Roberto ascoltami...

“La doppia preferenza di genere danneggia il sesso femminile perché normalmente il maschio è maggiormente infedele della femmina” 

Queste le insensate e offensive parole del senatore leghista Roberto Calderoli. 

Avete capito bene: secondo l’onorevole Calderoli essendo l’uomo più incline all’infedeltà rispetto alla donna, sarà anche maggiormente avvantaggiato in politica. Quindi, secondo la sua teoria, l’eventuale candidato di sesso maschile sarà in grado di portarsi a casa più voti grazie alle donne, mentre le candidate di sesso femminile non verranno elette, questo perché sarebbero in balia degli uomini. 

Di fronte a questo stereotipo da commedia all’italiana, senza offesa per il genere che ha avuto autori assai più raffinati,  cadono le braccia. 

Non solo per il fatto che sono parole pronunciate nell’Aula del Senato, ma anche perché sono un incitamento a boicottare la doppia preferenza e il
riequilibrio della rappresentanza.
Specchio del maschilismo  che caratterizza da sempre la politica leghista.

E la cosa peggiore è che tutti gli altri esponenti della lega presenti in Senato in quel momento hanno riso come ad appoggiare il collega Calderoli in questo argomentare da bar dello sport.

Questi cameratismi d’altri tempi non ci fermeranno. Lavoriamo per un’Italia più civile e a misura di donne e uomini.  E continueremo a farlo nonostante Calderoli e i suoi simili. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963