PER NON DIMENTICARE

Non dimentichiamo Genova 2001!

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi

La sera del 20 luglio di 19 anni fa la polizia torturò e ridusse in fin di vita decine di attiviste e attivisti del movimento altermondialista durante la macelleria messicana della Scuola Diaz. Due ore di violenze gratuite contro persone inermi, molte delle quali poche ore dopo subirono ulteriori supplizi nella caserma di Bolzaneto. Chi si macchiò di tali crimini nel migliore dei casi pagò con pene lievi, riuscendo comunque a far carriera grazie alla complicità degli apparati dello Stato, i quali garantirono protezioni e insabbiamenti. Il movimento altermondialista faceva paura per la sua imponenza e per la critica sistemica che portava, perciò durante le giornate di Genova 2001 lo Stato italiano decise di reprimerlo nel sangue, persino arrivando a sospendere i diritti costituzionali. I fatti di allora tornano nuovamente attuali alla luce delle criminali violenze poliziesche ai danni dei Neri e delle attiviste e degli attivisti in Stati Uniti, mostrando ancora una volta la non-neutralità e la natura coercitiva e violenta dello Stato nel contesto del conflitto sociale. I gravissimi fatti del G8 di Genova rimangono scolpiti nella nostra memoria, continuando a mantenere sempre alta l'idea che un altro mondo sia possibile ed estremamente necessario.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963