Laureandi in WHAT'S APP

Cara lingua italiana ormai presa a schiaffi dalle nuove generazioni x.

In questo tempo di alta tecnologia è sempre più in voga mandare messaggi vocali con whatsapp

in giro si vedono ragazzini che ormai parlano da soli tenendo schiacciato un pulsante che registra il messaggio vocale da mandare all'amico, il fidanzato,o alla mamma.

Sarebbe bello invece , poterlo scriverlo questo messaggio, in modo da tenersi allenati con la nostra lingua italiana.

Abbandonati i libri ormai da tanto , quello che si riesce a leggere al massimo è un post su FB.

scrivere è diventato un fenomeno raro. 

Il sapore di una lettera ,da poter conservare, e leggerla quando si ha voglia. 

Sempre più disposti ad accettare le cattive mode, e spesso abbandonare le buone abitudini.

Più penna meno whatsapp.

6a00d8341c7a6053ef01b7c8d1a0d1970b-800wi.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Lo scrivo da anni  (non su Whatsapp) che la crisi italiana, prima che economica, è morale e culturale. Il livello espressivo degli italiani è paurosamente calato negli ultimi decenni, la nostra lingua, pur accogliendo migliaia di termini stranieri e neologismi, si è di fatto impoverita perché moltissimi vocaboli sono caduti nel dimenticatoio. Gli italiani hanno perduto la loro caratteristica facondia (quanti forumisti conoscono e usano questa parola?). Anche dai nostri politici arrivano slogan banalissimi più che discorsi articolati e profondi. A volte si atteggiano a maestrini, si preparano a casa la lezioncina, vanno in tv con la lavagnetta e scrivono cose tipo "cultura umanista", confondendo l'aggettivo col sostantivo, strafalcioni un tempo rari e imperdonabili in un toscano con la laurea (ma chi gliel'ha data?). Tu parli dell'italiano, ma che dire del latino? Il suo insegnamento sta scomparendo dalle nostre scuole. Quando cito un brocardo (idem c.s.) o una massima latina al bar, o in fila alla posta o in un'assemblea condominiale, mi guardano come se fossi un ubriaco o un extracomunitario di origine ignota. Ma una volta mi capitò di incontrare nel centro antico di Napoli un turista tedesco che mi chiese in.formazioni in latino fluente. Vergognandomi come un cane, riuscii a rispondergli solo in inglese. In tutte le scuole tedesche si insegnano obbligatoriamente almeno due lingue straniere. La prima è in genere l'inglese, la seconda è a scelta e le più gettonate sono il francese e il latino. E agli studenti non si richiedono solo versioni e traduzioni scritte, ma anche il latino parlato. Saluti

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Carissimo amico Fosforo31, la questione che tu hai sollevato va oltre il semplice whatsapp,figurati se oggi i giovani internauti si interessano alla lingua Latina, oppure tedesca e quante altre studiano negli altri paesi. 

Ma noi accettiamo tutto...viva l'era tecnologica. 

Saluti virtuali da Colo79.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963