O’Cazzaro Napoletano / O’fratello Grimm...

Ognuno di noi molto probabilmente ora o tra qualche anno avrà a che fare con dei nipotini . I nipotini amano L molto le fiabe . Ce ne sarà una che diventerà un best seller e divertirà tantissimi i nostri affini . La fiaba si chiamerà : Le avventure di O’Cazzaro Napoletano . Vi si narra che a Napoli viveva un personaggio strano . Un “sotuttoio” de noartri che dava il meglio di se in un Barber Shop gestito dal coiffeur Carmine Petruzziello un home self Made men . Ci fu un anno che il mondo intero subì una terribile pandemia  chiamata Covid 19 che spedì al creatore molte centinaia di migliaia di individui . Fosforuccio ( questo era il none di battesimo del Cazzaro napoletano si appassiono’ molto di quella vicenda . Si appassiona’ a tal punto che iniziò a dare voti e giudizi un po’ a tutti quelli , esperti del ramo , che studiavano il fenomeno . Aveva si qualche esperto preferito , ma , in linea di massima , non solo non riponeva molta stima nei confronti della stragrande maggioranza di loro definendoli in tutti i modi dispregiativa possibile , ma un giorno addirittura , defini’ un nostro Premio Nobel , uno scienziato conosciuto ed apprezzato nel mondo , una fetecchia che avrebbe dovuto recarsi dal lui per ricevere una lezione privata . Io mi immagino la scena descritta in modo superbo dal fratello minore dei Grimm in una strada adiacente al centro di Mergellina : “Carle’ ( riferito al Nobel Carlo Rubbia ) facimm a guallera.  Aggia capi’ nucaz.z.p . Statte bono che ca ci penso io a esposizione “. Immagino la faccia di Rubbia nel trovarsi di fronte un energumeno che gli da dell’incompetente ( a un Premio Nobel , ahahahaha) . Ora vediamo quasi tutti i giorni i resoconti del Cazzaro che copiaincolla a tutto spiano i datiprovengono dal web e dai social corredati da altrettanti Copiaincollati calcoli astrusi , inverosimili ed inverificabili dati . Il “ successo “ gli ha dato alla testa visto che si mette sotto i piedi i Premi  Nobel e esimi Professori che hanno avuto l’onore di essere in prima pagina nelle piu’ Importanti riviste scientifiche del mondo . Ma quando non copiaincollava ecco i suggerimenti che il Cazzaro Napoletano distribuiva per “vincere “ il virus e con i quali voleva “sfidare “ e vincere un premio Nobel .  21 Febbraio 2020 ore 18,15 : .. non facciamo drammi e soprattutto evitiamo il panico. La miglior prevenzione consiste nell'igie personale e nel rinforzare le difese immunitarie. Prima di tutto SMETTERE IMMEDIATAMENTE DI FUMARE: il fumo abbassa le difese e soprattutto indebolisce i polmoni che sono, insieme ai reni, il principale bersaglio del coronavirus. Poi bere molto, dormire bene, fare attività fisica, esporsi molto al sole, consumare yogurt (per la flora batterica), brodo di pollo, frutta e verdure fresche, aglio, consumare pochi grassi animali e poca carne in genere (può contenere antibiotici che abbattono le difese), pochissimi zuccheri raffinati, pochissimo alcol e moderare il sale .     

21/2 2020 ore 18,53 ... vorrei aggiungere alla lista precedente due alimenti utili per il sistema immunitario: ananas e cavolfiore .                             Scusate , vado a scompisciarmi dalle risate e poi torno (forse).  Saluti 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Più facile col sig fosforo, vero ser torsolo di macaco pisano?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Più facile col sig fosforo, vero ser torsolo di macaco pisano?

Le opinioni anche se sciocche si rispettano,e poi chi può dire cosa è giusto o sbagliato?? La nostra perspicacia equivale a dire che.il sig.fosforo abbia dato idea,che il Corona virus in fondo è sopravvalutato, il suo tasso di mortalità non è elevato come si pensa o vogliono farci pensare ,prima di tutto ci sono le persone, ma in questo caso si fa anche una questione di numeri . Nella massa è possibile fare tutti i ragionamenti del caso, ma per i dati ufficiali  la stragrande maggioranza non e' nemmeno toccata dal virus , contiamo pure gli asintomatici,  quindi l'esposizione mediatica attorno e contorno ,si può dire benissimo  da panzanari

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963