fermateli,o sara' una strage

Un’eventuale seconda ondata in Italia potrebbe esser legata all’aumento esponenziale dei casi” nei viaggiatori internazionali, “qualora questi non vengano identificati ed isolati e non se ne traccino i contatti”. A puntare il dito sui viaggiatori internazionali è Walter Pasini, epidemiologo, esperto in medicina dei viaggi e presidente della Società internazionale di medicina del turismo, con sede a Venezia. “Le Asl italiane – sottolinea – devono porre grande attenzione nel controllo dei cluster”.

“Da un lato il presidente Conte prolunga lo stato di emergenza nazionale fino al 15 ottobre, dall’altro consente un’immigrazione selvaggia estremamente pericolosa ed effettua pochissimi controlli sui viaggiatori che provengono dall’Est Europa (Romania, Bulgaria, ma anche Pakistan ed altri paesi medio-orientali). Purtroppo non si è capaci di leggere correttamente ciò che sta succedendo”.

E’ fondamentale, secondo Pasini, “impedire con ogni mezzo l’immigrazione incontrollata dall’Africa attraverso barconi o barchette. Ogni positivo che sfugge può accendere nuovi focolai e provocare stragi.

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Ma di che si preoccupa, Sig Frizz?

Il covid è morto, lo ha detto il kapitone senza mascherina, perché lui è sicuro di quel che dice.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ma di che si preoccupa, Sig Frizz?

Il covid è morto, lo ha detto il kapitone senza mascherina, perché lui è sicuro di quel che dice.

 

ecco come li fermano: tuoi amiconi.....gli hai offerto almeno da bere??

https://twitter.com/i/status/1288844818064592896

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi fa vedere come il kapitone li rimandava a casa loro?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi fa vedere come il kapitone li rimandava a casa loro?

fai a fare il volontario!!questi sono dalle tue parti!!

 adesso si fa sempre più allarmante anche la diffusione del coronavirus tra gli immigrati irregolari appena sbarcati oppure ospitati nei centri di accoglienza. Prova ne è che oggi nell’ex Caserma Serena di Casier (Treviso) sono stati trovati positivi 129 immigrati. Un numero impressionante, considerando che sono stati effettuati 315 tamponi in totale: 293 sugli immigrati e 22 sugli operatori del centro di accoglienza in questione. Dunque quasi la metà degli ospiti è risultata positiva al Covid. A renderlo noto è stata l’Ulss 2, spiegando che i 129 contagiati sono tutti asintomatici e sono stati immediatamente isolati all’interno della struttura. Una quarantena opportunamente estesa anche ai negativi. Poi, tra una settimana, operatori e immigrati verranno di nuovo sottoposti al test.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi fa vedere come il kapitone li rimandava a casa loro?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963