ho ucciso nessuno!  Ma la malevolenza, di quelle linguacce di cui prima, uccidono l'onore, la dignità delle persone. La cattiveria, uccide la vita nell'altro, gli spegne la luce e a volte lo spinge fino al suicidio. Ma naturalmente, per certe persone, non è successo nulla, il loro non dio è con loro! Il maltrattamento degli animali poi, è permesso per certe coscienze, tanto un animale non ha anima... io ritengo che siano queste persone senza anima, o con un'anima persa nelle tenebre, ma si dicono cattoliche.  6) Non commettere atti impuri, lo traducono come esclusivamente diretto alla ***. Per il resto: la ***, la violenza sessuale praticata da posizione dominante, e per non vomitare, taglio corto: tutte le iniquità, le sozzure praticate a danno di bambini, di donne, e a volte di diversamente abili, il ricatto sessuale praticato sugli immigrati che si finge di aiutare, ecc.  tutto questo nel segreto, mentre l'immagine del "buon cattolico" è salva, finché non giunge il momento della verità!  7) è il comandamento più violato al mondo. Qual'è il cattolico, ( anche se spero che qualcuno ci sia ) che avendo la possibilità di arricchirsi, si ferma di fronte alla questione morale? Abbiamo visto vescovi e preti, rubare senza scrupoli, alle loro comunità, all'istituzione dell'otto x mille ecc. Se le guide percorrono certi sentieri, certamente i politici cattolici si sentono giustificati, e allora  basta baciare Crocifissi in pubblico, pregare la Madonna di Medjugorie, e anche se freghi 49 milioni alla collettività, ti senti perfettamente cattolico, e puoi rivendicare il diritto ai voti cattolici, e insieme all'impunito di Arcore, rivendicare il titolo di difensore della cattolicità. Vorrei ricordare che Gesù Cristo ebbe a dire: chi è fedele nel poco, è fedele nel molto,  quindi chi ruba poco, se avesse l'occasione ruba molto! Non rubare! 8) non dire falsa testimonianza? Aiuto! Qualcuno ha detto che siamo nell'era della "Post-Verità", cioè della menzogna liberalizzata. Qual'è il cattolico, ( anche qui spero che qualcuno ci sia ) disposto a dire la verità anche contro il proprio interesse?  La falsa testimonianza, ormai abita tranquillamente anche nei tribunali, dove dovrebbe essere perseguita. La falsità, è ormai presente in ogni ambito, dietro maschere di perbenismo. 9) Il divieto di desiderare la donna d'altri, sembra che per tanti cattolici non ci sia ... almeno, sedicenti cattolici!  Quelli che con la scusa della frequentazione di gruppi e associazioni, sono sempre a caccia, e non guardano in faccia a nessuno, non si fanno scrupolo di rovinare famiglie, come coyotes seminano il loro squallore, pur definendosi cattolici.  Gente di un egoismo stratosferico, incapace di empatia, incapace di amore vero, ma nascosti a volte da una maschera perbenista si considerano cattolici di prima scelta... E a rovinare famiglie, a volte ci sono stati, e ci sono tutt'ora anche così detti pastori, che però chiederanno perdono al Signore!  10) Non desiderare la roba d'altri, è parente del 7° non rubare, e quanti cattolici giurerebbero: io no, non faccio quelle cose! Poi scopri che il volontario, la brava ***, dopo essersi scelta un'anziana abbiente come vittima, te la spolpano lasciandola pulita come nocciolo di prugna! Quando poi scopri che il perfetto cattolico, amico del parroco, truffa il pensionato, facendolo firmare transazioni a senso unico, con un unico beneficiario. Truffe e raggiri, della più squallida qualità, perpetrati con l'inganno, tradendo la fiducia, facendosi un baffo di ogni regola morale, scopri che sono opera di sedicenti cattolici, e allora t'incazzi!  Se mi è concesso, vorrei dire: se questi sono cattolici, perché lisciano l'autorità costituita, e nella Chiesa riescono a ricoprire ruoli importanti, ad avere onori e riconoscimenti, io dico loro che NON SONO CRISTIANI.  Potranno anche fregiarsi del termine cattolico, pregare la Madonna di Medjugorie, o frequentare gruppi e associazioni, ma non sono cristiani. Se poi seguono i difensori del cattolicesimo - Dio - Patria - Famiglia, e sono anche xenofobi e razzisti, NON SONO CRISTIANI e non lo dico io, ma il Vangelo che non conoscono.  Per concludere, vorrei che questa cruda disamina di comportamenti, rivolta a cattolici distratti, che fingono di non vedere l'iniquità, di non sapere, che sono molto portati a volgere lo sguardo altrove, per dire poi di ignorare, possa servire come riflessione. Se in questi comportamenti ti ritrovi, anche soltanto marginalmente, c'è qualcosa da cambiare, per il tuo stesso bene. Tutti possiamo cambiare, se ci rendiamo conto di aver sbagliato, ma dobbiamo essere nella verità. Avere il coraggio della verità, e non fingere di non sapere che certe proposte ci portano lontani dal Vangelo, fanno di noi cattolici del nulla! Certamente non cristiani!

