le vie della cina sono infinite

Il falso miele made in Cina invade l’Italia. A lanciare l’allarme è la Cia-Agricoltori italiani che parla di un prodotto dal prezzo imbattile (1 euro contro i 4 di quello italiano), che “ha pesanti ricadute non solo sulla filiera ma su tutta l’agricoltura italiana, che dipende al 70 per cento dalle api nella loro funzione di impollinatori”. Non solo perché gli esperti parlano di un falso miele adulterato e miscelato con quello naturale per nascondere la contraffazione e difficile da rilevare ai controlli alle frontiere. Il miele made in Cina infatti è realizzato con l’aggiunta di sciroppo di zucchero e con metodologie di produzione non conformi alle norme europee.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

49 minuti fa, director12 ha scritto:

Il falso miele made in Cina invade l’Italia. A lanciare l’allarme è la Cia-Agricoltori italiani che parla di un prodotto dal prezzo imbattile (1 euro contro i 4 di quello italiano), che “ha pesanti ricadute non solo sulla filiera ma su tutta l’agricoltura italiana, che dipende al 70 per cento dalle api nella loro funzione di impollinatori”. Non solo perché gli esperti parlano di un falso miele adulterato e miscelato con quello naturale per nascondere la contraffazione e difficile da rilevare ai controlli alle frontiere. Il miele made in Cina infatti è realizzato con l’aggiunta di sciroppo di zucchero e con metodologie di produzione non conformi alle norme europee.

 

Ciao Direttore da d/b e buon lunedì sera. Il miele che compero è solo quello italiano. Anzi solo Veneto (zona bosco Montello vallata Piave). Faccio eccezione per il miele originale siciliano poiché il panettiere è di origine siciliane ed è di sua produzione). Il miele Veneto costa dieci euro al chilo, quello vero Veneto. NON può scendere sotto questo livello. Il miele cinese è fatto con sciroppo di zucchero. Prova a fare due conti. Costo del barattolo, tappo, etichetta, iva, trasposto, guadagni per produttore, magazziniere, commerciante, ed altro … il contenuto rimane solamente chimica di basso livello. Attenzione anche all'olio, al formaggio, al prosciutto e salame, ed altri prodotti alimentari. I prodotti made in cina sono come il virus cinese, … producono danni. Tra breve ci sarà anche un vaccino made in cina, e sarà un pericolo, come lo sono gli altri prodotti gemelli che hanno causato il virus. Tra breve il signor “soldatino vestito da marinaio”, “sei uno zero”, “uno tre cinque”, “due due due” (ex cinque cinque cinque) ed altri scara/faggi simili inizieranno la loro propria polemica personale. 

 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

I prodotti made in cina sono come il virus cinese, …

 

Quale virus cinese?

Cosa vorresti insinuare, scara faggio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

 

Tra breve ci sarà anche un vaccino made in cina, e sarà un pericolo

 

E questo chi lo dice? Il mangiatore di ciliegie sprezzante delle regole che voleva mettere i pannelli in... metano (che é un gas)?

A ridicoloooooo xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, lelotto2 ha scritto:

Quale virus cinese?

Cosa vorresti insinuare, scara faggio?

1 ora fa, lelotto2 ha scritto:

E questo chi lo dice? Il mangiatore di ciliegie sprezzante delle regole che voleva mettere i pannelli in... metano (che é un gas)?

A ridicoloooooo xD

 

 

Gentile signor “trentotto”, anzitutto mi scuso per non avere LEI riportato in carattere maiuscolo nella lista dei sapienti e dei saccenti. Mi scuso, prometto che farò maggiore attenzione e riporterò il suo nome (signor trentotto) al primo posto. Lei parla di “pannelli in metano” … neppure sono in grado di sapere che esistessero, come potevo elencarli se neppure conoscevo la loro esistenza. Signor Trentotto, lei dice di riportare sempre il “robjnetto” (mi scusi la fonte ove procuro le mie notizie). Ora domando - ove lei ha riempito la propria campana. Forse dal grammofono amplificato con il cane davanti, come ricorda una storica casa discografica in vinile. Mi scusi ancora signor “trentotto”, mi avevano detto che si trattava di un virus cinese partito dalla cina ed io ho creduto. Lei che ha studiato più della mia umile terza media (promosso per “V.d.C.” al secondo tentativo – cosa significa “v.d.c.” a fianco della dicitura sufficiente, non bastava scrivere sufficiente al secondo tentativo) – potrebbe spiegare quale origine ha avuto il virus. Se non è cinese, come ha fatto a partire dalla cina. - in chiusura provi a documentarsi quale fosse il celebre ingegnere che usava proprio il vocabolo “robjnetto” e scoprirà quale è stato uno dei miei lavori nel passato. Buona serata signor “trentotto” le sono … creditore / debitore (quale differenza esiste) … per la sua saggezza e proprietà lessicale attraverso le quali mi istruisce il giorno prima della notte. Come avrà notato il mio periodare è semplice, umile, mai offensivo Beato lei che ha sudato e studiato, permettendosi così una vasta proprietà di vocabolari dei quali io non dispongo. 

                

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Desidero in chiusura tranquillizzare il signor “trentotto” , della chimica cinese non so da che parte collocarla, porvi lei signor “trentotto” a sperimentarla per primo. Forse i volontari vengono retribuiti. Mi permetto di consigliare alla sua distinta persona una cura a base di “tanax”, una supp osta da un grammo mattina e sera a digiuno, quindi prima dei pasti. La terapia va protratta per circa tre giorni, per un totale di sei sup poste di “tanax” da un grammo ciascuna. Il farmaco è mutuabile tramite normale ricetta medica.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

corre voce, si dice, che i cinesi della cina stiano preparando il prossimo virus che si chiamerà ventidue - aspetto che il signor "trentotto" beva acqua di fonte e dopo essersi abbeverato ( scusa dissetato) risponda sulla qualità del vino e della birra.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/6/2020 in 18:46 , dune-buggi ha scritto:

 

Ciao Direttore da d/b e buon lunedì sera. Il miele che compero è solo quello italiano. Anzi solo Veneto (zona bosco Montello vallata Piave). Faccio eccezione per il miele originale siciliano poiché il panettiere è di origine siciliane ed è di sua produzione). Il miele Veneto costa dieci euro al chilo, quello vero Veneto. NON può scendere sotto questo livello. Il miele cinese è fatto con sciroppo di zucchero. Prova a fare due conti. Costo del barattolo, tappo, etichetta, iva, trasposto, guadagni per produttore, magazziniere, commerciante, ed altro … il contenuto rimane solamente chimica di basso livello. Attenzione anche all'olio, al formaggio, al prosciutto e salame, ed altri prodotti alimentari. I prodotti made in cina sono come il virus cinese, … producono danni. Tra breve ci sarà anche un vaccino made in cina, e sarà un pericolo, come lo sono gli altri prodotti gemelli che hanno causato il virus. Tra breve il signor “soldatino vestito da marinaio”, “sei uno zero”, “uno tre cinque”, “due due due” (ex cinque cinque cinque) ed altri scara/faggi simili inizieranno la loro propria polemica personale. 

 

VAFFANKULO......punto.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora