lampedusa:cè chi invece da il benvenuto

Don Carmelo il prete anti-Salvini

Nel 2019, il parroco Carmelo La Magra è diventato noto per le proteste contro l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini e in favore dello sbarco immediato degli immigrati a bordo della nave Sea Watch comandata da Carola Rackete: “Continueremo a dormire sul sagrato della chiesa finché non sarà consentito loro di scendere a terra in un porto sicuro”, aveva affermato il don a favore di telecamere. Sembrerebbe invece, come ci hanno riferito diversi residenti, che La Magra si sia ritirato in canonica poco dopo la mezzanotte. D’altronde, l’umidità notturna dell’isola può essere veramente fastidiosa per un solare prete pasciuto.

Residenti e commercianti sono indignati per quello che da anni sta succedendo attorno alla chiesa don Carmelo, e sono ormai esasperati. Nemmeno le Forze dell’Ordine sembrano essere interessate a porre fine al degrado che ogni sera si ripete in quella piazza, diventata il fortino dello spaccio di Lampedusa, anche grazie al Wi-Fi gratuito . Non è ben chiara una questione ai lampedusani: la droga arriva a bordo dei barconi o è la malavita italiana ad assoldare, immediatamente dopo lo sbarco, gli immigrati. Certo è che gli immigrati spacciano ogni tipo di stupefacente anche ai minorenni dell’isola, e questo sta diventando una piega sociale con serie ripercussioni.

 La chiesa di San Gerlando dà il benvenuto ai turisti sbarcati a Lampedusa con un enorme murale della Madonna con il Bambino, entrambi dalle fattezze africane.

WhatsApp-Image-2020-08-08-at-08.51.53.jpeg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963