 

I cattolici si rifanno a Dante alighieri....precursore della lingua italiana.....e incisivo interprete della cristianità.........noi pensiamo che nell'era moderna dei molti...... il nostro Signore nn abbia bisogno.....anche se finiscono all'inferno...poco male..invece di personaggi esempio come bill gates inventore di sistemi operativi,filantropo ...oppure di Zuckenberg ideatore di fb..l'altissimo ne cerchi... come il pane serve ai poveri .....perché benefattore dell'umanità e del progresso scientifico ....ad insaputa della gente comune coi suoi miseri pensieri ed idee che non hanno neppure cambiato la serratura di casa...

.che dire qualcuno aspetta la chiamata?? Noi no..ma ci rendiamo conto..di quanto siano inutili e ripetitive molte vite.e del nostro e loro scarso apporto al benessere e benestare della comunità...vista come umanità .....che dovrebbe godere di un nuovo e interessante.......progetto,scoperta, invenzione...tiriamo le somme .insomma...ma che c.a.z.z.o  avete combinato nella vita di rilevante????? Pregato e lavorato e poi?? Come custodi della cristianita' e' Proprio poco.....sarebbe stato meglio foste atei almeno il problema..della santita' nn vi avrebbe neppure sfiorato.......E con questo vi auguriamo.....senza affetto....e. non ditelo a nessuno.....che potete pure andare a casa di fan.cu.lo.....sempre meglio che della suocera...perché da lei si' bisogna pregare che abbia la luna poco storta......sono dolori quando attacca con vostra moglie  e voi in mezzo come gli  spaventapasseri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/8/2020 in 18:57 , wronschi ha scritto:

Fossero solo ignoranti...il fatto è che sono anche fascisti..

che forse è peggio....ma la linea depravata di una religione portata in alto per il loro tornaconto è la loro vera religione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un vero cattolico dovrebbe seguire anche queste   parole di Gesù: "chi è senza peccato scagli la prima pietra".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Un vero cattolico dovrebbe seguire anche queste   parole di Gesù: "chi è senza peccato scagli la prima pietra".

Seguire Gesù Cristo...è un impresa.titanica...nessun essere umano riesce ad amare gli altri come se stesso..oppure se ti chiedono le scarpe..dagli anche il mantello...porgere ..l'altra guancia..nn siamo mica sc.em.i ...andare come pecore in un branco di lupi...chi vuol far la pecora?? Nn pensate che la Bibbia e gli insegnamenti del Signore alla fine sono solo una favola irrealizzabile..che nessuno seguirà mai..se non x soggiogare il prossimo ai propri voleri...vedere i preti p.ed.ofi.li ...anche la Chiesa è fatta di uomini..non di santi ..quindi..la religione..come l'ora di religione in classe..la segue solo chi è fesso?? Ognuno trae le sue conclusioni ma la sx stride in certi punti con il Vaticano ...dato l'estrazione puramente atea..e contro..i servitori della messa ed eucaristia..i quali parlano in nome di Dio..senza poi seguirne le leggi...anzi facendo l'opposto .. godendo di sfarzo e lusso ..invece di seguire una vita modesta e povera...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963