calcio
Calcio, tra amore e odio

29pqm8j.jpg
Il calcio è lo sport più bello perché è nello stesso tempo il più semplice e il più complesso.
Il più semplice perché chiunque può giocarci, non sono necessarie costose attrezzature, basta una palla e per le porte ci si arrangia. Non c'è nulla di più basilare, per un bambino, che correre dietro a una palla. Eppure, è anche il più complesso e la sua complessità deriva proprio da questa semplicità. Il calcio, infatti, consente una quantità e una combinazione di azioni di gioco pressoché infinita. In nessun altro sport si ricorre a tutto quanto il corpo per giocare (comprese le braccia, per i portieri). Il calcio è forse l'unico sport nel quale si usa anche la testa, ma anche gambe, petto, spalle e ovviamente piedi, ma ogni parte dei piedi, dorso, pianta, piatto, esterno, dita, tacco. Non ci sono limiti di spazio, ogni giocatore può occupare qualsiasi zona del campo (non avviene, ad esempio, nella pallavolo o nel tennis, ma avviene anche nella pallacanestro e in altri sport)... [CONTINUA]

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963