Un “eroe” caduto nella polvere ...!!

Il suo nome e’ Luigi  nonhomaivintounacausa De Magistris . Beh , parliamoci chiaro , la cosa era praticamente certa dal giorno che il Cazzaro di Napoli fece un endorsment nei suoi confronti auspicando che Luigino nonhomaivintounacausa si lanciasse nella battaglia politica italiana ed assumesse il ruolo di guida della sx italiana . Mi ricordo che feci un post dove dissi di aver visto Luigino che si toccava le pal le ma il Cazzaro mi rispose che mi ero sbagliato e mi ero confuso con Vincenzo Mangiafritture De Luca . Sia chiaro che non mi riferisco alla recente classifica dei Sindaci italiani che vede Luigi occupare una più che “onorevole “ posizione al centesimo posto tra i 105 totali solo 2 posizioni più in alto di un’altra “eroina” del Cazzaro partenopeo , la validissima , preparatissima ed onestissima sindaca di Roma Virginia orecchieasventola Raggi, ma alle condizioni economiche ed altro in cui versa la città di Napoli. Partiamo da una semplice considerazione : Luigi nonhovintomaiunacausa fa il Sindaco di Napoli da circa 10 anni e questo sgombra subito il campo dall’alibi del poco tempo disponibile per aggiustare le cose . Quando Luigi divento’ Sindaco , il debito dell’Amministrazione era di 800.000 euro . Ora , certificato dalla Corte dei Conti, il debito e’ salito a 2 miliardi e 700 mila euro . Insomma Luigi , ha “saccheggiato “ una città grazie ai suoi evidenti limiti culturali ed amministrativi , si e’ circondato di personaggi che in paragone il Cazzaro di Napoli e’ uno “statista”, ha escluso dall’amministrazione della città il meglio della classe dirigente preferendo il blocco sociale che gli consentisse di governare all’ombra dell’incompetenza. Insomma , ha portato Napoli alla bancarotta senza aver risolto 1 (uno) dei gravissimi problemi che l’affliggono ma , anzi , peggiorando e di tanto tutti i comparti relativi. I reati sono aumentati così come la delinquenza ha di nuovo preso possesso di interi rioni e a Napoli e’ iniziato il fenomeno delle baby gang. La disoccupazione in aumento nonostante Napoli sia al primo posto in Italia come percettrice di reddito di cittadinanza , abusivismo diffuso soprattutto in campo edilizio   . Situazione abitativa da tragedia , aumento della povertà , abbandono della popolazione scolastica ai primi posti italiani , carenza di strutture ricettive per la  terza età . Insomma potrei continuare ma mi fermo qui con una domanda : ma Luigi  nonhomaivintounacausa De Magistris , dove caz.z.o era ?  E se c’era dormiva ?? Ma dove caz.z.o ha speso i due miliardi di euro in più di deficit . Quasi quasi lo chiedo al  Cazzaro di Napoli che sa tutto nella speranza che mi legga e che mi possa rispondere . E nel frattempo che fare ?? Innanzi tutto , in un paese serio , Luigi, sarebbe sollevato di peso dalla scrivania di Sindaco ed a pedate nel Kulo inviato a spalare le saline in Nicaragua non prima di aver sequestrato la sua sontuosa abitazione napoletana . Dopodiché dichiarare il dissesto cittadino e chiedere un impegno collettivo ai cittadini affinché la città, piano piano, restituisca , tramite un piano economico ben articolato , il debito maturato nonostante i cospicui denari che la popolazione italiana le ha messo a disposizione da sempre . Eccheccazzo ...!! 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Urka.......il torsolo di macaco pisano s'è trasformato in Sherlock Holmes e ora scrive per un grande giornale : il Riformista.

Senza nominarlo però.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Strano !! Avrei scommesso che il Cazzaro napoletano mi avrebbe smentito ...!! Invece nisba !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963