il taser no vero?

Un’africana di 31 anni del Congo in possesso di una grossa lama ha tentato di accoltellare i passanti alla fermata della linea 4 davanti alla stazione di Porta Nuova a Torino


L’immigrata, senza fissa dimora, ha dato in escandescenza con la lama in mano e aggirandosi all’esterno della stazione ha aggredito i passanti. Gli agenti della polizia ferroviaria avvisati della situazione, sono intervenuti provando a calmarla. A quel punto si è scagliata anche contro di loro cercando di colpire gli uomini della polfer all’addome e al petto col fendente, non riuscendoci grazie alla loro prontezza di riflessi: l’hanno così disarmata e portata negli uffici della polizia dove ha continuato a manifestare il suo stato aggressivo. L’ennesimo caso di violenza a Porta Nuova si è concluso con l’arresto della donna per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.che tradotto,si concludera' con un nulla a procere.grazie alle leggi delle sx

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

E che c'entra il taser. Arco e frecce non sono sufficienti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

E che c'entra il taser. Arco e frecce non sono sufficienti?

 adesso si fa sempre più allarmante anche la diffusione del coronavirus tra gli immigrati irregolari appena sbarcati oppure ospitati nei centri di accoglienza. Prova ne è che oggi nell’ex Caserma Serena di Casier (Treviso) sono stati trovati positivi 129 immigrati. Un numero impressionante, considerando che sono stati effettuati 315 tamponi in totale: 293 sugli immigrati e 22 sugli operatori del centro di accoglienza in questione. Dunque quasi la metà degli ospiti è risultata positiva al Covid. A renderlo noto è stata l’Ulss 2, spiegando che i 129 contagiati sono tutti asintomatici e sono stati immediatamente isolati all’interno della struttura. Una quarantena opportunamente estesa anche ai negativi. Poi, tra una settimana, operatori e immigrati verranno di nuovo sottoposti al test.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi si sono infettati in Italia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963