BUFALARO DIRETTORETTO IN TRENO CI STAVI TU

http://www.huffingtonpost.it/2017/10/03/baby-gang-sale-su-un-treno-insulta-minaccia-e-aggredisce-passeggeri-quasi-unora-di-follia_a_23231037/?ncid=fcbklnkithpmg00000001

Un intero treno in balia di una baby gang di ragazzini ubriachi. Questa la denuncia che arriva dal Veneto dove un gruppo di passeggeri che viaggiava sul Venezia-Bassano delle 19.56 è stato insultato e aggredito da dei giovani stranieri decisi a mettere a soqquadro il convoglio.

Spintoni, parole pesanti e minacce, anche con un estintore. "Io e mia moglie eravamo andati a fare una passeggiata a Venezia. In treno, al rientro, siamo stati in balia di una baby-gang per quaranta minuti. Ho scattato delle foto ma sono stato minacciato – racconta un testimone al Corriere– abbiamo immediatamente schiacciato il tasto sos. Ci immaginavamo un pronto intervento invece per oltre quaranta minuti non è successo niente. Anzi, nel treno a porte chiuse, i bulli hanno alzato il livello di insulti e minacce ed hanno addirittura imbracciato un estintore vuotandolo nel corridoio".

Il mezzo si è fermato a Castello di Godego (Treviso) dove la baby gang è fuggita. Nessun viaggiatore ha sporto querela. Trenitalia invece sporgerà denuncia contro i giovanI che hanno agito sul Regionale 5740, preso "in ostaggio" per un'ora. Danneggiamento e interruzione di pubblico servizio sono i reati su cui si baserà la querela di Trenitalia. Le immagini delle telecamere sono già state acquisite.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

10 minuti fa, pm610 ha scritto:

 

ambecilleee! riporti quello che ho detto io e tutti iquotidiani!!!! scemmunitodisx!!!

L'incubo di ieri sera sul treno Regionale 5740 Venezia-Bassano del Grappa è durato quaranta minuti. I cinque nordafricani che si sono letteralmente impossessati del convoglio è riuscito a bloccare di fatto ogni via di uscita, nessuno poteva scappare mentre il treno era costretto a star fermo nella stazione di Castello di Godego.

Su quel treno c'era un imprenditore di Bassano intervistato dal Corriere della sera, tra i primi a raccontare cosa è accaduto: "Io e mia moglie eravamo andati a fare una passeggiata a Venezia - ha detto l'uomo - In treno, al rientro, siamo stati in balia di una baby-gang per quaranta minuti. Ho scattato delle foto, ma sono stato minacciato, abbiamo immediatamente schiacciato il tasto Sos. Ci immaginavamo un pronto intervento, invece per oltre quaranta minuti non è successo niente. Anzi, nel treno a porte chiuse, i bulli hanno alzato il livello di insulti e minacce e hanno addirittura imbracciato un estintore vuotandolo nel corridoio".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ripeto  su  quel  treno  c'eri  tu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

IL  direttoretto   è  sul   treno delle  bufale   e  da  buon  stuprato  mentale   continua  imperterrito   con  la  sua  cronaca   nera    solo  verso   gli  ALTRI  e  sopprattuto    dichiarando  che   è  tutta   colpa  della  sx,   ma  se  poi  qualcuno  lo  denuncia   per  calunnia  che  farà  ???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963