LO SA IL CIARLATANO ?

Se il virus tornerà sapremo con chi prendercela” dicono oggi i sovranisti riferendosi a immigrati e governo.

Facciamo allora due conti.

I dati appena resi noti dell’indagine seriologica condotta da Istat, Ministero della Salute e Croce Rossa hanno rilevato che il numero di persone che ha contratto il coronavirus in Italia è, in realtà, 6 volte la cifra accertata con i tamponi.

Quindi non 260 mila, bensì 1,5 milioni di persone.

Ovvero, per ogni persona infetta rilevata col tampone (perché magari ha avuto sintomi) ce ne sono state 6 asintomatiche che hanno avuto il coronavirus, sono state contagiose, ma non lo hanno mai saputo.

Questo vuol dire che da mesi, anche dopo il lock down, decine se non centinaia di migliaia di italiani asintomatici, sono andati e vanno in giro con il virus addosso, senza nemmeno saperlo.
Rischiando, inconsciamente, di contagiarne altri.

In questi stessi due mesi, con questa impressionante mole di mine vaganti, un politico ha tenuto ogni giorno assembramenti in ogni angolo d’Italia.

Centinaia se non migliaia di persone a cui ovviamente nessuno faceva test o tamponi all'ingresso, ma a cui lui stringeva e baciava mani, passava cellulari, toccava il viso.

Ora.

Quanti sono gli italiani attualmente positivi al virus e quindi potenzialmente contagiosi?

Sono 12.482. Si tratta di cittadini a cui è stato fatto il tampone e che ora si trovano in isolamento o in ospedale.

Ma abbiamo anche detto che per ogni positivo accertato e in isolamento, ce ne sono almeno altri 6 che sono positivi senza saperlo.

E quindi, oggi, abbiamo circa 50 mila italiani positivi che vanno in giro inconsapevoli di essere potenzialmente contagiosi.
Magari pure ai comizi.

Ripeto: 50 mila.

Sapete quanti sono, tra i 6 mila sbarcati a luglio, quelli risultati attualmente positivi? In realtà di preciso non lo sa nessuno, ma indicativamente parliamo dell’1,5%. Quindi appena alcune decine di persone.
Ma esageriamo: facciamo centinaia.

Ebbene, secondo voi a cosa dovremo una eventuale seconda ondata?
Ai 50 mila italiani positivi che nemmeno sanno di esserlo e vanno comprensibilmente in giro, in discoteca e ai comizi?

Ovviamente no.

Sarà tutta colpa dei migranti.
Che, a differenza di quanto avviene per i comizi, appena sbarcano vengono sottoposti a test e/o tampone, quindi individuati, isolati e controllati. O di qualcuno di loro che riesce a fuggire.

In fondo si sa: un solo africano contagia più di 50 mila italiani.
E’ scienza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Come  non  bastasse    i  virus  che  sta  seminando , ovvero  odio e  paure e tante  bufale  che  attecchiscono   in   menti  labili e  analfabeti  funzionali 
L'immagine può contenere: 11 persone, persone in piedi

Cervia 2020
In barba a tutte le norme covid.
Salvini: "se riparte la pandemia sappiamo chi denunciare."
Mi creda Senatore Salvini,
lo sappiamo anche noi..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Toscana, una spiaggia della costa apuana.

Una madre accompagna al mare suo figlio sottoposto di recente ad un delicatissimo trapianto di trachea. Il mare, i bagni, l’aria aperta gli fanno bene, ma è immunodepresso e il Coronavirus per lui significa rischiare di morire.

Due donne stendono il telo a un centimetro da loro, senza mascherina né la minima attenzione e rispetto delle misure di sicurezza.

Quando la mamma chiede loro di fare attenzione, la risposta è sconvolgente:

“Il Covid non esiste” replicano schiumanti. “Se suo figlio è malato, lo tenga a casa”.

E in questa riga e mezzo c’è la fotografia esatta di quello che è diventato un pezzo enorme di questo Paese.

Il virus doveva renderci migliori.
Ha finito semplicemente per tirare fuori quello che milioni di persone sono sempre state: egoiste, ignoranti all’estremo, maleducate, complottiste, rabbiose, incapaci di provare la benché minima empatia.

Solo che, a un certo punto, è arrivato qualcuno e gli ha detto che non dovevano più nascondersi o vergognarsi.
E hanno chiamato tutto questo “libertà”.

La parola più bella, insudiciata per sempre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
L'immagine può contenere: una o più persone, il seguente testo "CAZZARO SBARCHI IMMIGRATI IN ITALIA 10.873 E SE CONTINUANO A VOTARE SALVINI CHIAMEREMO PEPP O' MELLUNAR! GLI APRIRA' LA TESTA COME FA CON COCOMERI PER METTERE MATERIA GRIGIA"
IL TRUCE PADANO URLA DI NUOVO ALL'INVASIONE.
MA I NUMERI GLI DANNO TORTO.
Ed i numeri non hanno Partito politico.
Nel 2019, quando Salvini è stato ministro, i migranti arrivati in Italia furono circa 2.000 in più di quelli arrivati nel 2020.
Messo in difficoltà dalle vicende Lombarde e da altre vicende politiche ed anche giudiziarie Salvini fa l'unica cosa che sa fare quando si trova in difficoltà, puntare sulla paura delle persone (che lui stesso tra l'altro alimenta) e urlare ad una invasione inesistente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963