Un libro che mi porterò al mare: "Verso casa"

Ho letto questa recensione e ho deciso che sarà uno dei libri che leggerò in vacanza, si intitola: "Verso casa" e attraverso la storia di uno dei primi kibbutz narra la storia di Israele.

Il kibbutz è quello di Beth Afikim, dagli anni Venti alle grandi privatizzazioni degli anni Novanta. Una storia di giovani pionieri, di visionari, di sognatori che a tutto possono ambire, anche se in apparenza poco sanno fare e nulla possiedono tranne un’indomita forza di volontà.

I sette protagonisti nascono in Unione sovietica, dove si muovono in clandestinità. Sono perseguitati come pericolosi sovversivi: l’eresia sionista risulta intollerabile, agli occhi dei comunisti di Stalin. Emigrano in Palestina portando con sé, unico bagaglio, un idealismo ingenuo e quasi comico. Nel kibbutz regna un’asfissiante pervasività comunitaria e socialista, un senso dell’onestà disarmante, un disinteresse personale ai limiti dell’autolesionismo.

E’ bellissima la storia di Beth Afikim, poiché bellissima è la storia di Israele, dalla teorizzazione del sionismo ai primi pionieri, all’indipendenza dello stato, alla lotta per la sopravvivenza.

Se siete curiosi anche voi, poi fatemi sapere se vi è piaciuto. Buona Lettura!

Epopea di un luogo, epopea di una nazione: "Verso casa" di Assaf ...

https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2020/06/24/news/verso-casa-321388/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963