boom di crimini.dati alla mano e del viminale!!

Se ne sono accordi anche quelli del governo. Uno studio Viminale mostra quello che tutti noi sapevamo già, e conferma i numeri degli anni scorsi: da agosto 2016 al luglio 2017 le denunce per tutti i reati sono state 839.496, di queste, 241.723 commessi da immigrati.

Se si considera il rapporto tra il numero di denunce e la popolazione (gli stranieri maschi in età di reato in Italia sono poco più dell’8%), gli immigrati hanno un tasso relativo di criminalità del 4,78% 5% (contro l’1,07% degli italiani). E sia chiaro, ci sono diversi tipi di reato. Una cosa è l’evasione fiscale, altra lo stupro per strada. Dove i migranti ‘battono’ gli italiani 10 a 1.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

30 minuti fa, director12 ha scritto:

Se ne sono accordi anche quelli del governo. Uno studio Viminale mostra quello che tutti noi sapevamo già, e conferma i numeri degli anni scorsi: da agosto 2016 al luglio 2017 le denunce per tutti i reati sono state 839.496, di queste, 241.723 commessi da immigrati.

Se si considera il rapporto tra il numero di denunce e la popolazione (gli stranieri maschi in età di reato in Italia sono poco più dell’8%), gli immigrati hanno un tasso relativo di criminalità del 4,78% 5% (contro l’1,07% degli italiani). E sia chiaro, ci sono diversi tipi di reato. Una cosa è l’evasione fiscale, altra lo stupro per strada. Dove i migranti ‘battono’ gli italiani 10 a 1.

Direttoretto , quando fai i copiaincolla falli per bene e completi. Va bene , *** ??            "  Eppure da un anno all’altro le percentuali dei reati commessi dagli stranieri hanno in gran parte un calo di qualche punto. Le stesse violenze sessuali, tanto alla ribalta della cronaca, passano dalle 1.569 (39,6%) - periodo 1.8.2015-31.7.2016 - a 1.478 (37,5%) dei dodici mesi dopo.  Più positivo il dato sui furti in abitazione: nonostante la percezione sociale opposta, quelli di soggetti non italiani diminuiscono dal 52 al 45%.

Nel frattempo già da luglio (-7%) e agosto (-17%) sono per la prima volta in diminuzione le domande di asilo: basti solo considerare che le 123.000 istanze del totale 2016 sono state il 47% in più dell’anno prima. Molti indicatori, insomma, sono positivi. Ma quelli a rischio sulla percezione di sicurezza rimangono ancora alti.

VAI AL SITO MOBILE

2016 Copyright

Il Sole 24 Ore

Tutti i diritti riservati

Informativa estesa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza coo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora